Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Area di lavoro macchinario

L'iter relativo alla marcatura CE e problemi connessi.

Moderatore: Foto UtenteGuerra

0
voti

[1] Area di lavoro macchinario

Messaggioda Foto Utentemarcotavolo » 18 giu 2020, 11:11

Buongiorno a tutti, avrei una domanda da porre relativamente alle prescrizioni della direttiva macchine e più in particolare la cei 60204-1 sull'equipaggiamento elettrico delle macchine. Ho due quadri elettrici di due macchine differenti, ma che collaborano praticamente nella stessa area. Quadro A e il quadro B, i cavi elettrci del quadro B sono stati posati dentro lo zoccolo del quadro A in transito verso l'impianto insieme ai cavi del quadro A. C'è qualche prescrizione che vieta tassativamente che i cavi della macchina A e quelli della macchina B possano essere posati nella stessa via cavi ed in particolare che i cavi del quadro B passino sotto il quadro A. Preciso che i cavi del quadro B in questione sono a doppio isolamento FG16(o)M16 e che non transitano dentro il quadro A, ma sono all'interno dello zoccolo sottostante. Ringraziando anticipatamente per l'eventuale interesse auguro a tutti buon lavoro.
Avatar utente
Foto Utentemarcotavolo
0 2
 
Messaggi: 3
Iscritto il: 16 giu 2020, 15:41

0
voti

[2] Re: Area di lavoro macchinario

Messaggioda Foto Utenteattilio » 18 giu 2020, 12:58

Sarebbe oltremodo assurdo che una norma dovesse limitare al di la del buonsenso, il layout dei passaggi cavi in ambito automazione, specie se si parla di insiemi di macchine dedicate allo stesso ciclo produttivo. Supponendo che i quadri non vengano spostati, e che trattasi di passaggio sul fondo non ci vedo alcun problema.
Ai fini manutentivi, ogni cavo avrà la sua bella sigla definita nel corrispettivo schema elettrico del quadro (ad esempio A) che ovviamente non dovrà essere omonima per i cavi del quadro di transito (esempio B)
Ognuno sta solo sul cuor della terra
trafitto da un raggio di sole:
ed è subito sera


Salvatore Quasimodo
Avatar utente
Foto Utenteattilio
59,8k 8 12 13
free expert
 
Messaggi: 8827
Iscritto il: 21 gen 2007, 14:34

0
voti

[3] Re: Area di lavoro macchinario

Messaggioda Foto Utentemarcotavolo » 18 giu 2020, 15:14

grazie della risposta. Nei fatti la questione è sorta per una discussione con il tecnico esterno che sostiene che la sua macchina (quadro A) e l'area di lavoro della macchina robotica deve essere in sicurezza fuori tensione al momento in cui apre il sezionatore del suo quadro, sostenendo che altri cavi in tensione non devono essere presenti. I cavi del quadro B passano nell'area di lavoro della macchina A (per arrivare all'area di lavoro della macchina B) in canale metalliche chiuse e i cavi sono tutti doppio isolamento. Quindi le normative che riguardano gli impianti elettrici dopo il quadro di macchina non limitano questo aspetto. Grazie
Avatar utente
Foto Utentemarcotavolo
0 2
 
Messaggi: 3
Iscritto il: 16 giu 2020, 15:41

0
voti

[4] Re: Area di lavoro macchinario

Messaggioda Foto Utentemir » 18 giu 2020, 15:23

marcotavolo ha scritto:I cavi del quadro B passano nell'area di lavoro della macchina A (per arrivare all'area di lavoro della macchina B) in canale metalliche chiuse e i cavi sono tutti doppio isolamento.

Se i cavi del quadro B transitano in un'area comune, ma in proprie canale adeguatamente posati ed isolati,non vedo dove sia il problema. :-k
Vien da se che un eventuale necessità di realizzare una messa in sicurezza del quadro A e quindi della relativa macchina, preveda secondo adeguate procedura la disalimentazione del quadro A e di conseguenza tutto ciò che alimenta, e questo chi esegue/richiede il fuori servizio della macchina/quadro A lo saprà e ancor di più l'esegutore della messa in sicurezza / fuori servizio.
I circuiti sono controcorrente. Seguono sempre la massa

-Per rispondere utilizza il tasto [RISPONDI] e non il tasto [CITA], grazie.-
Avatar utente
Foto Utentemir
61,4k 9 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 20668
Iscritto il: 19 ago 2004, 21:10

0
voti

[5] Re: Area di lavoro macchinario

Messaggioda Foto Utenteattilio » 18 giu 2020, 17:46

Il tecnico dovrebbe anche considerare che quando si apre il sezionatore generale del quadro A della sua macchina A, dentro di esso rimane sempre tensione sulla linea di alimentazione entrante che di solito risale dal basso.
Inoltre se escludiamo che "uno" apra il sezionatore A e cominci a tagliare cavi "ad minchiam", non vedo cosa possa comportare una linea isolata/compartimentata che transiti sul fondo del quadro.
Credo che il tecnico si stia facendo un po' di seghe mentali inutili.

Faccio però una precisazione. Neanche a me piace questo tipo di situazione. Ma se è necessaria per impossibilità pratica o per non incasinare il layout. Pazienza.
Ognuno sta solo sul cuor della terra
trafitto da un raggio di sole:
ed è subito sera


Salvatore Quasimodo
Avatar utente
Foto Utenteattilio
59,8k 8 12 13
free expert
 
Messaggi: 8827
Iscritto il: 21 gen 2007, 14:34

0
voti

[6] Re: Area di lavoro macchinario

Messaggioda Foto Utentemarcotavolo » 18 giu 2020, 18:54

Bene Bene! senza dubbio se ci fosse stata la possibilità di passare i cavi in altro posto sarebbe stato meglio, ma di solito nelle mie predisposizioni faccio fare un telaio di rialzo in angolare di acciaio ulteriore rispetto allo zoccolo del quadro che poi verrà messo sopra; questo telaio funge anche da "cubibolo" passa cavi, in questo modo le varie linee di alimentazione e di partenza "escono" dal volume quadro ed "entrano" in una vera e propria zona di distribuzione. In questo caso il quadro B è più basso del quadro A ed allora il B ha il telaio e l'A no, ha solo il suo zoccolo per altro di 20 centimetri. La cosa che mi premeva capire era se esiste una legge norma regola tecnica che mi impedisca tassativamente di installare linee in passaggi comuni. Credo che i dettami della cei 64-8 anche se sono presi in considerazione più comunemente per gli impianti di distribuzione (sottesi per capirci al 37/08) siano comunque regole valide per l'impiantistica in generale.
Avatar utente
Foto Utentemarcotavolo
0 2
 
Messaggi: 3
Iscritto il: 16 giu 2020, 15:41


Torna a Direttiva Macchine

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti