Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Motore DC con spazzole - assorbimento e velocità

Elettronica lineare e digitale: didattica ed applicazioni

Moderatori: Foto Utentecarloc, Foto Utenteg.schgor, Foto UtenteDirtyDeeds, Foto UtenteIsidoroKZ, Foto UtenteBrunoValente

0
voti

[21] Re: Motore DC con spazzole - assorbimento e velocità

Messaggioda Foto UtenteAlan18 » 20 apr 2020, 20:14

Ah ok, ho corretto lo schema e penso che ora vada bene. Datemi conferma per favore. Non voglio far drizzare i capelli a nessuno, ma purtroppo nella vita ho studiato tutt'altro e mi sono affacciato a questo mondo da qualche mese, partendo da zero assoluto, perché l'argomento mi ha sempre incuriosito. Mi sto facendo strada consultando siti, il forum dedicato di arduino (che tra l'altro, per discussioni che esulano quella scheda, consigliano proprio questo forum) e seguendo diversi canali su youtube...ed ora seguendo questo forum.
Si, ovviamente chiedo il vostro aiuto, mi piacerebbe realizzare una scheda di controllo, se possibile che abbia come base lo schema che allego. Ma comunque ogni consiglio è ben accetto, specie se ci sono strade migliori.
Grazie.
PS Mi sono appena accorto che manca la connessione sul negativo del motore....fate conto che c'è il pallino.
Avatar utente
Foto UtenteAlan18
5 2
 
Messaggi: 32
Iscritto il: 8 mar 2020, 13:11

0
voti

[22] Re: Motore DC con spazzole - assorbimento e velocità

Messaggioda Foto UtenteBrunoValente » 20 apr 2020, 21:25

Perché hai messo C3?
Avatar utente
Foto UtenteBrunoValente
33,0k 7 10 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 6430
Iscritto il: 8 mag 2007, 14:48

0
voti

[23] Re: Motore DC con spazzole - assorbimento e velocità

Messaggioda Foto UtenteAlan18 » 20 apr 2020, 22:30

BrunoValente ha scritto:Perché hai messo C3?

Così mi era stato consigliato qualche tempo fa su un secondo progetto di Arduino su cui stavo lavorando. In quel caso il motore era una piccola pompa. Mi è stato detto che il diodo ed il condensatore servono per confinare le extracorrenti ed i disturbi elettromagnetici dovuti al tipo di carico che è induttivo. Mi è stato inoltre consigliato di posizionarli il più vicino possibile al carico per limitare la propagazione di tali disturbi lungo il cavo.
Avatar utente
Foto UtenteAlan18
5 2
 
Messaggi: 32
Iscritto il: 8 mar 2020, 13:11

0
voti

[24] Re: Motore DC con spazzole - assorbimento e velocità

Messaggioda Foto Utentemarioursino » 20 apr 2020, 23:40

Il PWM sul motore funziona proprio grazie alla sua natura induttiva, non mettergli condensatori..
Avatar utente
Foto Utentemarioursino
4.422 3 9 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 1437
Iscritto il: 5 dic 2009, 4:32

0
voti

[25] Re: Motore DC con spazzole - assorbimento e velocità

Messaggioda Foto UtenteAlan18 » 21 apr 2020, 7:44

In effetti il consiglio che avevo seguito era riferito ad un circuito il cui pilotaggio del motore non era basato su PWM, ma era gestito da un transistor in modalità on/off.
Tra l'altro ho trovato una discussione su questo forum di Settembre dove si parla proprio dell'opportunità di porre un condensatore in parallelo al motore.
In pratica, serve solo nel caso in cui il pilotaggio non sia con PWM, altrimenti è addirittura controproducente.
Ho scoperto una cosa nuova.
Per il resto, il mio circuito potrebbe andar bene?
Grazie
Avatar utente
Foto UtenteAlan18
5 2
 
Messaggi: 32
Iscritto il: 8 mar 2020, 13:11

0
voti

[26] Re: Motore DC con spazzole - assorbimento e velocità

Messaggioda Foto UtenteGirogiro » 21 apr 2020, 8:26

[code][/code]
marioursino ha scritto:Il PWM sul motore funziona proprio grazie alla sua natura induttiva, non mettergli condensatori..


...cioè funziona alla pari come uno switching .....?!
http://www.raffaeleilardo.it/swpwsp.htm
...che quegli integrati li si possono usare per il controllo di motori con dinamo tachimetrica
Avatar utente
Foto UtenteGirogiro
103 1 6
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 235
Iscritto il: 20 gen 2020, 14:22

0
voti

[27] Re: Motore DC con spazzole - assorbimento e velocità

Messaggioda Foto UtenteAlan18 » 21 apr 2020, 16:54

Ma quindi, a parte quel condensatore C3 da togliere, posso pensare alla realizzazione pratica della scheda?
In tal caso avrei bisogno di qualche dritta sul dimensionamento dei componenti, in particolare su Q1 e D3. Ovviamente non chiedo la pappa pronta, ma vorrei sapere quali parametri tenere in considerazione.
Se non ho capito male Q1 deve avere una Ic pari, anzi un po' superiore (di quanto?) della I che scorrerà su quel ramo. Tenendo presente che il motore assorbe, come abbiamo detto 150w a pieno carico, in regime di massima coppia, lavorando con una tensione di 12V. Quindi siamo a 12,5A. Come altro parametro è da considerare alla tensione tra collettore ed emettitore, cioè la Vce, che in questo caso è 12V. Se le mie considerazioni sono corrette, quali altri parametri devo valutare? Come stabilisco la resistenza di base?
Per quanto riguarda il diodo, credo che vada considerata la tensione e la corrente max supportata sia in polarizzazione diretta che inversa, ma qui sono un po' confuso dalle varie sigle Vrrm, Vrwm ecc....
Poi ho letto anche qualcosa circa la velocità di commutazione, ma non ho ben capito come calcolare il valore corretto. Immagino che riguardi la frequenza dell'onda quadra generata dall'integrato.
Scusate la lunghezza, ma i dubbi sono tanti e confido nelle vostre conoscenze.
Grazie a tutti.
Avatar utente
Foto UtenteAlan18
5 2
 
Messaggi: 32
Iscritto il: 8 mar 2020, 13:11

0
voti

[28] Re: Motore DC con spazzole - assorbimento e velocità

Messaggioda Foto UtenteGirogiro » 21 apr 2020, 17:23

..mi sa che pilotare direttamente un finale che dovrebbe commutare da 0 a più di 10A con un NE555
sarà molto dura...

..ti basti pensare che qualora la resistenza di uscita del transistor si aggirasse attorno ad 1 ohm ti farebbe 10V di caduta...

...poi io non sono a conoscenza dei componenti più moderni adatti allo lo scopo... la parola a chi ne sa!

(intanto vatti a cercare la corrente di uscita del tuo NE555 ed il transistor che vorresti mettere che guadagno abbia..)
Avatar utente
Foto UtenteGirogiro
103 1 6
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 235
Iscritto il: 20 gen 2020, 14:22

0
voti

[29] Re: Motore DC con spazzole - assorbimento e velocità

Messaggioda Foto Utentemarioursino » 21 apr 2020, 17:46

Usa un NMOS e un driver, non avrai molta felicità andando direttamente al gate col 555. Devi dimensionarlo in base alle perdite termiche massime che vuoi avere, fissa ad esempio 1 W di budget e cerca un MOS col la R_{ds,ON} che ti serve. La corrente massima sul MOS sarà quella a pieno carico e con MOS sempre accesso.

Ci saranno anche delle perdite di switching ma sei a bassa frequenza (che frequenza scegli?) e non conteranno molto. Altra domanda: non volevi un duty-cycle regolabile? Perché non fai un PWM classico con un'onda triangolare e un comparatore che poi entra nel driver?

Il diodo di ricircolo schottky, la sua corrente media massima dipende fortemente dal duty cycle che selezioni e dal carico. Puoi dimensionare anch'esso per la corrente massima del motore, anche se non è un valore rappresentativo.

I rating di entrambi possono essere 20 V / 30 V. Dipende da quanto sono stabili quei 12 V.
Avatar utente
Foto Utentemarioursino
4.422 3 9 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 1437
Iscritto il: 5 dic 2009, 4:32

0
voti

[30] Re: Motore DC con spazzole - assorbimento e velocità

Messaggioda Foto UtenteAlan18 » 21 apr 2020, 18:48

Grazie marioursino per la risposta, ma ti devo chiedere, per favore di scendere di un paio di gradini e di avere pazienza perché a volte fatico a capire quello che mi consigliate. Ovviamente per il mio livello di conoscenza.
Dimmi se ho capito. Anziché pilotare direttamente il mosfet con l'out del 555, dovrei interporre tra i 2 componenti un circuito che si occupi dello switching del mosfet. Ho capito bene?
Se è così, questo circuito da interporre, come deve essere fatto?
marioursino ha scritto:Altra domanda: non volevi un duty-cycle regolabile? Perché non fai un PWM classico con un'onda triangolare e un comparatore che poi entra nel driver?

Qui sei un po' troppo tecnico per me e non ho capito se si tratta di fare un altro circuito o è sempre riferito a quello che sto progettando. Lo scopo del progetto è far sì che si possa regolare in velocità il motore.
Per quanto riguarda la frequenza, in base a cosa dovrei deciderla?
Grazie
Avatar utente
Foto UtenteAlan18
5 2
 
Messaggi: 32
Iscritto il: 8 mar 2020, 13:11

PrecedenteProssimo

Torna a Elettronica generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google Adsense [Bot], Google Feedfetcher e 35 ospiti