Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

filo stagno vecchio

Aggiornamenti, orientamento, lavoro, attività professionali, riviste, libri, strumenti EY, Tips and tricks, consigli e pareri generici

Moderatore: Foto Utenteadmin

1
voti

[91] Re: filo stagno vecchio

Messaggioda Foto UtenteEcoTan » 22 nov 2020, 10:26

La terza immagine del post [89] mi mette un po' fuori strada. Quelle spinette di solito si usano per la parte elettronica dei controller mentre la parte di potenza ha soltanto dei cavi. E' vero che anche la batteria è dotata di una spinetta, ma in quella piastrina l'arrivo è previsto da un'altra parte.
Alla fine mi chiedo se i collegamenti devono essere rimovibili o si possono lasciare fissi. Non ho mai costruito un drone, ma i miei prototipi, che sono ben più semplici, li smonto e rimonto centinaia di volte prima del collaudo definitivo. Dissaldare ogni volta comporterebbe almeno deformare i rivestimenti isolanti dei cavi.
Avatar utente
Foto UtenteEcoTan
5.862 4 10 13
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 3770
Iscritto il: 29 gen 2014, 8:54

0
voti

[92] Re: filo stagno vecchio

Messaggioda Foto Utentelodovico » 22 nov 2020, 16:07

grazie a tutti,
guardando la tabella:

IMG_20201122_001408.png


sembra che l'alluminio sia ancora migliore dell'ottone, in termini di conduttivita'...
dubbio: se invece di barrette di ottone, usassi barrette di alluminio? (queste forse le ho, abbastanza spesse..., scarti di profilati che ho usato per altri lavori...)

IMG_20201122_151038-1024x1365.jpg
Avatar utente
Foto Utentelodovico
2.175 3 4 6
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 2344
Iscritto il: 24 feb 2014, 12:54

0
voti

[93] Re: filo stagno vecchio

Messaggioda Foto Utentemir » 22 nov 2020, 17:14

lodovico ha scritto:e se io usassi come 'barretta' un tubo di rame da 12 opportunamente schiacciato?

perché adattare un tubo di rame a capocorda, quando hai disponibili dei validi capocorda ? Il capocorda, rispetto al tubo di rame adattato è correttamente dimensionato per la sezione del cavo che deve intestare, e la superficie di contatto per la connessione realizza un adatto accoppiamento per la sezione del cavo che supporta, offre una superficie piana ed adatta alla connessione,ed una corretta tenuta alla crimpatura, e si presta meglio agli agenti atmosferici, ed ai dovuti serraggi dei dadi di connessione, caratteristiche previste dal costruttore in sede di realizzazione, perché il capocorda offra la giusta connessione da conduttore intestato e il punto di connessione.
Seppur funzionante, non credo che il tubetto di rame "adattato" sia una migliore soluzione. ;-)
I circuiti sono controcorrente. Seguono sempre la massa

-Per rispondere utilizza il tasto [RISPONDI] e non il tasto [CITA], grazie.-
Avatar utente
Foto Utentemir
62,5k 9 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 20907
Iscritto il: 19 ago 2004, 21:10

0
voti

[94] Re: filo stagno vecchio

Messaggioda Foto Utentelodovico » 22 nov 2020, 18:19

setteali ha scritto:Ma il rame che vuoi usare è troppo sottile, non va bene.
Io voglio assicurarmi che le barrette siano di ottone e non di rame, fai un trattamento al 10 - 15% di acido cloridrico e acqua in due recipienti separati basta che tu li immerga per una 15na di minuti ed in un recipiente di vetro o di plastica, basta poco più di un bicchiere di soluzione, basta che siano sommersi.
------All'esterno------------

E dopo fai una foto che si possa distinguere il colore dei metalli.
L'ottone deve essere giallo, non come un limone ma quasi, mentre il rame è tendente al rosso.


ecco qua :D , sotto acido cloridrico 15% , la prima con luce artificiale (flash dello smartphone), la seconda con luce naturale

IMG_20201122_165240-1024x1365.jpg


IMG_20201122_165211-1024x1365.jpg


ho provato anche a dargli qualche martellata con una mazzetra, devo dire che e' abbastanza malleabile, si schiaccia e si allarga , si e' curvato, si vede anche nella foto (non tantissimo, pero')

e' rame o non e' rame ? :mrgreen:

altra foto dopo circa un'ora di immersione...:

IMG_20201122_172708-1024x1365.jpg


ps nella foto il liquido sembra molto verde, in realta' e' un po piu sul giallo-verdino ...
Ultima modifica di Foto Utentelodovico il 22 nov 2020, 18:32, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
Foto Utentelodovico
2.175 3 4 6
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 2344
Iscritto il: 24 feb 2014, 12:54

1
voti

[95] Re: filo stagno vecchio

Messaggioda Foto Utentesetteali » 22 nov 2020, 18:31

Potresti usare al limite se non hai altro delle barrette di legno, sono leggere e di facile reperibilità :mrgreen: :mrgreen:

L'alluminio è un buon conduttore, non lo metto in dubbio, ma per questi usi è un pessimo metallo, tra l'altro vorresti usare dei ritagli di profilati [-X [-X sono anodizzati e non hanno una buona conducibilità.

Quelle immagini che hai messo, sono belle, ma ho dei dubbi da quello che dicono ha quello che fanno vedere, parlano di 200 A e usano dei connettori che io al massimo ci farei passare 5 A per contatto, ma stando larghi.
Mi sembra che parlino di Ampere un po' troppo facili da far passare nelle giunture!
D'accordo l'ottone è meno conduttivo del rame !
Usando quelle barrette , che ancora non mi hai dimostrato la realtà , usandole non credo che una barretta di 18-20mm di larghezza per 70 mm di lunghezza e 3 mm di spessore con tre punti di ancoraggio ben fatto abbia una resistenza maggiore tra contatto-batteria e contatto-utilizzo di una barretta con le solite fattezze, ma di spessore 0,5 mm.
O_/
Alex
https://www.facebook.com/Elettronicaeelettrotecnica
Il Mercatino di EY
<< vedi di pigliare arditamente in mano, il dizionario che ti suona in bocca,
se non altro è schietto e paesano.
(Giuseppe Giusti) <<
Avatar utente
Foto Utentesetteali
7.580 5 5 8
Master
Master
 
Messaggi: 3950
Iscritto il: 15 dic 2013, 21:09

0
voti

[96] Re: filo stagno vecchio

Messaggioda Foto Utentelodovico » 22 nov 2020, 18:34

Foto Utentesetteali, ti stavo rispondendo mentre scrivevi, guarda il post precedente... grazie!
cosa ti sembra?
Avatar utente
Foto Utentelodovico
2.175 3 4 6
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 2344
Iscritto il: 24 feb 2014, 12:54

0
voti

[97] Re: filo stagno vecchio

Messaggioda Foto Utentesetteali » 22 nov 2020, 18:35

Vedo che mi hai soddisfatto !
Bene !!! Mi ci gioco 10 punti, ma dalle foto sono ancora più convinto che sia rame e per di più da come lo descrivi.
Prendi una lima a ferro e intaccalo, vedrai che è più sul rosso che sul giallo.
Alex
https://www.facebook.com/Elettronicaeelettrotecnica
Il Mercatino di EY
<< vedi di pigliare arditamente in mano, il dizionario che ti suona in bocca,
se non altro è schietto e paesano.
(Giuseppe Giusti) <<
Avatar utente
Foto Utentesetteali
7.580 5 5 8
Master
Master
 
Messaggi: 3950
Iscritto il: 15 dic 2013, 21:09

0
voti

[98] Re: filo stagno vecchio

Messaggioda Foto Utentelodovico » 22 nov 2020, 18:41

setteali ha scritto:Vedo che mi hai soddisfatto !
Bene !!! Mi ci gioco 10 punti, ma dalle foto sono ancora più convinto che sia rame e per di più da come lo descrivi.
Prendi una lima a ferro e intaccalo, vedrai che è più sul rosso che sul giallo.

guarda , di nuovo, mentre lo pensavi lo stavo facendo :mrgreen: :

ho provato ad incidere con la punta di un cacciavite ed effettivamente ne vengono fuori delle incisioni dal colore praticamente indistinguibile da quelle di un filo di rame...e l'incisione brilla sotto la luce...
mi sa che e' davvero rame... prova a guardare qui sotto... (in questo caso ho preso una barretta curva (l'altra sta ancora a mollo :D ), ma il materiale e' lo stesso...)...
quindi confermi RAME? vado sul sicuro? :D
Allegati
IMG_20201122_173833-1600x1200.jpg
Avatar utente
Foto Utentelodovico
2.175 3 4 6
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 2344
Iscritto il: 24 feb 2014, 12:54

1
voti

[99] Re: filo stagno vecchio

Messaggioda Foto Utentesetteali » 22 nov 2020, 19:26

Ma io lo sapevo che era di rame, ho vinto 10 punti.
L'acido che hai usato, non lo buttare, mettilo in una unica bottiglia ben tappata.
=D> =D>
Alex
https://www.facebook.com/Elettronicaeelettrotecnica
Il Mercatino di EY
<< vedi di pigliare arditamente in mano, il dizionario che ti suona in bocca,
se non altro è schietto e paesano.
(Giuseppe Giusti) <<
Avatar utente
Foto Utentesetteali
7.580 5 5 8
Master
Master
 
Messaggi: 3950
Iscritto il: 15 dic 2013, 21:09

0
voti

[100] Re: filo stagno vecchio

Messaggioda Foto Utentelodovico » 22 nov 2020, 23:44

setteali ha scritto:Ma io lo sapevo che era di rame, ho vinto 10 punti.
L'acido che hai usato, non lo buttare, mettilo in una unica bottiglia ben tappata.
=D> =D>

certo..., hai ragione , come sempre :-)
pero' pensavo che stando a mollo la barretta cambiasse di piu'... forse per vedere l'effetto potevo lasciarlo al 32% anziche diluirlo...

OK, comunque, assunto che usero' le barrette ora torniamo al punto: i capicorda:
ho ingrandito la foto di quelli 'papabili' nel mio caso.

il pezzetto di cavo che spunta in basso a sx e' un awg12, quello che va a uno dei motori, invece quello che ho infilato nel capocorda e' un awg10, identico a quelli provenienti dalle batterie

ho notato che questi sc6-6 ed sc6-8 sono piuttosto sottili, ed invece sc10-6 e' piu spesso ma il cavo awg10 ci balla un po dentro...

secondo me sc10-6 ha una portata maggiore, credo possa arrivare vicino a 100A, invece i 2 sc6 stanno intorno ai 50/60A max

quindi userei sc10, ma forse voi mi dite che e' meglio usare sc6...

in teoria potrei crimpare il cavo in sc10, e riempire di stagno la parte interna che rimane vuota... che ne dite?
il motivo e' chiaro, mi preoccupa la possibile 'portata ridotta' degli sc6...
o magari uso sc6 e voi mi suggerite un modo per aumentarla...magari saldandolo a stagno intorno, dopo averlo crimpato ed imbullonato?
Allegati
IMG_20201122_224631.png
Avatar utente
Foto Utentelodovico
2.175 3 4 6
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 2344
Iscritto il: 24 feb 2014, 12:54

PrecedenteProssimo

Torna a Informazioni varie più o meno utili

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti