Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Marchio CE perché alcuni non lo mettono?

L'iter relativo alla marcatura CE e problemi connessi.

Moderatore: Foto UtenteGuerra

0
voti

[11] Re: Marchio CE perché alcuni non lo mettono?

Messaggioda Foto UtenteGioArca67 » 8 giu 2021, 19:49

Sono dello stesso avviso, se è un ricambio come singolo elemento costituente un manufatto più complesso non ha necessità della certificazione CE.
Avatar utente
Foto UtenteGioArca67
330 2 5
Stabilizzato
Stabilizzato
 
Messaggi: 324
Iscritto il: 12 mar 2021, 9:36

0
voti

[12] Re: Marchio CE perché alcuni non lo mettono?

Messaggioda Foto UtenteMeiko » 9 giu 2021, 13:46

Mah vedi MarcoD tante cose in teoria dovrebbero essere così, ma purtroppo così non sono.
Se vai al negozio dei ricambi per auto e chiedi un particolare, il negoziante mica ti chiede se sei un meccanico, non di chiede la licenza, ma ti vende la cosa che tu gli chiedi e lui si intasca i soldi.

Sapete di questo argomento in generale ho parlato con un ispettore della motorizzazione e lui mi faceva questa considerazione in merito al CE, mi ha detto: <Fai caso a come è fatto il simbolo del "China Export", ad occhio è molto facile confonderlo con il marchio CE.> Di questo penso che siate tutti d'accordo.
Continuando il ragionamento, l'ispettore ha detto: <Due dovevano essere le cose: o si obbligava la Cina a cambiare il suo marchio di esportazione rendendo quello attuale illegale. Oppure per non fare discussioni con i cinesi, l'Europa cambiava il simbolo del CE, in modo che non vi fossero più ambiguità. Invece l'Europa non ha fatto nulla! Quale conclusione trarre?> Io in questo ci leggo scarsa serietà e forse è per queste ragioni che alcuni non marcano più, pittosto preferiscono la marcatura multilpa.
Sempre cercando una spiegazione, mi è stata detta anche un'altra cosa, non so se è vera: il fatto di marcare con il CE non da comunque diritto ad una assistenza legale di buona fede, ovvero in caso di controversia, il CE è come se non esistesse. Analogamente con il marchio UL, in caso di controversia è disponibile un supporto legale per sostenere la buona fede di fronte ad un tribunale. Ripeto, non so se è vero. O_/
Avatar utente
Foto UtenteMeiko
162 1 6
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 103
Iscritto il: 14 dic 2020, 20:20

0
voti

[13] Re: Marchio CE perché alcuni non lo mettono?

Messaggioda Foto UtenteEtemenanki » 9 giu 2021, 14:15

Non so come sia a livello legale, la validita' o meno del CE, pero' posso dire una cosa per esperienza personale (e per averci vinto diversi caffe' negli anni con vari negozianti e venditori :mrgreen: )

Il CE non garantisce assolutamente nulla, e' solo un modo per far pagare un'altra tassa.

Personalmente, in diverse occasioni, ho smontato davanti a venditori "maniaci" del CE ed assidui sostenitori della balla che gli oggetti senza CE sono pericolosi, coppie di oggetti uguali (principalmente giocattoli e piccoli elettrodomestici) scelti da loro stessi, uno preso nei loro negozi (completo di marcatura CE regolamentare, non il "china Export" fasullo) ed uno alle bancarelle dei mercatini o dei Cinesi (senza alcuna marcatura, ne CE ne altro).

In TUTTI i casi, gli oggetti erano assolutamente identici all'interno, sia come materiali che come assemblaggio, gli stessi materiali scadenti, gli stessi fili mezzi spelati e saldati male, le stesse mancanze di adeguati isolamenti e protezioni, in due diverse occasioni perfino gli stampi di assemblaggio (le marcature che mettono all'interno per riconoscere dove e' stato prodotto) assolutamente identici.

Non lo dico per fare polemiche ne per iniziare discussioni, solo per esoprre un fatto, e cioe' che la balla del CE e', appunto, una balla, del resto lo prova anche il modo in cui uno puo apporlo.

Per poter apporre il marchio CE si deve ottenere prima (pagando) il certificato CE Europeo, pero' questo certificato si basa su un’autodichiarazione del fabbricante in cui egli afferma di rispettare tutti i requisiti previsti dalla legge , e non sulla presentazione di un fascicolo tecnico e dei relativi test, significa che se uno conosce la formulazione corretta, basta che presenti l'autocertificazione e paghi per averlo (ma a quel punto di cosa e' garanzia ? ... di nulla)
"Sopravvivere" e' attualmente l'unico lusso che la maggior parte dei Cittadini italiani,
sia pure a costo di enormi sacrifici, riesce ancora a permettersi.
Avatar utente
Foto UtenteEtemenanki
733 1 3 4
Stabilizzato
Stabilizzato
 
Messaggi: 469
Iscritto il: 2 apr 2021, 23:42
Località: Dalle parti di un grande lago ... :)

1
voti

[14] Re: Marchio CE perché alcuni non lo mettono?

Messaggioda Foto Utentebrabus » 9 giu 2021, 14:25

Serve eccome: se io compro un prodotto marcato CE ed eseguo i test previsti dalla normativa prodotto, devo ottenere risutati positivi.

Se i test falliscono posso far causa all'importatore o al produttore (in base al prodotto), obbligandolo a ritirare tutti i pezzi dal mercato.

Vedi qui che danni può fare una certificazione fasulla: https://www.striscialanotizia.mediaset. ... 0415.shtml

Io sto lavorando a un progetto in ambito ferroviario, nel quale figuro come produttore in prima persona. Non mi sognerei mai di falsificare i test di conformità: se qualcuno si fa male e le mie carte non sono a posto devo cedere azienda, auto, moglie e cane. :mrgreen:
Alberto.
Avatar utente
Foto Utentebrabus
21,1k 4 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 2974
Iscritto il: 26 gen 2009, 15:16

1
voti

[15] Re: Marchio CE perché alcuni non lo mettono?

Messaggioda Foto Utenteguzz » 9 giu 2021, 14:38

Etemenanki ha scritto:Il CE non garantisce assolutamente nulla, e' solo un modo per far pagare un'altra tassa.

Non mi risulta che ci sia nessuna tassa collegata ai prodotti CE. Ci sono solo i costi di certificazione, che sono i costi che un'azienda sostiene per fare i dovuti controlli prima di apporre il marchio.
Costi che può sostenere internamente o rivolgendosi ad enti specializzati (in larga parte privati). Quindi in ogni caso si tratta di costi, non di tasse.

Etemenanki ha scritto:Non lo dico per fare polemiche ne per iniziare discussioni

In realtà si, stai facendo polemica

Etemenanki ha scritto:Per poter apporre il marchio CE si deve ottenere prima (pagando) il certificato CE Europeo, pero' questo certificato si basa su un’autodichiarazione del fabbricante in cui egli afferma di rispettare tutti i requisiti previsti dalla legge , e non sulla presentazione di un fascicolo tecnico e dei relativi test, significa che se uno conosce la formulazione corretta, basta che presenti l'autocertificazione e paghi per averlo (ma a quel punto di cosa e' garanzia ? ... di nulla)

Mi risulta che queste siano sostanzialmente balle.
Un prodotto deve essere progettato secondo le normative europee, quindi il produttore certifica di averle rispettate (che è una assunzione di responsabilità, cosa che forse in Italia tendiamo un po' troppo a sottovalutare)
Poi deve essere testato, anche a campione (almeno per i prodotti con cui ho a che fare io per lavoro), verificando che i requisiti normativi sono rispettati
Quindi se tutto va bene si può apporre il marchio.

Il CE è una truffa? Può essere. Un tempo c'era una certificazione per ognuno dei 27 paesi, quindi per vendere un prodotto in Europa serviva ottenere 27 autorizzazioni diverse. Senza contare i paesi che accettano il CE senza far parte dell'Unione Europea.
Oppure in determinati ambiti servivano le omologazioni da fare su ciascun prodotto, con costi evidentemente più alti del sistema attuale (senza considerare le perdite di tempo e la burocrazia).
Ora ne basta una e si può vendere ovunque. Proprio una truffa non mi pare.


Tornando in tema, non ho capito una cosa. Gli apparecchi della concorrenza di sta ditta (come la citata Webasto) appongono tutti la marcatura CE?
Questi prodotti costano meno della concorrenza? La differenza di costo può essere dovuta alla mancanza di certificazione?
Almeno l'itagliano sallo...
Avatar utente
Foto Utenteguzz
4.119 3 5 7
Master
Master
 
Messaggi: 2422
Iscritto il: 8 set 2011, 19:14
Località: Possagno (TV)

1
voti

[16] Re: Marchio CE perché alcuni non lo mettono?

Messaggioda Foto Utentebrabus » 9 giu 2021, 14:45

Porto il mio esempio: io vendo un pezzo di ricambio (pannello utente con display) per l'applicazione che menzionavo nel mio post precedente. Il pezzo di ricambio, singolarmente, NON ha alcuna marcatura CE.
Però posso venderlo al mio cliente, che lo monterà nel dispositivo dov'era e com'era al momento della certificazione.

NON posso vendere lo stesso pezzo di ricambio a un altro cliente, a meno che non sia montato nello stesso identico modo e nella stessa identica applicazione per la quale era stato previsto e certificato inizialmente.

POSSO venderlo al mio cliente come ricambio. Se il mio cliente lo monta diversamente da quanto da me specificato, ad esempio a bordo di un altro treno, e qualcuno si fa male, è colpa SUA. Può farmi causa in quanto produttore, ma se non rispetta il fascicolo tecnico siamo in pieno "misuse". Un po' come far causa ad un'azienda di coltelli perché ci si è feriti usandoli.
Alberto.
Avatar utente
Foto Utentebrabus
21,1k 4 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 2974
Iscritto il: 26 gen 2009, 15:16

2
voti

[17] Re: Marchio CE perché alcuni non lo mettono?

Messaggioda Foto Utentelelerelele » 9 giu 2021, 14:51

Etemenanki ha scritto:Il CE non garantisce assolutamente nulla, e' solo un modo per far pagare un'altra tassa.
basta che presenti l'autocertificazione e paghi per averlo (ma a quel punto di cosa e' garanzia ? ... di nulla)
Mi pare che non si apropio così.

Si, il CE è un'autocertificazione, non costa proprio niente, e qui posso essere d'accordo, se la metto a caso, posso avere due prodotti identici uno con CE ed uno senza.

Se il mio prodotto provoca danni, per esempio ad una persona, vengono a trovarmi, e devo presentare la documentazione relativa alla corrispondenza alle norme, ed i test relativi, inoltre l'ente che ha eseguito i test risponderà di suo, (qua possiamo parlarne se vero o meno), se non posseggo niente rispondo sul penale.

Se metto il CE fasullo, non cambia niente <<se>>, chi mi compera il prodotto non lo controlla, (a noi fermano i container alla dogana e non li mollano fino a quando non presenti il CE oppure i test riferiti alle prove comunitarie vigenti), oppure fino a quando non succede niente, quindi il CE fasullo vale altrettanto.

Da utente, se c'è il CE corretto, posso sperare che ci siano ridotte possibilità di incendio, esalazioni, campi magnetici dannosi per le persone e per le cose, raziazioni luminose pure dannose, magari è una speranza vana.

saluti.
Avatar utente
Foto Utentelelerelele
2.767 3 7 9
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 3146
Iscritto il: 8 giu 2011, 8:57
Località: Reggio Emilia

0
voti

[18] Re: Marchio CE perché alcuni non lo mettono?

Messaggioda Foto Utenteguzz » 9 giu 2021, 15:00

brabus ha scritto:Porto il mio esempio: io vendo un pezzo di ricambio (pannello utente con display) per l'applicazione che menzionavo nel mio post precedente. Il pezzo di ricambio, singolarmente, NON ha alcuna marcatura CE.
Però posso venderlo al mio cliente, che lo monterà nel dispositivo dov'era e com'era al momento della certificazione.

Ma rientri nell'ambito delle quasi-macchine? O è un altro discorso?

Sono un po' ignorante su questi aspetti, so solo che fino al 2003 i produttori di gru emettevano CE per quasi-macchine (mi pare fosse il tipo A) e quindi serviva la dichiarazione di conformità dell'installatore, mentre dopo il 2003 sono CE "complete" e basta una dichiarazione di corretta installazione.
Almeno l'itagliano sallo...
Avatar utente
Foto Utenteguzz
4.119 3 5 7
Master
Master
 
Messaggi: 2422
Iscritto il: 8 set 2011, 19:14
Località: Possagno (TV)

0
voti

[19] Re: Marchio CE perché alcuni non lo mettono?

Messaggioda Foto Utentebrabus » 9 giu 2021, 15:57

guzz ha scritto:
brabus ha scritto:Porto il mio esempio: io vendo un pezzo di ricambio (pannello utente con display) per l'applicazione che menzionavo nel mio post precedente. Il pezzo di ricambio, singolarmente, NON ha alcuna marcatura CE.
Però posso venderlo al mio cliente, che lo monterà nel dispositivo dov'era e com'era al momento della certificazione.

Ma rientri nell'ambito delle quasi-macchine? O è un altro discorso?

(...)


Esattamente, il mio ricambio è una quasi-macchina, per la quale NON posso emettere CE (a meno che non lo trasformi in prodotto a sé stante, cosa possibile ma non prevista) ma DEVO emettere la documentazione tecnica di installazione.
Alberto.
Avatar utente
Foto Utentebrabus
21,1k 4 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 2974
Iscritto il: 26 gen 2009, 15:16

0
voti

[20] Re: Marchio CE perché alcuni non lo mettono?

Messaggioda Foto UtenteEtemenanki » 9 giu 2021, 18:21

Allora, riferito all'utilita' del marchio, qualcuno dovrebbe spiegarmi per quale ragione sia gli oggetti marchiati CE che quelli IDENTICI non marchiati CE non vengano considerati identici ... o se preferite, per quale ragione (tecnica, non burocratica) ed in che modo un oggetto sequestrato in dogana e definito "pericoloso" e "dannoso per la salute" dalla gdf poiche' privo del marchio CE sia diverso dallo stesso identico oggetto, fabbricato nello stesso modo, con le stesse mancanze di sicurezza e potenziali rischi che, poiche' riporta il famoso marchietto, diventa magicamente non piu pericoloso ne dannoso per la salute e puo liberamente essere venduto al pubblico.

E si, in questo specifico caso vorrei proprio fare polemica, perche' trovo la cosa inammissibile e fasulla sia a livello legislativo che sociale.

Mi scuso comunque con l'OP per aver leggermente "deragliato" il thread, ma l'insensatezza e le falsita' spacciate in TV dai giornalioti di turno ogni volta che si parla di sequestri di prodotti con o senza CE proprio non le digerisco (diverso e' il caso riguardo al vendere prodotti effettivamente certificati e sicuri, su quello sono d'accordo che dovrebbe sempre essere fatto, marchio CE o meno, e che se un prodotto e' di per se dannoso la responsabilita' e' sempre del produttore)


brabus ha scritto:... se qualcuno si fa male e le mie carte non sono a posto devo cedere azienda, auto, moglie e cane. :mrgreen:


Certo, ma tu non sei un produttore Cinese o di qualche altro paese extraeuropeo che non puo essere raggiunto dalla nostra magistratura qualsiasi cosa dichiari :mrgreen:
"Sopravvivere" e' attualmente l'unico lusso che la maggior parte dei Cittadini italiani,
sia pure a costo di enormi sacrifici, riesce ancora a permettersi.
Avatar utente
Foto UtenteEtemenanki
733 1 3 4
Stabilizzato
Stabilizzato
 
Messaggi: 469
Iscritto il: 2 apr 2021, 23:42
Località: Dalle parti di un grande lago ... :)

PrecedenteProssimo

Torna a Direttiva Macchine

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite