Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Cortese richiesta schema livellatore di tensione 230 V AC

Elettronica lineare e digitale: didattica ed applicazioni

Moderatori: Foto UtenteDirtyDeeds, Foto Utenteg.schgor, Foto UtenteIsidoroKZ, Foto UtenteBrunoValente, Foto Utentecarloc

0
voti

[1] Cortese richiesta schema livellatore di tensione 230 V AC

Messaggioda Foto UtenteALIMAN1965 » 20 ago 2020, 10:39

Salve, mi sono appena iscritto a questo bel sito, sto cercando lo schema di un livellatore di tensione alternata da collegare prima del primario, o se reputate meglio, al secondario di un trasformatore di isolamento 230 / 230 v ac, in pratica devo livellare la tensione a 230 v ac costanti senza creare sfasamenti per portarla a delle prese elettriche. Potenza da supportare 10 A. Potete aiutarmi fornendomi un circuito? Grazie in ogni caso :-)

Manrico
Avatar utente
Foto UtenteALIMAN1965
10 2
 
Messaggi: 13
Iscritto il: 20 ago 2020, 8:48

0
voti

[2] Re: Cortese richiesta schema livellatore di tensione 230 V A

Messaggioda Foto Utenterichiurci » 20 ago 2020, 10:42

richiesta strana e credo si tratterebbe di un circuito MOLTO complesso, sorge spontanea la doppia domanda: cosa ci devi alimentare di tanto critico e perché non ti basta la stabilità della rete?
Avatar utente
Foto Utenterichiurci
29,5k 7 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 8140
Iscritto il: 2 apr 2013, 16:08

0
voti

[3] Re: Cortese richiesta schema livellatore di tensione 230 V A

Messaggioda Foto UtenteALIMAN1965 » 20 ago 2020, 10:56

Salve, grazie per l'interessamento... Sto progettando un vero e proprio condizionatore di rete per alimentare una catena di componernti hi fi hi end... In pratica la tensione / corrente di rete viene isolata e filtrata con un trasformatore di isolamento da 1000VA e con dei filtri emi bistadio... E' risaputo che le interferenze, le spurie, i transienti che arrivano dalla rete agli utilizzatori influiscono negativamente sulle loro prestazioni... Ho notato, dato che ho già autocostruito un distributore di corrente filtrato con voltmetro, che l'impianto funziona al meglio quando la tensione di rete si stabilizza sui 230 volt, mentre di fatto oscilla tranquillamente dai 218 ai 245 volt con punte anche a 250 volt.

Considerate che prodotti del genere, che vengono proposti da case specializzate in questo settore, vanno a costare tranquillamente svariate migliaia di euro e sono molto ambiti dagli appassionati di riproduzione hi fi perché veramente miglioranole prestazioni degli impianti.

Potrei pure costruire il condizionatore di rete semplicemente collegando i filtri emi all'uscita del trasformatore di isolamento, ma dato che ho notato la cosa di cui sopra, vorrei riuscire se possibile ad implementare pure una sezione di livellamento come di solito è presente nei condizionatori di rete in commercio piu sofisticati dal costo veramente proibitivo. Ma se diventa troppo complesso o irrealizzabile, pazienza... ne faremo a meno :-)

Saluti e grazie.

Manrico.
Avatar utente
Foto UtenteALIMAN1965
10 2
 
Messaggi: 13
Iscritto il: 20 ago 2020, 8:48

1
voti

[4] Re: Cortese richiesta schema livellatore di tensione 230 V A

Messaggioda Foto Utentestefanopc » 20 ago 2020, 11:09

Un gruppo di continuità professionale con conversione ac dc ac potrebbe andare bene.
Il trasformatore di isolamento non serve a molto anzi.
Ciao
600 Elettra
Avatar utente
Foto Utentestefanopc
820 2 10
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 220
Iscritto il: 4 ago 2020, 9:11

0
voti

[5] Re: Cortese richiesta schema livellatore di tensione 230 V A

Messaggioda Foto UtenteALIMAN1965 » 20 ago 2020, 11:17

Salve, i condizionatori di rete in commercio si basano su trasformatori di isolamento e sono efficaci, certo i trasformatori in questione devono avere caratteristiche di isolamento del dielettrico e resistenza riportata al secondario un po stringenti, non va bene un qualsiasi trasformatore... il tuo consiglio è comunque interessante... potresti postare i link di qualche prodotto del genere?

Saluti e grazie.

Manrico
Avatar utente
Foto UtenteALIMAN1965
10 2
 
Messaggi: 13
Iscritto il: 20 ago 2020, 8:48

2
voti

[6] Re: Cortese richiesta schema livellatore di tensione 230 V A

Messaggioda Foto UtenteSediciAmpere » 20 ago 2020, 11:59

Benvenuto nel forum
L'argomento è interessante e spero che si riesca a mantenere una conversazione serena.
La tensione di rete ha una tolleranza del 10% , perciò tra 208 e 253V la tensione dovrebbe rientrare nel normale funzionamento degli utilizzatori.
Inserendo filtri e trasformatori aumenti l'impedenza d'uscita della rete, rischiando di aumentare le interferenze tra gli apparecchi a valle, ad esempio rendendo udibile il ronzìo causato dalla carica dei condensatori dopo il ponte a diodi: io ci metterei meno roba possibile, se uno degli utilizzatori non funziona correttamente a 245V casomai agirei su quello.
Gli stabilizzatori che intendi sono simili a questo: https://www.thomann.de/it/furman_p1400_ar_e.htm ?
Questi si usano nei grossi concerti, dove ci sono carichi molto rilevanti che vengono accesi e spenti, dimmer luci da decine di kW, il tutto alimentato da gruppi elettrogeni, che hanno una stabilità minore della rete, e si possono verificare variazioni della tensione oltre il 10%. Sinceramente non so come funzionino.
Non metterei neanche filtri EMI, tieni presente che i tuoi apparecchi hanno un trasformatore d'alimentazione che già di per sè ha una banda passante molto più limitata di qualsiasi filtro EMI; casomai potrebbero servire delle reti snubber (se non sono già presenti).
Di preciso in cosa consiste il difetto? hai notato un aumento rilevante della distorsione armonica o del rumore di fondo, oppure vengono captati rumori di inverter o simili?
Le persone sagge parlano perché hanno qualcosa da dire.
Le persone sciocche perché hanno da dire qualcosa.
Avatar utente
Foto UtenteSediciAmpere
1.672 3 5 7
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 1976
Iscritto il: 31 ott 2013, 15:00

0
voti

[7] Re: Cortese richiesta schema livellatore di tensione 230 V A

Messaggioda Foto UtenteALIMAN1965 » 20 ago 2020, 12:34

Salve... un condizionatore di rete per uso hi fi lo possiamo vedere qui, senza andare troppo su apparecchi "esoterici" dal costo proibitivo... si basa su un trasformatore di isolamento toroidale ed appositi filtri:

https://www.xindakitalia.com/portfolio/xindak/

Francamente ci sono anche prodotti tipo questi che lavorano mediante un altro approccio:

https://www.hifiprestige.it/it/filtri-e ... 14621.html

Ma sono per un hobbysta di difficile se non impossibile realizzazione...

Riguardo al discorso relativo alla mia catena... non ho problemi di ronzio o rumori vari provenienti da interruttori ecc anche perché, ed ora posto una foto, ho già autocostruito anni fa un distributore di rete filtrato che funziona egregiamente... il discorso è che quando arriva una tensione sui 230 V l'impianto suona in modo piu musicale, caldo e rilassante al contrario di quando la tensione comincia a discostarsi da questo valore. Chiaramente entriamo nel campo di sfumature musicali che però per un appassionato sono importanti...

Saluti

Manrico
Avatar utente
Foto UtenteALIMAN1965
10 2
 
Messaggi: 13
Iscritto il: 20 ago 2020, 8:48

0
voti

[8] Re: Cortese richiesta schema livellatore di tensione 230 V A

Messaggioda Foto UtenteALIMAN1965 » 20 ago 2020, 12:51

Questo è il distributore di corrente da me autocostruito qualche anno fa... E' presente un modulo voltmetro di massima che stacca tutto oltre i 251 volt e sono presenti dei filtri emi monostadio... uno per ogni presa... 10A per il finale di potenza e 6A per le altre elettroniche... purtroppo anni fa non sono riuscito a reperire dei filtri bistadio piu efficaci, ma sono intenzionato a sostituirli...

Saluti

Manrico
Allegati
distributore di rete (3).jpg
Avatar utente
Foto UtenteALIMAN1965
10 2
 
Messaggi: 13
Iscritto il: 20 ago 2020, 8:48

1
voti

[9] Re: Cortese richiesta schema livellatore di tensione 230 V A

Messaggioda Foto Utentedavi82 » 20 ago 2020, 13:03

Se si stabilizza il segnale a bassa tensione invece di quello ad alta tensione, si hanno costi molto più bassi a parità di prestazioni. Più che stabilizzare la tensione di rete, investirei le energie per evitare le armoniche presenti dopo il secondario, ad esempio dovute ai tempi di recovery dei diodi rettificatori. E cercherei di avere bassa impedenza dell'alimentazione in relazione alla frequenza. Usando magari opportune rete di snubbering.
Purtroppo in campo hi-fi, ci sono alcuni misunderstanding diffusi... (c'è qualcuno che addirittura suggerisce cavi SATA particolari per prelevare i files digitali dagli hard disk...)
Avatar utente
Foto Utentedavi82
194 4
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 187
Iscritto il: 24 giu 2011, 0:09

0
voti

[10] Re: Cortese richiesta schema livellatore di tensione 230 V A

Messaggioda Foto UtenteALIMAN1965 » 20 ago 2020, 13:08

Salve, beh in campo hi fi c'è chi spende centinaia se non migliaia di euro per semplici cavi di alimentazione elettroniche, cavi di potenza diffusori, cavi di segnale ecc... poi ci sono tutta una serie di "credenze piu o meno diffuse"... io non rientro in questo "settore"... i miei cavi di alimentazione e potenza sono cavi normalissimi, magari ho cercato di usare cavi di segnale discreti ma non di piu...

Mi interessa il discorso secondo cui dei filtri emi potrebbero peggiorare la situazione... per quale motivo?

Saluti

Manrico
Avatar utente
Foto UtenteALIMAN1965
10 2
 
Messaggi: 13
Iscritto il: 20 ago 2020, 8:48

Prossimo

Torna a Elettronica generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 53 ospiti