Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Intermittenza LED natalizi 3.3v

Elettronica lineare e digitale: didattica ed applicazioni

Moderatori: Foto Utenteg.schgor, Foto UtenteIsidoroKZ, Foto UtenteBrunoValente, Foto Utentecarloc

0
voti

[11] Re: Intermittenza LED natalizi 3.3v

Messaggioda Foto Utentegianniniivo » 21 nov 2020, 19:55

Però con due circuiti indipendenti potresti ottenere quello che ti serve...
Avatar utente
Foto Utentegianniniivo
1.493 2 6 9
Expert
Expert
 
Messaggi: 1018
Iscritto il: 5 feb 2019, 23:50

1
voti

[12] Re: Intermittenza LED natalizi 3.3v

Messaggioda Foto Utentegianniniivo » 21 nov 2020, 23:21

Ho trovato lo schema e anche se non sono sicuro che ti possa essere utile lo pubblico ugualmente, non si sa mai…


Nello schema è stato utilizzato un LED di (PROVA) con tensione di 2,2V e corrente di 0,3A. Essendo l’alimentazione maggiore della tensione del LED serviva una resistenza di limitazione (R3).

Lo schema consiste in un oscillatore a semiconduttore ed è composto da un transistor Darlington di tipo BDX53B (Il progetto non funziona con transistor normali). Questo transistor ha un notevole guadagno e sopporta una corrente massima di 8A con tensione massima di 80V. Qualsiasi transistor SIMILE, comunque, va bene per sostituirlo.

È stato scelto un transistor ad elevata potenza in modo tale da rendere lo schema adatto per qualsiasi LED.

Tra la base e l’emettitore del transistor è collocato il condensatore (C1). Il tempo necessario a caricare C1, determina il tempo della dissolvenza. C1 viene caricato tramite R2, R5 e D1 mentre viene scaricato da R1, R4 e D2.

In base alla regolazione, R4 determinerà il tempo della dissolvenza in spegnimento mentre R5 determinerà il tempo della dissolvenza in accensione. Se i valori di resistenza sono massimi i tempi saranno maggiori. Aumentando i valori di R4, R5 e C1 il tempo di accensione e spegnimento sarà più lento, diminuendo questi valori sarà più veloce.

Potresti realizzare 2 circuiti di questo tipo regolandoli con tempi differenti in modo che l’accensione e lo spegnimento dei 2 circuiti non coincidano mai.

Con l’alimentatore step down, puoi trovare la tensione di alimentazione ottimale ed eliminare anche la resistenza R3.

Un saluto.
Avatar utente
Foto Utentegianniniivo
1.493 2 6 9
Expert
Expert
 
Messaggi: 1018
Iscritto il: 5 feb 2019, 23:50

0
voti

[13] Re: Intermittenza LED natalizi 3.3v

Messaggioda Foto Utentefumiplettro » 22 nov 2020, 5:18

gianniniivo ha scritto:Ho trovato lo schema e anche se non sono sicuro che ti possa essere utile lo pubblico ugualmente, non si sa mai…


Nello schema è stato utilizzato un LED di (PROVA) con tensione di 2,2V e corrente di 0,3A. Essendo l’alimentazione maggiore della tensione del LED serviva una resistenza di limitazione (R3).

Lo schema consiste in un oscillatore a semiconduttore ed è composto da un transistor Darlington di tipo BDX53B (Il progetto non funziona con transistor normali). Questo transistor ha un notevole guadagno e sopporta una corrente massima di 8A con tensione massima di 80V. Qualsiasi transistor SIMILE, comunque, va bene per sostituirlo.

È stato scelto un transistor ad elevata potenza in modo tale da rendere lo schema adatto per qualsiasi LED.

Tra la base e l’emettitore del transistor è collocato il condensatore (C1). Il tempo necessario a caricare C1, determina il tempo della dissolvenza. C1 viene caricato tramite R2, R5 e D1 mentre viene scaricato da R1, R4 e D2.

In base alla regolazione, R4 determinerà il tempo della dissolvenza in spegnimento mentre R5 determinerà il tempo della dissolvenza in accensione. Se i valori di resistenza sono massimi i tempi saranno maggiori. Aumentando i valori di R4, R5 e C1 il tempo di accensione e spegnimento sarà più lento, diminuendo questi valori sarà più veloce.

Potresti realizzare 2 circuiti di questo tipo regolandoli con tempi differenti in modo che l’accensione e lo spegnimento dei 2 circuiti non coincidano mai.

Con l’alimentatore step down, puoi trovare la tensione di alimentazione ottimale ed eliminare anche la resistenza R3.

Un saluto.


Grazie mille, sei stato molto esaustivo. Mi metto subito all’opera.

Saluti
Avatar utente
Foto Utentefumiplettro
10 2
 
Messaggi: 29
Iscritto il: 5 mag 2016, 11:57

Precedente

Torna a Elettronica generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 56 ospiti