Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Sitemi di fornitura energia elettrica vari stati

Fonti energetiche e produzione e fornitura dell'energia elettrica.

Moderatori: Foto Utentesebago, Foto UtenteMike, Foto Utentemario_maggi

0
voti

[11] Re: Sitemi di fornitura energia elettrica vari stati

Messaggioda Foto Utentenicsergio » 21 lug 2021, 16:59

PietroBaima ha scritto:Era una cosa che avevo letto qui su EY.
A parità di potenza di risparmia rame portando tre fili per la trifase piuttosto che due per la monofase.
Credo sia un risultato, forse controintuitivo, apparentemente, che venga fuori dai conti.


Ricordavo anch'io da scuola che le linee trifasi rispetto alle monofasi consentivano un risparmio di rame ed avevo in mente il numerino (sbagliato) del 25% in meno, poi per curiosità ho fatto una ricerca qui su EY ed ho trovato questo articolo di Foto Utenteadmin: il risparmio di rame quindi è di circa il 14%.

Nell'articolo non sono visualizzati i dettagli matematici, per cui ho provato una veloce dimostrazione.

Il confronto è fatto sul trasporto della stessa potenza attiva, con la stessa tensione di linea V_L e stesso fattore di potenza \cos\varphi, ho chiamato I_T la corrente di linea trifase considerando un carico equilibrato, mentre I_M la corrente nel caso monofase:

\sqrt {3} \, V_L \, I_T \cos\varphi = V_L \, I_M \cos\varphi

da cui:

I_T = \frac {I_M} {\sqrt {3}}


con i conduttori che lavoreranno nei due casi con la stessa densità di corrente \delta, considerando la stessa lunghezza L della linea, avremo un volume di rame nel caso trifase pari a:

V_T = 3 L \, \frac {I_T} {\delta}

mentre nel caso monofase:

V_M = 2 L \, \frac {I_M} {\delta}

da cui deriva anche intuitivamente un rapporto \frac {V_T} {V_M} pari a \frac {3 \, I_T} {2 \, I_M}

sostituendo I_T con \frac {I_M} {\sqrt {3}} abbiamo:

\frac {3 \, \frac {I_M} {\sqrt {3}}} {2 \, I_M} = \frac {\sqrt {3}} {2} = 0.866

spero di non aver scritto troppe castronerie, è la prima volta che mi cimento con Latex :-)
♫♪♫ ƎlectroYou ♫♪♫
⊲∎⊳ ━❍────── ∞
VOLUME : ▁▂▃▅▆▇ 100%
Avatar utente
Foto Utentenicsergio
2.900 1 8 13
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 419
Iscritto il: 1 gen 2020, 16:42

0
voti

[12] Re: Sitemi di fornitura energia elettrica vari stati

Messaggioda Foto Utenteguzz » 21 lug 2021, 17:18

gbattista ha scritto:Vorrei capire perché alcuni stati forniscono una tensione diversa da altri.

Da quel che so io, più o meno in tutta Europa si adottavano sistemi simili, con frequenza a 50 Hz e tensione monofase di 220/230V.
Su wikipedia sono elencate le tensioni in uso in Italia prima dell'unificazione di metà del secolo scorso: si andava da 190 a 280 V. Credo che la situazione fosse simile in tutta Europa, per cui poi si è optato per una via di mezzo.

In ogni caso l'Unione Europea qualche anno fa ha deciso di uniformare le tensioni nominali, fissando per tutti 230 V monofasi e 400 V trifasi.

Per la frequenza, invece, si è scelto di avere una unica in tutto il continente per poter creare un sistema elettrico unico a livello continentale: la frequenza è la stessa dal Portogallo all'Ucraina e dalla Norvegia alla Grecia.

PietroBaima ha scritto:All’inizio “dell’era elettrica” si portavano tre fili, +110 V, 0 V, e -110 V. Si faceva così per risparmiare un filo e portare alle abitazioni la 220 V per gli elettrodomestici e in generale per i grossi carichi e la 110 V per l’illuminazione e i piccoli carichi.

Credo che in realtà si portasse un sistema trifase a 125 V monofase e 220 V trifase.
Come c'è ancora in alcuni stati (tipo in Brasile, mio zio mi diceva che ha il trifase a 220 per gli elettrodomestici ed il monofase a 125 per le lampadine)

gbattista ha scritto:perché dici che con la trifase si risparmia rame ?
Forse perché viaggia a 15.000 volt prima della cabina? Qindi fili con meno diametro ?

No, quello è un discorso a parte. Si potrebbe farlo anche col un sistema monofase, o perfino con la corrente continua.
Dipende da come la corrente viaggia su una linea trifase piuttosto che su una monofase.
Almeno l'itagliano sallo...
Avatar utente
Foto Utenteguzz
4.234 3 5 7
Master
Master
 
Messaggi: 2460
Iscritto il: 8 set 2011, 19:14
Località: Possagno (TV)

3
voti

[13] Re: Sitemi di fornitura energia elettrica vari stati

Messaggioda Foto Utentefpalone » 21 lug 2021, 22:31

Riesco solo ora a scrivere due parole, sperando di approfondire domani.
Aggiungo a quanto detto solo che, anche in Europa, ci furono diverse frequenze di esercizio, fino alle definitive interconnessioni.
Anche in Italia, fino al secondo dopoguerra, coesistevano diverse frequenze di rete: 50, 45 e 42 Hz, oltre che alcune reti ferroviarie a 16.67 Hz.
IMG_20210721_223538_compress50.jpg
Avatar utente
Foto Utentefpalone
15,4k 5 8 11
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 2863
Iscritto il: 26 dic 2007, 17:46
Località: roma

0
voti

[14] Re: Sitemi di fornitura energia elettrica vari stati

Messaggioda Foto Utenteclaudiocedrone » 22 lug 2021, 0:07

Segnalo anche questa vecchia discussione, peccato che alcuni dei link non risultino più funzionanti ma vale comunque la pena scorrerla.
"Non farei mai parte di un club che accettasse la mia iscrizione" (G. Marx)
Avatar utente
Foto Utenteclaudiocedrone
17,9k 4 7 9
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 12334
Iscritto il: 18 gen 2012, 13:36

0
voti

[15] Re: Sitemi di fornitura energia elettrica vari stati

Messaggioda Foto UtenteSediciAmpere » 22 lug 2021, 9:59

Segnalo anche quest'altra vecchia discussione, incentrata in particolare sull'Italia
viewtopic.php?f=3&t=29379&hilit=successo+questi+anni

Aggiungo anche che in Brasile la situazione è più o meno come da noi prima dell'unificazione, varia da una regione all'altra, sia come tensione che come sistema di distribuzione
Le persone sagge parlano perché hanno qualcosa da dire.
Le persone sciocche perché hanno da dire qualcosa.
Avatar utente
Foto UtenteSediciAmpere
2.102 4 5 8
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 2470
Iscritto il: 31 ott 2013, 15:00

0
voti

[16] Re: Sitemi di fornitura energia elettrica vari stati

Messaggioda Foto Utenteguzz » 22 lug 2021, 11:15

SediciAmpere ha scritto:Aggiungo anche che in Brasile la situazione è più o meno come da noi prima dell'unificazione, varia da una regione all'altra, sia come tensione che come sistema di distribuzione

Da quello che mi diceva va proprio a zone.
All'interno di una stessa città le zone residenziali (soprattutto dove vive la gente meno agiata) hanno sistema a 125/220 V, mentre nelle zone industriali hanno la "normale" 230/400 V.
Almeno l'itagliano sallo...
Avatar utente
Foto Utenteguzz
4.234 3 5 7
Master
Master
 
Messaggi: 2460
Iscritto il: 8 set 2011, 19:14
Località: Possagno (TV)

0
voti

[17] Re: Sitemi di fornitura energia elettrica vari stati

Messaggioda Foto Utentefpalone » 22 lug 2021, 13:27

guzz ha scritto:Da quello che mi diceva va proprio a zone.

Non serve andare in Brasile :mrgreen: ...
basta andare a Roma, per esempio: in alcune zone della città è ancora presente la distribuzione a 220 V trifase (quindi 127 V fase-neutro) ed in questi casi le utenze monofasi vedono la concatenata a 220 V tra due conduttori di fase.
Avatar utente
Foto Utentefpalone
15,4k 5 8 11
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 2863
Iscritto il: 26 dic 2007, 17:46
Località: roma

0
voti

[18] Re: Sitemi di fornitura energia elettrica vari stati

Messaggioda Foto Utentegbattista » 23 lug 2021, 13:14

Sono molto belle queste discussioni, mi affascinano.
Avatar utente
Foto Utentegbattista
43 2 5
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 244
Iscritto il: 19 gen 2019, 9:46

0
voti

[19] Re: Sitemi di fornitura energia elettrica vari stati

Messaggioda Foto UtenteSediciAmpere » 23 lug 2021, 19:26

viewtopic.php?f=53&t=77020&start=10

Dai Foto Utente6367 :ok: :ok: :ok:
Stiamo facendo il tifo
Le persone sagge parlano perché hanno qualcosa da dire.
Le persone sciocche perché hanno da dire qualcosa.
Avatar utente
Foto UtenteSediciAmpere
2.102 4 5 8
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 2470
Iscritto il: 31 ott 2013, 15:00

0
voti

[20] Re: Sitemi di fornitura energia elettrica vari stati

Messaggioda Foto UtenteSediciAmpere » 11 ago 2021, 21:26

fpalone ha scritto:
guzz ha scritto:Da quello che mi diceva va proprio a zone.

Non serve andare in Brasile :mrgreen: ...
basta andare a Roma, per esempio: in alcune zone della città è ancora presente la distribuzione a 220 V trifase (quindi 127 V fase-neutro) ed in questi casi le utenze monofasi vedono la concatenata a 220 V tra due conduttori di fase.


Riapro la discussione per una domanda: qualcuno sa se anche a Capri c'è questo tipo di distribuzione elettrica?
Le persone sagge parlano perché hanno qualcosa da dire.
Le persone sciocche perché hanno da dire qualcosa.
Avatar utente
Foto UtenteSediciAmpere
2.102 4 5 8
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 2470
Iscritto il: 31 ott 2013, 15:00

PrecedenteProssimo

Torna a Energia e qualità dell'energia

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti