Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Incendio in datacenter OVH in Francia

Notizie scientifiche e non, comunicazioni, auguri, AAA cercasi, vendo, compro, piccoli racconti, curiosità, idee, fantasie ecc. Un fuori tema soft, senza argomenti scottanti

Moderatori: Foto Utenteadmin, Foto UtentePaolino

0
voti

[21] Re: Incendio in datacenter OVH in Francia

Messaggioda Foto UtenteGiovanni123 » 11 mar 2021, 8:49

Purtroppo non si mai protetti al 100% dalla perdita dei dati, neanche utilizzando più metodi differenti. Anche se, di certo, aumentano le probabilità di recupero.
Di questi scenari non so mai quale sia il migliore:
1) Salvare i dati in uno o più cloud: potrebbe accadere di tutto, dall'attacco Hacker alla chiusura del servizio.
2) Backup su dispositivi locali: anche qui potrebbe accadere di tutto, dal furto in ufficio o abitazione, alla rottura dei dispositivi.
3) Il metodo del forziere pirata, dove si salvano i dati su dispositivi propri e si tengono al sicuro in un posto diverso da casa: qui è un casino tenerli aggiornati e sincronizzati.
Avatar utente
Foto UtenteGiovanni123
297 2 6
Stabilizzato
Stabilizzato
 
Messaggi: 374
Iscritto il: 5 mag 2017, 9:05

0
voti

[22] Re: Incendio in datacenter OVH in Francia

Messaggioda Foto Utenteguzz » 11 mar 2021, 9:47

Giovanni123 ha scritto:1) Salvare i dati in uno o più cloud: potrebbe accadere di tutto, dall'attacco Hacker alla chiusura del servizio.
2) Backup su dispositivi locali: anche qui potrebbe accadere di tutto, dal furto in ufficio o abitazione, alla rottura dei dispositivi.

Secondo me una combinazione di questi due è più che fattibile ed è difficile che si abbia contemporaneamente l'attacco hacker ed il furto del dispositivo...

Poi ovviamente dipende dalla spesa che si dovrebbe sostenere e dall'importanza dei dati che uno deve salvare
Almeno l'itagliano sallo...
Avatar utente
Foto Utenteguzz
4.119 3 5 7
Master
Master
 
Messaggi: 2420
Iscritto il: 8 set 2011, 19:14
Località: Possagno (TV)

0
voti

[23] Re: Incendio in datacenter OVH in Francia

Messaggioda Foto UtenteWALTERmwp » 11 mar 2021, 11:00

Giovanni123 ha scritto:Purtroppo non si mai protetti al 100% (...)
certo, sta nella natura delle cose.
Mia opinione, le sensibilità sulla questione sono diverse, al limite c'è anche chi il problema proprio non se lo pone, oppure chi è disposto a delegare per spontanea propensione.
Facilmente anche le incidenze sui costi aziendali influiscono le strategie, alcune conseguenze già accennate: esternalizzazione, riduzione del personale e perdita di competenze interne.
Effetti che immagino ben considerati, forse con peso differente in funzione della singola realtà: riduzione delle spese, supporto alla competitività.
Però mi pongo il dubbio sull'esistenza di potenziali vulnerabilità(ce ne sono ?) che nell'immediato non verrebbero stimate.

Saluti

p.s.
[OT] un sistema di rilevamento e anti-incendio immagino ci fosse, ma ... [/OT]
W - U.H.F.
Avatar utente
Foto UtenteWALTERmwp
25,0k 4 8 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 7440
Iscritto il: 17 lug 2010, 18:42
Località: le 4 del mattino

0
voti

[24] Re: Incendio in datacenter OVH in Francia

Messaggioda Foto Utentelemure64 » 11 mar 2021, 12:32

Giovanni123 ha scritto:3) Il metodo del forziere pirata, dove si salvano i dati su dispositivi propri e si tengono al sicuro in un posto diverso da casa: qui è un casino tenerli aggiornati e sincronizzati.


E' esattamente un problema che mi sono posto e avevo cercato qualche software che potesse farlo. Questo ipotetico software dovrebbe operare su un sistema, fare un elenco dei file e alberi, con relativi hash e scriverlo su un file. Questo verrebbe copiato assieme ai dati aggiornati, si porterebbe il tutto fisicamente nel luogo del backup e il programma dovrebbe esaminare l'elenco, confrontarlo con quello che c'è nel sistema locale e fare i dovuti aggiornamenti.

Mai trovato niente di simile: qualsiasi programma di backup che io abbia visto vuole sorgente e destinazione entrambi accessibili. Come sempre avrò cercato poco e male ma mi parrebbe strano che un problema tanto (per me) normale non sia sentito tale da alcuno sviluppatore o software house. Probabilmente sono tra i pochi che non ha una linea abbastanza veloce per la quantità di dati che ha ma la mia VPN basata su routers AVM mi permette velocità di qualche kB/s, quindi forse il collo di bottiglia non è la linea. In tutti gli altri casi, probabimente la velocità è sufficiente e quindi il problema non si è posto mai a nessuno.
Avatar utente
Foto Utentelemure64
675 3 6
Stabilizzato
Stabilizzato
 
Messaggi: 382
Iscritto il: 23 giu 2020, 12:26

0
voti

[25] Re: Incendio in datacenter OVH in Francia

Messaggioda Foto UtenteGiovanni123 » 11 mar 2021, 13:12

WALTERmwp ha scritto:[OT] un sistema di rilevamento e anti-incendio immagino ci fosse, ma ... [/OT]


Magari un effetto a catena, o il solito furbo con la sigaretta accesa che se la dimentica appoggiata da qualche parte... Chi può saperlo? :lol:
Avatar utente
Foto UtenteGiovanni123
297 2 6
Stabilizzato
Stabilizzato
 
Messaggi: 374
Iscritto il: 5 mag 2017, 9:05

1
voti

[26] Re: Incendio in datacenter OVH in Francia

Messaggioda Foto Utenteattilio » 11 mar 2021, 13:29

chissà se anche i giornalisti francesi hanno la tendenza a delegare gli incendi ai cortocircuiti

un centro dati, è una struttura "sensibile", se si esclude l'origine dolosa, resta comunque la voglia di capire la causa che ha innescato l'incendio

almeno capire se i sistemi (quali?) sono intervenuti, e se sono intervenuti, con quali tempi

si spendono palate di denaro per ridurre e/o comunque circoscrivere eventuali punti di innesco, sistemi attivi e passivi e poi si vede bruciare un certo dati così?

mah
Ognuno sta solo sul cuor della terra
trafitto da un raggio di sole:
ed è subito sera


Salvatore Quasimodo
Avatar utente
Foto Utenteattilio
60,9k 8 12 13
free expert
 
Messaggi: 9051
Iscritto il: 21 gen 2007, 14:34

0
voti

[27] Re: Incendio in datacenter OVH in Francia

Messaggioda Foto Utenteconsole6 » 11 mar 2021, 14:02

In effetti, dal punto di vista tecnico, è un bel problema per il sistema (dal progettista, all'installatore, al tecnico verificatore/ispettore di sicurezza, ecc...) delegato alla sicurezza; produrrà un bello scarica barile? Chissà come si affrontano in Francia certi problemi?
ƎlectroYou e ne sai di più!
Avatar utente
Foto Utenteconsole6
2.241 3 10 12
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 1073
Iscritto il: 15 nov 2011, 13:08
Località: World wide

0
voti

[28] Re: Incendio in datacenter OVH in Francia

Messaggioda Foto Utenteblueice80 » 11 mar 2021, 14:36

lemure64 ha scritto:cut...
E' esattamente un problema che mi sono posto e avevo cercato qualche software che potesse farlo. Questo ipotetico software dovrebbe operare su un sistema, fare un elenco dei file e alberi, con relativi hash e scriverlo su un file. Questo verrebbe copiato assieme ai dati aggiornati, si porterebbe il tutto fisicamente nel luogo del backup e il programma dovrebbe esaminare l'elenco, confrontarlo con quello che c'è nel sistema locale e fare i dovuti aggiornamenti.


E' da moh che i programmi di backup funzionano cosi.
Inizialmente fai un primo backup completo chiamato "full",
i successivi backup gli fai di tipo incrementale, ovvero vengono salvati solo i file che risultano diversi o non presenti nel backup "full".
In teoria potresti andare avanti così all'infinto in realtà dipende dallo spazio a disposizione per il backup.
Poi ci sono anche altre soluzioni...
Per uso "casalingo" io uso questi due programmi gratuiti Duplicati insieme ad Rclone
Avatar utente
Foto Utenteblueice80
373 1 2 5
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 276
Iscritto il: 19 apr 2012, 22:22

1
voti

[29] Re: Incendio in datacenter OVH in Francia

Messaggioda Foto UtenteSediciAmpere » 11 mar 2021, 14:44

lemure64 ha scritto:Ho trovato la timeline di MS da qualche parte in rete [...]

=D> =D> =D> =D>
concordo appieno con Lemure64, sono anni che lo dico

claudiocedrone ha scritto: e nemmeno eventuali problemi di diossina o altre sostanze tossiche che avrebbero potuto essere prodotte dalla combustione...

io non ci credo assolutamente, la maggior parte dei materiali bruciati saranno stati plastiche, resine varie, componenti contenenti metalli e forse batterie al piombo, inoltre il fumo denso e nerissimo che si vede nelle foto non mi sembra proprio aria di montagna
Le persone sagge parlano perché hanno qualcosa da dire.
Le persone sciocche perché hanno da dire qualcosa.
Avatar utente
Foto UtenteSediciAmpere
2.012 4 5 8
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 2401
Iscritto il: 31 ott 2013, 15:00

0
voti

[30] Re: Incendio in datacenter OVH in Francia

Messaggioda Foto Utenteclaudiocedrone » 11 mar 2021, 15:28

Beh io ho solo riportato quanto scritto nell'articolo lemondino, non ero sul posto a misurare gli inquinanti :-)
"Non farei mai parte di un club che accettasse la mia iscrizione" (G. Marx)
Avatar utente
Foto Utenteclaudiocedrone
17,3k 4 7 9
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 12020
Iscritto il: 18 gen 2012, 13:36

PrecedenteProssimo

Torna a Magazine: notizie, presentazioni, annunci e molto altro

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 11 ospiti