Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Collegamento oscilloperturbografo

Progettazione, esercizio, manutenzione, sicurezza, leggi, normative...

Moderatori: Foto Utentesebago, Foto UtenteMike, Foto Utentelillo, Foto UtenteMASSIMO-G

0
voti

[1] Collegamento oscilloperturbografo

Messaggioda Foto Utentetechno99 » 26 apr 2020, 9:20

Buongiorno, devo collegare un oscilloperturbografo su 4 linee at a 400 kV.
Ogni linea ha 3 ta 3200/5-5-5 A, sullo schema non è riportato a quale dei 3 secondari devo collegare le amperometriche; considerando che abbiamo un secondario di misura ed altri 2 di servizio sapete a quale è meglio collegarsi?
Avatar utente
Foto Utentetechno99
0 2
 
Messaggi: 2
Iscritto il: 25 apr 2020, 20:57

1
voti

[2] Re: Collegamento oscilloperturbografo

Messaggioda Foto UtenteJAndrea » 26 apr 2020, 9:31

Perdonami, ma il tuo non è proprio un progettino fai-da te della domenica... :-)
Avrai certamente un progetto a cui riferirti per l'installazione, un costruttore a cui appellarti per supporto e molto altro.
Persone con conoscenze sugli impianti di trasmissione, sul forum ce ne sono, ma ti invito se devi realmente eseguire l'attività a rivolgerti a quanti indicati sopra.
Visto che l'oscillo-perturbografo serve a catturare i transitori in caso di guasto, io userei un secondario di protezione, per avere una rappresentazione della corrente, senza effetti di saturazione.
Avatar utente
Foto UtenteJAndrea
3.112 2 5 9
Master
Master
 
Messaggi: 1711
Iscritto il: 16 giu 2011, 15:25
Località: Rovigo

0
voti

[3] Re: Collegamento oscilloperturbografo

Messaggioda Foto Utenteivano » 26 apr 2020, 11:21

effettivamente credo che l'unico che puo' darti una risposta sia Foto Utentefpalone, ma come gia' detto prima , visto che non e' un impiantino molto comune, non esiste un progetto e un coordinatore tecnico?

oltretutto un oscilloperturbografo ha svariati ingressi , e viene usato solo su linee AT e AAT , svolgendo compiti molto complessi, per cui si tratta di uno strumento fuori dalla portata dei piu'.
Avatar utente
Foto Utenteivano
881 1 3 4
Master
Master
 
Messaggi: 1060
Iscritto il: 7 set 2004, 22:27
Località: appiano gentile

2
voti

[4] Re: Collegamento oscilloperturbografo

Messaggioda Foto UtenteMSilvano » 26 apr 2020, 13:20

JAndrea ha scritto:..., un costruttore a cui appellarti per supporto e molto altro.


:lol: :lol: A me è successo di avere dei problemi per configurare l'uscita RS232 dell'oscilloperturbografo per leggere i dati da remoto con un modem (non l'ho installato io e quindi purtroppo non posso aiutare l'autore del post, ma è corretto dire che va sul secondario della protezione) e vi racconto cosa mi è successo.

Chiamo il tecnico della ditta (non faccio nomi), diciamo il signor A
Questo mi dice che non se ne occupa lui e mi da il numero di B
B è passato a fare altro ma di sicuro mi risponderà C
C non si occupa della parte uscite GSM, dovrei sentire D
Chiamo D e mi dice: Guardi, non saprei come aiutarla... chiami questo numero...il signor A... :shock:

Ho risolto collegandolo in rete... :lol:
Avatar utente
Foto UtenteMSilvano
1.808 1 3 5
Expert
Expert
 
Messaggi: 628
Iscritto il: 3 gen 2011, 10:35

0
voti

[5] Re: Collegamento oscilloperturbografo

Messaggioda Foto Utentetechno99 » 26 apr 2020, 14:52

Buongiorno, non c'è nessun progetto abbiamo solo gli schemi di collegamento che non specificano quale secondario del ta utilizzare. A questo punto utilizzerò il secondario delle distanziometriche (21.1 o 21.2).
Avatar utente
Foto Utentetechno99
0 2
 
Messaggi: 2
Iscritto il: 25 apr 2020, 20:57

0
voti

[6] Re: Collegamento oscilloperturbografo

Messaggioda Foto Utentefpalone » 28 apr 2020, 8:35

techno99 ha scritto: considerando che abbiamo un secondario di misura ed altri 2 di servizio sapete a quale è meglio collegarsi?

Salve Foto Utentetechno99,
va collegato ad uno dei nuclei di protezione. In caso di corto circuiti in rete il nucleo di misura saturerà praticamente subito (per proteggere le apparecchiature di misura ad esso sottese) impedendo una corretta registrazione della forma d'onda .
Ad ogni modo, se parliamo di stazioni a 400 kV della RTN, il collegamento dovrebbe essere effettuato secondo gli schemi del progetto unificato delle stazioni. Interfacciati con il tuo committente per farti dare gli schemi.
Avatar utente
Foto Utentefpalone
13,2k 5 7 11
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 2570
Iscritto il: 26 dic 2007, 17:46
Località: roma

0
voti

[7] Re: Collegamento oscilloperturbografo

Messaggioda Foto Utentefpalone » 28 apr 2020, 8:36

MSilvano ha scritto:Ho risolto collegandolo in rete... :lol:

?%
Spero che in questo caso non si parli di RTN :mrgreen:
Avatar utente
Foto Utentefpalone
13,2k 5 7 11
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 2570
Iscritto il: 26 dic 2007, 17:46
Località: roma

0
voti

[8] Re: Collegamento oscilloperturbografo

Messaggioda Foto UtenteMSilvano » 28 apr 2020, 9:59

La tentazione c'era... Io all'epoca ero a zero nella conoscenza di reti LAN (ora sono a 0,1 :D ) e avevo scartato a priori la possibilità. Molto più pratica con il senno di poi...
Avatar utente
Foto UtenteMSilvano
1.808 1 3 5
Expert
Expert
 
Messaggi: 628
Iscritto il: 3 gen 2011, 10:35


Torna a Impianti, sicurezza e quadristica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 21 ospiti