Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

saldatrice leggera

Tecniche per la costruzione e la riparazione di apparecchiature elettriche e non. Ricerca guasti. Adattamenti e riutilizzazioni

Moderatore: Foto Utentestefanob70

0
voti

[21] Re: saldatrice leggera

Messaggioda Foto Utenteabusivo » 4 gen 2021, 10:59

claudiocedrone ha scritto:... insomma, saldare è molto meno banale di quanto possa parere...non è come andare in bicicletta che una volta imparato ci si riesce anche a decenni di distanza.

Una tragica realtà!
Se quello che funziona basta non lo tocca' sennò te lassa!
Avatar utente
Foto Utenteabusivo
12,6k 4 7 10
Master
Master
 
Messaggi: 6736
Iscritto il: 16 ott 2012, 18:43
Località: L'Aquila

0
voti

[22] Re: saldatrice leggera

Messaggioda Foto Utenteboiler » 4 gen 2021, 13:28

claudiocedrone ha scritto:l'elettrodo deve essere tenuto con una inclinazione di circa 45° rispetto al piano

L'elettrodo deve essere tenuto con un'inclinazione adatta al lavoro che si sta facendo. E non sono sempre 45° ;-)
L'angolo tra elettrodo e materiale ha un'influsso sulla quantità di calore che penetra nel pezzo.

Gli elettrodi per riporti anti-usura (per esempio il Supradur 600) si usano quasi in verticale, a 90° rispetto al materiale di base.

Invece saldando spessori sottili spesso si tende a tenere l'elettrodo un po' piú piatto per non bucare.

Bisogna procurarsi parecchio ferraccio e saldarlo, con la pratica si impara.

Un cenno sugli attrezzi agricoli: spesso sono pezzi fortemente sollecitati e non proprio pulitissimi. Entrambe condizioni favorevoli all'uso dell'elettrodo basico, che però purtroppo è piú difficile da usare (tende ad incollarsi alla partenza).

Un'altra nota su quanto detto: se l'elettrodo si incolla, su una saldatrice convenzionale magnetica basta non addormentarsi, è fatta per lavorare in quasi-corto e non si danneggia così facilmente. Su una saldatrice ad inverter si può andare a prendere un caffè e preoccuparsi dopo del problema: si accorgono che l'elettrodo è incollato e vanno in protezione. L'importante in ogni caso è non farsi prendere dal panico: la pinza si toglie dall'elettrodo con la maschera, perché anche quel lato dell'elettrodo "sfiamma" alla grande.

Boiler
Avatar utente
Foto Utenteboiler
17,4k 5 7 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 3219
Iscritto il: 9 nov 2011, 12:27

0
voti

[23] Re: saldatrice leggera

Messaggioda Foto Utentelodovico » 4 gen 2021, 15:56

Io posso elencare le mie difficolta da totale incapace :D :
quando tocchi con la punta, a volte non fa nulla, nemmeno una scintilla....
altre volte che lo tocchi, parte immediatamente

poi c'e' il problema che guardando dalla mascherina, vedi tutto nero e non sai esattamente dove metti la punta

ed infine il polso che deve essere fermo ed il movimento sicuro...
nel mio caso e' esattamente il contrario... come se usassi la mano sinistra invece della destra (non sono mancino) :D
Avatar utente
Foto Utentelodovico
2.249 3 4 6
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 2469
Iscritto il: 24 feb 2014, 12:54

1
voti

[24] Re: saldatrice leggera

Messaggioda Foto Utentefpalone » 4 gen 2021, 16:10

A casa ho due saldatrici, entrambe a trasformatore.
Una "leggerina" monofase, l'altra più "pesante" (anche in senso letterale!), in corrente continua ed alimentazione trifase, sempre a nucleo tuffante, da 250 A se non ricordo male; quest'ultima quando usata con aggressività ha fatto saltare più volte il contatore, con contratto da 6 kW. :mrgreen:
Anche come dilettante non sono un granché, l'esperto è mio padre (ed in misura minore lo era la buonanima di nonno) però copiando ed imparando qualche saldatura l'ho fatta anche io, con elettrodi rutilici e basici per inox.
In realtà però, provando una saldatrice piccolina, monofase e con inverter IGBT e dotata di dispositivo anti-stick, la mia impressione è che quest'ultima sia più semplice da utilizzare, almeno da dilettante, anche rispetto a quella in corrente continua "pesante".

lodovico ha scritto:I'e' il problema che guardando dalla mascherina, vedi tutto nero e non sai esattamente dove metti la punta

Per quello ormai da anni ci sono quelle autoscuranti! Già mio nonno la utilizzava :mrgreen:
Avatar utente
Foto Utentefpalone
14,1k 5 7 11
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 2718
Iscritto il: 26 dic 2007, 17:46
Località: roma

1
voti

[25] Re: saldatrice leggera

Messaggioda Foto Utentestefanopc » 4 gen 2021, 17:13

@ Lodovico
Ci vuole pratica e qualche buon consiglio poi vedrai che impari.
Con calma naturalmente
600 Elettra
Avatar utente
Foto Utentestefanopc
2.660 1 4 12
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 730
Iscritto il: 4 ago 2020, 9:11

0
voti

[26] Re: saldatrice leggera

Messaggioda Foto Utentelodovico » 4 gen 2021, 20:18

fpalone ha scritto:Per quello ormai da anni ci sono quelle autoscuranti! Già mio nonno la utilizzava :mrgreen:

:D allora vuol dire che la mascherina di mio zio e' da aggiornare :D
effettivamente guardandola, potrebbe avere tranquillamente mezzo secolo :mrgreen:
mille grazie della info, ma quanto costa una autoscurante?
Avatar utente
Foto Utentelodovico
2.249 3 4 6
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 2469
Iscritto il: 24 feb 2014, 12:54

1
voti

[27] Re: saldatrice leggera

Messaggioda Foto Utenteabusivo » 4 gen 2021, 20:30

Dai 15 ai 200 euri!
Hai solo che da scegliere.
Se quello che funziona basta non lo tocca' sennò te lassa!
Avatar utente
Foto Utenteabusivo
12,6k 4 7 10
Master
Master
 
Messaggi: 6736
Iscritto il: 16 ott 2012, 18:43
Località: L'Aquila

1
voti

[28] Re: saldatrice leggera

Messaggioda Foto Utentepoggioventoso » 4 gen 2021, 21:39

Insieme alla maschera procurati anche un grembiule per saldatori, di solito sono di cuoio molto pesante, per proteggere il corpo e sopratutto i gioielli di famiglia :D
Avatar utente
Foto Utentepoggioventoso
485 1 2 4
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 137
Iscritto il: 18 ago 2014, 18:27

1
voti

[29] Re: saldatrice leggera

Messaggioda Foto Utenteclaudiocedrone » 4 gen 2021, 23:11

Sì guanti e grembiule di cuoio oltre alla maschera sono il minimo sindacale. Altra cosa, con la maschera auto oscurante soprattutto se economica occhio alla illuminazione della postazione di saldatura poiché gli eventuali sbalzi di flusso luminoso possono provocare fastidiosi interventi intempestivi del dispositivo.
"Non farei mai parte di un club che accettasse la mia iscrizione" (G. Marx)
Avatar utente
Foto Utenteclaudiocedrone
16,5k 4 6 9
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 11538
Iscritto il: 18 gen 2012, 13:36

Precedente

Torna a Costruzione, riparazione, riutilizzo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 13 ospiti