Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Presa Schuko per carica veicoli elettrici

Progettazione, esercizio, manutenzione, sicurezza, leggi, normative...

Moderatori: Foto Utentelillo, Foto Utentesebago, Foto UtenteMike, Foto UtenteMASSIMO-G

0
voti

[21] Re: Presa Schuko per carica veicoli elettrici

Messaggioda Foto Utente6367 » 3 ott 2020, 21:56

DavideChinelli ha scritto:Da ignorante.
Usare una presa monofase industriale?
O (per chi costruisce) troppo economico?

Quelle I 16A dovrebbero portarli continuativi


Certamente.

Gli utilizzatori dei carichini si dividono in due fazioni: quelli della Schuko, quelli dell'industriale.

La Schuko è numericamente in vantaggio e ci sta, perché se deve essere utilizzata per le ricariche ocasionali o di emergenza, in Europa è molto più facile trovare in giro una presa domestica che una industriale.

Del resto, se si deve mettere "apposta" una presa per la ricarica, forse la la pena prendere in considerazione mettere un wall box con direttamente la presa tipo 2 per le auto elettriche.
Avatar utente
Foto Utente6367
20,5k 6 9 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 6449
Iscritto il: 9 set 2005, 0:00

0
voti

[22] Re: Presa Schuko per carica veicoli elettrici

Messaggioda Foto UtenteJAndrea » 4 ott 2020, 1:56

Dove la trovi, nei luoghi citati, una presa di tipo industriale?

Le prese Schucko comuni sono certamente in vantaggio come numero.
Tuttavia, se cerchi una presa "affidabile", da cui prelevare tutti e 16 A è certamente preferibile la soluzione industriale, rispetto la Green-UP di Bticino, in luoghi industriali o terziari, non è così raro trovarne, anche in aree esterne.

Certo, se il Box auto prevede la ricarica tutti i giorni del veicolo, forse è meglio una wallbox con linea dedicata...
Avatar utente
Foto UtenteJAndrea
3.652 3 6 9
Master
Master
 
Messaggi: 1964
Iscritto il: 16 giu 2011, 15:25
Località: Rovigo

1
voti

[23] Re: Presa Schuko per carica veicoli elettrici

Messaggioda Foto UtenteFranco012 » 23 giu 2021, 18:42

Duracell ha scritto:Ho letto che la classica schuko non va bene per sopportare correnti di più di 10A per così tante ore
Sapete se esistono schuko più "robuste" che vadano bene per la ricarica ?

Riapro questa discussione per segnalare che ho appena acquistato una presa schuko da impiegare per la ricarica domestica (con notevole anticipo, visto che, se tutto va bene, la mia nuova auto ibrida arriverà a fine settembre).
La presa dovrebbe avere tutti i requisiti tecnici e.. finanziari richiesti. Elenco le principali caratteristiche:
  • il costruttore è Mennekes (e questo già dovrebbe essere una garanzia) - modello 10863;
  • è elencata nel catalogo Mennekes come "presa industriale" da 16 A;
  • la presa è la classica schuko tipo tedesco, certificata con grado di protezione IP68;
  • mi sembra ben realizzata e robusta. In particolare, i morsetti per fase e neutro sono del tipo a compressione (esistono anche altri modelli, es. 10083 con morsetti ad innesto e IP 44);
  • attualmente si trova su Amazon a circa 26 euro.
Ho notato inoltre che è possibile alimentare la presa anche dal retro, in corrispondenza della predisposizione per un foro da 15 mm (lo spazio interno per i fili è sufficiente, ma ovviamente si perde la certificazione IP 68).
Le spine schuko entrano agevolmente e vanno in battuta, anche quelle angolate, con l'eccezione delle schuko angolate del tipo "risparmia spazio" (che comunque non vengono installate nei dispositivi di carica).
Considerato che i principali modelli di "carichini" limitano la corrente a 10 ampere, ritengo che questo modello sia senz'altro indicato per ricariche protratte nel tempo.
Esteticamente, questo modello è più industriale che domestico, tuttavia per i più esigenti nel catalogo Mennekes ci sono anche (pochi) altri colori. Esistono anche i modelli da pannello e quelli con sportellino e serratura.

Presa schuko Memmekes mod. 10863 .png
Presa schuko Mennekes mod. 10863.

Viste varie.jpg
Viste interne.

particolare del morsetto.jpg
Morsetto per fase e neutro.
Big fan of ƎlectroYou
Avatar utente
Foto UtenteFranco012
4.246 2 3 7
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 1884
Iscritto il: 8 ago 2015, 19:40
Località: Sardegna

0
voti

[24] Re: Presa Schuko per carica veicoli elettrici

Messaggioda Foto Utenterichiurci » 25 giu 2021, 9:17

Bella!

Nel frattempo vorrei fare una cosa "alla Richi" sulla quale vi chiedo un parere

6367 ha scritto:Gli utilizzatori dei carichini si dividono in due fazioni: quelli della Schuko, quelli dell'industriale.


Praticamente ho fondato una nuova fazione: quella di chi taglia la spina del carichino e lo collega direttamente ai morsetti interni.

Ovviamente perdo la garanzia del carichino e perdo la possibilità di usarlo in giro (ma per quello se mai dovesse servirmi ne comprerei un secondo).

Dal punto di vista elettrico mi sembra solo un miglioramento, perché ho comunque eliminato un contatto in serie con le sue perdite.

Ma dal punto di vista normativo? Ovviamente se lo faccio io sarei "non abilitato", ma se lo fa un elettricista sarebbe una cosa lecita?
Avatar utente
Foto Utenterichiurci
30,7k 7 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 8348
Iscritto il: 2 apr 2013, 16:08

1
voti

[25] Re: Presa Schuko per carica veicoli elettrici

Messaggioda Foto UtenteGoofy » 25 giu 2021, 9:35

Non vedo problemi (a meno che il produttore del carichino da qualche parte abbia scritto "vietato collegare direttamente all'impianto senza la spina")
Avatar utente
Foto UtenteGoofy
8.377 4 5 9
Master
Master
 
Messaggi: 3092
Iscritto il: 10 dic 2014, 20:16

4
voti

[26] Re: Presa Schuko per carica veicoli elettrici

Messaggioda Foto Utente6367 » 25 giu 2021, 10:23

richiurci ha scritto:Ma dal punto di vista normativo? Ovviamente se lo faccio io sarei "non abilitato", ma se lo fa un elettricista sarebbe una cosa lecita?


Normativamente sono cose ben diverse con requisiti normativi di prodotto diversi:
- IEC 62752 per modo 2 portatile
- IEC 61851-1 e tutte le norme in essa richiamate per il modo 3 fisso.
(anche la IEC 61851-1 copre il modo 2, ma solo per dire che si deve applicare la IEC 62752)

Cambiano i requisiti costruttivi, cambiano le protezioni, cambiano le prove ecc.

Fatto salvo che, alcuni costruttori, dichiarano la conformità a entrambi ed esplicitamente spieghino che il prodotto si può usare in entrambi i modi (la sola menzione della IEC 61851-1 che è una norma calderone che include tutto è vago).

PS
Sempre più spesso i carichini modo 2 includono il sensore di temperatura nella spina, non so che succede se si elimina la spina senza seguire le istruzioni.

PPS
L'elettricista è abilitato a operare sugli impianti negli edifici, selezionare correttamente gli apparecchi e installarli come da istruzioni di installazione.
Circa l'eventuale modifica degli apparecchi, come cambiare la spina di una lavatrice, non ha alcuna competenza almeno dal punto di vista legale.
Avatar utente
Foto Utente6367
20,5k 6 9 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 6449
Iscritto il: 9 set 2005, 0:00

0
voti

[27] Re: Presa Schuko per carica veicoli elettrici

Messaggioda Foto Utenterichiurci » 28 giu 2021, 9:01

Ah ok grazie, non avevo pensato al fatto che potessero esistere due norme diverse per oggetti molto simili.

E comunque manomettere un oggetto è sempre una operazione che non può essere conforme alle norme immagino.

Il mio carichino è stato aperto da un elettrotecnico di altro forum e sembra non abbia sensore nella presa.
Ha un sensore di temperatura ma monitora il circuito e le connessioni interne
Avatar utente
Foto Utenterichiurci
30,7k 7 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 8348
Iscritto il: 2 apr 2013, 16:08

Precedente

Torna a Impianti, sicurezza e quadristica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 45 ospiti