Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Circuito comandi rilanciato con relè ?? (EN 60204-1)

Progettazione, esercizio, manutenzione, sicurezza, leggi, normative...

Moderatori: Foto Utentesebago, Foto UtenteMike, Foto Utentelillo, Foto UtenteMASSIMO-G

0
voti

[1] Circuito comandi rilanciato con relè ?? (EN 60204-1)

Messaggioda Foto Utentebettu » 2 apr 2020, 16:16

Salve a tutti.

Ho alcune macchine molto vecchie, tutte da revisionare dal punto di vista elettrico.
In particolare, l' Ente Certificatore non vorrebbe tensioni sulla portella dei quadri superiori a 24 V, perché teme che se si rompe qualcosa all'interno e un filo tocca il metallo si possa avere una tensione pericolosa sulla carcassa, specialmente sul davanti dove uno ha spesso le mani.
Tutte le bobine dei contattori e dei relè sono comandate a 115 VAC, così come le spie di segnalazione, e il circuito è alimentato da trasformatore dedicato 400/115 VAC col secondario a terra.

Cambiare tutto questo circuito e metterlo a 24 V significherebbe dover sostituire tutti questi componenti, e non sono pochi...
L'idea sarebbe quindi quella di inserire un trasformatore o un alimentatore a 24 V (AC o DC poco inporta) dedicato alla sola pulsanteria sulla porta, e tutti i segnali dei pulsanti rilanciarli tramite relè a 24 V, che di fatto non devono fare altro che andare a "ripetere" quelli che sono i contatti normalmente aperti o chiusi dei pulsanti stessi.
Almeno così facendo non bisogna scablare il 90% del quadro ma solo la parte ausiliaria...

MI chiedo se questa soluzione è ammessa dalla 60204-1, nel senso che se vado a comandare l'arresto tramite un relè, il qualè è a sua volta comandato dal pulsante, se il relè si brucia o si "incolla" non mi arresta più niente e si crea una situazione di pericolo che prima, con il solo pulsante, non c'era.
Avatar utente
Foto Utentebettu
5 3
 
Messaggi: 9
Iscritto il: 30 giu 2012, 7:17

2
voti

[2] Re: Circuito comandi rilanciato con relè ?? (EN 60204-1)

Messaggioda Foto Utenteattilio » 2 apr 2020, 18:37

Una volta c'era l'usanza di ponticellare la portella alla carpenteria del quadro e alla barra di terra se sul pannello si trovavano comandi non in bassissima tensione.

Fare una verifica della continuità tra portella e barra di terra con iniezione di corrente a 200 mA mi sembrerebbe la soluzione più indolore.

Edit: se hai comandi di emergenza non puoi rilanciarli con un comune relè
Ognuno sta solo sul cuor della terra
trafitto da un raggio di sole:
ed è subito sera


Salvatore Quasimodo
Avatar utente
Foto Utenteattilio
59,8k 8 12 13
free expert
 
Messaggi: 8827
Iscritto il: 21 gen 2007, 14:34

0
voti

[3] Re: Circuito comandi rilanciato con relè ?? (EN 60204-1)

Messaggioda Foto UtenteAria » 2 apr 2020, 20:17

Parto dal presupposto che essendo una macchina la legislazione di riferimento è la direttiva macchine.
Mi chiedo quindi se non sia possibile garantire la protezione dei contatti indiretti tramite interruzione di corrente, cosa tra l'altro permessa nella normativa che tu citi.
Avatar utente
Foto UtenteAria
201 6
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 182
Iscritto il: 6 lug 2019, 8:53

0
voti

[4] Re: Circuito comandi rilanciato con relè ?? (EN 60204-1)

Messaggioda Foto Utentebettu » 7 apr 2020, 15:11

Salve a tutti, e innanzitutto grazie per le risposte.
Entrambi i vostri suggerimenti sono, almeno per quel che riguarda il mio personale modo di vedere le cose, in linea con quanto di solito faccio e/o vedo fare anche da altra gente ben più esperta di me...

Il problema, in questo caso particolare, nasce da quella che secondo me è una interpretazione troppo esasperata della normativa da parte dell' incaricato di un noto Ente Certificatore, che pretende la protezione PELV sui comandi della portella, come citato al punto 6 della norma in oggetto dove vengono elencate le varie e possibili soluzioni di protezione dai contatti diretti e indiretti e i modi in cui applicarle.
La soluzione richiesta da questa persona, certamente, è in accordo con la norma ma questo non implica che sia l'unica applicabile!!!
Anche perché, altrimenti, almeno il 90% dei quadri su cui metto le mani sarebbero da rottamare.

Per quanto riguarda il pulsante di emergenza, dato che va sostituito anche il relè di sicurezza che ormai è obsoleto, se ne monterà uno alimentato a 24 V e in tal modo, ci fosse anche presenza di tensione sui cavi del pulsante, più dei 24 V di alimentazione non me li ritrovo e rientro quindi nei paramentri richiesti.
Intelligente comunque l' edit di Attilio, perché "repetita iuvant".
Avatar utente
Foto Utentebettu
5 3
 
Messaggi: 9
Iscritto il: 30 giu 2012, 7:17

0
voti

[5] Re: Circuito comandi rilanciato con relè ?? (EN 60204-1)

Messaggioda Foto Utenteattilio » 7 apr 2020, 16:43

A volte gli enti certificatori perdono un po' il senso della realtà.
Se vuoi evitare "l'accrocco" l'unica strada è quella di verificare e dimostrare che il collegamento a terra delle masse sia idoneo alla protezione dai contatti indiretti attraverso l'intervento delle protezioni.

Il secondario degli ausiliari è 0-110 V o 55-55 V?
Ognuno sta solo sul cuor della terra
trafitto da un raggio di sole:
ed è subito sera


Salvatore Quasimodo
Avatar utente
Foto Utenteattilio
59,8k 8 12 13
free expert
 
Messaggi: 8827
Iscritto il: 21 gen 2007, 14:34

0
voti

[6] Re: Circuito comandi rilanciato con relè ?? (EN 60204-1)

Messaggioda Foto Utentebettu » 17 apr 2020, 8:36

Ciao Attilio,
L'alimentazione ausiliaria è 0-110 V, comunque - visto che l'accrocco dovrebbe farlo contento senza contraddire alcuna norma - non ho interesse a originare situazioni di scontro per mere questioni di principio. E non sono nemmeno sicuro che se ne convincerebbe... ;-P
Avatar utente
Foto Utentebettu
5 3
 
Messaggi: 9
Iscritto il: 30 giu 2012, 7:17

0
voti

[7] Re: Circuito comandi rilanciato con relè ?? (EN 60204-1)

Messaggioda Foto UtenteAria » 17 apr 2020, 21:36

È una scelta, sembra un po' un calarsi le brache senza voler troppo controbattere il burocrate. Magari potresti insegnargli qualcosa.
Avatar utente
Foto UtenteAria
201 6
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 182
Iscritto il: 6 lug 2019, 8:53


Torna a Impianti, sicurezza e quadristica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 31 ospiti