Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

PIC e ingressi analogici - rilevamento carico

Tipologie, strumenti di sviluppo, hardware e progetti

Moderatore: Foto UtentePaolino

0
voti

[1] PIC e ingressi analogici - rilevamento carico

Messaggioda Foto Utenteteo112 » 29 giu 2020, 21:01

Ciao a tutti,

devo rilevare il carico di un motore a spazzole alimentato in 12V. Ho semplicemente messo in serie una resistenza da 1ohm al motore e con l'ingresso analogico del PIC vedo la tensione che si alza. Mi bastano pochi centinaia di millivolt per capire se è o non è sotto sforzo. Funziona... ma non è perfetto.
Ogni tanto arrivano (credo) degli spike sul micro che rilevano il carico anche se non c'è! come posso filtrarli? basta un piccolo condensatore? cosa fareste voi?

Grazie per le risposte

P.s. ho visto un thread vecchio che tratta l'argomento e non vorrei ripeterlo... però lo scopo è diverso :cool:
Avatar utente
Foto Utenteteo112
25 3
 
Messaggi: 37
Iscritto il: 27 mar 2011, 19:15

0
voti

[2] Re: PIC e ingressi analogici - rilevamento carico

Messaggioda Foto Utenteedgar » 29 giu 2020, 22:20

teo112 ha scritto:devo rilevare il carico di un motore a spazzole alimentato in 12V. Ho semplicemente messo in serie una resistenza da 1ohm al motore e con l'ingresso analogico del PIC vedo la tensione che si alzaso

Quanta corrente assorbe normalmente ?
Ogni tanto arrivano (credo) degli spike sul micro che rilevano il carico anche se non c'è

Centinaia di mV su 1 ohm sono tanti, hai qualche cablaggio strano ?
Se hai un oscilloscopio prova a vedere se c'è qualche anomalia elettrica, potrebbe anche essere un problema software
Avatar utente
Foto Utenteedgar
6.752 3 5 8
Master
Master
 
Messaggi: 3471
Iscritto il: 15 set 2012, 22:59

0
voti

[3] Re: PIC e ingressi analogici - rilevamento carico

Messaggioda Foto UtenteMarcoD » 29 giu 2020, 23:28

Fra l'ingresso analogico e lato caldo dello shunt , metti per esempio 1 kohm .
Metti fra inlputt e riferimento un 10microfarad
o che vuoi per un filtro passa basso .
Avatar utente
Foto UtenteMarcoD
7.599 4 8 13
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 3455
Iscritto il: 9 lug 2015, 16:58
Località: Torino

0
voti

[4] Re: PIC e ingressi analogici - rilevamento carico

Messaggioda Foto Utenteteo112 » 30 giu 2020, 7:21

edgar ha scritto:devo rilevare il carico di un motore a spazzole alimentato in 12V. Ho semplicemente messo in serie una resistenza da 1ohm al motore e con l'ingresso analogico del PIC vedo la tensione che si alzaso
Quanta corrente assorbe normalmente ?


anche 3A quando è a collo! quindi praticamente non gira

edgar ha scritto:Ogni tanto arrivano (credo) degli spike sul micro che rilevano il carico anche se non c'è
Centinaia di mV su 1 ohm sono tanti, hai qualche cablaggio strano ?
Se hai un oscilloscopio prova a vedere se c'è qualche anomalia elettrica, potrebbe anche essere un problema software


gia... è un po' complicato mettere un oscilloscopio... anche perché è random...

voglio provare con un filtro ma volevo qualche indicazione su come configurarlo... mi piace l'idea MarcoD e provo con questa...

thanks
Avatar utente
Foto Utenteteo112
25 3
 
Messaggi: 37
Iscritto il: 27 mar 2011, 19:15

0
voti

[5] Re: PIC e ingressi analogici - rilevamento carico

Messaggioda Foto Utenteteo112 » 30 giu 2020, 7:23

MarcoD ha scritto:Fra l'ingresso analogico e lato caldo dello shunt , metti per esempio 1 kohm .
Metti fra inlputt e riferimento un 10microfarad
o che vuoi per un filtro passa basso .


Ottimo, provo appena possibile...

grazie
Avatar utente
Foto Utenteteo112
25 3
 
Messaggi: 37
Iscritto il: 27 mar 2011, 19:15

0
voti

[6] Re: PIC e ingressi analogici - rilevamento carico

Messaggioda Foto UtenteMarcoD » 30 giu 2020, 7:47

OK. :ok:
La resistenza da 1 kohm serve anche da protezione per l'ingresso ana: se si stacca lo shunt,
la corrente viene limitata a 12 V/1 kohm = 12 mA e non dovrebbe danneggiare l'ingresso.

con 1kohm e 10 uF hai una costante di tempo di 10 ms , pari a una frequenza di taglio di circa
20 Hz, una conversione dovrebbe impiegare circa 100 us.

Per capire se i disturbi arrivano dal motore o da altre parti, potresti provare a sostituirlo con un carico equivalente per esempio una lampada a filamento da autoveicolo da 12 V 20 watt. O_/
Avatar utente
Foto UtenteMarcoD
7.599 4 8 13
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 3455
Iscritto il: 9 lug 2015, 16:58
Località: Torino

0
voti

[7] Re: PIC e ingressi analogici - rilevamento carico

Messaggioda Foto Utenteteo112 » 30 giu 2020, 20:19

Grazie MarcoD anche per il dettaglio sui tempi del filtro.

Appena possibile farò prove e posto i risultati!
Avatar utente
Foto Utenteteo112
25 3
 
Messaggi: 37
Iscritto il: 27 mar 2011, 19:15

1
voti

[8] Re: PIC e ingressi analogici - rilevamento carico

Messaggioda Foto Utentestefanopc » 12 ago 2020, 13:19

Perché non disaccopiare con un sensore come ACS714 Current Sensor e simili.
Vedrai che problemi di rumore non ne avrai piu e potrai tenere le masse separate della parte di controllo e della parte di potenza aumentano di molto la sicurezza e l'affidabilità.
Ciao
Avatar utente
Foto Utentestefanopc
1.310 2 10
Expert
Expert
 
Messaggi: 352
Iscritto il: 4 ago 2020, 9:11

0
voti

[9] Re: PIC e ingressi analogici - rilevamento carico

Messaggioda Foto Utenteteo112 » 16 ago 2020, 9:11

Grazie Stefano, ho trovato l'acs714 e l'ho visto su più di qualche scheda. Ma non lo conosco. Forse applicando uno dei typical schematic, ci posso provare, ma devo rifare la scheda... e ultimamente con 2 lavori, il tempo è tiranno!
Avatar utente
Foto Utenteteo112
25 3
 
Messaggi: 37
Iscritto il: 27 mar 2011, 19:15

1
voti

[10] Re: PIC e ingressi analogici - rilevamento carico

Messaggioda Foto UtenteSandroCalligaro » 17 ago 2020, 8:15

teo112 ha scritto:gia... è un po' complicato mettere un oscilloscopio... anche perché è random...
Con un oscilloscopio analogico è complicato (se non impossibile), ma con un oscilloscopio digitale dovrebbe essere molto semplice!

Aggiungo qualche indicazione/alternativa a quanto detto da Foto UtenteMarcoD.
Non sarebbe male usare un diodo zener per proteggere il micro, da 5.1V se il PIC è alimentato a 5V, altrimenti di conseguenza.
Non accontentarti dei diodi di clamp agli ingressi del micro (se il consumo complessivo su quell'alimentazione dovesse essere basso in un certo momento, si potrebbe alzare la tensione di alimentazione).

Se il problema è sporadico, cerca di analizzare la sequenza di campioni che acquisisci (potresti salvarli in un buffer quando avviene la condizione incriminata). Ad esempio, se sfori a causa di un solo molto più alto degli altri, potresti pensare di scartarlo.
Avatar utente
Foto UtenteSandroCalligaro
2.390 2 4 5
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 1016
Iscritto il: 6 ago 2015, 19:25

Prossimo

Torna a Realizzazioni, interfacciamento e nozioni generali.

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti