Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Chiarimento su manutenzione ordinaria

Progettazione, esercizio, manutenzione, sicurezza, leggi, normative...

Moderatori: Foto Utentelillo, Foto UtenteMASSIMO-G, Foto Utentesebago, Foto UtenteMike

0
voti

[1] Chiarimento su manutenzione ordinaria

Messaggioda Foto Utenteale112002 » 17 apr 2020, 8:18

Buongiorno a tutti, volevo qualche chiarimento in merito al tipo di manutenzione a cui sottoporre un impianto elettrico, nello specifico quali attività vanno svolte per effettuare la manutenzione ordinaria? quali mezzi e attrezzature sono necessarie? Anche per la manutenzione ordinaria sono necessarie le procedure di sicurezza del dgls 81/2008?
Sono un po' confuso perché non ho ben capito se per manutenzione ordinaria si intende l' intervento sporadico in caso di guasto oppure si tratta di un qualcosa che va fatto regolarmente?

Grazie.
Avatar utente
Foto Utenteale112002
15 2
 
Messaggi: 46
Iscritto il: 6 dic 2014, 14:11

0
voti

[2] Re: Chiarimento su manutenzione ordinaria

Messaggioda Foto Utentelillo » 17 apr 2020, 9:42

ciao,
non ho tempo ora di risponderti esaustivamente, ma:
le attività da svolgere sono perfettamente elencate nella guida CEI 0-10, con esempi di schede di rapporto in allegato.
sono necessari tutti i mezzi e gli attrezzi del caso, regolari DPI, strumentazione adeguata per prove e misure.
le procedure di sicurezze sono da applicarsi sempre, in particolar modo per effettuare lavori in tensione o in prossimità.
la manutenzione ordinaria si esegue regolarmente, con cadenze stabilite in accordo con il datore di lavoro.
non è necessaria l'emissione di una Di.Co., ma solo di registrare opportunamente gli interventi.
Avatar utente
Foto Utentelillo
18,7k 7 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 3658
Iscritto il: 25 nov 2010, 11:30
Località: Nuovo Mondo

0
voti

[3] Re: Chiarimento su manutenzione ordinaria

Messaggioda Foto Utenteale112002 » 17 apr 2020, 10:11

Grazie per la risposta, io avevo trovato questo secondo te è corretto?

La manutenzione ordinaria è definita dal DM 37/2008; si intendono quegli interventi che servono a mantenere efficiente il funzionamento di un’ impianto elettrico e che non vanno a modificarne le caratteristiche e la destinazione d’uso. Un’ esempio può essere la sostituzione di una lampada fulminata, un’ interruttore difettoso. E’ necessario personale tecnicamente qualificato ma non necessariamente abilitato, non c’è obbligo né di progettazione né di rilasciare la dichiarazione di conformità.
La manutenzione va eseguita rispettando quanto previsto dal D.lgs 81/08, testo unico sulla salute e sicurezza sul lavoro.
Una procedura di manutenzione si compone delle seguenti fasi:
1. fase preparatoria;
2. esame della documentazione;
3. modalità esecutive ed approntamento delle attrezzature;
4. autorizzazione alla manutenzione;
5. esecuzione della manutenzione;
6. registrazione e riconsegna dell’impianto;
Avatar utente
Foto Utenteale112002
15 2
 
Messaggi: 46
Iscritto il: 6 dic 2014, 14:11

0
voti

[4] Re: Chiarimento su manutenzione ordinaria

Messaggioda Foto Utentelillo » 17 apr 2020, 10:17

si, mi sembra corretta.
Avatar utente
Foto Utentelillo
18,7k 7 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 3658
Iscritto il: 25 nov 2010, 11:30
Località: Nuovo Mondo

0
voti

[5] Re: Chiarimento su manutenzione ordinaria

Messaggioda Foto Utenteale112002 » 17 apr 2020, 10:26

Scusa ancora, io poi ho scritto questo, voglio essere sicuro che sia giusto perché la guida CEI 0-10 mi pare non sia proprio uguale, in ogni caso devo menzionarla?

Analizzando nel dettaglio ogni singola fase il tecnico incaricato della manutenzione deve:
1. consultare il registro degli interventi di manutenzione per poter ricostruire gli inconvenienti già accaduti;
2. Analizzare la documentazione in particolare dall’analisi degli schemi unifilari di potenza si può risalire alla porzione di impianto elettrico interessata, e quindi definire l’impatto dovuto a manovre di esercizio necessarie a mettere fuori tensione le apparecchiature alle quali si deve accedere;
3. Una volta individuata la tipologia di intervento è necessario elaborare la strategia manutentiva per ridurre i tempi di effettuazione, predisporre le attrezzature, gli utensili speciali e quelli di routine atti ad eseguire le operazioni manutentive; la strumentazione deve essere robusta, leggera, semplice e di impiego veloce;
4. Richiedere l’ autorizzazione al preposto dell’ impianto elettrico stabilendo le modalità, i tempi, le prescrizioni di sicurezza e il numero di addetti al servizio elettrico necessario ad eseguire l’intervento a supporto del tecnico incaricato della manutenzione;
5. Prima di eseguire l’intervento manutentivo è necessario adottare misure preventive di sicurezza, in particolare:
• si deve togliere l’alimentazione alla parte di impianto interessata dal guasto agendo dal quadro elettrico generale, bloccandolo con apposito lucchetto personale;
• segnalare l’area in cui si interviene tramite transenne, nastri, cartelli;
• Verificare che i DPI e le attrezzature siano in buono stato; Tutti i DPI devono essere conformi alle relative norme di riferimento e pertanto devono: essere adeguati ai rischi da prevenire, senza comportare di per sé un rischio maggiore; tenere conto delle esigenze ergonomiche e di salute del lavoratore.
DPI da utilizzare per l’intervento in sicurezza sono: scarpe antinfortunistiche; caschi di protezione; guanti; visiera se necessaria.
L’esecuzione della manutenzione consiste nell’ effettuare prove di misurazione, ispezioni, esecuzione di lavori di pulizia, di riparazione e di sostituzione. Gli attrezzi e gli strumenti necessari per questo generi di interventi sono:
• multimetro, pinza amperometrica ed altri strumenti di misura per grandezze elettriche;
• Attrezzi vari isolati o isolanti (forbici, pinze, tronchesine, cacciaviti)
• Ricambi di uso comune come fusibili, morsetti elettrici, minuterie varie;
• Scale portatili
Un’ altra importante fase della manutenzione consiste nell’ approvvigionamento dei ricambi necessari, che al momento delle varie manutenzioni dovranno essere disponibili e che devono quindi essere ordinati per tempo in modo da avere una scorta di materiali.
Avatar utente
Foto Utenteale112002
15 2
 
Messaggi: 46
Iscritto il: 6 dic 2014, 14:11

0
voti

[6] Re: Chiarimento su manutenzione ordinaria

Messaggioda Foto Utentelillo » 17 apr 2020, 10:31

mi sembra corretto anche questo.
la guida CEI 0-10 da indicazioni in merito.
disallinearti al livello semantico non lo vedo un gran problema.
l'importante è effettuare il proprio lavoro a regola d'arte, con diligenza e in sicurezza.
il resto è lana caprina.
O_/
Avatar utente
Foto Utentelillo
18,7k 7 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 3658
Iscritto il: 25 nov 2010, 11:30
Località: Nuovo Mondo

1
voti

[7] Re: Chiarimento su manutenzione ordinaria

Messaggioda Foto Utenteale112002 » 17 apr 2020, 10:43

Ti ringrazio,voglio essere il più preciso possibile perché si tratta di una relazione quindi non voglio dire baggianate :D
Avatar utente
Foto Utenteale112002
15 2
 
Messaggi: 46
Iscritto il: 6 dic 2014, 14:11

0
voti

[8] Re: Chiarimento su manutenzione ordinaria

Messaggioda Foto Utenteale112002 » 17 apr 2020, 14:39

Probabilmente è fuori tema però visto che ci sono volevo chiedere ancora, le fasi operative comprensive di collaudo degli impianti elettrici riqualificati quali sono?, quali sono i rischi per ciascuna fase? nel senso rischi per la sicurezza? si deve far sempre riferimento a quanto detto per la manutenzione ordinaria?
Non so la domanda che mi è stata posta è un po strana perché non si capisce se vuole le fasi di realizzazione di un' impianto ex novo oppure solo dopo la riqualificazione energetica, perché chiede di ipotizzare!

In ogni caso come riqualificazione avevo pensato a delle lampade a led comandate da centraline che regolano la luminosità in base alla luce ambientale e alla presenza di persone, parliamo di un' edificio adibito ad uffici.
Avatar utente
Foto Utenteale112002
15 2
 
Messaggi: 46
Iscritto il: 6 dic 2014, 14:11

0
voti

[9] Re: Chiarimento su manutenzione ordinaria

Messaggioda Foto Utenteiosolo35 » 18 apr 2020, 6:32

Sarebbe anche il caso di elencare i requisiti che devono possedere le persone che svolgono questi interventi, nel caso in cui vengano realizzati da personale dipendente. Ricordo che vige il d.lgs.81/08 e nell'art.82 è ben chiaro che certi lavori possono essere eseguiti solo da personale "idoneo", in possesso (oltre che dell'autorizzazione del D.L.) delle conoscenze normative per poter eseguire eventuali lavori elettrici.
non ci sono problemi, ma solo soluzioni
Avatar utente
Foto Utenteiosolo35
43,6k 7 11 12
Master
Master
 
Messaggi: 3544
Iscritto il: 15 mar 2012, 15:34
Località: Trento

0
voti

[10] Re: Chiarimento su manutenzione ordinaria

Messaggioda Foto Utenteale112002 » 18 apr 2020, 8:55

Buongiorno e grazie per la risposta ma per fasi operative cosa si intende? esiste un' elenco ben preciso?
Avatar utente
Foto Utenteale112002
15 2
 
Messaggi: 46
Iscritto il: 6 dic 2014, 14:11

Prossimo

Torna a Impianti, sicurezza e quadristica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 62 ospiti