Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Calcolo reattanze in regime sinusoidale......scolastico

Elettronica lineare e digitale: didattica ed applicazioni

Moderatori: Foto Utenteg.schgor, Foto UtenteIsidoroKZ, Foto UtenteBrunoValente, Foto Utentecarloc

0
voti

[21] Re: Calcolo reattanze in regime sinusoidale......scolastico

Messaggioda Foto Utentelemure64 » 22 ott 2020, 13:10

Non avevo mai riflettuto sull'espressione della capacità per mezzo del S, e a questo punto mi chiedo se esista un modo per "visualizzare" la cosa; suona parecchio astratta dato che si tratta di tre unità di misura abbastanza lontane tra loro; voglio dire, la definizione di corrente è abbastanza intuitiva ma questa no. C'è modo per avere un po' di insight in tutto questo? Come faccio a immaginare un condensatore come qualcosa in cui in qualche modo entra la conduttanza?
Avatar utente
Foto Utentelemure64
265 1 6
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 194
Iscritto il: 23 giu 2020, 12:26

4
voti

[22] Re: Calcolo reattanze in regime sinusoidale......scolastico

Messaggioda Foto UtenteRenzoDF » 22 ott 2020, 13:32

Non ho letto tutti i post e quindi forse è già stato detto, ma ricordo che la reattanza è un numero reale, non complesso! ;-)
"Il circuito ha sempre ragione" (Luigi Malesani)
Avatar utente
Foto UtenteRenzoDF
53,9k 8 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 12639
Iscritto il: 4 ott 2008, 9:55

0
voti

[23] Re: Calcolo reattanze in regime sinusoidale......scolastico

Messaggioda Foto Utentelelerelele » 22 ott 2020, 15:06

RenzoDF ha scritto:Non ho letto tutti i post e quindi forse è già stato detto, ma ricordo che la reattanza è un numero reale, non complesso! ;-)
Mi sembrava che a suo tempo avessimo trattato le reattanze come numeri complessi,
comunque non metto in dubbio l'affermazione di un luminare! :D
(Ci mancherebbe altro, non sono certamente in grado......)

saluti.
Avatar utente
Foto Utentelelerelele
2.559 3 7 9
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 2916
Iscritto il: 8 giu 2011, 8:57
Località: Reggio Emilia

0
voti

[24] Re: Calcolo reattanze in regime sinusoidale......scolastico

Messaggioda Foto Utentelemure64 » 22 ott 2020, 15:20

lelerelele ha scritto:
RenzoDF ha scritto:Non ho letto tutti i post e quindi forse è già stato detto, ma ricordo che la reattanza è un numero reale, non complesso! ;-)
Mi sembrava che a suo tempo avessimo trattato le reattanze come numeri complessi,
comunque non metto in dubbio l'affermazione di un luminare! :D
(Ci mancherebbe altro, non sono certamente in grado......)

saluti.


Potrebbero essere state le impedenze e non le reattanze a essere trattate con numeri complessi? In ogni caso penso sia corretto dire che non mi era mai venuto in mente che la reattanza fosse un numero reale quindi non mi sto accodando alla correzione, è solo uno spunto per capire la faccenda.
Avatar utente
Foto Utentelemure64
265 1 6
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 194
Iscritto il: 23 giu 2020, 12:26

3
voti

[25] Re: Calcolo reattanze in regime sinusoidale......scolastico

Messaggioda Foto UtentePietroBaima » 22 ott 2020, 16:23

La reattanza è un numero reale, l’impedenza è complesso (in generale).
E’ una questione di definizioni, tuttavia.
Io mi sono limitato ad analizzare la formula proposta.
Generatore codice per articoli:
nomi
emoticon
citazioni
formule latex

Io capisco le cose per come le scrivete. Per esempio: K sono kelvin e non chilo, h.z è la costante di Planck per zepto o per la zeta di Riemann e l'inverso di una frequenza non si misura in siemens.
Avatar utente
Foto UtentePietroBaima
80,7k 6 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 10216
Iscritto il: 12 ago 2012, 1:20
Località: Londra

3
voti

[26] Re: Calcolo reattanze in regime sinusoidale......scolastico

Messaggioda Foto UtenteIsidoroKZ » 22 ott 2020, 19:07

Foto Utentelelerelele considera questo: l'impedenza, nel dominio dei fasori, e` un numero complesso Z=R+\text{j}X dove R e` la parte reale e X la parte immaginaria, entrambe possono essere positive o negative (R negative sono meno comuni ma ci sono, vedi qui).

Per calcolare il modulo di Z si usa la formula del modulo di un numero complesso, che tutti sanno: Z=\sqrt{R^2+X^2}. Ora considera una resistenza in serie a un condensatore con questa impedenza Z=(3-\text{j}4)\Omega: quanto vale il modulo dell'impedenza? Se la reattanza e` reale, si ha |Z|=\sqrt{(3^2+(-4)^2)\Omega^2}=5\,\Omega, ma se la reattanza fosse immaginaria, quindi -\text{j}4\,\Omega applicando la formula del modulo dell'impedenza, verrebbe |Z|=\sqrt{(3^2+(-\text{j}4)^2)\Omega^2}=\sqrt{(9-16)\Omega^2}=??? risulterebbe un modulo complesso! No way!

Stessa cosa per la fase: si deve trovare l'arcotangente della parte immaginaria diviso per la parte reale \angle Z=\arctan\frac{X}{R}. Se la reattanza fosse immaginaria si avrebbe nell'esempio di prima \angle Z=\arctan\frac{-\text{j}4\Omega}{3\Omega}=??? L'arcotangente di un valore complesso lo si puo` fare, ma viene complicato e complesso! Mentre invece \angle Z=\arctan\frac{-4\Omega}{3\Omega}\approx -53^\circ e sono quasi tutti contenti.
Per usare proficuamente un simulatore, bisogna sapere molta più elettronica di lui
Plug it in - it works better!
Il 555 sta all'elettronica come Arduino all'informatica! (entrambi loro malgrado)
Se volete risposte rispondete a tutte le mie domande
Avatar utente
Foto UtenteIsidoroKZ
108,3k 1 3 8
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 19113
Iscritto il: 17 ott 2009, 0:00

0
voti

[27] Re: Calcolo reattanze in regime sinusoidale......scolastico

Messaggioda Foto Utentelelerelele » 23 ott 2020, 15:12

bene, Foto UtenteIsidoroKZ, ineccepibile, spiegazione che ricalca i miei vecchi ricordi scolastici, peccato che oggi le spiegazioni siano molto più........casuali?

Si, i diodi con resistenza negativa li conoscevo gia, anche se non li ho mai testati in alcun circuito.

Grazie.

Giro il tutto a mio figlio, sperando che ne faccia buon uso.....

Saluti.
Avatar utente
Foto Utentelelerelele
2.559 3 7 9
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 2916
Iscritto il: 8 giu 2011, 8:57
Località: Reggio Emilia

0
voti

[28] Re: Calcolo reattanze in regime sinusoidale......scolastico

Messaggioda Foto Utentelelerelele » 10 nov 2020, 19:49

Mi pare doveroso informare sullo sviluppo della situazione.

Qualche giorno fa hanno fatto la verifica sulle reattanze, come anticipato dai ragazzi avrebbero fatto il calcolo della reattanza capacitiva sbagliata, loro conoscono con chi hanno a che fare.....ed hanno deciso di farlo così!

Il calcolo,

C=4.7 \mu F
f=50Hz
Xc=-J \omega C=-j2*\pi*50*4.7*10^{^{-6}}=1.48J m\Omega ?% #-o :oops:

Ed il lavoro è stato valutato con un xxx! (mi ha detto di non scrivere il voto!)

Si è anche chiesto perché altri hanno svolto lo stesso compito, nello stesso modo, prendendo voto superiore al suo! (Magari c'è stata una ritorsione per le domande fatte sulla veridicità della formula?)

Mah.

stendo un velo pietoso!

Credo che ora dovranno accennare ad i ricuiti risonanti, sono propio curioso di come verrà spiegata la formula di risonanza del circuito!

Frequenza di risonanza , dai miei ricordi, si calcola uguagliando le due reattanze,(eguaglio la formula della prof. sempre sbagliata)

-j\omega C =j\omega L

sono curioso di come evolverà la cosa......
Rimando le risate alle successive puntate

saluti.
Avatar utente
Foto Utentelelerelele
2.559 3 7 9
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 2916
Iscritto il: 8 giu 2011, 8:57
Località: Reggio Emilia

0
voti

[29] Re: Calcolo reattanze in regime sinusoidale......scolastico

Messaggioda Foto Utentebanjoman » 10 nov 2020, 20:02

O|

:mrgreen:
Se funziona quasi bene, è tutto sbagliato. A.Savatteri/M.Mazza
Avatar utente
Foto Utentebanjoman
8.011 5 8 12
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 1190
Iscritto il: 19 set 2013, 19:27

0
voti

[30] Re: Calcolo reattanze in regime sinusoidale......scolastico

Messaggioda Foto UtenteIsidoroKZ » 11 nov 2020, 0:45

lelerelele ha scritto:Ed il lavoro è stato valutato con un xxx! (mi ha detto di non scrivere il voto!)


Voto buono o voto brutto?

Gli insegnanti degli istituti tecnici sono bimodali: o molto bravi, lo fanno con passione (qui ne abbiamo almeno quattro di questa categoria, a partire da Foto Utenteadmin), oppure scarponi immondi, che non sono riusciti a trovare lavoro altrove :(

Mi domando se in questi casi non sia opportuno andargli a parlare.
Per usare proficuamente un simulatore, bisogna sapere molta più elettronica di lui
Plug it in - it works better!
Il 555 sta all'elettronica come Arduino all'informatica! (entrambi loro malgrado)
Se volete risposte rispondete a tutte le mie domande
Avatar utente
Foto UtenteIsidoroKZ
108,3k 1 3 8
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 19113
Iscritto il: 17 ott 2009, 0:00

PrecedenteProssimo

Torna a Elettronica generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 61 ospiti