Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Ricarica dalla rete di casa per auto ibrida plug-in.

Progettazione, esercizio, manutenzione, sicurezza, leggi, normative...

Moderatori: Foto Utentelillo, Foto UtenteMASSIMO-G, Foto UtenteMike, Foto Utentesebago

1
voti

[31] Re: Ricarica dalla rete di casa per auto ibrida plug-in.

Messaggioda Foto UtenteFranco012 » 5 ago 2020, 15:45

richiurci ha scritto:Certo che se si fanno pagare un cavo con ricarica meno "allegra"...allora tanto vale spendere i soldi per la wall box (IMHO ovviamente).

Certo che se li fanno pagare, e anche salati! I cavi con presa schuko (quasi tutti i modelli) costano di listino la bellezza di 620 euro IVA compresa! E quello dato in dotazione con la vettura (10 A) è in offerta solo per i prossimi mesi, poi si paga a parte anche quello.
Comunque avrei deciso per la wallbox soprattutto in vista del futuro possibile acquisto di un'auto totalmente elettrica. D'altra parte, anche in quest'ultimo caso il cavo schuko mi servirebbe ugualmente, per i casi d'emergenza fuori casa (nei casi disperati, una presa schuko si trova dappertutto, magari anche nel parcheggio di un ristorante, basta solo avere tempo a disposizione).

Approfitto (anche se sono un po' off topic) per parlare dell'autonomia reale delle batterie di queste automobili ibride: innanzitutto la casa costruttrice (faccio l'esempio della Volvo) dichiara che i dati teorici vanno adeguatamente ridimensionati in base alla temperatura ambiente (temperature troppo basse o troppo alte determinano una minore autonomia) e alla velocità. In particolare, la Volvo ha pubblicato anche una pagina web con un calcolatore, per stimare la reale autonomia a seconda della temperatura ambiente e della velocità. A questo si aggiunge il fatto che con il tempo le prestazioni della batteria si degradano, e che soprattutto tali autonomie sono riferite all'uso della vettura senza dispositivi energivori accesi (dei quali la parte del leone la fa il climatizzatore). A conti fatti, nella zona in cui abito (Sud Sardegna) i 45 km di autonomia durante tutta l'estate e parte dell'autunno li potrei vedere solo a vettura nuova, lasciando spento il climatizzatore, e viaggiando a non più di 60 km/h. In caso contrario, penso di non poter fare più di 20 km con le sole batterie. Immagino che nel calcolo delle autonomie dichiarate siano già compresi i modesti contributi forniti dalla frenata rigenerativa.
Sappiamo che la situazione è in continua evoluzione, però attualmente... è così. O sbaglio?
Big fan of ƎlectroYou
Avatar utente
Foto UtenteFranco012
3.451 2 3 6
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 1488
Iscritto il: 8 ago 2015, 19:40
Località: Sardegna

0
voti

[32] Re: Ricarica dalla rete di casa per auto ibrida plug-in.

Messaggioda Foto UtenteFranco012 » 5 ago 2020, 16:25

marcok625 ha scritto: Io ho comprato una E-golf, quindi auto completamente elettrica [...] ho sempre caricato a casa [...] cavo per la ricarica casalinga con la classica presa a tre punti piccola, quella della abat jour per intenderci

Se ho ben capito, utilizzi il cavo con spina originale schuko con un adattatore su una presa a 10 ampere?
Se è così, abbi almeno l'accortezza di eliminare l'adattatore, e sostituire la presa da 10 ampere (quella con i tre contatti messi in fila) con una presa schuko. Meglio sarebbe utilizzare un'altra presa che sia predisposta per l'utilizzo di dispositivi a 16 ampere, ed anche lì sostituire quella con i contatti in fila (più distanziati rispetto alla presa da 10 ampere) con una presa di tipo schuko di buona qualità.
marcok625 ha scritto: Non ho riscontrato riscaldamento del cavo neppure dopo un intera notte di ricarica.

Il cavo sicuramente non si scalda, è dimensionato per correnti ben maggiori. Il punto critico sono i contatti metallici interni tra spina e presa, che inevitabilmente si riscaldano, e trasmettono parte del calore anche alla spina, fin nella parte esterna che puoi toccare con la mano. Ovviamente la presenza di un adattatore intermedio peggiora la situazione, sia perché i contatti in gioco non sono più due ma quattro, sia perché vi sono maggiori sollecitazioni meccaniche, che con il tempo rendono più precari i collegamenti, con aumento della resistenza elettrica e conseguente aumento di temperatura nei contatti. Se la spina diventa tiepida dopo ore di utilizzo, diciamo che può anche andar bene. Ma se è calda, no. A lungo andare, come è già stato detto in questa e in altre discussioni, la situazione potrebbe peggiorare notevolmente e diventare veramente pericolosa.
Big fan of ƎlectroYou
Avatar utente
Foto UtenteFranco012
3.451 2 3 6
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 1488
Iscritto il: 8 ago 2015, 19:40
Località: Sardegna

0
voti

[33] Re: Ricarica dalla rete di casa per auto ibrida plug-in.

Messaggioda Foto Utente6367 » 5 ago 2020, 16:26

Franco012 ha scritto:Certo che se li fanno pagare, e anche salati! I cavi con presa schuko (quasi tutti i modelli) costano di listino la bellezza di 620 euro IVA compresa!


Salati sino a un certo punto.

Quel "cavo" contiene una elettronica di controllo e protezione che svolge le funzioni specificate in norma.
Contiene anche un relè di potenza e un differenziale portatile (visto che non ne è garantita la presenza a monte della "presa qualunque").
La costruzione è robusta contro l'ingresso di liquidi, contro gli urti e anche il drive over!
Anche i cavi sono abbastanza "massicci" e il connettore lato veicolo (il famoso tipo 2) non è da meno.

620 euro non è in assoluto economico ma mi sembra proporzionato all'oggetto, anche perché chi lo produce di certo non lo vende al costo.
Avatar utente
Foto Utente6367
19,7k 5 9 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 6282
Iscritto il: 9 set 2005, 0:00

0
voti

[34] Re: Ricarica dalla rete di casa per auto ibrida plug-in.

Messaggioda Foto Utente6367 » 5 ago 2020, 16:29

Franco012 ha scritto:
marcok625 ha scritto: Io ho comprato una E-golf, quindi auto completamente elettrica [...] ho sempre caricato a casa [...] cavo per la ricarica casalinga con la classica presa a tre punti piccola, quella della abat jour per intenderci

Se ho ben capito, utilizzi il cavo con spina originale schuko con un adattatore su una presa a 10 ampere?


Penso che abbia la spina piatta "italiana".
Sono una minoranza i "carichini" fatti così ma esistono.
Tra l'altro sono un problema quando si viaggia oltre confine, mentre la spina Schuko/francese si usa in quasi tutta europa continentale (anche in Svizzera a volte capita di vederla).
Avatar utente
Foto Utente6367
19,7k 5 9 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 6282
Iscritto il: 9 set 2005, 0:00

0
voti

[35] Re: Ricarica dalla rete di casa per auto ibrida plug-in.

Messaggioda Foto Utenterichiurci » 5 ago 2020, 18:32

Franco012 ha scritto:A conti fatti, nella zona in cui abito (Sud Sardegna) i 45 km di autonomia durante tutta l'estate e parte dell'autunno li potrei vedere solo a vettura nuova, lasciando spento il climatizzatore, e viaggiando a non più di 60 km/h. In caso contrario, penso di non poter fare più di 20 km con le sole batterie. Immagino che nel calcolo delle autonomie dichiarate siano già compresi i modesti contributi forniti dalla frenata rigenerativa.
Sappiamo che la situazione è in continua evoluzione, però attualmente... è così. O sbaglio?


Dunque...un SUV ibrido credo (molto a spanne) consumerà almeno 200Wh/km MINIMO, che corrisponderebbero a una 50ina di km.

I dati forniti sono riferiti ai cicli standard, ma con le auto elettriche ci si avvicina ai dati dichiarati più che con le termiche, e lo stile di guida effettivamente fa la differenza.

Con la mia (paragone ardito visto le differenze) non vedo aumenti di consumo in autostrada grazie all'andatura regolare. Se sarai un po' maniacale nelle annotazioni e nella lettura del computer di bordo imparerai a sfruttare sempre meglio il motore e il regen, e credo potrai avvicinarti ai 40 km effettivi in solo elettrico. Questo se eviterai accelerate brucianti (all'inizio non si riesce a resistere :mrgreen: ) e se riuscirai a usare poco o niente i freni tradizionali (e questo dipende anche dalle impostazioni del regen) perché un'auto così pesante altrimenti esigerà il suo tributo
Avatar utente
Foto Utenterichiurci
29,5k 7 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 8141
Iscritto il: 2 apr 2013, 16:08

0
voti

[36] Re: Ricarica dalla rete di casa per auto ibrida plug-in.

Messaggioda Foto UtenteFranco012 » 5 ago 2020, 19:02

Ti ringrazio per le informazioni.
Tuttavia, il mio discorso sull'autonomia in elettrico non era tanto riferito al risparmio (oltretutto, non faccio molti chilometri), quanto al fatto che ho poca autonomia in modalità elettrica, che ho visto darmi soddisfazioni notevoli, sia per la silenziosità di marcia, sia per l'accelerazione ed anche per il contenuto tecnologico in sè (mi sono sempre "piaciute" le innovazioni tecnologiche nelle auto). Volendo cercare primariamente il risparmio economico, non mi sarei orientato su questo tipo di vettura.
Big fan of ƎlectroYou
Avatar utente
Foto UtenteFranco012
3.451 2 3 6
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 1488
Iscritto il: 8 ago 2015, 19:40
Località: Sardegna

0
voti

[37] Re: Ricarica dalla rete di casa per auto ibrida plug-in.

Messaggioda Foto Utenterichiurci » 5 ago 2020, 19:10

Certo è chiaro, ma anche io mi ero buttato nella mia avventura principalmente per provare una "nuova" tecnologia.

E, almeno personalmente, gli aspetti dei consumi più che dei risparmi mi hanno interessato moltissimo.

Insomma, è interessante riflettere su come i nostri comportamenti alla guida influenzano i consumi, ma anche e soprattutto su come la stessa auto consumi energeticamente circa 1/4 in modalità elettrica di quanto consumi a benzina.

La mia era una riflessione ottimistica sulle tue ipotesi di autonomia, i progressi di cui parli in realtà sono in piccola parte dovuti alle maggiori efficienze di motori e inverter (già efficienti da decenni), in massima parte le autonomie aumentano grazie a batterie sempre più piccole e leggere (e di conseguenza capacità a bordo sempre maggiori)
Avatar utente
Foto Utenterichiurci
29,5k 7 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 8141
Iscritto il: 2 apr 2013, 16:08

0
voti

[38] Re: Ricarica dalla rete di casa per auto ibrida plug-in.

Messaggioda Foto Utentemarcok625 » 6 ago 2020, 12:36

6367 ha scritto:Penso che abbia la spina piatta "italiana".
Sono una minoranza i "carichini" fatti così ma esistono.

Si esatto, non uso adattatori, già la presa originale è ridicola cosi. Si sono lamentati in molti di questa scelta sui forum dedicati alla e-golf, ma questo ci viene fornito con l'auto e fin ora non ho avuto problemi.
Anche quando scollego la spina al mattino non noto un eccessivo calore anche se appunto vicino ai collegamenti metallici della presa.
Avatar utente
Foto Utentemarcok625
181 2
New entry
New entry
 
Messaggi: 95
Iscritto il: 7 giu 2019, 15:12

1
voti

[39] Re: Ricarica dalla rete di casa per auto ibrida plug-in.

Messaggioda Foto Utenterichiurci » 6 ago 2020, 14:40

Al mattino la carica probabilmente è finita da tempo e la presa si è raffreddata....l'eventuale riscaldamento andrebbe misurato durante la carica, 2-3h almeno dopo l'inizio
Avatar utente
Foto Utenterichiurci
29,5k 7 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 8141
Iscritto il: 2 apr 2013, 16:08

1
voti

[40] Re: Ricarica dalla rete di casa per auto ibrida plug-in.

Messaggioda Foto UtenteFranco012 » 6 ago 2020, 14:49

richiurci ha scritto: l'eventuale riscaldamento andrebbe misurato durante la carica, 2-3h almeno dopo l'inizio

Beh, ha tutto il tempo per farlo, visto che, da informazioni sul sito web ufficiale, utilizzando la presa domestica la ricarica impiega 17 ore...
Big fan of ƎlectroYou
Avatar utente
Foto UtenteFranco012
3.451 2 3 6
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 1488
Iscritto il: 8 ago 2015, 19:40
Località: Sardegna

PrecedenteProssimo

Torna a Impianti, sicurezza e quadristica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google Adsense [Bot] e 54 ospiti