Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

rifasamento in presenza di generatori

Fonti energetiche e produzione e fornitura dell'energia elettrica.

Moderatori: Foto Utentesebago, Foto UtenteMike, Foto Utentemario_maggi

1
voti

[1] rifasamento in presenza di generatori

Messaggioda Foto Utentestudio varingel » 21 mar 2008, 9:29

Buon giorno a tutti,
ho questo "piccolo" quesito da porvi:
Si ha un impianto (sistema TN) già completo di proprio rifasamento automatico centralizzato in prossimità del quadro generale BT in cabina di utente; successivamente viene inserito un gruppo generatore asincrono per alimentare una parte di tale carico (scaricando quindi parte della fornitura dell'Enel).
Domanda:
Considerando che il collegamento al gruppo potrebbe essere sia permanente che stagionale, secondo voi è' sufficiente rifasare il solo generatore (in genere con cosfi nominale pari a 0,8) oppure è necessario intervenire anche sul sistema di rifasamento centralizzato? Se si qualcuno sa indicarmi come procedere?

grazie
Avatar utente
Foto Utentestudio varingel
10 1 1 5
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 158
Iscritto il: 22 set 2007, 8:51

0
voti

[2] Re: rifasamento in presenza di generatori

Messaggioda Foto Utentemario_maggi » 21 mar 2008, 9:57

studio varingel,
di cosa stiamo parlando?
100 kW o 1 MW? Il generatore e' in BT, vero? Cabina e rifasameto attuali, da quanto sono?
Il carico e' di tipo con variazioni lente o ha continue variazioni (esempio: presenza di saldatrici a punti)?

Ciao
Mario
Mario Maggi
https://www.evlist.it per la mobilità elettrica e filiera relativa
https://www.axu.it , inverter speciali, soluzioni originali, cobot
Innovazioni: https://www.axu.it/mm4
Avatar utente
Foto Utentemario_maggi
15,5k 3 9 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 3393
Iscritto il: 21 dic 2006, 9:59
Località: Milano

1
voti

[3] Re: rifasamento in presenza di generatori

Messaggioda Foto Utentestudiotecnicoac » 21 mar 2008, 10:25

Il tuo problema è abbastanza noto a chi si occupa di cogenerazione e parallelo.
Generalmente tu hai un impianto utilizzatore che preleva attiva e reattiva dalla rete, mettendo in parallelo un asincrono, continui ad assorbire dalla rete la reattiva (a cui si aggiungerà anche la reattiva di eccitazione dell'asincrono), ma assorbirai dalla rete meno attiva (in quanto fornita dall'asincrono) e quindi a parità di potenza utilizzata il cosfi visto dal gruppo di misura sarà più basso.
Il rifasamento modulare dovrà quindi essere in grado di compensare il cosfi che vede il gruppo di misura.
Generalmente si cerca di portare l'asincrono a cosfi 0,95 (per non autoeccitarlo) con batterie di condensatori fisse e poi si installa il TA del rifasamento modulare all'uscita del gruppo di misura (fornitura in BT) o del trasformatore MT/BT (fornitura MT).

Saluti
Avatar utente
Foto Utentestudiotecnicoac
85 3
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 128
Iscritto il: 11 feb 2008, 17:58

0
voti

[4] Re: rifasamento in presenza di generatori

Messaggioda Foto Utentestudio varingel » 21 mar 2008, 12:12

Al di là dei numeri, mi sembra di capire che ci si deve comunque preoccupare di rifasare solo il singolo generatore, mentre la taglia del rifasamento globale automatico di impianto resta invariata - corretto?
Ne approfitto per un'altra domanda: normalmente a quale cosfi (dato di macchina variabile in funzione della % di carico che però non conosco a priori) ci si riferisce per il dimensionamento del rifasatore del generatore?

Grazie per la cortesia
Avatar utente
Foto Utentestudio varingel
10 1 1 5
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 158
Iscritto il: 22 set 2007, 8:51

0
voti

[5] Re: rifasamento in presenza di generatori

Messaggioda Foto Utentestudiotecnicoac » 21 mar 2008, 15:12

Il singolo generatore va rifasato (generalmente a 0,95) considerando il cosfi al carico nominale a cui viene fatto lavorare dal motore primo e dal regolatore di potenza (generalmente molto prossimo alla sua potenza nominale per sfruttare al massimo la macchina e quindi ottenere dei rendimenti ottimali).

Il rifasamento globale potrebbe essere sottodimensionato quando l'asincrono produce, in quanto il rapporto atiiva/reattiva vista dal gruppo di misura cambia notevolmente (la reattiva aumenta di poco per l'autoeccitazione dell'asincrono, mentre l'attiva scende in base alla produzione dell'asincrono).

Saluti
Avatar utente
Foto Utentestudiotecnicoac
85 3
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 128
Iscritto il: 11 feb 2008, 17:58

0
voti

[6] Re: rifasamento in presenza di generatori

Messaggioda Foto Utentestudio varingel » 28 mar 2008, 10:08

Scusa l'insistenza ma qui i pareri sono un po' discordi:
1) possiamo fare un velocissimo esempio numerico?
- carico da rete b.t. senza generatore 500kW, cosfi di partenza 0,7
- successivamente carico alimentato da rete 300kW + 200kW da generatore asincrono
puoi farmi un esempio di rifasamento (inventa pure i numeri) senza e con generatore inserito?
2) se il generatore è sincrono non serve il rifasamento di macchina? e il rifasamento dell'impianto resta invariato o cambia all'inserzione del generatore?

grazie infinite per la disponibilità
Avatar utente
Foto Utentestudio varingel
10 1 1 5
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 158
Iscritto il: 22 set 2007, 8:51

1
voti

[7] Re: rifasamento in presenza di generatori

Messaggioda Foto Utentestudiotecnicoac » 29 mar 2008, 20:57

Con gli esempi numerici è tutto più semplice:

1) - carico da rete b.t. senza generatore 500kW, cosfi di partenza 0,7

servono circa 350kVAR per portare il cosfi di 500kW da 0,7 a 0,95
con il rifasamento inserito il gruppo di misura vede 500kW e 165kVAR (cosfi 0,95)

- successivamente carico alimentato da rete 300kW + 200kW da generatore asincrono

il gruppo di misura in questo caso vede 300kW (200kW sono forniti dall'asincrono) e
165kVAR (trascurando i kvar necessari per l'autoeccitazione dell'asincrono) che corrispondono circa a cosfi 0,88
è chiaro che in questo momento il rifasamento oltre ai 350kVAR inseriti deve inserire altri 65kVAR per portare
il cosfi visto dal gruppo di misura a 0,95

i calcoli sono un po' approssimati e escludono la potenza reattiva necessaria all'autoeccitazione dell'asincrono,
ma fanno comprendere la situazione.

2) se il generatore è sincrono non serve il rifasamento di macchina? e il rifasamento dell'impianto resta invariato o cambia all'inserzione del generatore?

nel generatore sincrono non serve il rifasamento di macchina in quanto avendo un sistema di eccitazione è in grado di
generare sia potenza attiva che potenza reattiva; quando funziona in parallelo alla rete si può decidere quanta reattiva
deve erogare e quindi il rifasamento molto spesso resta invariato.

Saluti
Avatar utente
Foto Utentestudiotecnicoac
85 3
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 128
Iscritto il: 11 feb 2008, 17:58

0
voti

[8] Re: rifasamento in presenza di generatori

Messaggioda Foto Utentestudio varingel » 23 apr 2008, 9:00

approfitto dell'esperienza:
la presenza di generatori in parallelo alla rete non comporta mai problemi di armoniche (quindi nella scelta del tipo di condensatori)?
grazie infinite per la collaborazione
Avatar utente
Foto Utentestudio varingel
10 1 1 5
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 158
Iscritto il: 22 set 2007, 8:51

0
voti

[9] Re: rifasamento in presenza di generatori

Messaggioda Foto Utentestudiotecnicoac » 24 apr 2008, 21:51

Quasi mai i generatori producono armoniche, generalmente sono sempre i carichi.

Saluti
Avatar utente
Foto Utentestudiotecnicoac
85 3
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 128
Iscritto il: 11 feb 2008, 17:58


Torna a Energia e qualità dell'energia

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti