Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Come scegliere la temperatura di saldatura

Elettronica lineare e digitale: didattica ed applicazioni

Moderatori: Foto Utenteg.schgor, Foto UtenteIsidoroKZ, Foto UtenteBrunoValente, Foto Utentecarloc

0
voti

[1] Come scegliere la temperatura di saldatura

Messaggioda Foto UtenteCarlo312 » 18 ago 2020, 22:48

Ciao a tutti,stavo valutando di passare all'utilizzo di stazione saldante.Siccome ho sempre usato saldatori non regolabili in termini di temperatura,mi chiedevo come regolarmi con la sua regolazione.Utilizzo principalmente per saldare cavi domestici,e per fare qualche lavoretto su PCB.Per esempio saldatura resistenze,transistor,condensatori,e via dicendo.Riparo qualche piazzola e saldo qualche cavetto sopra la PCB.Niente di eccessivamente laborioso.
Vorrei che qualcuno con esperienza mi dicesse in base a cosa scegliere la temperatura di lavoro.So che a volte si lavora persino al di sopra dei 400 gradi.Al contrario,in altri casi,si sceglie come standard 300-320 gradi.C'entra anche la potenza della stazione saldante?Esempio,saldando a 25 watt è richiesta la stessa temperatura di quando si salda a 40 watt?
Qualcuno mi spieghi al meglio :ok:
Grazie anticipatamente.
Avatar utente
Foto UtenteCarlo312
0 2
 
Messaggi: 29
Iscritto il: 7 lug 2019, 13:41

0
voti

[2] Re: Come scegliere la temperatura di saldatura

Messaggioda Foto UtenteDuffr » 19 ago 2020, 19:48

Riguardo la temperatura, dipende dai componenti che saldi. Se sono piccoli e suscettibili alla temperatura, una temperatura troppo alta senz'altro fonde subito lo stagno ma brucia anche il componente. Di norma, io mi regolo in base alla lunghezza e spessore dei reofori, e della corrente che attraverserá il componente.
Per esempio, di solito saldo a 250-300 gradi per i PCB, se contando arrivo a 5 secondi e lo stagno non é ancora fuso, magari se é tanto, aumento a 350.
Per tanto stagno, in realtá, sarebbe meglio utilizzare una punta troncata per distribuire meglio il calore.

Anche la lega di stagno utilizzata influenza la saldatura; differenti leghe fondono a differenti temperature, e ció ha delle conseguenze sui secondi che la punta passa attaccata alla sede di saldatura prima che fonda lo stagno, con rischi di surriscaldamento del componente e possibile rottura.

La potenza del saldatore/stazione saldante influenza certamente la massima temperatura, ma anche la velocitá di riscaldamento e, di conseguenza, la capacitá di fornire il calore alla sede di saldatura costantemente.
Avatar utente
Foto UtenteDuffr
397 3 9
Stabilizzato
Stabilizzato
 
Messaggi: 304
Iscritto il: 11 set 2015, 11:19

4
voti

[3] Re: Come scegliere la temperatura di saldatura

Messaggioda Foto Utenteboiler » 19 ago 2020, 22:54

Non sei tu a scegliere la temperatura di saldatura.
È la temperatura di saldatura a scegliere te.

Immagino tu sia alle prime armi, altrimenti non faresti questa domanda.
Ma non c'è problema, il forume qui anche per questo.

Quando hai la temperatura giusta te ne accorgi da solo.

Questa dipende da un paio di cosette:
- lega usata
- flussante
- preferenza personale

Lega usata
Ovviamente la temperatura di saldatura deve essere tale da fondere la lega :mrgreen:
Questo ci dà un limite inferiore. Per una classica lega contenente piombo basterebbero anche solo 190°C.
Ma la saldatura sarebbe pessima, perché dobbiamo considerare anche gli altri parametri.

Flussante
È quello a cui di solito non si pensa, ma ha un'influenza forse addirittura superiore a quella della lega.
Se la temperatura è troppo bassa, il flussante non è attivo e non svolge la sua azione. Questa è la ragione per la quale non si salda a 190°C.
Se la temperatura è troppo alta, il flussante brucia, lasciando brutti residui e non riuscendo a svolgere il suo dovere a fondo.

La preferenza personale non te la posso spiegare. C'è un intervallo di temperature all'interno del quale sia lega che flussante lavorano bene. Ma io sono abituato a saldare a 370°C e il mio collega invece a 350°C. I risultati sono paragonabili, ma a me piace caldo :mrgreen:

Ti accorgi che la temperatura è troppo bassa se lo stagno non bagna bene i componenti.
Ti accorgi che la temperatura è troppo alta se è come lavorare con il mercurio.

La potenza è tutta un'altra cosa.
La potenza ti dice se il tuo saldatore ce la fa a restare alla temperatura impostata quando ti metti a saldare un particolare di grosse dimensioni.

La potenza è troppo poca se saldando la punta si raffredda e devi aspettare a lungo per portare il componente alla temperatura di lavoro.
La potenza è troppo elevata se... beh, no... questo caso non esiste. La potenza non è mai troppa, se tenuta sotto controllo dal termostato della stazione.

Detta così è molto semplificata. Non ho intenzione di scrivere pagine e pagine, ma una potenza insufficiente porta ad una gran quantità di problemi. Non è semplicemente una questione di aspettare e prima o poi arriveremo in temperatura. Non funziona così.

Io faccio quasi tutto con una stazione da 80 W (Weller WS 81), credo che sia un buon compromesso per un utilizzo standard.

Impostare la temperatura troppo alta per compensare la bassa potenza della stazione non s'ha da fare.
È uno stratagemma per chi ha toccato il fondo ed è pronto ad accettare un lavoro scadente :twisted:

Boiler
Avatar utente
Foto Utenteboiler
16,8k 5 7 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 3000
Iscritto il: 9 nov 2011, 12:27

1
voti

[4] Re: Come scegliere la temperatura di saldatura

Messaggioda Foto Utenteedgar » 20 ago 2020, 0:31

boiler ha scritto:La potenza non è mai troppa

Da studente squattrinato, per un certo periodo, ho usato un saldatore a martello da oltre un centinaio di watt. In 2-3 secondi venivano saldature lucidissime :mrgreen: La tecnologia SMD aveva ancora da venire :mrgreen: :mrgreen:
Avatar utente
Foto Utenteedgar
6.602 3 5 8
Master
Master
 
Messaggi: 3363
Iscritto il: 15 set 2012, 22:59

1
voti

[5] Re: Come scegliere la temperatura di saldatura

Messaggioda Foto UtenteDuffr » 20 ago 2020, 8:56

boiler ha scritto:Flussante: È quello a cui di solito non si pensa, ma ha un'influenza forse addirittura superiore a quella della lega.
Non posso che concordare. Ricordo che le istruzioni di uno dei primi saldatori comprati, mezza cineseria, assicurava che il saldatore poteva saldare senza flux perché aveva "punte speciali"... Uh la fantasia dei cinesi!

OT: che ne dite di stilare un vademecum (in altra sede/thread) dei migliori-peggiori rotoli di stagno acquistabili in rete? Idem per i flussanti. Io ne ho comprati un po' in negozi, un po' su Aliexpress; a volte c'é differenza di resa, altre no.
Avatar utente
Foto UtenteDuffr
397 3 9
Stabilizzato
Stabilizzato
 
Messaggi: 304
Iscritto il: 11 set 2015, 11:19

0
voti

[6] Re: Come scegliere la temperatura di saldatura

Messaggioda Foto Utentesetteali » 20 ago 2020, 9:03

Duffr ha scritto:..............OT: che ne dite di stilare un vademecum (in altra sede/thread) dei migliori-peggiori rotoli di stagno acquistabili in rete? Idem per i flussanti. Io ne ho comprati un po' in negozi, un po' su Aliexpress; a volte c'é differenza di resa, altre no.


Sai che era un'idea balenata anche a me, molto spesso viene chiesto : che tipo di saldatore..., che tipo di stagno..., che temperatura... ecc. ecc.

Ti passo la penna :ok:
Alex

<< vedi di pigliare arditamente in mano,
il dizionario che ti suona in bocca,
se non altro è schietto e paesano.
(Giuseppe Giusti) <<
Avatar utente
Foto Utentesetteali
7.170 4 5 7
Master
Master
 
Messaggi: 3775
Iscritto il: 15 dic 2013, 21:09

0
voti

[7] Re: Come scegliere la temperatura di saldatura

Messaggioda Foto Utentestefanopc » 21 ago 2020, 11:33

Sono molto d'accordo con Boiler.
Quando andavo a scuola avevo un saldatore Philips col pulsante per raddoppiare la potenza e con la pratica si avevano risultati discreti.
Poi ho provato varie soluzioni termostatate al lavoro e a casa e mi sono trovato molto meglio...
Ora a casa ho una vecchia weller cui ho modificato la parte di controllo temperatura per avere come sensore una termocoppia e non la termoresistenza che bruciava spesso.
Dopo anni di saldature la temperatura non la sposto quasi mai se non con alcuni lavoretti in SMD molto delicati dove abbasso un poco.
Osservando il risultato con un po' di esperienza sai subito se c'è qualcosa da regolare.
Hai presente il vetraio di murano che fa il cavallo di vetro che sta in piedi con le pinze in 1 minuto.
Una saldatura ben fatta tranne casi particolari ti deve venire in circa uno o due secondi da quando il saldatore entra in contatto col componente e con lo stagno (lega saldante che contiene il flussante).
Dopo questo lasso di tempo il risultato deve essere quello voluto.
Se rimani piu a lungo rischi di rovinare il componente, lo stampato e far terminare la protezione del flussante causando una saldatura opaca e granulosa invece che liscia e lucida.
Se non è così va ricercato il problema di cui la temperatura è solo uno dei problemi possibili.
Ciao e buona saldatura.
600 Elettra
Avatar utente
Foto Utentestefanopc
850 2 10
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 226
Iscritto il: 4 ago 2020, 9:11

0
voti

[8] Re: Come scegliere la temperatura di saldatura

Messaggioda Foto Utentesetteali » 21 ago 2020, 12:46

Sono d'accordissimo , sul fatto che ci vuole un buon saldatore con la punta e la temperatura adatta al tipo di saldatura e così ci vuole un ottimo stagno e anche l'aggiunta di flussante non guasta mai.
Così pure per il tempo di saldatura deve essere sufficientemente lungo ma non troppo ed è sempre in base a cosa dobbiamo saldare.

Vorrei aggiungere un altro particolare che lo ritengo più importante ed è il manico dell'operatore !

Quando c'è l'esperienza e la conoscenza di cosa si sta facendo, si possono usare anche attrezzi non adeguati e la saldatura viene perfetta.
Ho fatto vedere che si può saldare un integrato SMD 64 pin con un saldatore con la punta a scalpello da 100W e del filo di stagno da 1,5mm, questo perché mi aveva chiesto dello stagno da 0,3mm ed un saldatore con la punta finissima per fare questo tipo di saldatura.

Ci vuole esperienza e prove e nonostante tutto anche oggi a volte trovo delle saldature ostiche specialmente su PCB multilayer su componenti passanti e allora vengono fuori prove e piccoli accorgimenti che vengono utilizzati al momento.
La saldatura si deve conoscere come funziona e saldare PCB multilayer, non è difficile, ma da come scorre lo stagno si deve sapere se la saldatura è perfetta.

L'ho fatta un po' lunga, ma ce ne sarebbero ancora di righe da scrivere, ma le lascio a chi legge.
O_/
Alex

<< vedi di pigliare arditamente in mano,
il dizionario che ti suona in bocca,
se non altro è schietto e paesano.
(Giuseppe Giusti) <<
Avatar utente
Foto Utentesetteali
7.170 4 5 7
Master
Master
 
Messaggi: 3775
Iscritto il: 15 dic 2013, 21:09

0
voti

[9] Re: Come scegliere la temperatura di saldatura

Messaggioda Foto UtenteFranco012 » 21 ago 2020, 15:06

Questa discussione mi ricorda un po' la rivista Nuova Elettronica, dove un numero sì e uno no c'era il solito articolo che spiegava per l'ennesima volta come si fa una stagnatura in modo corretto. Tali articoli ricorrenti erano giustificati dal fatto che nei dispositivi non funzionanti inviati a Nuova Elettronica per la riparazione, la causa preponderante dellle inefficienze era dovuta a stagnature fatte male (cosiddette "fredde").
Comunque, a parte le regole fondamentali che più o meno tutti conosciamo (preriscaldamento dei pezzi da stagnare, stagno che non va fuso sulla punta del saldatore, ecc.) sono pienamente d'accordo con Foto Utentesetteali:
setteali ha scritto:Vorrei aggiungere un altro particolare che lo ritengo più importante ed è il manico dell'operatore !
Big fan of ƎlectroYou
Avatar utente
Foto UtenteFranco012
3.451 2 3 6
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 1488
Iscritto il: 8 ago 2015, 19:40
Località: Sardegna

0
voti

[10] Re: Come scegliere la temperatura di saldatura

Messaggioda Foto UtenteCarlo312 » 22 ago 2020, 11:23

boiler ha scritto:Non sei tu a scegliere la temperatura di saldatura.
È la temperatura di saldatura a scegliere te.


Chiarissimo, grazie mille. Seguirò le dritte :ok: Essendo appunto alle prime armi ne avevo bisogno
Ultima modifica di Foto Utenteedgar il 22 ago 2020, 11:47, modificato 1 volta in totale.
Motivazione: Eliminato quote inutile
Avatar utente
Foto UtenteCarlo312
0 2
 
Messaggi: 29
Iscritto il: 7 lug 2019, 13:41


Torna a Elettronica generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google Adsense [Bot] e 42 ospiti