Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Terra di lavoro per manutenzione trafo di MT_BT

Progettazione, esercizio, manutenzione, sicurezza, leggi, normative...

Moderatori: Foto Utentesebago, Foto UtenteMike, Foto UtenteMASSIMO-G, Foto Utentelillo

0
voti

[1] Terra di lavoro per manutenzione trafo di MT_BT

Messaggioda Foto Utentemir » 26 nov 2020, 20:05

In una recente conversazione tra colleghi, l'argomento "la messa a terra di lavoro" in un caso specifico ha visto diverse posizioni di pensiero, la mia non concorde mi ha lasciato qualche dubbio e provo a condividerla per trovare spunti e/o riferimenti, entriamo nel dettaglio.
Immaginiamo di dover fare manutenzione in una SS(Sotto Stazione) di MT/BT nonchè sul trasformatore della SS, pertanto si mettono in pratica le procedure di messa in sicurezza per poter intervenire; quindi si realizza quanto indicato dalla norma CEI 11-27, nel caso specifico : a monte della SS si apre l'interruttore di MT che chiameremo Q1 che alimenta il lato MT della SS,e lo si spinza, poi (seguondo la procedura e la sequenza delle chiavi di blocco interruttori/sezionatori), andremo in SS ad aprire l'interruttore Q2 lato MT (primario) del trafoe lo si spinza,mettendo a terra con il sezionatore di cella l'arrivo del lato MT,po si andrà a mettere a terra anche il lato partenza MT nell'int Q1(la sequenza è obbligata da una serie di chiavi che consentono all'operatore di avere al termine, la chiave per poter rifare il percorso a ritroso).
Pertanto in questa fase si avrà il trasformatore con il lato MT disalimentato, ed il tratto di linea MT a terra a monte ed a valle, attraverso i sezionatori di terra forniti nelle rispettive celle di MT e interbloccati da una sequenza di chiavi, ivi compresi gli interruttori.
A questo punto in SS il nostro trasformatore, avrà il lato primario disalimentato (interruttore aperto/spinzato e arrivo messo a terra), ed il lato di secondario con l'interruttore di BT aperto per trascinamento. La procedura poi prevede, la verifica visiva della messa a terra dell'arrivo all'int MT del trafo e la verifica di assenza di tensione sulle teste di alimentazione (seppur messe a terra); c'è da tener presente che la verifica dell'avvenuto sezionamento a terra delle teste di arrivo si esegue da botola esterna alla cella, che la misura della presenza/assenza di tensione va eseguita con gli specifici DPI e strumenti, e che il lato posteriore della cella di MT non si apre se il sezionatore di terra non ha eseguito la corretta posizione di connessione a terra (blocco meccanico). Ultima precisazione, la cella di MT che contiene l'interruttore lato primario del trafo, e l'interruttore di BT lato secondario del trafo e relativo power center, si trovano nelle immediate vicinanze.
Ed ora la domanda : nella condizione rappresentata, quindi trafo con primario e secondario disalimentati, (circuiti di alimentazione primario e secondario in sicurezza) dovendo intervenire per manutenzione sul trafo, sono necessarie le terre di lavoro sui due lati del trafo , ovvero le terre di lavoro ai capi delle teste del primario e del secondario del trafo ?
E qui invoco il pensiero di Foto Utentesebago,Foto UtenteMike, Foto Utenteiosolo35, Foto UtenteMASSIMO-G Foto Utentefpalone e chiunque voglia contribuire a togliere ogni dubbio. ;-)
I circuiti sono controcorrente. Seguono sempre la massa

-Per rispondere utilizza il tasto [RISPONDI] e non il tasto [CITA], grazie.-
Avatar utente
Foto Utentemir
62,9k 9 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 20965
Iscritto il: 19 ago 2004, 21:10

0
voti

[2] Re: Terra di lavoro per manutenzione trafo di MT_BT

Messaggioda Foto Utenteattilio » 27 nov 2020, 2:29

Nell'ambito della manutenzione da te descritta, la terra di sezionamento è sufficiente per operare in sicurezza. Nelle attività di manutenzione in cabina, laddove si abbiano tutti i dispositivi sotto controllo e dove non vi siano altri conduttori attivi non sezionabili, la terra di lavoro sarebbe un un'inutile ridondanza.
Ognuno sta solo sul cuor della terra
trafitto da un raggio di sole:
ed è subito sera


Salvatore Quasimodo
Avatar utente
Foto Utenteattilio
60,4k 8 12 13
free expert
 
Messaggi: 8900
Iscritto il: 21 gen 2007, 14:34

0
voti

[3] Re: Terra di lavoro per manutenzione trafo di MT_BT

Messaggioda Foto Utenteiosolo35 » 27 nov 2020, 9:53

Concordo anch'io con la teoria di Foto Utenteattilio, se prendiamo come riferimento la norma CEI 11-27 dice che la messa a terra ed in c.c. deve essere sempre visibile all'operatore dal posto di lavoro, nel caso che descrivi lo è per cui non ritengo di dover fare delle ulteriori operazioni.
non ci sono problemi, ma solo soluzioni
Avatar utente
Foto Utenteiosolo35
45,3k 7 11 12
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 3660
Iscritto il: 15 mar 2012, 15:34
Località: Trento

0
voti

[4] Re: Terra di lavoro per manutenzione trafo di MT_BT

Messaggioda Foto Utentefpalone » 27 nov 2020, 10:40

Non mi pare che la procedura descritta da mir dia luogo a rischi particolari, prevedendo comunque sezionamento da entrambi i lati del TR e la messa a terra per mezzo dei sezionatori di terra nel quadro BT.
Una domanda: come è effettuata la messa a terra dal lato BT? Mi è sfuggito questo dettaglio nella descrizione.
Avatar utente
Foto Utentefpalone
14,1k 5 7 11
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 2718
Iscritto il: 26 dic 2007, 17:46
Località: roma

0
voti

[5] Re: Terra di lavoro per manutenzione trafo di MT_BT

Messaggioda Foto Utentemir » 27 nov 2020, 20:19

@ Foto Utenteattilio : la mia versione è stata concorde con la tua, ovvero: avendo sezionato il primario (apertura dell'interruttore del lato di MT e spinzatura dello stesso, più interblocchi con le chiavi) e messo a terra (sezionatore di terra) il cavo di arrivo,ed aver verificato visivamente la messa a terra eseguita con relativa misura di tensione (DPI e fioretto) sul punto di alimentazione primario e sul cavo messo a terra; oltre ad avero sul lato secondario l'interruttore di bassa aperto per trascinamento (con apertura interruttore lato primario) e verificato apertura di quest'ultimo e spinzatura, e successiva misura sul lato di basso (secondario trafo); direi che per manutentare il trafo ci si trovi in condizioni di sicurezza.
Fermo restando che quanto suggerisce la norma (vado a memoria) viene rispettato, e cioè il sezionamento dei circuiti di alimentazione, la messa a terra eseguita come i sezionamenti sono a vista dell'operatore e nelle immediate vicinanze, e sono state eseguite le verifiche strumentali necessarie (i due lati del trafo), fermo restando il rispetto delle procedure di loto e relativi interblocchi delle chiavi interruttori/sezionatori.
Pertanto la terra di lavoro, sui lati del trafo in questo caso specifico non è necessaria.
fpalone ha scritto:come è effettuata la messa a terra dal lato BT? Mi è sfuggito questo dettaglio nella descrizione.
Il lato BT avrà il suo interruttore aperto per trascinamento e successivamente spinzato, oltre le procedure di loto, in modo che nessun dispositivo della catena di alimentazione (interruttore di MT, sezionatore, interruttore di BT possa essere attivato accidentalmente, e comunque solo dall'op. preposto alla manutenzione seguendo a ritroso quanto previsto dalla procedura di loto.
iosolo35 ha scritto:la norma CEI 11-27 dice che la messa a terra ed in c.c. deve essere sempre visibile all'operatore dal posto di lavoro
ed è rispettata, la cella di MT che ospita l'int lato alta del trafo si trova immediatamente vicino al trafo, inoltre la procedura prevede e si esegue la verifica visiva dell'avvenuto sezionamento di terra, e relativa misura (DPI fioretto).
Grazie per gli interventi . :ok:
I circuiti sono controcorrente. Seguono sempre la massa

-Per rispondere utilizza il tasto [RISPONDI] e non il tasto [CITA], grazie.-
Avatar utente
Foto Utentemir
62,9k 9 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 20965
Iscritto il: 19 ago 2004, 21:10

0
voti

[6] Re: Terra di lavoro per manutenzione trafo di MT_BT

Messaggioda Foto Utentealphabit » 5 dic 2020, 9:21

mir ha scritto:inoltre la procedura prevede e si esegue la verifica visiva dell'avvenuto sezionamento di terra, e relativa misura (DPI fioretto).


Ciao in questo specifico caso della misura esattamente quali dpi?
Avatar utente
Foto Utentealphabit
430 2 3 5
Expert
Expert
 
Messaggi: 717
Iscritto il: 20 mar 2007, 6:52
Località: Milano

0
voti

[7] Re: Terra di lavoro per manutenzione trafo di MT_BT

Messaggioda Foto Utentemir » 6 dic 2020, 11:59

Relativamente alla misura i DPI previsti ed utilizzati sono i guanti con classe ed isolamento per MT, casco con facciale per MT, e tuta idonea essendo nel punto di misura presente il tappeto isolante la pedana non viene utilizzata, sono comunque utilizzate scarpe con idoneo isolamento; per la misura si utilizza un fioretto con dispositivo di test di prova; tutti i DPI e strumenti utilizzati rispettano le certificazioni e scadenze come previsto dalle norme e vengono regolarmente verificati e sostituiti all'occorrenza.
I circuiti sono controcorrente. Seguono sempre la massa

-Per rispondere utilizza il tasto [RISPONDI] e non il tasto [CITA], grazie.-
Avatar utente
Foto Utentemir
62,9k 9 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 20965
Iscritto il: 19 ago 2004, 21:10

1
voti

[8] Re: Terra di lavoro per manutenzione trafo di MT_BT

Messaggioda Foto Utentealphabit » 12 dic 2020, 20:49

:ok:

Grazie ciao
Avatar utente
Foto Utentealphabit
430 2 3 5
Expert
Expert
 
Messaggi: 717
Iscritto il: 20 mar 2007, 6:52
Località: Milano


Torna a Impianti, sicurezza e quadristica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google Adsense [Bot] e 31 ospiti