Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Potenza massima attiva trasferita su un'impedenza Z

Circuiti, campi elettromagnetici e teoria delle linee di trasmissione e distribuzione dell’energia elettrica

Moderatori: Foto UtenteIsidoroKZ, Foto Utenteg.schgor, Foto UtenteEdmondDantes

0
voti

[11] Re: Potenza massima attiva trasferita su un'impedenza Z

Messaggioda Foto UtenteRenzoDF » 15 giu 2022, 22:41

:ok:
"Il circuito ha sempre ragione" (Luigi Malesani)
Avatar utente
Foto UtenteRenzoDF
55,0k 8 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 12949
Iscritto il: 4 ott 2008, 9:55

0
voti

[12] Re: Potenza massima attiva trasferita su un'impedenza Z

Messaggioda Foto Utenteaghin » 16 giu 2022, 19:16

Sono contento che adesso sia giusto ma, c'è un dubbio nuovo che mi assale (sembra spuntino apposta).

Secondo quanto chiesto da me ieri nel primo posto e dalla tua risposta, l'ultimo circuito allegato dovrebbe andare bene, avendo cura di mettere gli opportuni fattori. Tuttavia, oggi il mio professore mi ha detto che non posso portare al primario tutto quanto (quindi mettere n^2 X_C, il generatore I_p/n e così via), perché questa cosa andrebbe bene solo se ci fosse esclusivamente l'impedenza al secondario. Quello che potrei fare invece, secondo lui, è portare il generatore al primario che diventa appunto I_p/n e tale generatore ha una tensione pari a nV_2, dove V_2 si ricava dalla LKT che ho scritto prima.

Sono più confuso di prima.. ](*,)
Avatar utente
Foto Utenteaghin
5 3
 
Messaggi: 15
Iscritto il: 14 mag 2022, 20:33

1
voti

[13] Re: Potenza massima attiva trasferita su un'impedenza Z

Messaggioda Foto UtenteRenzoDF » 16 giu 2022, 20:46

aghin ha scritto:... oggi il mio professore mi ha detto che non posso portare al primario tutto ...

Il tuo professore sbaglia, si può portare tutto al primario; è chiaro che, una volta portata al primario la Xc e il generatore di tensione dipendente, per "convenienza", si potrebbe andare a forzare il circuito risultante primario con un nuovo GIC (diciamo Io), per poi ottenere l'impedenza vista dai suoi morsetti
Zeq' = Vo/Io, da riportare al secondario dividendo per il quadrato di n.

Se invece, riportiamo al primario anche il GIC Ip (via Ip/n), l'impedenza vista dai suoi morsetti dovrà essere trasportata al secondario dividendola semplicemente per n, visto che è solo la tensione ai morsetti del GIC che andrebbe ridotta via rapporto di trasformazione.

E infine, come già detto, si potrebbe anche fare a meno del trasporto al primario dei bipoli secondari, in quanto il GIC Ip al secondario porta a forzare una Ip/n al primario che via KVL all'anello sinistro permette di determinare la corrente attraverso R2, la tensione alla porta primaria, alla porta secondaria e, via KVL alla maglia secondaria, quella ai morsetti del GIC Ip. :D
"Il circuito ha sempre ragione" (Luigi Malesani)
Avatar utente
Foto UtenteRenzoDF
55,0k 8 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 12949
Iscritto il: 4 ott 2008, 9:55

0
voti

[14] Re: Potenza massima attiva trasferita su un'impedenza Z

Messaggioda Foto Utenteaghin » 16 giu 2022, 22:04

Mhh ho capito.. insomma devo ordinare un attimo le idee ma penso di aver afferrato il concetto.
Grazie mille per l'aiuto e la pazienza!
Avatar utente
Foto Utenteaghin
5 3
 
Messaggi: 15
Iscritto il: 14 mag 2022, 20:33

1
voti

[15] Re: Potenza massima attiva trasferita su un'impedenza Z

Messaggioda Foto UtenteRenzoDF » 16 giu 2022, 22:07

Se provi a risolvere nei suddetti tre modi alternativi, vedrai che otterrai gli stessi risultati.
"Il circuito ha sempre ragione" (Luigi Malesani)
Avatar utente
Foto UtenteRenzoDF
55,0k 8 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 12949
Iscritto il: 4 ott 2008, 9:55

0
voti

[16] Re: Potenza massima attiva trasferita su un'impedenza Z

Messaggioda Foto Utenteaghin » 16 giu 2022, 22:12

Proverò a svolgere l'esercizio in tutti i modi, non appena avrò finito di fare l'esame di elettrotecnica domani e mi prenderò un day off per placare la mente. :lol:
Spero di postare presto le soluzioni, potrebbero essere d'aiuto per chi ha avuto dubbi su questo argomento.
Avatar utente
Foto Utenteaghin
5 3
 
Messaggi: 15
Iscritto il: 14 mag 2022, 20:33

0
voti

[17] Re: Potenza massima attiva trasferita su un'impedenza Z

Messaggioda Foto UtenteRenzoDF » 16 giu 2022, 22:14

Per verificare l’equivalenza dei tre metodi potresti rimuovere il mutuo induttore e il resistore R2, lasciando al primario solo la serie di R1 e R3, così te la cavi in 5 minuti. ;-)

... e in bocca al lupo per domani :!: :ok:
"Il circuito ha sempre ragione" (Luigi Malesani)
Avatar utente
Foto UtenteRenzoDF
55,0k 8 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 12949
Iscritto il: 4 ott 2008, 9:55

Precedente

Torna a Elettrotecnica generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 26 ospiti