Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Velocizzare il ritorno di un relè.

Elettronica lineare e digitale: didattica ed applicazioni

Moderatori: Foto Utentecarloc, Foto UtenteDirtyDeeds, Foto Utenteg.schgor, Foto UtenteIsidoroKZ, Foto UtenteBrunoValente

0
voti

[1] Velocizzare il ritorno di un relè.

Messaggioda Foto Utentesetteali » 9 lug 2020, 19:19

Buonasera,
volevo sapere se è possibile velocizzare il ritorno di un relè, anzichè affidarsi al richiamo della molla.
Oppure se esistono relè particolarmente veloci nel ritorno.

Io ho dei relè a 24 VDC con circa 20 mA di corrente, la resistenza della bobina è di 1060 Ohm.

Devo utilizzare questo relè per la commutazione di una antenna in OC da trasmissione a ricezione.
Il transceiver fa la sua commutazione normalmente da TX a RX, ma se io volessi mettere un altro RX da disinserire quando va in trasmissione, mi piacerebbe sapere che questo relè non è più lento del transceiver o per lo meno che è molto più veloce del richiamo della molla.

Sono aperto a tutte le idee.
:ok:
Alex

<< vedi di pigliare arditamente in mano,
il dizionario che ti suona in bocca,
se non altro è schietto e paesano.
(Giuseppe Giusti) <<
Avatar utente
Foto Utentesetteali
7.030 4 5 7
Master
Master
 
Messaggi: 3684
Iscritto il: 15 dic 2013, 21:09

1
voti

[2] Re: Velocizzare il ritorno di un relè.

Messaggioda Foto UtentePietroBaima » 9 lug 2020, 19:25

Esistono relè veloci, ma la velocità di commutazione dipende anche dall’elettronica di controllo.
Se vuoi puoi utilizzare un transistore che sopporti una tensione di qualche centinaio di volt e puoi mettere in parallelo all’induttore del relè due zener in antiserie di tensione di zener appena inferiore a quella massima sopportabile dal transistor.
In questo modo il relè commuterà più in fretta, tanto più in fretta quanto più alta sarà la tensione massima sopportabile dal transistor (attenzione agli archi fra le piste del PCB) fino al massimo imposto dalla velocità della meccanica.
Se vuoi rendere la meccanica più pronta dovrai aumentare il k della molla, ma in questo modo ti servirà più corrente di eccitazione del relè (occhio a non fondere i fili).

Ciao
Pietro
Generatore codice per articoli:
nomi
emoticon
citazioni
formule latex

Io capisco le cose per come le scrivete. Per esempio: K sono kelvin e non chilo, h.z è la costante di Planck per zepto o per la zeta di Riemann e l'inverso di una frequenza non si misura in siemens.
Avatar utente
Foto UtentePietroBaima
80,0k 6 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 10049
Iscritto il: 12 ago 2012, 1:20
Località: Londra

1
voti

[3] Re: Velocizzare il ritorno di un relè.

Messaggioda Foto UtenteNSE » 9 lug 2020, 19:29

Relè Reed?
Altrove. .Volutamente Anonimo
Avatar utente
Foto UtenteNSE
1.963 4 6
Sostenitore
Sostenitore
 
Messaggi: 592
Iscritto il: 30 nov 2014, 18:25

0
voti

[4] Re: Velocizzare il ritorno di un relè.

Messaggioda Foto Utentesetteali » 9 lug 2020, 19:33

PietroBaima ha scritto:Esistono relè veloci, ma la velocità di commutazione dipende anche dall’elettronica di controllo......


Hai qualche indicazione e link?
Se vuoi puoi utilizzare un transistore che sopporti una tensione di qualche centinaio di volt e puoi mettere in parallelo all’induttore del relè due zener in antiserie di tensione di zener appena inferiore a quella massima sopportabile dal transistor.
In questo modo il relè commuterà più in fretta, tanto più in fretta quanto più alta sarà la tensione massima sopportabile dal transistor (attenzione agli archi fra le piste del PCB) fino al massimo imposto dalla velocità della meccanica.....


Se hai uno schema ci posso ragionare :ok:

Se vuoi rendere la meccanica più pronta dovrai aumentare il k della molla, ma in questo modo ti servirà più corrente di eccitazione del relè (occhio a non fondere i fili)....

Si questa soluzione è facilmente attuabile, ma non mi piace molto, prima cosa se sono diversi relè , non risulteranno tutti eguali e poi, come dici se è troppo duro si rischia di fare un arrosto.
Alex

<< vedi di pigliare arditamente in mano,
il dizionario che ti suona in bocca,
se non altro è schietto e paesano.
(Giuseppe Giusti) <<
Avatar utente
Foto Utentesetteali
7.030 4 5 7
Master
Master
 
Messaggi: 3684
Iscritto il: 15 dic 2013, 21:09

0
voti

[5] Re: Velocizzare il ritorno di un relè.

Messaggioda Foto Utentesetteali » 9 lug 2020, 19:36

NSE ha scritto:Relè Reed?


Non sarebbe una brutta idea, ma forse da utilizzare per basse potenze, non so se ce ne sono che possono sopportare almeno 1 kW di RF, specialmente quelli con lo scambio.
Alex

<< vedi di pigliare arditamente in mano,
il dizionario che ti suona in bocca,
se non altro è schietto e paesano.
(Giuseppe Giusti) <<
Avatar utente
Foto Utentesetteali
7.030 4 5 7
Master
Master
 
Messaggi: 3684
Iscritto il: 15 dic 2013, 21:09

0
voti

[6] Re: Velocizzare il ritorno di un relè.

Messaggioda Foto UtentePietroBaima » 9 lug 2020, 19:41

che sopportino 1 kW RF in high speed non ne conosco :(
Ti disegno lo schema
Generatore codice per articoli:
nomi
emoticon
citazioni
formule latex

Io capisco le cose per come le scrivete. Per esempio: K sono kelvin e non chilo, h.z è la costante di Planck per zepto o per la zeta di Riemann e l'inverso di una frequenza non si misura in siemens.
Avatar utente
Foto UtentePietroBaima
80,0k 6 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 10049
Iscritto il: 12 ago 2012, 1:20
Località: Londra

0
voti

[7] Re: Velocizzare il ritorno di un relè.

Messaggioda Foto UtentePietroBaima » 9 lug 2020, 19:46



volendo potresti usare anche un diodo normale e uno zener, ma mettere due diodi uguali è più economico e rapido.

Un reed a quelle frequenze e potenze non va bene, purtroppo, altrimenti poteva essere una idea.
Generatore codice per articoli:
nomi
emoticon
citazioni
formule latex

Io capisco le cose per come le scrivete. Per esempio: K sono kelvin e non chilo, h.z è la costante di Planck per zepto o per la zeta di Riemann e l'inverso di una frequenza non si misura in siemens.
Avatar utente
Foto UtentePietroBaima
80,0k 6 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 10049
Iscritto il: 12 ago 2012, 1:20
Località: Londra

0
voti

[8] Re: Velocizzare il ritorno di un relè.

Messaggioda Foto Utentemaxmix69 » 10 lug 2020, 15:47

Per evitare possibili arrosti è preferibile modificare il sistema di commutazione. Praticamente vanno interrotti i fili del pulsante di trasmissione, con quei fili ci piloti un relè d'antenna. Il relè con lo scambio normalmente chiuso interrompe l'antenna del ricevitore, con lo scambio normalmente aperto lo porta a massa. Con un altro scambio normalmente aperto pilota un secondo relè che sostituisce le commutazioni originali del pulsante di trasmissione. Questo è uno dei sistemi a prova di rottura che sfrutta il naturale ritardo dei relè a nostro vantaggio.
Avatar utente
Foto Utentemaxmix69
70 1 5
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 173
Iscritto il: 6 lug 2013, 20:18

0
voti

[9] Re: Velocizzare il ritorno di un relè.

Messaggioda Foto UtenteMax2433BO » 10 lug 2020, 16:29

Potresti provare gli switch a diodi PIN o a FET: qui e qui un paio di documentazione in merito...

O_/ Max
Disapprovo quello che dite, ma difenderò fino alla morte il vostro diritto di dirlo [attribuita a Voltaire]

Sapere sia di sapere una cosa, sia di non saperla: questa è conoscenza. [Confucio, "I colloqui"]
Avatar utente
Foto UtenteMax2433BO
12,2k 4 10 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 2939
Iscritto il: 25 set 2013, 16:29
Località: Un puntino insignificante nell'universo!!

0
voti

[10] Re: Velocizzare il ritorno di un relè.

Messaggioda Foto Utentesetteali » 10 lug 2020, 16:45

maxmix69 ha scritto:Per evitare possibili arrosti ......


Di ragioni ne hai da vendere, ma non posso modificare " i " transceiver.
Il relè che vorrei "velocizzare", è un relè su due antenne da commutare e può essere usato sia in trasmissione che in ricezione, ma è un " commutatore " aggiuntivo sull'impianto di antenna OM.

A me era venuta alla mente di far ritornare indietro il bilancere applicandogli una tensione inversa nel momento che questo sta tornando indietro, non so se può essere fattibile o anche vantaggioso .

Oppure pensavo di poter utilizzare ( ma non li ho trovati ) a quei relè che hanno 2 bobine, una per ogni posizione del deviatore.

Che ne dite ? A me va di sperimentare :-)

Ciao Foto UtenteMax2433BO ho visto che mi hai risposto, ma la commutazione a diodi, non la posso usare perché dovrebbero sopportare almeno 1 kW.
Alex

<< vedi di pigliare arditamente in mano,
il dizionario che ti suona in bocca,
se non altro è schietto e paesano.
(Giuseppe Giusti) <<
Avatar utente
Foto Utentesetteali
7.030 4 5 7
Master
Master
 
Messaggi: 3684
Iscritto il: 15 dic 2013, 21:09

Prossimo

Torna a Elettronica generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google Adsense [Bot] e 27 ospiti