Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Luce da set cinematografico

hi-fi, luci, suoni, effetti speciali, palcoscenici...

Moderatori: Foto UtenteIsidoroKZ, Foto UtentePaolino

0
voti

[1] Luce da set cinematografico

Messaggioda Foto UtentepsychoFab » 26 mag 2020, 17:58

Buonasera mi chiamo Fabrizio e sono un semplice appassionato di elettricità e in parte elettronica.
Un mio caro amico ha acquistato usati due illuminatori "Lupo", uno originale e un altro costruito artigianalmente. Entrambi hanno sei lampade fosforescenti non integrate a 4 pin messe in serie. Il problema è che l'artigianale pesa quasi il doppio dell'altro rendendo instabile le luci quando sono montate sul treppiedi. Aprendo il "lupo" artigianale parzialmente,ho notato che questi ha un alimentatore elettronico per ogni lampada (6 alimentatori 6 starter 6 lampade) e credo che sia proprio questo a renderlo così pesante. Aprendo solo parte di quello originale non ho visto 6 alimentatori ma solo due (massimo 3 se il terzo è nella ribattuta non aperta). La mia domanda è questa : Posso montare 6 lampade con 2 alimentatori ? immagino di si, ma che schema devo usare ? Lo starter va sempre inserito per ogni lampada ? Lo schema che avevo in mente era : la Linea L nell'alimentatore da qui al pin 1 della lampada, dal pin 2 filo strter filo al pin 3 e dal pin 4 ponte all'altra lampada, ripetuto tre volte alla fine avevo tre fili L e tre N da mettere alla presa. Ma non so se si puà fare.
Ovviamente la strada più facile è copiare lo schema di quello leggero su quello pesante, ma volevo capire anche cosa stavo facendo e non farlo e basta.
Allego la foto del Lupo e della lampada e dello schema
Grazie mille per l'aiuto !!

quadrilight.jpg
quadrilight.jpg (28.13 KiB) Osservato 341 volte

lp.jpg
lp.jpg (11.64 KiB) Osservato 341 volte



edit Foto Utentemir: le immagini, nei thread vanno postate con la funzione Invia allegato in basso alla casella rispondi, in formato jpg 640x480 max. Grazie
Ultima modifica di Foto Utentemir il 26 mag 2020, 18:57, modificato 2 volte in totale.
Motivazione: Postate immagini con la funzione Invia allegato in formato jpg,e schema con FidocadJ
Avatar utente
Foto UtentepsychoFab
0 2
 
Messaggi: 4
Iscritto il: 26 mag 2020, 13:13

0
voti

[2] Re: Luce da set cinematografico

Messaggioda Foto Utentemir » 26 mag 2020, 18:48

psychoFab ha scritto:Posso montare 6 lampade con 2 alimentatori ?

Credo non sia possibile,in genere con un ballast si supportano due tubi fluorescenti.
psychoFab ha scritto:.. che schema devo usare ?

Gli schemi di collegamento, li trovi serigrafati sul corpo del ballast, e/o nel sito del costruttore.
psychoFab ha scritto: Lo starter va sempre inserito per ogni lampada ?

Lo starte, viene utilizzato negli schemi di accensione per tubi fluorescenti con reattori elettromeccanici,ed è necessario uno starte per ogni tubo; questo tipo di alimentazione è oramai in disuso da tempo; attualmente si utilizzano i ballast elettronici che non necessitano di starter.
psychoFab ha scritto:Lo schema che avevo in mente era ..

Gli schemi elettrici non si scrivono si disegnano .. ;-)
In questo forum/portale, per postare schemi e/o disegni è in uso il software FidocadJ, un software leggero e facilissimo da utilizzare, puoi trovare tutte le info necessarie alla voce Help del menu a tendina in alto. Questo per rendere fruibile lo schema sia da parte dell'op che per gli utenti che interverranno.
psychoFab ha scritto:Ovviamente la strada più facile è copiare lo schema di quello leggero su quello pesante,

A mio avviso, la strada più semplice è quella di:
1-vedere che tipo di lampada monta il corpo illuminante (la sigla/codice è serigrafata sul corpo lampada)
2-recarsi in un fornitore di materiale elettrico, ed acquistare i corretti ballast elettronici, cosi da ottenere una soluzione con un peso di gran lunga inferiore, e l'eleiminazione degli starter.
2a - se per quel tipo di lampada non è previsto l'utilizzo di ballast elettronici, si può pensare a la sostituzione delle lampade fluorescenti equivalenti.
Fermo restando che oramai la tecnologia led, ha da tempo reso tutto più leggero ed efficiente nel campo dell'illuminazione , anche in termini di costi .. ;-)
I circuiti sono controcorrente. Seguono sempre la massa

-Per rispondere utilizza il tasto [RISPONDI] e non il tasto [CITA], grazie.-
Avatar utente
Foto Utentemir
61,4k 9 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 20668
Iscritto il: 19 ago 2004, 21:10

0
voti

[3] Re: Luce da set cinematografico

Messaggioda Foto UtentepsychoFab » 26 mag 2020, 18:59

Grazie mille !!
Avevo intuito che adottando tecnologie più recenti c'era la possibilità dell'eliminazione degli starte.
Un'altra ifnorazione , banalissima ma il mio livello è proprio basso, però estreammete utile. Ho visto che sul copro dei ballast è riportato lo schema ( ho visto ballast 3/4 lampade). Quando sullo schema le linee si incorciano mica si uniscono ? E' un'esigenza grafica che non può essere risolta.
Immagine
Avatar utente
Foto UtentepsychoFab
0 2
 
Messaggi: 4
Iscritto il: 26 mag 2020, 13:13

0
voti

[4] Re: Luce da set cinematografico

Messaggioda Foto Utentemir » 26 mag 2020, 19:23

psychoFab ha scritto:Grazie mille !!

Di nulla.
psychoFab ha scritto:Quando sullo schema le linee si incrociano mica si uniscono ?

In riferimento agli schemi elettrici,le giunzioni delle linee di connessione, quando non possono essere tracciate come una "T", si utilizzano punti di connessione ..
I circuiti sono controcorrente. Seguono sempre la massa

-Per rispondere utilizza il tasto [RISPONDI] e non il tasto [CITA], grazie.-
Avatar utente
Foto Utentemir
61,4k 9 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 20668
Iscritto il: 19 ago 2004, 21:10


Torna a Elettronica e spettacolo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti