Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Linee di trasmissione e ritardo di propagazione

Elettronica lineare e digitale: didattica ed applicazioni

Moderatori: Foto Utentecarloc, Foto UtenteIsidoroKZ, Foto Utenteg.schgor, Foto UtenteBrunoValente

0
voti

[61] Re: Linee di trasmissione e ritardo di propagazione

Messaggioda Foto UtenteEdmondDantes » 30 apr 2022, 16:07

Etemenanki ha scritto:disposto ad anello intorno alla terra


Intendi intorno alla Terra?
Il Conte di Montecristo

Se non studio un giorno, me ne accorgo io. Se non studio due giorni, se ne accorge il pubblico.

Io devo studiare sodo e preparare me stesso perché prima o poi verrà il mio momento.
Abraham Lincoln
Avatar utente
Foto UtenteEdmondDantes
11,2k 8 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 3422
Iscritto il: 25 lug 2009, 22:18
Località: Marsiglia

0
voti

[62] Re: Linee di trasmissione e ritardo di propagazione

Messaggioda Foto UtenteEtemenanki » 30 apr 2022, 16:45

pianeta, si.
"Sopravvivere" e' attualmente l'unico lusso che la maggior parte dei Cittadini italiani,
sia pure a costo di enormi sacrifici, riesce ancora a permettersi.
Avatar utente
Foto UtenteEtemenanki
2.209 2 4 7
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 1513
Iscritto il: 2 apr 2021, 23:42
Località: Dalle parti di un grande lago ... :)

0
voti

[63] Re: Linee di trasmissione e ritardo di propagazione

Messaggioda Foto UtenteEdmondDantes » 30 apr 2022, 17:27

Mettiamo da parte i problemi di stabilità del sistema fisico immaginato.
Cosa vorresti leggere? "Si induce una f.e.m." e così potrai dire no? :mrgreen:
La questione è abbastanza complicata e credo che in qualche modo entri in gioco anche la conservazione della quantità di moto.

Anche se lontano dall'esempio immaginato nel tuo sistema fisico, molti anni fa fu portato in orbita un conduttore di parecchi chilometri e trascinato per chiuderlo ad anello. L'esperimento fallì perché la f.e.m. indotta distrusse il cavo prima di concludere l'esperimento stesso.
Il Conte di Montecristo

Se non studio un giorno, me ne accorgo io. Se non studio due giorni, se ne accorge il pubblico.

Io devo studiare sodo e preparare me stesso perché prima o poi verrà il mio momento.
Abraham Lincoln
Avatar utente
Foto UtenteEdmondDantes
11,2k 8 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 3422
Iscritto il: 25 lug 2009, 22:18
Località: Marsiglia

0
voti

[64] Re: Linee di trasmissione e ritardo di propagazione

Messaggioda Foto UtenteEtemenanki » 30 apr 2022, 18:07

Quello era appunto il "trucco" a cui accennavo ;-)

Anche ignorando volutamente tutto il resto, si tratterebbe di una spira con all'interno un oggetto dotato di un campo magnetico che ruota (il pianeta, appunto), e data la scala dei valori in gioco, il tutto finirebbe per distruggersi prima di poterci fare qualsiasi esperimento :mrgreen:
"Sopravvivere" e' attualmente l'unico lusso che la maggior parte dei Cittadini italiani,
sia pure a costo di enormi sacrifici, riesce ancora a permettersi.
Avatar utente
Foto UtenteEtemenanki
2.209 2 4 7
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 1513
Iscritto il: 2 apr 2021, 23:42
Località: Dalle parti di un grande lago ... :)

0
voti

[65] Re: Linee di trasmissione e ritardo di propagazione

Messaggioda Foto UtenteMarcoD » 30 apr 2022, 19:00

Era l'esperimento Tethered ?
L'esperimento fallì perché la f.e.m. indotta distrusse il cavo prima di concludere l'esperimento stesso.
perché?
Il cavo era chiuso ad anello? Quindi la corrente indotta dalla fem ha fuso il cavo?
Non penso che il cavo fosse chiuso ad anello.
Avatar utente
Foto UtenteMarcoD
10,1k 5 9 13
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 5088
Iscritto il: 9 lug 2015, 16:58
Località: Torino

0
voti

[66] Re: Linee di trasmissione e ritardo di propagazione

Messaggioda Foto UtenteEdmondDantes » 30 apr 2022, 19:25

E' un fatto che ho letto parecchi anni fa. Dovrei cercarlo e non mi va :mrgreen:
Se lo scopo fosse di chiudere il cavo ad anello o di trascinarlo non lo ricordo.
Sicuramente il cavo non fu chiuso (se era nelle intenzioni), perché l'esperimento fallì prima di concludersi. Ricordo solo che la f.e.m. indotta distrusse il cavo, come ho già scritto.
La f.e.m. indotta non la corrente, perché, ripeto, il cavo non era chiuso ad anello.

Ho detto che l'esempio da me riportato è lontano dal sistema fisico immaginato in questo 3D. ;-)
Il Conte di Montecristo

Se non studio un giorno, me ne accorgo io. Se non studio due giorni, se ne accorge il pubblico.

Io devo studiare sodo e preparare me stesso perché prima o poi verrà il mio momento.
Abraham Lincoln
Avatar utente
Foto UtenteEdmondDantes
11,2k 8 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 3422
Iscritto il: 25 lug 2009, 22:18
Località: Marsiglia

0
voti

[67] Re: Linee di trasmissione e ritardo di propagazione

Messaggioda Foto UtenteEtemenanki » 30 apr 2022, 21:06

Ora, sempre per divertimento ( :-P ), postuliamo che questo conduttore ideale (0 ohm di resistenza, qualsiasi sia la lunghezza) lungo 600000Km, sia disposto in un'anello geometricamente perfetto in un vuoto ideale (se postuliamo un conduttore ideale, possiamo anche postulare un vuoto ideale, privo di qualsiasi oggetto, campo elettrico o magnetico, radiazione, o qualsiasi altra cosa che possa influire sul cavo), che in un punto di tale anello sia presente una lampadina ideale (carico puramente resistivo senza alcuna perdita), e nel punto opposto dell'anello ci sia la coppia batteria ideale ed interruttore ideale (batteria con 0 ohm di resistenza interna, interruttore senza rimbalzi con resistena di contatto di 0 ohm, il tutto solo per semplificare al massimo)

In queste condizioni e' ancora possibile utilizzare le teorie ed i principi esposti in quel video, considerando che non siamo piu in presenza di una linea di trasmissione con cavi paralleli ? ... ed in questo caso, cosa succede nel momento in cui si chiude l'interruttore e quanto tempo passa prima che si accenda la lampadina, dopo la chiusura dell'interruttore ?

( si, lo so, sono Kattivo :twisted: )
"Sopravvivere" e' attualmente l'unico lusso che la maggior parte dei Cittadini italiani,
sia pure a costo di enormi sacrifici, riesce ancora a permettersi.
Avatar utente
Foto UtenteEtemenanki
2.209 2 4 7
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 1513
Iscritto il: 2 apr 2021, 23:42
Località: Dalle parti di un grande lago ... :)

0
voti

[68] Re: Linee di trasmissione e ritardo di propagazione

Messaggioda Foto UtenteMarcoD » 1 mag 2022, 7:51

Ricordo solo che la f.e.m. indotta distrusse il cavo, come ho già scritto.

Come fa una fem indotta a danneggiare un cavo?
Suppongo che un cavo (filo conduttore) si danneggi per aumento di temperatura, provocata dallo scorrere di una corrente eccessiva.

In queste condizioni e' ancora possibile utilizzare le teorie ed i principi esposti in quel video, considerando che non siamo più in presenza di una linea di trasmissione con cavi paralleli ? ... ed in questo caso, cosa succede nel momento in cui si chiude l'interruttore e quanto tempo passa prima che si accenda la lampadina, dopo la chiusura dell'interruttore ? ( si, lo so, sono Kattivo :twisted: )

Bella domanda, rispondendo a intuito (non sono andato e rivedere il video):

-i principi esposti dovrebbero rimanere validi,

-la linea di trasmissione non è più ad impedenza costante, ma la impedenza aumenta al crescere della distanza fra i conduttori.
-Forse si crea un effetto induttivo, per cui la tensione alla lampada non arriva a gradino, ma a esponenziale smorzato?
-Il tempo di propagazione è sempre quello della distanza del diametro, e non quello della circonferenza?

Purtroppo sono poco competente, aspetto di leggere i vostri pareri.
p.s.: buon Primo maggio, festa dei lavoratori.
Avatar utente
Foto UtenteMarcoD
10,1k 5 9 13
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 5088
Iscritto il: 9 lug 2015, 16:58
Località: Torino

3
voti

[69] Re: Linee di trasmissione e ritardo di propagazione

Messaggioda Foto UtenteMax2433BO » 1 mag 2022, 11:25

MarcoD ha scritto:(...)
Come fa una fem indotta a danneggiare un cavo?
Suppongo che un cavo (filo conduttore) si danneggi per aumento di temperatura, provocata dallo scorrere di una corrente eccessiva.
(...)


Se ti può interessare, qui puoi trovare il rapporto stilato dalla NASA sul fallimento della missione TSS-1R.

O_/ Max
Disapprovo quello che dite, ma difenderò fino alla morte il vostro diritto di dirlo [attribuita a Voltaire]

Sapere sia di sapere una cosa, sia di non saperla: questa è conoscenza. [Confucio, "I colloqui"]
Avatar utente
Foto UtenteMax2433BO
15,3k 4 10 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 3851
Iscritto il: 25 set 2013, 16:29
Località: Universo - Via Lattea - Sistema Solare - Terzo pianeta...

0
voti

[70] Re: Linee di trasmissione e ritardo di propagazione

Messaggioda Foto UtenteEdmondDantes » 1 mag 2022, 11:28

Foto UtenteMarcoD, io non c'ero. Non so cosa sia successo :mrgreen:
L'esempio di Foto UtenteEtemenanki mi ha solo riportato alla memoria quell'esperimento.
Cavo danneggiato? Archi elettrici? Scariche parziali degenerati in guasto? Interazione tra cavo e atmosfera?
Non lo so. ;-)

Se conosci l'esperimento, come mi pare di intendere, riporta pure le tue osservazioni se lo ritieni opportuno.
Comunque non credo sia il 3D adatto per discutere di questo fatto.
Il Conte di Montecristo

Se non studio un giorno, me ne accorgo io. Se non studio due giorni, se ne accorge il pubblico.

Io devo studiare sodo e preparare me stesso perché prima o poi verrà il mio momento.
Abraham Lincoln
Avatar utente
Foto UtenteEdmondDantes
11,2k 8 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 3422
Iscritto il: 25 lug 2009, 22:18
Località: Marsiglia

PrecedenteProssimo

Torna a Elettronica generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 44 ospiti