Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Alimentatore da autocostruirsi.

Tecniche per la costruzione e la riparazione di apparecchiature elettriche e non. Ricerca guasti. Adattamenti e riutilizzazioni

Moderatore: Foto Utentestefanob70

0
voti

[11] Re: Alimentatore da autocostruirsi.

Messaggioda Foto Utenteedgar » 16 mag 2020, 13:04

Elyon ha scritto:posso suggerirti...

E' un kit che gira e rigira da tempo. Guardato lo schema e mai realizzato. Un progetto dove gli operazionali lavorano con alimentazione totale di oltre 35 V la dice lunga.
Avatar utente
Foto Utenteedgar
6.282 3 5 8
Master
Master
 
Messaggi: 3158
Iscritto il: 15 set 2012, 22:59

0
voti

[12] Re: Alimentatore da autocostruirsi.

Messaggioda Foto Utenteabusivo » 16 mag 2020, 13:12

edgar ha scritto:...oltre 35 V...

Ma non si può ridurre con Zener, ... ?
Se quello che funziona basta non lo tocca' sennò te lassa!
Avatar utente
Foto Utenteabusivo
11,2k 4 6 10
Master
Master
 
Messaggi: 6202
Iscritto il: 16 ott 2012, 18:43
Località: L'Aquila

0
voti

[13] Re: Alimentatore da autocostruirsi.

Messaggioda Foto Utenteedgar » 16 mag 2020, 13:13

abusivo ha scritto:
edgar ha scritto:...oltre 35 V...

Ma non si può ridurre con Zener, ... ?

Certo, solo che poi non arrivi più ai 30 V in uscita :mrgreen: :mrgreen:
Avatar utente
Foto Utenteedgar
6.282 3 5 8
Master
Master
 
Messaggi: 3158
Iscritto il: 15 set 2012, 22:59

0
voti

[14] Re: Alimentatore da autocostruirsi.

Messaggioda Foto Utenteabusivo » 16 mag 2020, 13:43

edgar ha scritto:
abusivo ha scritto:
edgar ha scritto:...oltre 35 V...

Ma non si può ridurre con Zener, ... ?

Certo, solo che poi non arrivi più ai 30 V in uscita :mrgreen: :mrgreen:

Che figura di ... che ho fatto!
Se quello che funziona basta non lo tocca' sennò te lassa!
Avatar utente
Foto Utenteabusivo
11,2k 4 6 10
Master
Master
 
Messaggi: 6202
Iscritto il: 16 ott 2012, 18:43
Località: L'Aquila

0
voti

[15] Re: Alimentatore da autocostruirsi.

Messaggioda Foto Utenteedgar » 16 mag 2020, 14:23

ma figurati!
Avatar utente
Foto Utenteedgar
6.282 3 5 8
Master
Master
 
Messaggi: 3158
Iscritto il: 15 set 2012, 22:59

1
voti

[16] Re: Alimentatore da autocostruirsi.

Messaggioda Foto Utentegianniniivo » 16 mag 2020, 15:20

Ciao Alex e buon giorno al forum, il circuito di Elyon l’ho realizzato anch’io, non per me ma per un amico, al quale avevo costruito il primo alimentatore di N.E. con L123, molti lustri fa.

In pratica ho dovuto sostituire soltanto la PCB cablata, in quanto il resto del materiale facente parte del precedente alimentatore è risultato riutilizzabile.

Lo stadio finale è composto da 4 Darlington 2N6284 assemblati su 2 dissipatori laterali ed eroga senza problemi 10 Ampere a 12 V. Ovviamente scendendo di tensione la temperatura aumenta ma se non sono richiesti 10 Ampere a 5V. per lungo tempo non da problemi. In ogni caso, il problema della dissipazione alle basse tensioni riguarda qualsiasi alimentatore lineare. Salendo di tensione, invece, nessun problema. Regola finemente tensione e corrente ed è uscito indenne dalla prova del cortocircuito.

Se t’interessa realizzarlo dovrai portare all’esterno della PCB il ponte, il condensatore di filtro (aumentandolo di capacità), la resistenza di sensing e i finali; ma per te non sarà certo un problema. Allego un file con lo schema originale e alcune spiegazioni di realizzazione del produttore. Dovrei avere anche lo schema con le modifiche ma attualmente non lo trovo. Se riuscirò a reperirlo provvederò alla pubblicazione.

Sono ancora un po’ impegnato, anche se ho quasi terminato.

Buona giornata.

P.S.
Se si intende aumentare la tensione di uscita si devono sostituire gli operazionali con altri che lavorano a tensione più elevata.
Allegati
Alimentatore 0-30V Aliexpress.pdf
(853.71 KiB) Scaricato 19 volte
Avatar utente
Foto Utentegianniniivo
775 1 3 6
Stabilizzato
Stabilizzato
 
Messaggi: 368
Iscritto il: 5 feb 2019, 23:50

0
voti

[17] Re: Alimentatore da autocostruirsi.

Messaggioda Foto Utentesetteali » 16 mag 2020, 22:09

edgar ha scritto:Se ti può servire ho vari master dell'alimentatore.... ti posso girare con il relativo schema.
... ne dovresti mettere due in serie......
Puoi regolare tensione e corrente fino a zero.
In alternativa se lo vuoi tracking, ......


Mi pare che si presenti bene, vale la pena dargli un'occhiata, se mi mandi gli schemi ti ringrazio già da ora.

Foto Utentegianniniivo O_/ è vero che è semplice come circuito e tra l'altro li ho anche già disponibili, ma in questo momento sono più portato a valutare un nuovo, per me, circuito .
Alex

<< vedi di pigliare arditamente in mano,
il dizionario che ti suona in bocca,
se non altro è schietto e paesano.
(Giuseppe Giusti) <<
Avatar utente
Foto Utentesetteali
6.675 4 5 7
Master
Master
 
Messaggi: 3467
Iscritto il: 15 dic 2013, 21:09

1
voti

[18] Re: Alimentatore da autocostruirsi.

Messaggioda Foto Utentewoodcat » 16 mag 2020, 22:41

L'alimentatore da 0 a 30V 2A in kit di cui si parla è stato criticato aspramente da più parti, tra l'altro per avere gli operazionali che lavorano troppo vicini alla loro massima tensione di alimentazione.

Mi chiedevo se si potesse fare uno di quei topic collaborativi dove sviscerare opinioni, eventuali miglioramenti e quant'altro possa servire.

Da parte mia ho trasportato lo schema su fidocadj ma non ho ancora avuto la pazienza di riportare i valori e le sigle dei componenti:



Qualcuno è interessato a lavorarci sopra?
Dalle vigenti norme:
Non costruire, compra!
Non riparare, ricompra!
Avatar utente
Foto Utentewoodcat
3.008 1 5 12
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 464
Iscritto il: 14 feb 2012, 20:19

0
voti

[19] Re: Alimentatore da autocostruirsi.

Messaggioda Foto UtenteElyon » 16 mag 2020, 23:29

Ciao Foto Utentesetteali permetti una domanda.

Hai detto che possiedi già i kit, ma personalmente hai mai provato a realizzare un esemplare e verificare il funzionamento?

Te lo chiedo perché dalle tue risposte sembrerebbe di no. Magari mi sbaglio e chiedo scusa, ma se tu avessi testato l’alimentatore ritengo che non avresti aperto questo 3D, soprattutto per un’esigenza dichiarata di prestazioni tutto sommato contenute.
Certo, a 40V. con i TL081 non ci puoi arrivare ma basterebbe sostituire gli operazionali con esemplari alimentabili a tensione superiore e potresti decidere fin dove arrivare.
Avatar utente
Foto UtenteElyon
220 2 4
 
Messaggi: 40
Iscritto il: 3 mar 2020, 17:49

0
voti

[20] Re: Alimentatore da autocostruirsi.

Messaggioda Foto Utenteedgar » 17 mag 2020, 0:05

setteali ha scritto:se mi mandi gli schemi ti ringrazio già da ora

Intanto ti do 3 link così ti puoi studiare le tipologie

Elektor
B&O
Questi usano più o meno lo stesso schema

Mentre questo Lambda è a componenti discreti ma lavora comunque nello stesso modo dei precedenti.

Essendo regolatori floating hanno bisogno di un'alimentazione ausiliaria per la parte di controllo. La comodità è che lo stesso circuito di controllo può essere usato per tensioni e correnti diverse cambiando il valore di pochi componenti e selezionando i transistor opportuni per la parte di potenza.
Con la versione a componenti discreti ho realizzato almeno 30 anni fa un alimentatore da 50 V 1.5 A , uno da 30 V 3 A e uno da 25 V 6 A. Con l'altro schema ho un 65 V 1A, un 24 V 1A, un 30 V 1 A e uno in costruzione di cui non ho ancora deciso tensioni e correnti, ho vari trasformatori inutilizzati.
Per schemi e PCB, se sai usare Eagle ti posso girare il progetto/i. Con gli alimentatori c'è sempre il problema degli ingombri degli elettrolitici e dei ponti che, a parità di schema, necessitano di più o meno spazio sul PCB.
A te la scelta :ok:
Avatar utente
Foto Utenteedgar
6.282 3 5 8
Master
Master
 
Messaggi: 3158
Iscritto il: 15 set 2012, 22:59

PrecedenteProssimo

Torna a Costruzione, riparazione, riutilizzo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 14 ospiti