Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Dimens filtro LC pilotaggio celle peltier

Elettronica lineare e digitale: didattica ed applicazioni

Moderatori: Foto Utenteg.schgor, Foto UtenteIsidoroKZ, Foto UtenteBrunoValente, Foto Utentecarloc

0
voti

[61] Re: Dimens filtro LC pilotaggio celle peltier

Messaggioda Foto UtenteAleEl » 6 ott 2020, 21:01

Questo é il circuito che ho provato:



Risultato:
Screenshot (666).png

Screenshot (667).png



Next stop:
1) Capire se il circuito nel simulatore (quello con induttore e condensatore) puó andare;
2) Provare a generare il PWM con frequenza aumentata, utilizzando Arduino ed il circuito qui sopra.
Avatar utente
Foto UtenteAleEl
543 5 12
Sostenitore
Sostenitore
 
Messaggi: 576
Iscritto il: 9 ago 2016, 20:22

0
voti

[62] Re: Dimens filtro LC pilotaggio celle peltier

Messaggioda Foto UtenteMarcoD » 7 ott 2020, 8:26

I picchi sui vertici dell'onda traingolare sono brutti.
Prova a mettere un condensatore 100 nF ai capi dei pin di alimentazione e fra cursore potenziometro a massa.
O forse è dovuto a un infelice collegamento della sonda dell'oscillo ?
Come comportamento "gentile" nei confronti del lettore, riporta il valore della frequenza /periodo e i valori min/max dell'onda triangolare; eviti che debba cercare faticosamente di rilevarli dall'immagine.
riporta anche il valore dela tensione del cursore del potenziometro (è costante priva di disturbi?)
Conferma che l'alimentazione è 5 V. Magari riporta connessioni e comndensatori sullo schema.

A cosa si riferisce la seconda immagine ? ingresso integrato comparatore ? Sigla gli operazionali per distinguerli.
Se hai un oscilloscopio a due tracce, usale visualizzando contemporaneamente le due tracce.

Nelle immagini visualizzi quattro periodi, ne bastano due, la metà inferiore dell'oscilloscopio non è usata,regola i comandi dell'oscilloscopio, così le immagini risultano più grandi e leggibili.

In futuro, nel mondo del lavoro, non basta fare misure, occorre anche presentare bene i risultati in modo che siano facili da comprendere, e possibilmente interpretarli e commmentarli, purtroppo richiede un tempo superiore a quello delle misure stesse.

O_/
Avatar utente
Foto UtenteMarcoD
7.609 4 8 13
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 3462
Iscritto il: 9 lug 2015, 16:58
Località: Torino

0
voti

[63] Re: Dimens filtro LC pilotaggio celle peltier

Messaggioda Foto UtenteAleEl » 7 ott 2020, 13:27

Foto UtenteMarcoD hai perfettamente ragione, tuttavia ieri sera ero stanco ed ho fatto un test veloce veloce senza stare neanche troppo dietro ai problemi riscontrati.
Ora, ho migliorato il tutto:

Screenshot (675).png


Time/Div: 200uS
V/div: 2 volt CH1
V/div: 1 volt CH2

Punto A del circuito: onda gialla
Punto B del circuito: onda azzurra


Circuito:


Condensatore da 100nF posto sulla alimentazione (5 volt)
Il condensatore tra cursore e massa del potenziometro l'ho rimosso in quanto creava disturbi sulla triangolare (era meno lineare la discesa e la salita, andava a gradini)

Sul rimuovere la parte negativa non utilizzata, non ho trovato soluzioni.
Avatar utente
Foto UtenteAleEl
543 5 12
Sostenitore
Sostenitore
 
Messaggi: 576
Iscritto il: 9 ago 2016, 20:22

0
voti

[64] Re: Dimens filtro LC pilotaggio celle peltier

Messaggioda Foto UtenteAleEl » 7 ott 2020, 15:12

Circuito finalmente finito e completo




Risultati

Screenshot (678).png

Con un Duty Cycle maggiore in ingresso, in uscita si ha zero
Screenshot (677).png

Screenshot (676).png


V/div 5V
Time/div 500uS

Canale A giallo
Canale B azzurro
Avatar utente
Foto UtenteAleEl
543 5 12
Sostenitore
Sostenitore
 
Messaggi: 576
Iscritto il: 9 ago 2016, 20:22

0
voti

[65] Re: Dimens filtro LC pilotaggio celle peltier

Messaggioda Foto UtenteMarcoD » 7 ott 2020, 16:40

:ok: =D>
Avatar utente
Foto UtenteMarcoD
7.609 4 8 13
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 3462
Iscritto il: 9 lug 2015, 16:58
Località: Torino

0
voti

[66] Re: Dimens filtro LC pilotaggio celle peltier

Messaggioda Foto UtenteAleEl » 7 ott 2020, 16:57

Grazie
Avatar utente
Foto UtenteAleEl
543 5 12
Sostenitore
Sostenitore
 
Messaggi: 576
Iscritto il: 9 ago 2016, 20:22

0
voti

[67] Re: Dimens filtro LC pilotaggio celle peltier

Messaggioda Foto UtenteMarcoD » 7 ott 2020, 17:38

L'ingresso CH1 varia fra 768 mV e 6,12 V.
E' l'uscita di un generatore da laboratorio?
Se fosse una uscita di arduino, dovrebbe essere compresa fra 0,2 e quasi 5V.
Oppure è presente qualche offset di oscilloscopio o circuito.

p.s:
Il circuito con R4 e R5 e il TR mi piace poco. Capisco che serve a modificare l'offset e il guadagno, dovrebbe essere possibile farne a meno con opportune polarizzazioni.
Se la temperatura ambiente varia, potrebbe variare un poco la Vbe del transistor e spostare il punto di lavoro della onda triangolare. Potresti provare a scaldarlo con un asciugacapelli e vedere cosa succede.

Isidoro mi ha preceduto. Saluti
Avatar utente
Foto UtenteMarcoD
7.609 4 8 13
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 3462
Iscritto il: 9 lug 2015, 16:58
Località: Torino

0
voti

[68] Re: Dimens filtro LC pilotaggio celle peltier

Messaggioda Foto UtenteIsidoroKZ » 7 ott 2020, 17:54

AleEl ha scritto:Circuito finalmente finito e completo


A cosa serve il transistore fra il generatore di triangolo e il modulatore PWM?

E` polarizzato in modo critico, prova a scaldarlo o a raffreddarlo e vedi se cambia il duty cycle all'uscita.
Per usare proficuamente un simulatore, bisogna sapere molta più elettronica di lui
Plug it in - it works better!
Il 555 sta all'elettronica come Arduino all'informatica! (entrambi loro malgrado)
Se volete risposte rispondete a tutte le mie domande
Avatar utente
Foto UtenteIsidoroKZ
107,6k 1 3 8
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 19025
Iscritto il: 17 ott 2009, 0:00

0
voti

[69] Re: Dimens filtro LC pilotaggio celle peltier

Messaggioda Foto UtenteAleEl » 8 ott 2020, 16:14

IsidoroKZ ha scritto:
AleEl ha scritto:Circuito finalmente finito e completo


A cosa serve il transistore fra il generatore di triangolo e il modulatore PWM?

E` polarizzato in modo critico, prova a scaldarlo o a raffreddarlo e vedi se cambia il duty cycle all'uscita.


Ho provato a scaldare il transistor con un accendino, ovviamente senza mettere la fiamma diretta e continua sul transistor.
In condizioni normali si ha una triangolare in uscita.
Scaldandolo, i vertici inferiori si allargano formando una linea continua, non avendo piú un'onda triangolare

Come risultato del PWM in uscita si ha una notevole diminuzione del duty cycle.

Che soluzioni mi consigliate?

Per la questione tensioni sballate, credo ci sia qualche problema con l'oscilloscopio, dato che la vcc é a 4,85 volt


IsidoroKZ ha scritto:A cosa serve il transistore fra il generatore di triangolo e il modulatore PWM?


MarcoD ha scritto:Capisco che serve a modificare l'offset e il guadagno
Avatar utente
Foto UtenteAleEl
543 5 12
Sostenitore
Sostenitore
 
Messaggi: 576
Iscritto il: 9 ago 2016, 20:22

0
voti

[70] Re: Dimens filtro LC pilotaggio celle peltier

Messaggioda Foto UtenteMarcoD » 8 ott 2020, 17:13

Ho provato a scaldare il transistor con un accendino, ovviamente senza mettere la fiamma diretta e continua sul transistor.
In condizioni normali si ha una triangolare in uscita.
Scaldandolo, i vertici inferiori si allargano formando una linea continua, non avendo piú un'onda triangolare

Si spiega:
scaldando diminuisce la Vbe (di solito 0,7 V) ,la corrente di collettore aumenta, la triangolare scende, ma non può scendere al di sotto di 0 V, per cui il vertice inferiore si appiattisce in un segmento.

Come risultato del PWM in uscita si ha una notevole diminuzione del duty cycle. OK

L'LM358 usato come comparatore fa pena, perché è lento, servirebbe un comparatore vero, ma al momento non me ne viene in mente un modello.

Che soluzioni mi consigliate?
Si potrebbe sostituire il transistor con un amplifcatore operazionale (ne rimane uno libero se hai usato due LM358 (stadio non invertente + corrente tramite R dal +5 nell'ingresso invertente per fare scendere))
con tre resistori e due potenziometri, se vuoi regolare sperimentalmente offeset e guadagno dell'onda triangolare.


Per la questione tensioni sballate, credo ci sia qualche problema con l'oscilloscopio, dato che la vcc é a 4,85 volt
Possibile che l'oscilloscopio sia così scadente? Prova a verificare calbrazione con il segnale di test a onda quadra che tuuti gli oscilloscopi dovrebbero avere.
E' più probabile che le connessioni di massa non siano buone e ci sia una caduta di tensione e che la pinza della sonda sia messa in posizione non favorevole.
Invia una foto del circuito con le connessioni ad alimentatore, arduino, oscilloscopio, ecc.

usato per calibrare le sondo
Avatar utente
Foto UtenteMarcoD
7.609 4 8 13
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 3462
Iscritto il: 9 lug 2015, 16:58
Località: Torino

PrecedenteProssimo

Torna a Elettronica generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 59 ospiti