Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Scatto Enel

Progettazione, esercizio, manutenzione, sicurezza, leggi, normative...

Moderatori: Foto UtenteMike, Foto Utentelillo, Foto UtenteMASSIMO-G, Foto Utentesebago

0
voti

[1] Scatto Enel

Messaggioda Foto UtenteDuracell » 14 giu 2020, 9:32

Salve, in un impianto di un cliente da 150kW, alimentato da una cabina Enel posta nella sua proprietà, ultimamente capita che scatta la protezione Enel a monte del contatore di misura del cliente, quale potrebbe essere il motivo?
Non ho ancora visto l'impianto, ma mi chiedo, potrebbe essere che l'interruttore del cliente è tarato con una corrente più alta ad es. 400A rispetto a quella della protezione Enel che magari è tarata a 250A e dato che il contatore è senza limitatore, quando l'impianto del cliente assorbe più di quanto disposto dal contratto l'interruttore Enel interviene ?
:roll:
Grazie
Avatar utente
Foto UtenteDuracell
420 2 3 6
Sostenitore
Sostenitore
 
Messaggi: 1862
Iscritto il: 2 ott 2009, 11:55

0
voti

[2] Re: Scatto Enel

Messaggioda Foto Utentesebago » 15 giu 2020, 10:37

Potrebbe, ma la risposta spetta incontestabilmente a ENEL.
Sebastiano
________________________________________________________________
"Eo bos issettaìa, avanzade e non timedas / sas ben'ennidas siedas, rundinas, a domo mia" (P. Mossa)
Avatar utente
Foto Utentesebago
15,5k 4 10 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 2124
Iscritto il: 1 apr 2005, 19:59
Località: Orune (NU)

1
voti

[3] Re: Scatto Enel

Messaggioda Foto UtenteDuracell » 17 giu 2020, 9:44

Si dopo verifica si è riscontrato che la taratura Enel è più bassa di quella del cliente :ok:
Avatar utente
Foto UtenteDuracell
420 2 3 6
Sostenitore
Sostenitore
 
Messaggi: 1862
Iscritto il: 2 ott 2009, 11:55

0
voti

[4] Re: Scatto Enel

Messaggioda Foto Utentesebago » 18 giu 2020, 9:17

Già, ma facendo due conti della serva, si potrebbe palesemente osservare il giusto contrario: è il cliente che ha una taratura ben più alta di quella che il suo contratto gli consentirebbe.
Sebastiano
________________________________________________________________
"Eo bos issettaìa, avanzade e non timedas / sas ben'ennidas siedas, rundinas, a domo mia" (P. Mossa)
Avatar utente
Foto Utentesebago
15,5k 4 10 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 2124
Iscritto il: 1 apr 2005, 19:59
Località: Orune (NU)

0
voti

[5] Re: Scatto Enel

Messaggioda Foto UtenteDuracell » 18 giu 2020, 9:59

Si infatti gli ho detto che deve cambiare protezione per renderla coordinata con quella Enel :ok:
Avatar utente
Foto UtenteDuracell
420 2 3 6
Sostenitore
Sostenitore
 
Messaggi: 1862
Iscritto il: 2 ott 2009, 11:55

0
voti

[6] Re: Scatto Enel

Messaggioda Foto Utentesebago » 20 giu 2020, 8:59

Duracell ha scritto:... deve cambiare protezione per renderla coordinata con quella Enel

Ma scusa, se la protezione Enel interveniva, non credo che lo facesse per un capriccio tutto suo: immagino che il cliente assorbisse una potenza eccessivamente superiore a quella contrattuale. Forse è da rivedere il quantitativo di potenza contrattale richiesta, più che assoggettare la protezione del cliente. Il rischio è che in seguito, anziché scattare solo la protezione Enel, scatti anche quella del cliente. E non credo che sarà soddisfatto, anche se dovesse scattare solo la sua. In alternativa, se non volesse chiedere un aumento di potenza, potrebbe essere praticabile (sempre che la tipologia di impianto lo permetta) una più oculata gestione dei carichi in maniera da evitare punte di assorbimento problematiche.
Sebastiano
________________________________________________________________
"Eo bos issettaìa, avanzade e non timedas / sas ben'ennidas siedas, rundinas, a domo mia" (P. Mossa)
Avatar utente
Foto Utentesebago
15,5k 4 10 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 2124
Iscritto il: 1 apr 2005, 19:59
Località: Orune (NU)

0
voti

[7] Re: Scatto Enel

Messaggioda Foto UtenteDuracell » 23 giu 2020, 12:34

E' un po' tutto strano perché in realtà sembra che il problema sia una "nuova" macch. cdz che però è protetta da un 32A, ma da misure fatte con tutto acceso nuovo cdz compreso, hanno ancora una disponibilità di 100A non utilizzati rispetto ai 180A di Enel.
Se invece fosse un problema di corto circ. dovrebbe scattare prima il 32A, è un po' un mistero onestamente.
Avatar utente
Foto UtenteDuracell
420 2 3 6
Sostenitore
Sostenitore
 
Messaggi: 1862
Iscritto il: 2 ott 2009, 11:55

0
voti

[8] Re: Scatto Enel

Messaggioda Foto Utentesebago » 24 giu 2020, 10:16

Duracell ha scritto:... disponibilità di 100A non utilizzati rispetto ai 180A di Enel...

:shock:
boh, anche io ci capisco sempre meno:
Se prendo per buona la potenza installata:
Duracell ha scritto:...impianto di un cliente da 150kW

e calcolo la corrente massima di impiego, anche ipotizzando ad abundantiam un fattore di potenza unitario (!) ne discende che:
I_B=\frac{P}{\sqrt{3}\cdot U_n\cdot cos\varphi}=\frac{150000}{\sqrt{3}\cdot 400\cdot 1}=216,5 \, \; A
Perché
180A di Enel
?
Ma Enel non segnala nulla in merito al perché del distacco della fornitura?
Sebastiano
________________________________________________________________
"Eo bos issettaìa, avanzade e non timedas / sas ben'ennidas siedas, rundinas, a domo mia" (P. Mossa)
Avatar utente
Foto Utentesebago
15,5k 4 10 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 2124
Iscritto il: 1 apr 2005, 19:59
Località: Orune (NU)

0
voti

[9] Re: Scatto Enel

Messaggioda Foto UtenteDuracell » 24 giu 2020, 15:03

La potenza contrattuale in realtà poi è risultata di 95kW di cui alla protezione da 180A di Enel
Enel dice ovviamente che lei non è la causa e questo ci credo, per me è la macchina cdz che fa le bizze ma lo strano che non intervengano gli interruttori a valle di quello di Enel che sintetizzando sono:
Enel mt180A > cliente IG valle contatore 320A > 400A gen. QGEN > 32A macchina cdz su QGEN :roll: :roll:
Avatar utente
Foto UtenteDuracell
420 2 3 6
Sostenitore
Sostenitore
 
Messaggi: 1862
Iscritto il: 2 ott 2009, 11:55

0
voti

[10] Re: Scatto Enel

Messaggioda Foto UtenteJAndrea » 24 giu 2020, 15:29

Ma questa macchina per il condizionamento creerebbe problemi alla partenza, o così casualmente nel funzionamento ?
Davvero strano che il MT da 32 A non si muova, se è li la causa...
Così come sono tarati quei due interruttori da 320 A e da 400 A non interverranno mai, almeno per sovraccarico, forse qualcosa è da rivedere.
Avatar utente
Foto UtenteJAndrea
3.112 2 5 9
Master
Master
 
Messaggi: 1711
Iscritto il: 16 giu 2011, 15:25
Località: Rovigo

Prossimo

Torna a Impianti, sicurezza e quadristica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Majestic-12 [Bot] e 32 ospiti