Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

mantenimento velocità nel vuoto

Leggi e teorie della fisica

Moderatori: Foto UtenteIsidoroKZ, Foto UtentePietroBaima, Foto UtenteIanero

0
voti

[11] Re: mantenimento velocità nel vuoto

Messaggioda Foto UtenteGirogiro » 28 ott 2020, 22:10

Ti faccio l' analogia con un moto lineare così si comprende subito

Immagina che il volano abbia tutta la massa concentrata su di un cerchio sottile messo
alla circonferenza e il resto del peso sia trascurabile

Ora pensa ad una forza frenante sul cerchio, come invece fosse su di una automobile,
ma proprio minima, e quindi calcola il tempo in cui si fermerebbe con la formula
sulla quantità di moto F*t=m*V

Provi a sostituire alcuni dati
metti es.
Massa del cerchio=m=1000kg circa il peso di una panda
Velocità tangenziale del cerchio=100m/s (360Km/h)
Forza contraria o frenante sul cerchio=F=10E-3 N
[come una forza contraria uguale al peso di una formica (in grammi poco più di 1g ossia i 10mN/9.81], ma potrai mettere meno come di più per farti l' idea che vuoi)

Il tempo in secondi in cui ti si fermerà il cerchio sarà dunque di t=(m*V)/F
calcola e vedi (per tradurlo in giorni dividi per 3600 e quindi per 24)

Se invece lo volessi fare coi momenti del volano il calcolo nella sostanza sarebbe equivalente
fatti una ricerca delle formulette e prova
Avatar utente
Foto UtenteGirogiro
164 1 7
Stabilizzato
Stabilizzato
 
Messaggi: 369
Iscritto il: 20 gen 2020, 14:22

2
voti

[12] Re: mantenimento velocità nel vuoto

Messaggioda Foto UtenteGuidoB » 29 ott 2020, 0:12

simoneroma ha scritto:praticamente si dice che un oggetto lanciato ad una certa velocità nello spazio , quindi nel vuoto non risenta di alcun tipo di attrito , ( se non quello della forza di gravità di tutto ciò che ha una massa , ) prosegua la sua traiettoria all'infinito seppur facendo qualche deviazione di attrazione gravitazionale .

Un po' di queste cose le ha dette un certo Newton... il resto non so. La gravità di per sé non genera attriti.

simoneroma ha scritto:quello che mi è stato detto è che li si svilupperebbe una forza centrifuga e centripeta che secondo alcuni darebbe luogo ad un modo perpetuo , ma si sa che quel moto non può esistere per via della trasformazione dell'energia in qualche altra forma.

Chi te l'ha detto? Un mio professore di Fisica I mandava sistematicamente a casa chi mescolava la forza centripeta con la centrifuga.

Un mio ex collega sudafricano mi raccontava, circa 25 anni fa, che vari anni prima aveva fatto la tesi di laurea sull'accumulazione di energia cinetica in volani sospesi magneticamente nel vuoto.
L'idea era di utilizzarli per la propulsione di veicoli, oltre a migliorarne la stabilità e tenuta di strada sfruttando l'effetto giroscopico dei volani.

Idee simili continuano ad essere riprese, per esempio in questa tesi.
Big fan of ƎlectroYou!
Avatar utente
Foto UtenteGuidoB
15,8k 7 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 2389
Iscritto il: 3 mar 2011, 16:48
Località: Madrid

-1
voti

[13] Re: mantenimento velocità nel vuoto

Messaggioda Foto UtenteGirogiro » 29 ott 2020, 0:24

L' autore a me pare che voglia calcolare quando il volano si fermi in presenza seppur di un piccolissimo attrito

Siccome qualcuno mi ha messo meno due punti, forse perché non ho scritto con latex.
ma le formule sono molto comprensibili lo stesso
E il tempo sempre non c' è!

Scrivo che eguagliare il momento resistente moltiplicato per il tempo,
al momento angolare, perché il volano si fermi, sia nel caso che ho semplificato lo stessa di prima.

Infatti applicando la forza resistente sulla circonferenza più esterna
come pure mettendoci la massa del volano
Verrebbe coi momenti del volano
F*r*t=m*V*r
ossia essendo i raggio lo stesso
==> F*t=m*V
come per un moto rettilineo sia pur prendendo per V la velocità tangenziale

Poi ho risposto perché appena posso voglio aggiungere una idea che avevo avuto tempo fa, circa
sul tema
Avatar utente
Foto UtenteGirogiro
164 1 7
Stabilizzato
Stabilizzato
 
Messaggi: 369
Iscritto il: 20 gen 2020, 14:22

0
voti

[14] Re: mantenimento velocità nel vuoto

Messaggioda Foto UtenteGirogiro » 29 ott 2020, 13:30

Se vuoi invece calcolare con il numero di giri ti metto anche quella formula
t=\frac{I*2\pi* N}{60*Coppiares.}
(ma fammi sapere se come prima non ti fosse più immediato)

Il momento d' inerzia (I) te lo calcoli per il volano che vuoi o ne scegli uno di quelli
già calcolati dalle tabelle
https://www.chimica-online.it/fisica/momento-di-inerzia.htm

Poi vado a fare il disegno di quello che ci avrei fatto io sperando vada bene o che interessi a qualcuno
Bhò
Avatar utente
Foto UtenteGirogiro
164 1 7
Stabilizzato
Stabilizzato
 
Messaggi: 369
Iscritto il: 20 gen 2020, 14:22

1
voti

[15] Re: mantenimento velocità nel vuoto

Messaggioda Foto UtentePietroBaima » 29 ott 2020, 14:16

Girogiro ha scritto:Siccome qualcuno mi ha messo meno due punti, forse perché non ho scritto con latex.
ma le formule sono molto comprensibili lo stesso
E il tempo sempre non c' è!

Il voto negativo è mio, stavolta, in quanto non è ammesso dal regolamento fare polemiche sui voti negativi.
Generatore codice per articoli:
nomi
emoticon
citazioni
formule latex

Io capisco le cose per come le scrivete. Per esempio: K sono kelvin e non chilo, h.z è la costante di Planck per zepto o per la zeta di Riemann e l'inverso di una frequenza non si misura in siemens.
Avatar utente
Foto UtentePietroBaima
80,7k 6 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 10216
Iscritto il: 12 ago 2012, 1:20
Località: Londra

0
voti

[16] Re: mantenimento velocità nel vuoto

Messaggioda Foto UtentePietroBaima » 29 ott 2020, 14:18

In generale, girogiro, se non sai di cosa si parla, evita di sparare le tue “genialiate”. Grazie
Generatore codice per articoli:
nomi
emoticon
citazioni
formule latex

Io capisco le cose per come le scrivete. Per esempio: K sono kelvin e non chilo, h.z è la costante di Planck per zepto o per la zeta di Riemann e l'inverso di una frequenza non si misura in siemens.
Avatar utente
Foto UtentePietroBaima
80,7k 6 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 10216
Iscritto il: 12 ago 2012, 1:20
Località: Londra

Precedente

Torna a Fisica generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 10 ospiti