Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

da 0 - 12V a 0 - 3V

Aggiornamenti, orientamento, lavoro, attività professionali, riviste, libri, strumenti EY, Tips and tricks, consigli e pareri generici

Moderatore: Foto Utenteadmin

2
voti

[11] Re: da 0 - 12V a 0 - 3V

Messaggioda Foto UtenteSediciAmpere » 4 ago 2020, 15:37

In realtà la batteria da 12V è da 12,6 e anche di più se è appena stata caricata, con 3,2V il tester andrebbe fuori scala
Le persone sagge parlano perché hanno qualcosa da dire.
Le persone sciocche perché hanno da dire qualcosa.
Avatar utente
Foto UtenteSediciAmpere
1.692 3 5 7
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 1993
Iscritto il: 31 ott 2013, 15:00

0
voti

[12] Re: da 0 - 12V a 0 - 3V

Messaggioda Foto Utentelodovico » 4 ago 2020, 15:40

grazie a tutti, scusatemi, il titolo del thread e' solo esemplificativo,
i range reali sono:
0-22.2V 0-3.3V

vi spiego il caso con i dettagli:
ho una batteria, ed una porta di input (POWER) di un dispositivo, nella fattispecie quella di un flight controller.

powermodule-analog-pixhawk (1).png




Questa porta ha 6 pin:

IMG_20200804_150357.png


lo scopo dei pin 3 e 4 e' quello di ricevere informazione su tensione residua della batteria e corrente attuale (istantanea), in forma analogica , cioe' di tensione in un range che va da 0 a 3.3V, in proporzione al livello di corrente (3) e tensione batteria (4) attuali.

3DR-current-sensor-top.jpg


Come vedete nelle figure, esiste un adattatore previsto allo scopo, interposto tra batteria ed utilizzatori (esc, motori) che oltre a fornire la giusta tensione di alimentazione al flight controller, fornisce queste due informazioni.

Il mio problema e' che questo adattatore e' limitato: supporta batterie fino a 14.8V, ed e' in grado di misurare corrente solo fino a 60A
Nel mio caso ho invece batteria da 22.2V e corrente fino a 180A (media), quindi non posso utilizzarlo.
Per quel che riguarda l'alimentazione del flight controller (pin 1 e 6) non ho problemi, posso lasciarli vuoti, perche' riesce ad alimentarsi anche attraverso altre porte, quelle cui sono connessi gli ESC dei motori, ma per quel che riguarda la misurazione di tensione e.corrente, pensavo di creare un circuitino ad hoc.
In questo thread, mi stavo informando appunto su come poteva essere fatto un misuratore di tensione batteria che partendo da una misurazione 0-22.2V dia un output analogico nel range 0-3.3V.
Avatar utente
Foto Utentelodovico
2.080 3 4 6
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 2228
Iscritto il: 24 feb 2014, 12:54

1
voti

[13] Re: da 0 - 12V a 0 - 3V

Messaggioda Foto UtenteMarcoD » 4 ago 2020, 16:24

perché 4 resistori uguali sono brutti ?
Non sono brutti :-)
Realizza un partitore per 10 usando dieci resistori da 10 k ohm: nove nel ramo alto, uno in quello basso :-)

Oppure un partitore che divide per 22,2 /3,3 = 6,727
10 k nel ramo basso e (6,727 -1)x 10 k = 57,27 k nel ramo alto
adoperi 56 k + 1,2 k + 680 in serie

oppure quello che vuoi :-) O_/
Avatar utente
Foto UtenteMarcoD
7.504 4 8 13
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 3368
Iscritto il: 9 lug 2015, 16:58
Località: Torino

0
voti

[14] Re: da 0 - 12V a 0 - 3V

Messaggioda Foto Utentelodovico » 4 ago 2020, 20:06

grazie Foto UtenteMarcoD , ma quanto consuma?
Avatar utente
Foto Utentelodovico
2.080 3 4 6
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 2228
Iscritto il: 24 feb 2014, 12:54

1
voti

[15] Re: da 0 - 12V a 0 - 3V

Messaggioda Foto UtenteMarcoD » 4 ago 2020, 20:51

Al massimo meno di 0,5 mA.
Avatar utente
Foto UtenteMarcoD
7.504 4 8 13
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 3368
Iscritto il: 9 lug 2015, 16:58
Località: Torino

1
voti

[16] Re: da 0 - 12V a 0 - 3V

Messaggioda Foto Utenterichiurci » 4 ago 2020, 22:02

Non ho ben capito lo scopo della misura, ma non è una buona idea usare un partitore di tensione: potrebbe portare a sovrascarica letale della batteria.

Meglio spendere pochi euro per un battery meter, magari monitorando le celle singolarmente
Avatar utente
Foto Utenterichiurci
29,5k 7 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 8143
Iscritto il: 2 apr 2013, 16:08

0
voti

[17] Re: da 0 - 12V a 0 - 3V

Messaggioda Foto Utentelodovico » 5 ago 2020, 1:29

grazie a tutti
ok, Foto UtenteMarcoD come consumi direi che ci siamo :ok:
giusta anche l'osservazione di Foto Utenterichiurci, devo ricordarmi di staccare la batteria appena finito di usarla...

lo scopo e' questo:
il flight controller usando i due parametri tensione e corrente fa una stima dell'autonomia residua secondo un algoritmo codificato nel software del controller stesso. Questo algoritmo utilizza parametri inseriti manualmente dall'utente ( via interfaccia ardupilot ), come la capacita della batteria e coefficienti che permettono di trasformare i valori dei range normalizzati in valori reali.
Chiaramente per il modo in cui intendo utilizzare il drone questa stima e' poco utile, so gia che l'autonomia non superera' i 10 minuti, ma volevo comunque completare (anche per scopi ludici :D ) le informazioni che arrivano a terra anche con questi dati, gia previsti dal flight controller, e mostrati nell'interfaccia visuale della radio (un tablet che riceve tutti i dati di telemetria etc).
Grazie al contributo di Foto UtenteIsidoroKZ che mi ha fornito modo di estrarre dal datasheet di un sensore di hall le informazioni che mi servivano, forse ho anche modo di avere una lettura della corrente.
Qui la tensione non e' quella della batteria, ma e' l'output del sensore di hall... mi chiedo pero' se il meccanismo del partitore di tensione per normalizzare la tensione di output del sensore di hall nell'intervallo 0-3.3V si potrebbe utilizzare anche in questo caso.

Cito la spiegazione di Foto UtenteIsidoroKZ riguardo il funzionamento del sensore di Hall:

Se alimenti il sensore a singola alimentazione Vc (ad esempio 4V), senza corrente la tensione di uscita vale meta` dell'alimentazione, quindi 2V. Quando scorre corrente questa tensione si sposta, fino ad un massimo di 1.67V quando la corrente e`quella massima nominale IPN.


...pensandoci bene dunque forse qui non ho neppure bisogno del partitore di tensione, perche ho un intervallo 0-1.67 e quindi riesco stare nel range 0-3.3V alimentando il sensore correttamente ... (mi basta poi inserire il giusto offset e coefficiente nell'interfaccia)
Avatar utente
Foto Utentelodovico
2.080 3 4 6
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 2228
Iscritto il: 24 feb 2014, 12:54

0
voti

[18] Re: da 0 - 12V a 0 - 3V

Messaggioda Foto Utentelodovico » 5 ago 2020, 10:53

ps ecco il link alla discussione sul sensore di hall

https://www.electroyou.it/forum/viewtopic.php?f=2&t=81371&p=854875#p854875
Avatar utente
Foto Utentelodovico
2.080 3 4 6
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 2228
Iscritto il: 24 feb 2014, 12:54

Precedente

Torna a Informazioni varie più o meno utili

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti