Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

presa elettrica a 30V e non a 230V

Progettazione, esercizio, manutenzione, sicurezza, leggi, normative...

Moderatori: Foto Utentesebago, Foto UtenteMike, Foto Utentelillo, Foto UtenteMASSIMO-G

0
voti

[1] presa elettrica a 30V e non a 230V

Messaggioda Foto Utentefranzellin » 14 apr 2020, 9:37

Buongiorno a tutti,

in un appartamento dove tutto funziona , mi ritrovo ad avere una presa elettrica ed un interruttore vicini, che non funzionano

misuro la tensione e mi accorgo che hanno solo 30V AC invece che 230V

?1) pensavo che in un impianto si potesse avere solo 0 VAC , come errore, non che ci fosse un po' di elettricità, cosa puo' provocare questo problema

?2) come faccio a scoprire dove é il problema? non ho la minima idea di come fare...

confido come sempre in una Vostra soluzione - grazie - renato
Avatar utente
Foto Utentefranzellin
5 2
 
Messaggi: 44
Iscritto il: 21 mar 2009, 19:01

0
voti

[2] Re: presa elettrica a 30V e non a 230V

Messaggioda Foto Utenteedgar » 14 apr 2020, 10:29

Cosa hai usato per misurare la tensione? I tester digitali hanno impedenze abbastanza elevate e potrebbero misurare potenziali strani magari per accoppiamento con i fili adiacenti
Avatar utente
Foto Utenteedgar
6.367 3 5 8
Master
Master
 
Messaggi: 3212
Iscritto il: 15 set 2012, 22:59

0
voti

[3] Re: presa elettrica a 30V e non a 230V

Messaggioda Foto Utentefranzellin » 14 apr 2020, 11:06

Capperi,

ho smontato la presa e la tensione misurata sui 2 fili con un tester digitale classico rettangolare segna 0 VAC
misurato con tester digitale tipo penna mi segna 30 VAC

mai avrei pensato di avere 2 valori diversi...

?1 cosa potrei fare per scoprire dove un filo si é staccato, sapendo che non so dove passano e partono i fili?
Avatar utente
Foto Utentefranzellin
5 2
 
Messaggi: 44
Iscritto il: 21 mar 2009, 19:01

1
voti

[4] Re: presa elettrica a 30V e non a 230V

Messaggioda Foto Utenteattilio » 14 apr 2020, 11:12

Quello a penna non è un tester (voltmetro). Non misura la differenza di potenziale tra due punti ma semplicemente "capta" (rileva mi sembra un parolone per il tuo "oggetto") la presenza di tensione. Quindi il mio consiglio è di buttare quel coso e fare affidamento alla lettura del tester, indipendentemente dal fatto che sia rettangolare o rotondo.

Edit: se il rilevatore "suona" ma il tester segna 0 V, è facile che si sia staccato/scollegato il neutro da qualche parte.
Ognuno sta solo sul cuor della terra
trafitto da un raggio di sole:
ed è subito sera


Salvatore Quasimodo
Avatar utente
Foto Utenteattilio
59,8k 8 12 13
free expert
 
Messaggi: 8827
Iscritto il: 21 gen 2007, 14:34

0
voti

[5] Re: presa elettrica a 30V e non a 230V

Messaggioda Foto Utenterichiurci » 14 apr 2020, 11:12

Sai quando è avvenuto il distacco?

L'unico modo è iniziare a estrarlo controllando quale filo nel quadro inizia a muoversi.

Puoi sperare che i cavi partano da una presa vicina e che il distacco sia in corrispondenza di un morsetto, difficile che un cavo elettrico si apra "a metà percorso"
Avatar utente
Foto Utenterichiurci
29,1k 7 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 7963
Iscritto il: 2 apr 2013, 16:08

0
voti

[6] Re: presa elettrica a 30V e non a 230V

Messaggioda Foto Utentemir » 14 apr 2020, 11:44

franzellin ha scritto: cosa potrei fare per scoprire dove un filo si é staccato, sapendo che non so dove passano e partono i fili?

Da qui la vedo dura, fornirti delle indicazioni mirate.
Posso suggerirti di verificare, se nell'ambiente dove è presente la presa, sia presente anche una scatola di derivazione (se non è stata coperta da rasatura e/o carta da parati),o in una delle pareti delle stanze vicine.
Questo perché con buone probabilità,i conduttori che servono la presa in questione, verranno senz'altro da una derivazione in una scatola di derivazione.
Attenzione !! una volta individuata una scatola di derivazione, dove si potrebbe trovare il collegamento della presa in questione, prima di verificare se i conduttori che servono la presa vengano da lì .. TOGLIERE TENSIONE ALL'IMPIANTO APRENDO GLI INTERRUTTORI DI QUADRO..TUTTI !!
La verifica dei conduttori, va fatta IN ASSENZA DI TENSIONE DI RETE per evitare il PERICOLO DI ELETTROCUZIONE.
Fermo restando, che se non si è sicuri/esperti tali da poter lavorare in SICUREZZA è consigliabile INTERPELLARE UN ELETTRICISTA . ;-)
I circuiti sono controcorrente. Seguono sempre la massa

-Per rispondere utilizza il tasto [RISPONDI] e non il tasto [CITA], grazie.-
Avatar utente
Foto Utentemir
61,4k 9 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 20668
Iscritto il: 19 ago 2004, 21:10

0
voti

[7] Re: presa elettrica a 30V e non a 230V

Messaggioda Foto Utentefranzellin » 14 apr 2020, 12:10

ok,

apro le prese piu' vicine al quadro una dopo l'altra , vi sapro' dire
Avatar utente
Foto Utentefranzellin
5 2
 
Messaggi: 44
Iscritto il: 21 mar 2009, 19:01

0
voti

[8] Re: presa elettrica a 30V e non a 230V

Messaggioda Foto Utentemir » 14 apr 2020, 12:24

franzellin ha scritto:apro le prese piu' vicine al quadro una dopo l'altra ,

Ma no.Non credo che le prese siano tutte in cascata .. :D
Devi partire dalla stanza/presa a ritroso .. esempio possibile (troppo facile :D )..
I circuiti sono controcorrente. Seguono sempre la massa

-Per rispondere utilizza il tasto [RISPONDI] e non il tasto [CITA], grazie.-
Avatar utente
Foto Utentemir
61,4k 9 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 20668
Iscritto il: 19 ago 2004, 21:10

0
voti

[9] Re: presa elettrica a 30V e non a 230V

Messaggioda Foto Utentefranzellin » 14 apr 2020, 12:52

si, intendevo dire a ritroso - grazie
Avatar utente
Foto Utentefranzellin
5 2
 
Messaggi: 44
Iscritto il: 21 mar 2009, 19:01


Torna a Impianti, sicurezza e quadristica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 17 ospiti