Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

come capire che tensioni passano senza far danni?

Tecniche per la costruzione e la riparazione di apparecchiature elettriche e non. Ricerca guasti. Adattamenti e riutilizzazioni

Moderatore: Foto Utentestefanob70

1
voti

[21] Re: come capire che tensioni passano senza far danni?

Messaggioda Foto UtenteGeorgeMcFly » 17 set 2020, 23:30

Ok ok... :-)
...comunque da allievo diligente questa sera i compiti li ho fatti e ti lascio valutare se li ho fatti bene. :-)
Guarda queste foto... peggio del previsto?

Immagine

Immagine
Avatar utente
Foto UtenteGeorgeMcFly
20 2
 
Messaggi: 19
Iscritto il: 13 set 2020, 18:18

0
voti

[22] Re: come capire che tensioni passano senza far danni?

Messaggioda Foto Utentesetteali » 17 set 2020, 23:33

si hai fatto due foto, ma non servono, è il giogo, ma non ci vedo difetti.
Alex
https://www.facebook.com/Elettronicaeelettrotecnica
Il Mercatino di EY
<< vedi di pigliare arditamente in mano, il dizionario che ti suona in bocca,
se non altro è schietto e paesano.
(Giuseppe Giusti) <<
Avatar utente
Foto Utentesetteali
7.350 4 5 8
Master
Master
 
Messaggi: 3862
Iscritto il: 15 dic 2013, 21:09

0
voti

[23] Re: come capire che tensioni passano senza far danni?

Messaggioda Foto UtenteGeorgeMcFly » 17 set 2020, 23:42

Ma sono bruciature quelle... in che senso non vedi difetti?
Avatar utente
Foto UtenteGeorgeMcFly
20 2
 
Messaggi: 19
Iscritto il: 13 set 2020, 18:18

0
voti

[24] Re: come capire che tensioni passano senza far danni?

Messaggioda Foto Utentesetteali » 17 set 2020, 23:49

non mi sembravano, solo colla .
Allora prova a grattare via tutta la colla bruciata senza graffiare gli altri fili, fai con calma e pulisci fino a vedere i fili dove ha scaricato,se fai con calma si riesce a sollevare i fili e fare delle giunture allungando i fili.
Alex
https://www.facebook.com/Elettronicaeelettrotecnica
Il Mercatino di EY
<< vedi di pigliare arditamente in mano, il dizionario che ti suona in bocca,
se non altro è schietto e paesano.
(Giuseppe Giusti) <<
Avatar utente
Foto Utentesetteali
7.350 4 5 8
Master
Master
 
Messaggi: 3862
Iscritto il: 15 dic 2013, 21:09

0
voti

[25] Re: come capire che tensioni passano senza far danni?

Messaggioda Foto UtenteGeorgeMcFly » 18 set 2020, 0:00

Dalle foto forse non si vede vede ma sono purtroppo bruciature, hanno gli estremi di un nero azzurrino. E atttaversano più fili.
Io mi riferisco al centro della foto e della bobina.
Non c'é colla sopra, piuttosto la colla é nella parte inferiore della bobina (si vede in foto), lí ho verificato in controluce e sotto la colla per fortuna non ha preso. Sembra ci sia nero ma é la fotocamera a dare questo effetto ottico.

Con quelle bruciature nella zona centrale della bobina grattare no?
Vi é un tutorial da qualche parte che spiega come intervenire. Credo che a livello di tecnicismi qui siamo andati ben oltre l'immaginabile. Parlo per me.
Avatar utente
Foto UtenteGeorgeMcFly
20 2
 
Messaggi: 19
Iscritto il: 13 set 2020, 18:18

0
voti

[26] Re: come capire che tensioni passano senza far danni?

Messaggioda Foto Utentesetteali » 18 set 2020, 0:05

se ci vai con calma riesci a fare il lavoro, altrimenti devi buttare il monitor, vale la pena tentare.
fai una foto dove si vede il particolare.
Quella aletta di lamiera nea, la puoi anche piegare in modo da lavorarci meglio.
Alex
https://www.facebook.com/Elettronicaeelettrotecnica
Il Mercatino di EY
<< vedi di pigliare arditamente in mano, il dizionario che ti suona in bocca,
se non altro è schietto e paesano.
(Giuseppe Giusti) <<
Avatar utente
Foto Utentesetteali
7.350 4 5 8
Master
Master
 
Messaggi: 3862
Iscritto il: 15 dic 2013, 21:09

1
voti

[27] Re: come capire che tensioni passano senza far danni?

Messaggioda Foto UtenteGeorgeMcFly » 19 set 2020, 23:29

Ciao Alex,
Premesso che sono ancora vivo, nessuna folgorazione da alta tensione. :ok:
Volevo aggiornare te ...e tutti coloro che ci leggono silenti. :D

Partiamo da quelle bruciature. Per fortuna non sono del rame ma di quella sostanza nera che si vede colare ormai rinsecchita dal cinescopio.

Immagine

sono riuscito a rimuoverla con cotton fioc e aceto, grattando via le placche bruciate.
Al di sotto il rame delle spire è tornato lucidissimo. Inutile dire che ho girato e rigirato il monitor ma niente, non scorgo purtroppo fili anneriti. E non so se ridere o piangere :roll:

Veniamo alle belle notizie.
Mi sono fatto mandare un monitor identico e ho praticamente invertito le varie schede (con buona dose di incoscienza lo so, un componente bruciato di una scheda poteva compromettere le altre) e intercambiandole ho potuto appurare e confermare che del monitor al centro del topic è ormai circoscritto il componente che non funziona, ossia è il solo tubo catodico.
I circuiti integrati delle deflessioni, il flyback, il finale, le stesse deflessioni e le alimentazioni fungono perfettamente per tutte le schede di entrambi i monitor. Del monitor buono, quello "di prova" ovviamente il tubo catodico funziona e questo mi ha permesso appunto di capire che è quello dell'altro monitor che non funziona.
Ho esaminato con attenzione cosa accade quando accendo il monitor col tubo non funzionante e ... niente, non succede niente, si sente solo l'alimentazione accesa.
Quel che non si accendono sono invece i filamenti di rame. Ho intercambiato naturalmente anche le schede RGB collegate al tubo ma per quanto entrambe funzionino col tubo catodico buono, con quello non funzionante non accendono alcun filamento di rame e di conseguenza non compare nessuna immagine.

Ah ho controllato sia continuità che la resistenza delle matasse dei gioghi dei due monitor. Penso che se ci fosse un filo bruciato dovrebbe interrompersi la continuità e risultare compromessa la resistenza, sbaglio?
Bene, non solo c'è continuità sul monitor "rotto" ma ha una resistennza anche migliore di quello funzionante. Ossia in quello rotto 3.2 ohm per l'orizzontale e 11.2 ohm per il verticale. In quello funzionante 2.4 ohm per l'orizzontale e 11.1 ohm per il verticale.

Che ne pensi?
Arrivati a questo punto su quale parte del tubo catodico punteresti la lente?

Ti ringrazio ancora per la pazienza e la disponibilità.
Avatar utente
Foto UtenteGeorgeMcFly
20 2
 
Messaggi: 19
Iscritto il: 13 set 2020, 18:18

0
voti

[28] Re: come capire che tensioni passano senza far danni?

Messaggioda Foto Utentesetteali » 20 set 2020, 9:03

GeorgeMcFly ha scritto:Ciao Alex,
Premesso che sono ancora vivo, nessuna folgorazione da alta tensione. :ok:
..................


Questo è buono :-)

....
Partiamo da quelle bruciature. Per fortuna non sono del rame ma di quella sostanza nera che si vede colare ormai rinsecchita dal cinescopio......


E anche questo è buono :-)

Quel che non si accendono sono invece i filamenti di rame.....
Che ne pensi?
Arrivati a questo punto su quale parte del tubo catodico punteresti la lente?....


Ecco qui c'è da discutere un po' e fare chiarezza, dici " che non si accendono i filamenti di rame ", immagine che tu intenda i filamenti del CRT (tubo catodico), che non sono di rame, ma sorvoliamo.
Te avevi detto che il monitor nel momento che ti si è guastato e anche dopo, aveva una riga luminosa verticale !
Se è così, i filamenti devono essere accesi !
Accertiamoci di questo, fa una riga verticale o non fa niente perché il CRT è spento??

Quando accendi il monitor, si sente che il tubo si carica di alta tensione? Avvicinando il braccio dalla parte davanti del monitor ( dove si vedono le immagini ) i peli del braccio si raddrizzano?

Bisogna ripartire con un difetto ben preciso !
O_/ O_/
Alex
https://www.facebook.com/Elettronicaeelettrotecnica
Il Mercatino di EY
<< vedi di pigliare arditamente in mano, il dizionario che ti suona in bocca,
se non altro è schietto e paesano.
(Giuseppe Giusti) <<
Avatar utente
Foto Utentesetteali
7.350 4 5 8
Master
Master
 
Messaggi: 3862
Iscritto il: 15 dic 2013, 21:09

1
voti

[29] Re: come capire che tensioni passano senza far danni?

Messaggioda Foto UtenteGeorgeMcFly » 20 set 2020, 14:38

Alex perdonami se non sono stato molto chiaro in qualche passaggio. Provo a spiegarmi meglio: quando si é guastato rimase la linea verticale luminosa e poi per via della puzza di bruciato e del rumore come di accartocciamento preferii spegnere subito. Riprovai a riaccenderlo una volta sempre quella sera, ricomparve solo la linea verticale e la puzza continuava al che per paura che si danneggiasse a oltranza lo spensi e lo accantonai.
Dopo 2 mesi quando l'ho ripreso alla riaccensione lo schermo era ed é anche ora direttamente e totalmente nero, niente più linea verticale luminosa o puzza di bruciato. La situazione di adesso insomma.

Ho avvicinato stamane la mano allo schermo e sì, sento il classico formicolio sotto la mano. Inutile dirti caro Alex che sei la mia unica speranza. Troverò un modo di disobbligarmi o ricambiare tanta disponibilità.
Avatar utente
Foto UtenteGeorgeMcFly
20 2
 
Messaggi: 19
Iscritto il: 13 set 2020, 18:18

1
voti

[30] Re: come capire che tensioni passano senza far danni?

Messaggioda Foto Utentesetteali » 20 set 2020, 15:53

OK, ora cominciamo ad appurare le cose, per sdebitarti avrai tempo, la vita è lunga :D
Per prima cosa dobbiamo renderci conto se il CRT non si accende perché è interrotta l'alimentazione o ha il filamento interrotto.
Dal disegno che ti ho messo, vedi che è alimentato in CA (a 15.625 Hx ) da un secondario del trasformatore di riga , la sua tensione di alimentazione è di 6,3 V e 1 A circa.
Il sistema migliore è di provare nei vari punti con una lampadina da 6,3 V , a partire dalle saldature dei pin del trasformatore di riga, fin su allo zoccolo del cinescopio.

Se non hai una lampadina da 6,3 V, puoi arrangiarti con qualche lampadina più bassa di tensione e adattarci una resistenza, oppure puoi anche farlo con un led .

Puoi anche usare l'hommetro, individui i fili che vanno ai pin del CRT, togli la basetta con lo zoccolo e provi se c'è continuità su quei pin.
Poi provi continuità sui pin dello zoccolo ( non inserito nel CRT ) e anche qui ti deve segnare corto-circuito.

Intanto vediamo cosa trovi.
O_/
Allegati
1 crt.png
Alex
https://www.facebook.com/Elettronicaeelettrotecnica
Il Mercatino di EY
<< vedi di pigliare arditamente in mano, il dizionario che ti suona in bocca,
se non altro è schietto e paesano.
(Giuseppe Giusti) <<
Avatar utente
Foto Utentesetteali
7.350 4 5 8
Master
Master
 
Messaggi: 3862
Iscritto il: 15 dic 2013, 21:09

PrecedenteProssimo

Torna a Costruzione, riparazione, riutilizzo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti