Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Dinamo bicicletta per alimentare dispositivi

Trasformatori, macchine rotanti ed azionamenti

Moderatori: Foto Utentefpalone, Foto UtenteSandroCalligaro, Foto Utentemario_maggi

0
voti

[11] Re: Dinamo bicicletta per alimentare dispositivi

Messaggioda Foto Utenteclaudiocedrone » 9 mag 2020, 0:12

:-) Lo stabilizzatore (converter) va dopo il condensatore e serve per avere una tensione costante con cui alimentare i LED (o l'eventuale driver); la tensione indicata sul condensatore è quella massima sopportata dal condensatore senza danneggiarsi non quella che il condensatore rende disponibile... esempio in soldoni, anche un condensatore da 500 V se viene caricato a 3 V più di 3 V non li fornisce mica; altra osservazione è che il raddrizzatore ha una tensione di soglia di conduzione sotto la quale non conduce quindi serve un minimo di velocità di rotazione per avere tensione ai capi del condensatore.
"Non farei mai parte di un club che accettasse la mia iscrizione" (G. Marx)
Avatar utente
Foto Utenteclaudiocedrone
15,6k 4 6 9
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 10984
Iscritto il: 18 gen 2012, 13:36

0
voti

[12] Re: Dinamo bicicletta per alimentare dispositivi

Messaggioda Foto UtenteLiuke27 » 9 mag 2020, 0:18

Chiarissimo grazie. E che tipologia di stabilizzatore mi consiglieresti? Con che specifiche? vorrei alimentare almeno 2 LED bianchi da 3 V
Avatar utente
Foto UtenteLiuke27
0 2
 
Messaggi: 9
Iscritto il: 7 mag 2020, 14:08

0
voti

[13] Re: Dinamo bicicletta per alimentare dispositivi

Messaggioda Foto Utentelucaking » 9 mag 2020, 7:54

claudiocedrone ha scritto:...un supercap per immagazzinare energia......
.....il comportameto (e gli eventuali accorgimenti da adottare in carica e scarica) di tali dispositivi.

Scusa Foto Utenteclaudiocedrone ma sono ignorante a riguardo, quali sono i tuoi dubbi sui supercondensatori?
Credevo che un supercap differisse da un normale condensatore solo per la sua capacità, ti riferisci al fatto che dovrebbero esserci correnti di spunto maggiori e per tempi più lunghi rispetto a un normale condensatore?
Avatar utente
Foto Utentelucaking
1.058 2 5 8
Expert
Expert
 
Messaggi: 943
Iscritto il: 29 mag 2015, 14:28

0
voti

[14] Re: Dinamo bicicletta per alimentare dispositivi

Messaggioda Foto Utenteclaudiocedrone » 10 mag 2020, 0:11

Foto Utentelucaking, esempio; anche se la vedo dura che la "dinamo" riesca a erogare chissà che intensità di corrente :-)
Foto UtenteLiuke27, potrei dirti di cercare (Google) uno step-up/down converter con le carateristiche che servono a te ma... non te lo dico :mrgreen: perché non so esattamente quali sono le specifiche; non so che range di tensione fornisce la dinamo in alternata e il corrispndente range in continua (e occhio che se la dinamo desse 6 V in alternata questi raddrizzati e livellati in continua potrebbero diventare 7 V che non sarebbero affatto graditi dal condensatore da 5,5 Vl (tensione di lavoro... oltre che da non superare assolutamete perché il condensatore potrebbe anche esplodere sarebbe buona norma non avvicinarcisi proprio a tale tensione); inoltre i metodo del resistore di limitazione va bene per i LED da segnalazione ma per illuminazione sarebbe molto meglio una alimentazione a corrente costante... magari proviamo a taggare Foto Utenterichiurci che se ha voglia e tempo di intervenire di certe cose se ne intende.
"Non farei mai parte di un club che accettasse la mia iscrizione" (G. Marx)
Avatar utente
Foto Utenteclaudiocedrone
15,6k 4 6 9
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 10984
Iscritto il: 18 gen 2012, 13:36

1
voti

[15] Re: Dinamo bicicletta per alimentare dispositivi

Messaggioda Foto Utenterichiurci » 10 mag 2020, 15:13

eccomiiiii :mrgreen:

Dunque...step-up e step-down li uso poco, a meno di comprarli già fatti sono troppo complessi per circuiti così "basic".

Ovviamente...faro bici a LED già fatto, approccio però diverso da quello ipotizzato qui.

Io la vedo così, ci sono due approcci semplici possibili, scarto i supercap che sono oggetti costosi e di fatto sono equivalenti a batterie (per un uso come questo)

Approccio super-basic
Raddrizzatore seguito da regolatore lineare low dropout usato in modalità regolatore di corrente.
Questo approccio permetterebbe di sfruttare al massimo i LED senza rischiare di bruciarli, e di avere luminosità costante ma solo ovviamente da una certa velocità in su.

Approccio medio
E' il circuito realizzato da me tempo fa: batterie ricaricabili NiMH (o se disponibili litio), per avere una luce costante (anche a bici ferma) per diverse ore.
Io l'avevo fatto per andare in mountain bike anche in inverno.
Eventualmente, se la dinamo va abbastanza "su" (o se proprio piace usando un regolatore switching) si potrebbe prevedere di usare la dinamo per ridurre la scarica e aumentare l'autonomia.

Ma in generale le dinamo sono molto poco efficienti, coi LED e le batterie odierne meglio eliminarla
Avatar utente
Foto Utenterichiurci
28,8k 7 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 7873
Iscritto il: 2 apr 2013, 16:08

0
voti

[16] Re: Dinamo bicicletta per alimentare dispositivi

Messaggioda Foto UtentedrGremi » 10 mag 2020, 16:56

Liuke27 ha scritto:Bene! Bhè per la prima posso migliorare... ;) Mentre, per quanto riguarda il circuito, ci sono alcuni problemi. In pratica quando pedalo, la luce dei led non è costante. Immagino che tutto questo sia dovuto alla dinamo che non eroga una tensione costante. Come potrei risolvere questo problema?

Ti consiglio un articolo che ho scritto
https://www.electroyou.it/drgremi/wiki/ ... i-discreti

Ovviamente questo solo per led e illuminazione costante. Per il resto ci penserei dopo, ciao! Un super capacitore per me è una overkill (e manco tanto praticabile).
Avatar utente
Foto UtentedrGremi
275 1 6
New entry
New entry
 
Messaggi: 81
Iscritto il: 20 nov 2019, 19:49

Precedente

Torna a Macchine elettriche

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 27 ospiti