Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

flusso acqua sanitaria caldaia ferroli divacondens

Caldaie, climatizzatori, isolamento termico, impianti di illuminazione e di insonorizzazione

Moderatori: Foto UtenteMassimoB, Foto UtenteGuerra, Foto Utentepaolo a m, Foto UtenteDarioDT

0
voti

[11] Re: flusso acqua sanitaria caldaia ferroli divacondens

Messaggioda Foto Utentediabolik2009 » 24 lug 2020, 21:01

purtroppo già adesso l'acqua calda "scotta" (con 40 impostati) , poi loro e anche io per abitudine aprimo al massimo, ma per abitudine..........non per altro...

ora come ora siamo quasi costretti ad aprire al massimo perché altrimenti ci scottiamo....

riguardo al discorso che facevo prima, beh limitare il flusso in entrata (come ho fatto io) serve anche per fare una sorta di "riduttore di presione" troppa pressione potrebbe anche danneggiare la valvola di entrata della caldaia...........

diciamo che cosi' per me va bene, ma non so se posso farlo, ripeto sul manuale non c'è scritto niente riguardo la presione ottimale in entrata, dal quel poco che ne so non dovrebbe fare niente alla caldaia, ma vorrei essere sicuro perché non conosco bene il funzionamento dei vari componenti di un caldaia...........

alla fine lascero' cosi' e buonanotte...

potrei fare una prova, aprire un po' di piu' in entrata e regolare con la doccia, ma già so' che uscirà bollente comunque.......

nessuno dice come si deve regolare la pressione dell'acqua fredda (entrata9ù)

Beh, che devo dire, grazie franco, spero che mi potrai dire qualcosa in piu' oppure un consiglio piu' incisivo su come procedere.....
Avatar utente
Foto Utentediabolik2009
0 2
 
Messaggi: 45
Iscritto il: 8 ott 2011, 19:43

0
voti

[12] Re: flusso acqua sanitaria caldaia ferroli divacondens

Messaggioda Foto Utentediabolik2009 » 24 lug 2020, 21:13

elfo grazie per la risposta, ma io non sono un esperto in materia, le formule ci capisco poco, preferirei che mi dicessi come consigli di fare, tenendo presente che come ho regolato adesso , diciamo che sono soddisfatto, ma non so se faccio danni.....

ecco vorrei che mi consigliaste in questo, perché questo è il mio probklema.....

voglio ripetere per evitare fraintendimenti........

allora , ho installato sull'entrata acqua fredda saniataria una valvola a sfera e l'ho aperta di 1/4 rispetto all'apertura totale, impostato temperatura in caldaia a 40 gradi (il minimo) e già mi scotto...

ora vorrei capire, per evitare danni:
1) devo aprire del tutto la valvola a sfera in entrata caldaia e regolarmi con il rubinetto doccia...??
2) devo regolarmi (aprendo poco) con la valvola in entrata e aprire al massimo il rubinetto doccia...?? (situazione attuale)

Quale della due per evitare danni...???

facciamo cosi' altrimenti con formule e ragionamenti non ci capisco...
Avatar utente
Foto Utentediabolik2009
0 2
 
Messaggi: 45
Iscritto il: 8 ott 2011, 19:43

0
voti

[13] Re: flusso acqua sanitaria caldaia ferroli divacondens

Messaggioda Foto UtenteFranco012 » 24 lug 2020, 21:50

Ti allego le caratteristiche teniche, relative all'acqua sanitaria, della caldaia Vaillant ecoTEC pure che ho in casa:

Dati tecnici acqua calda sanitaria.png
Dati tecnici caldaia Vaillant.

Si vede chiaramente che:
  • la pressione dell'acqua fredda in ingresso ha limiti piuttosto ampi (da 0,3 bar a 10 bar);
  • esiste un "limite" per un eventuale limitatore di portata in ingresso (10 litri/minuto).
Questo significa (se ho ben interpretato la tabella) che per un corretto funzionamento della caldaia è necessario che il flusso d'acqua in ingresso sia almeno di 10 litri/minuto, per cui ricorrendo alla parziale chiusura manuale del rubinetto d'ingresso non si è certi che tale valore venga rispettato.
Tieni presente, inoltre, che chiudendo parzialmente il rubinetto d'ingresso non assicuri affatto la protezione da eventuali sovrapressioni (quest'ultimo compito viene svolto dai regolatori di pressione), ma semplicemente limiti la portata massima dell'acqua.
Ti consiglio pertanto di lasciare aperto il rubinetto d'ingresso (come penso facciano tutti i cristiani) e, se vuoi evitare sprechi nel consumo d'acqua, potresti considerare queste soluzioni:
  1. utilizzare dei limitatori di flusso da inserire all'interno dei rompigetto dei rubinetti (sono dei dischetti di plastica con tanti piccoli fori - alcune marche li mettono di serie nei diffusori a doccia);
  2. inserire un limitatore di pressione a monte di tutto l'impianto, nel punto di fornitura dall'acquedotto.
In casa mia ho adottato la seconda soluzione, e funziona benissimo: con 3 bar l'acqua scorre con pressione diciamo normale, con 2,5 bar diventa sufficiente (si fa benissimo la doccia, e nessun rubinetto schizza acqua fuori dal lavandino, anche se aperto al massimo).
Big fan of ƎlectroYou
Avatar utente
Foto UtenteFranco012
3.281 2 3 6
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 1420
Iscritto il: 8 ago 2015, 19:40
Località: Sardegna

0
voti

[14] Re: flusso acqua sanitaria caldaia ferroli divacondens

Messaggioda Foto Utenteelfo » 24 lug 2020, 22:08

A pag 10 di

https://www.ferroli.com/media/MANUALE%2 ... 24-F28.pdf
Ferroli.jpg

Per tutto il resto ha gia' ben risposto Foto UtenteFranco012
Avatar utente
Foto Utenteelfo
3.599 2 5 7
Master
Master
 
Messaggi: 1539
Iscritto il: 15 lug 2016, 13:27

0
voti

[15] Re: flusso acqua sanitaria caldaia ferroli divacondens

Messaggioda Foto Utenteclaudiocedrone » 25 lug 2020, 3:06

Acqua calda per lavarsi a 25 °C? Sei un frigorista! :lol: per me deve stare a 36-37 gradi altrimenti mi gelo (mia moglie invece usa l'acqua che a me farebbe venire le ustioni... ) comunque va bene, sono cose personali; piuttosto sono dell'idea che qualsiasi cosa ci sia scritto sul manuale abbia ben poco senso strozzare la mandata anche perché si rischia che in caso di cali di pressione della rete il flusso in entrata divenga assolutamente insufficiente; piuttosto consiglierei di metterci un regolatore di pressione (cosa che ti hanno già detto) e per regolare la temperatura al rubinetto adottare un bel miscelatore termostatico, dispositivo che è di una confortevolezza e di una praticità uniche. O_/
"Non farei mai parte di un club che accettasse la mia iscrizione" (G. Marx)
Avatar utente
Foto Utenteclaudiocedrone
15,8k 4 6 9
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 11195
Iscritto il: 18 gen 2012, 13:36

0
voti

[16] Re: flusso acqua sanitaria caldaia ferroli divacondens

Messaggioda Foto Utentediabolik2009 » 25 lug 2020, 17:20

ok ragazzi, leggendo le caratteristiche dicismo che si puo' avere un pressione in entrata di max 9 bar (beh non credo che l'acqua della condotta arrivi a 9 bar), diciamo che potrei mettere un riduttore di pressione , ma credo sia indifferente.... .. nel senso 9 bar sono tantissimi....non ci arriverà mai a casa mia...............credo..!!
seguendo i vostri consigli apriro' la chiavetta in entrata a quasi massimo e modulero' con il rubinetto e vediamo come va....

che dire, grazie a tutti per i preziosi consigli e vi terro' aggiornati..
Avatar utente
Foto Utentediabolik2009
0 2
 
Messaggi: 45
Iscritto il: 8 ott 2011, 19:43

0
voti

[17] Re: flusso acqua sanitaria caldaia ferroli divacondens

Messaggioda Foto UtenteFranco012 » 25 lug 2020, 17:35

diabolik2009 ha scritto:diciamo che potrei mettere un riduttore di pressione , ma credo sia indifferente

In questo caso, il riduttore di pressione servirebbe solo ad evitare un flusso eccessivo di acqua quando i rubinetti vengono aperti al massimo, come da consuetudine di famiglia.
apriro' la chiavetta in entrata a quasi massimo

"Al massimo" o "quasi al massimo" non cambia praticamente niente.

Aspettiamo i risultati.
Big fan of ƎlectroYou
Avatar utente
Foto UtenteFranco012
3.281 2 3 6
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 1420
Iscritto il: 8 ago 2015, 19:40
Località: Sardegna

0
voti

[18] Re: flusso acqua sanitaria caldaia ferroli divacondens

Messaggioda Foto Utentediabolik2009 » 25 lug 2020, 19:02

ok Franco vi terro' aggiornati........purtroppo c'è un altro problema che mi assilla dopo 4 giorni di funzionamento compare errore A51 (da manuale ferroli "camino ostruito" o "cattiva cobustione") ho letto su internet che c'è molta gente che ha questo erroew, speriamo sia qualcosa di poco conto.........ho fatto reset ed è sparito oggi non è comparso piu' , vedremo in futuro...
Avatar utente
Foto Utentediabolik2009
0 2
 
Messaggi: 45
Iscritto il: 8 ott 2011, 19:43

0
voti

[19] Re: flusso acqua sanitaria caldaia ferroli divacondens

Messaggioda Foto Utentediabolik2009 » 26 lug 2020, 7:58

ragazzi vi devo chiedere ancora qualche info/parere /consigli riguardo questa caldaia:

- 1) ho notato che quando prelevo acqua sanitaria si riscalda (non molto ma si riscalda..) anche il tubo di mandata riscaldamento, ma è normale...??

Non dovrebbe essere un impianto separato quello sanitario dal riscaldamento all'interno della caldaia......

2) ho notato un'altra cosa strana (strana per me che sono ignorante) al prelievo acqua sanitaria lampeggia il simbolo fiamma e fin qui tutto ok, ma quando chiudo il rubinetto rimane ancora in funzione la caldaia (non so che fa se riscalda ancora acqua oppure circola solo) ma comunque compare la scritta D1 per circa 10 secondi e poi torna normale.........non so se questo è normale, io sono abituato con la vechia caldaia che quando chiudevo l'acqua sanitaria la caldaia si fermava......

scusate se chiedo cosa, magari per voi ovvie, ma vorrei capire meglio......grazie a tutti
Avatar utente
Foto Utentediabolik2009
0 2
 
Messaggi: 45
Iscritto il: 8 ott 2011, 19:43

0
voti

[20] Re: flusso acqua sanitaria caldaia ferroli divacondens

Messaggioda Foto Utentediabolik2009 » 29 lug 2020, 19:34

ragazzi, ma perché non mi rispondete piu'...???
Avatar utente
Foto Utentediabolik2009
0 2
 
Messaggi: 45
Iscritto il: 8 ott 2011, 19:43

PrecedenteProssimo

Torna a Termotecnica, illuminotecnica, acustica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti