Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Alimentatore da autocostruirsi.

Tecniche per la costruzione e la riparazione di apparecchiature elettriche e non. Ricerca guasti. Adattamenti e riutilizzazioni

Moderatore: Foto Utentestefanob70

0
voti

[21] Re: Alimentatore da autocostruirsi.

Messaggioda Foto Utenteedgar » 17 mag 2020, 0:09

woodcat ha scritto:Da parte mia ho trasportato lo schema su fidocadj

=D> =D> =D> =D> =D>
Avatar utente
Foto Utenteedgar
6.467 3 5 8
Master
Master
 
Messaggi: 3273
Iscritto il: 15 set 2012, 22:59

0
voti

[22] Re: Alimentatore da autocostruirsi.

Messaggioda Foto Utentesetteali » 17 mag 2020, 0:44

Elyon ha scritto:Ciao Foto Utentesetteali permetti una domanda.

Hai detto che possiedi già i kit, ma personalmente hai mai provato a realizzare un esemplare e verificare il funzionamento?

Te lo chiedo perché dalle tue risposte sembrerebbe di no.....


Personalmente non li ho montati, ma li ho venduti ad amici e alcuni li ho provati dopo montati.
Ho anche un PS305D in laboratorio e ne sono soddisfatto ed è per questo che ho chiesto in [ 1 ] " Considerando che me lo costruisco, è conveniente fare delle prese e cambiare tensione in base alla richiesta?" e come ho già detto, sarebbe senz'altro più veloce da costruire, ma volevo valutare un circuito diverso, anche forse da proporre, ho guardato i link che ha messo Foto Utenteedgar e devo dire che quello della B&O è interessante.

Voglio valutare attentamente tutte le V/ risposte e vedere gli schemi proposti per adattare alle caratteristiche che vorrei.

Intanto discutendo su un probabile circuito a singola uscita, la costruzione del trasformatore potrebbe essere interessante farlo con un secondario con 3 prese e diversificate in corrente?
Ad esempio
>0-15VAC 10A
>15-25VAC 5A
>25-35VAC 3A
?
Alex

<< vedi di pigliare arditamente in mano,
il dizionario che ti suona in bocca,
se non altro è schietto e paesano.
(Giuseppe Giusti) <<
Avatar utente
Foto Utentesetteali
7.030 4 5 7
Master
Master
 
Messaggi: 3679
Iscritto il: 15 dic 2013, 21:09

1
voti

[23] Re: Alimentatore da autocostruirsi.

Messaggioda Foto Utentelucaking » 17 mag 2020, 8:24

setteali ha scritto:Ho anche un PS305D...

Anch' io ne avevo uno, e per come lo uso io, anch' io lo reputo soddisfacente.
Tanto che quando ho avuto le tue esigenze del post [1], ho fatto due conti e alla fine ho deciso di comprarne un secondo, quando mi serve una tensione duale o superiore a 30 V li collego in serie.
Personalmente ritengo sia la soluzione piu economica, forse non è il massimo, ma finora per me è sempre bastato.
Se invece la tua intenzione è costruirtelo per sperimentare o comunque per passione scusa il mio intervento. O_/
Avatar utente
Foto Utentelucaking
1.078 2 5 8
Expert
Expert
 
Messaggi: 961
Iscritto il: 29 mag 2015, 14:28

0
voti

[24] Re: Alimentatore da autocostruirsi.

Messaggioda Foto Utentesetteali » 17 mag 2020, 8:34

lucaking ha scritto:....
Se invece la tua intenzione è costruirtelo per sperimentare o comunque per passione scusa il mio intervento. O_/


Non ti devi scusare, non ce n'è bisogno, senz'altro si fa sempre avanti la passione di costruirselo :-), ma ripeto che accetto volentieri tutte le idee che vengono proposte.

Aggiungo che per ora ho del tempo a disposizione e quindi la costruzione è privilegiata, ma se anche tra una settimana mancasse questo tempo, sarà privilegiata la soluzione più veloce.
Alex

<< vedi di pigliare arditamente in mano,
il dizionario che ti suona in bocca,
se non altro è schietto e paesano.
(Giuseppe Giusti) <<
Avatar utente
Foto Utentesetteali
7.030 4 5 7
Master
Master
 
Messaggi: 3679
Iscritto il: 15 dic 2013, 21:09

0
voti

[25] Re: Alimentatore da autocostruirsi.

Messaggioda Foto Utenteedgar » 17 mag 2020, 9:05

setteali ha scritto:Intanto discutendo su un probabile circuito a singola uscita, la costruzione del trasformatore potrebbe essere interessante farlo con un secondario con 3 prese e diversificate in corrente?
Ad esempio
>0-15VAC 10A
>15-25VAC 5A
>25-35VAC 3A

In linea di massima è una buona scelta ai fini della riduzione della dissipazione, se vuoi che la commutazione sia automatica bisogna prevedere un circuito con 2 o 3 relè con portata opportuna, mentre con due portate ne basterebbe uno.

Avatar utente
Foto Utenteedgar
6.467 3 5 8
Master
Master
 
Messaggi: 3273
Iscritto il: 15 set 2012, 22:59

0
voti

[26] Re: Alimentatore da autocostruirsi.

Messaggioda Foto Utentelucaking » 17 mag 2020, 9:06

setteali ha scritto:..... ma se anche tra una settimana mancasse questo tempo, sarà privilegiata la soluzione più veloce.

Sinceramente te lo auguro, sarebbe un buon segno. :D O_/
Avatar utente
Foto Utentelucaking
1.078 2 5 8
Expert
Expert
 
Messaggi: 961
Iscritto il: 29 mag 2015, 14:28

0
voti

[27] Re: Alimentatore da autocostruirsi.

Messaggioda Foto Utentelucaking » 17 mag 2020, 9:31

Scusa Foto Utenteedgar, ma non capisco lo schema che hai postato.
Per diversificare tensioni e corrente, non si dovrebbe mettere in serie o parallelo i due avvolgimenti sul lato AC del ponte diodi?
Avatar utente
Foto Utentelucaking
1.078 2 5 8
Expert
Expert
 
Messaggi: 961
Iscritto il: 29 mag 2015, 14:28

0
voti

[28] Re: Alimentatore da autocostruirsi.

Messaggioda Foto Utentelucaking » 17 mag 2020, 9:36

Io pensavo qualcosa del genere:

Cosa piu semplice sarebbe ridurre la tensione mantenendo la corrente disponibile invariata.
Avatar utente
Foto Utentelucaking
1.078 2 5 8
Expert
Expert
 
Messaggi: 961
Iscritto il: 29 mag 2015, 14:28

0
voti

[29] Re: Alimentatore da autocostruirsi.

Messaggioda Foto Utenteedgar » 17 mag 2020, 10:06

lucaking ha scritto:Cosa piu semplice sarebbe ridurre la tensione mantenendo la corrente disponibile invariata.

E' il caso dello schema che ho postato, che ho visto usare in alcuni alimentatori.
Avatar utente
Foto Utenteedgar
6.467 3 5 8
Master
Master
 
Messaggi: 3273
Iscritto il: 15 set 2012, 22:59

0
voti

[30] Re: Alimentatore da autocostruirsi.

Messaggioda Foto Utentelucaking » 17 mag 2020, 10:36

Ok, scusa ancora ma in quel caso io pensavo si facesse cosi:

Posso immaginare ci sia un motivo per cui lo hai disegnato cosi, ma ho bisogno di un aiuto.
Ci provo (siate clementi :D ): con il tuo schema nel caso si colleghi il riferimento alla presa centrale si usa solo mezzo ponte e si ha metà della caduta per effetto dei diodi?
Avatar utente
Foto Utentelucaking
1.078 2 5 8
Expert
Expert
 
Messaggi: 961
Iscritto il: 29 mag 2015, 14:28

PrecedenteProssimo

Torna a Costruzione, riparazione, riutilizzo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite