Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

materiali nocivi nei piccoli trasformatori

Trasformatori, macchine rotanti ed azionamenti

Moderatori: Foto Utentefpalone, Foto Utentemario_maggi, Foto UtenteSandroCalligaro

0
voti

[1] materiali nocivi nei piccoli trasformatori

Messaggioda Foto Utentecastor » 16 giu 2020, 13:16

Salve, sono nuovo del forum, e spero di postare nella sezione giusta.

Sono sempre stato appassionato smanettatore di elettronica "casalinga" e qualche anno fa mi è capitato di smontare dei trasformatori a secco piu o meno recenti, credo da anni 80 a piu recenti. Essendo alcuni danneggiati non ci sono andato per il sottile e ho tranciato gli avvolgimenti col flessibile (flex).
ora leggendo qua e la mi è venuta l'ansia che la carta e l'isolante tra gli avvolgimenti siano fatti di amianti e porcherie nocive....voi molto piu esperi di me che mi sapete dire?
L'isolante era un cartoncino lucido su un lato di colore verde e in altri della specie di plastichetta di colore giallo

che mi dite? #-o
Avatar utente
Foto Utentecastor
0 2
 
Messaggi: 5
Iscritto il: 16 giu 2020, 11:49

0
voti

[2] Re: materiali nocivi nei piccoli trasformatori

Messaggioda Foto Utentecastor » 16 giu 2020, 19:08

non c'è nessuno che ha avuto esperienze di costruzione trasformatori o sostituzione di avvolgimenti e che sappia di cosa si tratta? Grazie
Avatar utente
Foto Utentecastor
0 2
 
Messaggi: 5
Iscritto il: 16 giu 2020, 11:49

0
voti

[3] Re: materiali nocivi nei piccoli trasformatori

Messaggioda Foto Utenteelektronik » 16 giu 2020, 21:21

io non ho mai trovato amianto nei piccoli trasformatori
Avatar utente
Foto Utenteelektronik
4.997 4 5 7
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 2526
Iscritto il: 12 mag 2015, 22:26

0
voti

[4] Re: materiali nocivi nei piccoli trasformatori

Messaggioda Foto UtenteJAndrea » 16 giu 2020, 22:20

ora leggendo qua e la mi è venuta l'ansia che la carta e l'isolante tra gli avvolgimenti siano fatti di amianti e porcherie nocive...

L'amianto si usava come isolante termico, avrebbe poco senso usarlo per la costruzione di un trasformatore, dove è importante smaltire il calore verso l'esterno.
Ad oggi si usano rocchetti in plastica e carte lateroide/poliestere
L'eventuale polvere bianca che hai visto credo possa essere lo smalto depositato sugli avvolgimenti di rame.
Avatar utente
Foto UtenteJAndrea
3.112 2 5 9
Master
Master
 
Messaggi: 1711
Iscritto il: 16 giu 2011, 15:25
Località: Rovigo

1
voti

[5] Re: materiali nocivi nei piccoli trasformatori

Messaggioda Foto Utentefpalone » 16 giu 2020, 22:47

Su grandi macchine rotanti degli anni 50 e 60 ho visto usare amianto/asfalto in luogo del più moderno isolamento mica/resina.
Mai visto usare per trasformatori.
Avatar utente
Foto Utentefpalone
13,2k 5 7 11
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 2570
Iscritto il: 26 dic 2007, 17:46
Località: roma

0
voti

[6] Re: materiali nocivi nei piccoli trasformatori

Messaggioda Foto Utentemir » 17 giu 2020, 0:14

Su piccoli trasformatori monofasi, che io sappia veniva utilizzata carta a più strati o cartoncino impregnato con colla o resine.
Forse dalla sigla di uno dei trasformatori che hai sezionato, si potrebbe risalire alle sue caratteristiche elettromeccaniche, anche se la vedo dura si potrebbe provare.
I circuiti sono controcorrente. Seguono sempre la massa

-Per rispondere utilizza il tasto [RISPONDI] e non il tasto [CITA], grazie.-
Avatar utente
Foto Utentemir
61,4k 9 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 20668
Iscritto il: 19 ago 2004, 21:10

0
voti

[7] Re: materiali nocivi nei piccoli trasformatori

Messaggioda Foto Utentecastor » 17 giu 2020, 9:40

vi ringrazio molto per esservi interessati al mio quesito.
Purtroppo dei vecchi smontati allora recuperai solo il rame e il resto fini tra il ferro in discarica. Ne dovrei avere ancora qualcuno, ma credo siano fatti home-made a scopo di uso privato / didattico in quanto una volta si facevano gli avvolgimenti manualmente credo per insegnare un mestiere ai piu giovani, quindi sigle...niet.

la carta ne dovrei avere ancora un foglio intero conservato, è una carta verde con un lato piu lucido/lisciato, mi dicevano una volta che era carta di MICA, a voi risulta?
Il resto di carta che ci trovavo mi sembra era giallina e della consistenza della carta del pane, però sembrava oleata se ricordo bene.
Erano trasformatori, i piu grossi, del peso di qualche kg.

E sui gioghi deflessione dei vecchi tv tubo-catodici, a vostra esperienza c'erano di queste porcherie?
Grazie dell'aiuto
Avatar utente
Foto Utentecastor
0 2
 
Messaggi: 5
Iscritto il: 16 giu 2020, 11:49

0
voti

[8] Re: materiali nocivi nei piccoli trasformatori

Messaggioda Foto Utentecastor » 17 giu 2020, 10:11

la carta di cui sopra somiglia moltissimo a quella che compare cercando "green shell paper" (con le virgolette per ricerca mirata) su google immagini, trovata ora per caso....ma cos'è??
Avatar utente
Foto Utentecastor
0 2
 
Messaggi: 5
Iscritto il: 16 giu 2020, 11:49

0
voti

[9] Re: materiali nocivi nei piccoli trasformatori

Messaggioda Foto Utentemir » 17 giu 2020, 12:20

castor ha scritto:credo siano fatti home-made a scopo di uso privato / didattico in quanto una volta si facevano gli avvolgimenti manualmente credo ..

Allora direi che si tratti di carta cerata, o non è escluso che dopo la realizzazione degli avvolgimenti, con filo di rame smaltato, e carta interposta fra gli strati avvolti, il rocchetto contenente gli avvolgimenti non fosse immerso in olio o resina al fine di impregnare le pari di carta esposte e migliorarne l'isolamento.
castor ha scritto:mi dicevano una volta che era carta di MICA, a voi risulta?

Carta di mica non mi risulta, ma la mica utilizzata come isolante in elettronica si, veniva e in alcune applicazioni ancora viene utilizzata.
castor ha scritto:E sui gioghi deflessione dei vecchi tv tubo-catodici ..

I giogo di deflessione dei vecchi CRT, non sono dei trasformatori bensi delle bobine, per l'esattezza sono quattro bobine di deflessione, due di riga e due di campo, rispettivamente per la deflessione orizzontale e per la deflessione verticale. Le bobine realizzate con filo conduttore di rame smaltato, sono avvolte in modo da sposarsi perfettamente con il collo del cinescopio, , in una disposizione dle tipo a imbuto, sono presenti poi il materiale ferromagnetico che ne realizza parte del nucleo ed il supporto in plastica che contiene il tutto, ma non mi risulta ci sia del materiale interposto come isolante.
I circuiti sono controcorrente. Seguono sempre la massa

-Per rispondere utilizza il tasto [RISPONDI] e non il tasto [CITA], grazie.-
Avatar utente
Foto Utentemir
61,4k 9 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 20668
Iscritto il: 19 ago 2004, 21:10

0
voti

[10] Re: materiali nocivi nei piccoli trasformatori

Messaggioda Foto Utentecastor » 17 giu 2020, 21:36

le tue/ vostre risposte, mi hanno dato un po di sollievo, soprattutto per la storia del taglio flex.
ho trovato tra le cose di mio padre un foglio di questa carta, ma non riporta nulla, e trovato anche dei pezzi sciolti per creare trasformatori (lamierini filo smaltato...)
questa carta verde era messa sugli avvolgimenti finiti, mentre tra i fili smaltati c'era come detto carta gialla.
se dite che è carta non tossica tiro un sospiro di sollievo...
a volte uno fa le cose al volo , e poi ripensandoci.... #-o
Avatar utente
Foto Utentecastor
0 2
 
Messaggi: 5
Iscritto il: 16 giu 2020, 11:49

Prossimo

Torna a Macchine elettriche

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti