Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Alimentatore da migliorare

Progettazione collaborativa: dall'idea alla formazione del gruppo di lavoro per la realizzazione di un prodotto finito.

Moderatore: Foto Utentebrabus

0
voti

[111] Re: Alimentatore da migliorare

Messaggioda Foto Utentegianniniivo » 10 giu 2020, 13:06

maxmix, i ponti in parallelo e gli altri collegamenti non creano nessun problema, anzi, tutti i collegamenti che tu consideri di dubbia utilità, se non addirittura pericolosi, consentono invece di potersi collegare comodamente alla PCB senza dover ricercare connessioni alternative, approfittando, volendo, dei morsetti già presenti nel kit. Tieni presente che un circuito analogo è in uso da anni e il funzionamento è regolare e affidabile.

Per edgar:
quello che dici è vero, gli OpAmp originali lavorano al limite, anche se bisogna considerare la caduta di tensione introdotta dal raddrizzatore. Il problema, tuttavia, è noto anche a woodcat ma ha optato ugualmente per una prova, avendo a disposizione due Kit.

L’esemplare che ho personalmente assemblato, poi potenziato, per l’amico che lo ha acquistato anni fa, è stato testato in prima battuta con gli OpAmp TL081 e non si sono verificati guasti. Fortuna? Forse; tuttavia il proprietario ha voluto qualche volt in più e abbiamo sostituito gli OpAmp TL081, prima con i gli MC33171, poi addirittura con gli OPA445AP che sopportano una tensione di alimentazione molto elevata, mi sembra 80V.

Se il dispositivo in prova corrisponderà alle aspettative, poi deciderà woodcat cosa fare, se vorrà elevare la soglia di sicurezza dovrà necessariamente sostituire gli OpAmp originali.

Spero si ricorderà di montarli su zoccolo... :mrgreen:
Avatar utente
Foto Utentegianniniivo
975 1 3 9
Stabilizzato
Stabilizzato
 
Messaggi: 487
Iscritto il: 5 feb 2019, 23:50

3
voti

[112] Re: Alimentatore da migliorare

Messaggioda Foto Utenteclaudiocedrone » 10 giu 2020, 13:14

maxmix69 ha scritto: ...pure se a te non si è mai ritto...

?% ma... ma... come ti viene in mente di affermare una cosa simile? E poi che ne puoi sapere?
Questa è una calunnia bella e buona (:OO:) (:OO:) (:OO:)
e ricordati che Ivo è un avvocato quindi affrontare le conseguenze di una sua eventuale denuncia per diffamazione non sarebbe certo una passeggiata :mrgreen:
"Non farei mai parte di un club che accettasse la mia iscrizione" (G. Marx)
Avatar utente
Foto Utenteclaudiocedrone
15,7k 4 6 9
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 11126
Iscritto il: 18 gen 2012, 13:36

0
voti

[113] Re: Alimentatore da migliorare

Messaggioda Foto Utentegianniniivo » 10 giu 2020, 15:33

Ma che bel siparietto. :D
E pensare che avevo notato l’errore di “battitura” ma non avevo intercettato l’involontario ma possibile doppio senso. :mrgreen:
Bravo Claudio, meriti un voto positivo per l’acume e il buon umore. :ok:
Avatar utente
Foto Utentegianniniivo
975 1 3 9
Stabilizzato
Stabilizzato
 
Messaggi: 487
Iscritto il: 5 feb 2019, 23:50

1
voti

[114] Re: Alimentatore da migliorare

Messaggioda Foto Utentemaxmix69 » 10 giu 2020, 17:33

edgar ha scritto:E' un progetto per 30V cinesi :mrgreen:

Altolà! Non è affatto cinese, il cuore del progetto è affidabilissimo e risale al 1978. Poi è stato scopiazzato, ripreso e modificato ovunque, fin quando non è finito in mano ai cinesi. L'originale montava operazionali con tensiona massima di 44V. Quando è stato progettato era eccezionale.
gianniniivo ha scritto:i ponti in parallelo e gli altri collegamenti non creano nessun problema, anzi, tutti i collegamenti che tu consideri di dubbia utilità, se non addirittura pericolosi, consentono invece di potersi collegare comodamente alla PCB senza dover ricercare connessioni alternative, approfittando, volendo, dei morsetti già presenti nel kit. Tieni presente che un circuito analogo è in uso da anni e il funzionamento è regolare e affidabile.

Fidati che ti è andata sempre bene. Elettronicamente parlando mettere in parallelo un ponte per esempio da 25A e un ponte da 1A è un errore madornale. Poi che non ti si è mai rOtto niente è un altro paio di maniche, sei stato semplicemente fortunato. Riguardo l'utilizzare o meno connessioni alternative non ne devi utilizzare, dal tuo schema il ponte grande già alimenta il circuito, senza necessità di montare i 4 diodi 1N4007.
claudiocedrone ha scritto:
maxmix69 ha scritto: ...pure se a te non si è mai ritto...

:mrgreen:
Ovviamente è un errore di scrittura, ci mancherebbe!!!!! :D

EDIT: Di seguito il link al file PDF dello schema originale del 1978.
https://app.box.com/s/kzn7k2vef6i6fdeuflnwgf4be3ggl2dy
Avatar utente
Foto Utentemaxmix69
55 1 5
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 159
Iscritto il: 6 lug 2013, 20:18

0
voti

[115] Re: Alimentatore da migliorare

Messaggioda Foto Utentegianniniivo » 10 giu 2020, 22:19

La tua è una deduzione logica che assume in linea di principio che due ponti in parallelo debbano necessariamente subire lo stesso stress.
Non escludo che in determinate circostanze ciò potrebbe anche avverarsi, ma nel caso specifico non si verifica. Quel dubbio lo ebbi anch'io a quel tempo ma fui rassicurato dalla temperatura di tali diodi, in quanto, anche con un carico di 10 Ampere, tali componenti erano sempre tiepidi.

Ritengo che il carico andasse a gravare esclusivamente sul ponte di potenza da 50 Ampere, grazie anche ai corposi cavi di collegamento, composti da tre cavi da un millimetro di diametro, l’uno, e messi in parallelo per ognuno dei due rami di potenza (non disponevo di cavi rossi e neri da 3 millimetri di diametro). Se si superava il carico massimo consentito, scattava la protezione e il circuito si predisponeva al funzionamento a corrente costante o andava a zero.

In sostanza, e a mio modesto parere, sarebbe peggio rinunciare alla comodità di collegare due cavetti, di minima sezione, provenienti dal trasformatore a 24 V A.C, al connettore d’ingresso della PCB. Per cosa, poi? Per poi dover valutare dove effettuare i collegamenti alternativi, saldandoli sulle piste? Il connettore d’ingresso, le piste della PCB e i componenti su di essa collocati esistono proprio per provvedere alla funzione a noi più utile e comoda. Vorrà dire che se su questo esemplare (per ironia della sorte) i diodi sulla PCB dovessero scaldare eccessivamente, valuteremo il da farsi.

In fine, lo schema che hai postato sembrerebbe essere proprio quello originale. Dovrebbe essere greco e sembra circuitalmente identico al nostro, fatta eccezione per alcuni valori, la PCB e gli operazionali.

Volendo, woodcat, potrebbe montare i 741 ma non li ho segnalati perché sono tecnologicamente meno recenti di quelli che ho indicato come sostituti, poi, se woodcat li ha disponibili, allora le cose cambiano e potrebbe utilizzarli. Non posso escludere a priori che le polarizzazioni saranno ancora compatibili...

Suggerisco a woodcat di assemblare il dispositivo di test su una tavola di legno, aggiungendo magari delle pareti in lamierino sottile per fissare qualche componente o accessorio.
Avatar utente
Foto Utentegianniniivo
975 1 3 9
Stabilizzato
Stabilizzato
 
Messaggi: 487
Iscritto il: 5 feb 2019, 23:50

0
voti

[116] Re: Alimentatore da migliorare

Messaggioda Foto Utenteedgar » 10 giu 2020, 23:30

maxmix69 ha scritto:L'originale montava operazionali con tensiona massima di 44V

Ho dato un'occhiata, usava dei comunissimi 741, tuttora disponibili per alimentazione fino a 44 volt. Tanto vale usare quelli a questo punto
Avatar utente
Foto Utenteedgar
6.367 3 5 8
Master
Master
 
Messaggi: 3212
Iscritto il: 15 set 2012, 22:59

0
voti

[117] Re: Alimentatore da migliorare

Messaggioda Foto Utentemaxmix69 » 10 giu 2020, 23:33

Riguardo ai diodi sei stato fortunato che la caduta di tensione diretta del ponte raddrizzatore è più piccola di quella degli 1N4007, ma non è necessariamente vero. Se fosse stato il contrario, cosa che nella realtà può accadere, i poveri 1N4007 se la vedrebbero nera! Comunque continuo a non capire di quali collegamenti alternativi parli. Secondo il tuo schema il ponte grande, se semplicemente elimini i 4 diodi piccoli, già alimenta la schedina di controllo, non è necessario nessun altro collegamento. Cioè, sono 4 diodi e due fili in meno.
Gli operazionali 741 del progetto originale erano quelli in contenitore metallico, quella versione regge 44V.
Avatar utente
Foto Utentemaxmix69
55 1 5
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 159
Iscritto il: 6 lug 2013, 20:18

0
voti

[118] Re: Alimentatore da migliorare

Messaggioda Foto Utentegianniniivo » 10 giu 2020, 23:36

Beh edgar, non sappiamo se woodcat li ha disponibili. Anche gli MC33171 hanno quella tensione di lavoro. Se i 741 non richiedono modifiche ai componenti va bene.
Avatar utente
Foto Utentegianniniivo
975 1 3 9
Stabilizzato
Stabilizzato
 
Messaggi: 487
Iscritto il: 5 feb 2019, 23:50

0
voti

[119] Re: Alimentatore da migliorare

Messaggioda Foto Utenteedgar » 10 giu 2020, 23:43

maxmix69 ha scritto:Gli operazionali 741 del progetto originale erano quelli in contenitore metallico, quella versione regge 44V.

Il datasheet del 741 STM riporta 44V anche per il DIP. Il 741 con limite di 36 V si direbbe sia il 741C di altri produttori
Avatar utente
Foto Utenteedgar
6.367 3 5 8
Master
Master
 
Messaggi: 3212
Iscritto il: 15 set 2012, 22:59

0
voti

[120] Re: Alimentatore da migliorare

Messaggioda Foto Utentemaxmix69 » 10 giu 2020, 23:46

Sembra che tu abbia ragione.
Avatar utente
Foto Utentemaxmix69
55 1 5
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 159
Iscritto il: 6 lug 2013, 20:18

PrecedenteProssimo

Torna a Crowd Design

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti