Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Conformità quadro elettrico domestico

Progettazione, esercizio, manutenzione, sicurezza, leggi, normative...

Moderatori: Foto UtenteMASSIMO-G, Foto Utentesebago, Foto Utentelillo, Foto UtenteMike

0
voti

[1] Conformità quadro elettrico domestico

Messaggioda Foto Utentegroucho72 » 26 feb 2024, 17:31

Buongiorno, ho la necessità di capire se il Quadro Elettrico di casa è regolare per cui vorrei suggerimenti da voi esperti. Vi spiego come è composto l'impianto: contatore di 3 kW posto al piano terra a valle del quale c'è un MT da 25A (vedi foto) da cui parte una montante di 4 mm che arriva al quadro elettrico posto al secondo piano. Dal QE partono 2 linee forza motrice con cavi della sez di 2,5 mm e 2 linee luci con cavi della sez. di 1,5 mm + una linea condizionatori con cavi sempre della sez. di 1,5 mm, Attualmente il QE è composto come da foto: un MT "generale" da 16A che alimenta due differenziali da 25A che proteggono rispettivamente una linea forza e una linea luce uno e una linea forza, una linea luce e una linea condizionatori l'altro. Vorrei evitare, come è successo in passato, che in caso di cortocircuito scatti il MT a valle del contatore e non quello nel QE. Chiedo lumi a voi esperti. Grazie
2.jpeg
Quadro elettrico attuale
1.jpeg
Magnetotermico 25A a valle del contatore
Ultima modifica di Foto Utentelillo il 26 feb 2024, 17:52, modificato 2 volte in totale.
Motivazione: Piccole correzioni al titolo.
Avatar utente
Foto Utentegroucho72
0 3
 
Messaggi: 25
Iscritto il: 14 mar 2017, 13:38

0
voti

[2] Re: Conformità quadro elettrico domestico

Messaggioda Foto Utentesisu70 » 26 feb 2024, 19:17

Sei sicuro che il problema che ti interessa e' il comportamento in caso di "cortocircuito" (invece che "sovraccarico') ?
Avatar utente
Foto Utentesisu70
105 2 4
Stabilizzato
Stabilizzato
 
Messaggi: 375
Iscritto il: 20 apr 2023, 22:13

0
voti

[3] Re: Conformità quadro elettrico domestico

Messaggioda Foto Utentegroucho72 » 27 feb 2024, 10:45

Vorrei sistemarlo nella maniera adeguata e per evitare di scendere in cantinola in caso di problemi. Grazie a chi mi aiuterà
Avatar utente
Foto Utentegroucho72
0 3
 
Messaggi: 25
Iscritto il: 14 mar 2017, 13:38

0
voti

[4] Re: Conformità quadro elettrico domestico

Messaggioda Foto UtenteSediciAmpere » 27 feb 2024, 11:39

groucho72 ha scritto: per evitare di scendere in cantinola in caso di problemi

ti capita spesso?
il quadro mi sembra fatto correttamente, l'unico dubbio è il generale C16 Merlin Gerin che probabilmente è stato messo proprio per intervenire prima del contatore al superamento della potenza contrattuale, se interviene spesso oppure se interviene prima il contatore, dovrai sostituirlo con un sezionatore + una unità di gestione carichi, ma potresti non avere spazio sufficiente nel centralino

Secondo le norme più recenti non è più ammesso un magnetotermico sotto-contatore con potere di interruzione di 4500 A , ma deve essere da 6000 A
Avatar utente
Foto UtenteSediciAmpere
3.423 4 5 8
Master
Master
 
Messaggi: 3978
Iscritto il: 31 ott 2013, 15:00

0
voti

[5] Re: Conformità quadro elettrico domestico

Messaggioda Foto Utentegroucho72 » 27 feb 2024, 13:19

No, fortunatamente non capita spesso. Quindi così come è impostato può andar bene il quadro? Grazie mille
Avatar utente
Foto Utentegroucho72
0 3
 
Messaggi: 25
Iscritto il: 14 mar 2017, 13:38

0
voti

[6] Re: Conformità quadro elettrico domestico

Messaggioda Foto Utentesisu70 » 27 feb 2024, 14:47

groucho72 ha scritto:Vorrei sistemarlo nella maniera adeguata e per evitare di scendere in cantinola in caso di problemi. Grazie a chi mi aiuterà

Si', si capiva che lo scopo e' quello, ma un conto sono i sovraccarichi, che possono capitare in assenza di guasti, un altro conto sono i cortocircuiti, che sono guasti veri e propri e per i quali non considererei un problema dover scendere in cantina (dopo aver diagnosticato e risolto il cortocircuito) per riarmare l'interruttore che ha salvato la casa, magari tutto il condominio, dall'incendio :-)
Ora, se parliamo di sovraccarichi penso che si possa discutere di MT in cascata e della sequenza delle correnti nominali e delle curve da utilizzare in tale cascata, ma se invece parliamo di cortocircuiti penso che non sia cosi' facile garantire che scatti solo il MT a valle, perché' per correnti sufficientemente grandi, tipo di cortocircuito, le curve caratteristiche diventano (penso) tutte ad "intervento immediato" e una vale l'altra.
Avatar utente
Foto Utentesisu70
105 2 4
Stabilizzato
Stabilizzato
 
Messaggi: 375
Iscritto il: 20 apr 2023, 22:13

0
voti

[7] Re: Conformità quadro elettrico domestico

Messaggioda Foto UtenteMike » 27 feb 2024, 16:06

L'interruttore MT 2x25 A a valle del contatore, ovvero il così detto Dispositivo Generale, non interverrà mai per sovraccarico prima del contatore stesso, almeno che tu non abbia una potenza di contratto superiore a 4,5 kW.
Eliminerei l'interruttore generale MT da 16A sul centralino, del tutto inutile e lo sostituirei con un sezionatore 1Nx32A.
--
Michele Lysander Guetta
--
"Non pensare mai al dolore, al pericolo o ai nemici un momento più lungo del necessario per combatterli." — Ayn Rand
Avatar utente
Foto UtenteMike
53,8k 7 10 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 15634
Iscritto il: 1 ott 2004, 18:25
Località: Conegliano (TV)

0
voti

[8] Re: Conformità quadro elettrico domestico

Messaggioda Foto UtenteGioArca67 » 27 feb 2024, 17:02

Un interruttore magnetotermico da 16 A nominali in curva C per sovraccarichi (parte termica) NON interviene sicuramente fino a 16*1,13=18,08 A ed interviene SICURAMENTE per correnti maggiori di 23,2 A almeno in 1h (1h per 23,2A e più velocemente per correnti maggiori) *.
A tensione nominale di 230 V e cosfi pari a 0,9 significa che possono passare non più di 4,8 kW per un'ora e sicuramente almeno 3,74 kW.
Da cui con il contratto da 3 kW (3,3 kW indefinitamente) interviene prima il contatore (se non di ultimissima generazione) che un interruttore da 16 A.
Non tutti i contatori son tarati correttamente, il mio ad es. nonostante le norme, e nonostante sia nuovo (3 anni circa), non mi fa prelevare più di 4kW per un paio di minuti :evil: .

* Di fatto queste sono le maschere standard per cui per poter starci dentro gli interruttori vengono costruiti più permissivi di In*1,13 e meno permissivi di In*1,45, quindi di fatto passeranno sicuramente più di 3,74kW e meno di 4,8kW negli esemplari reali. Ad es. un esemplare C16 potrà scattare a 4kW, un altro a 3,8kW, un altro ancora a 4,1kW, ecc.
Avatar utente
Foto UtenteGioArca67
3.451 4 5 9
Master
Master
 
Messaggi: 3326
Iscritto il: 12 mar 2021, 9:36

0
voti

[9] Re: Conformità quadro elettrico domestico

Messaggioda Foto Utentegroucho72 » 27 feb 2024, 17:37

Mike ha scritto:Eliminerei l'interruttore generale MT da 16A sul centralino, del tutto inutile e lo sostituirei con un sezionatore 1Nx32A.


Qualcosa come in foto?
IMG_0020.jpeg
Avatar utente
Foto Utentegroucho72
0 3
 
Messaggi: 25
Iscritto il: 14 mar 2017, 13:38

0
voti

[10] Re: Conformità quadro elettrico domestico

Messaggioda Foto UtenteMike » 27 feb 2024, 18:05

groucho72 ha scritto:Qualcosa come in foto?

:ok:
--
Michele Lysander Guetta
--
"Non pensare mai al dolore, al pericolo o ai nemici un momento più lungo del necessario per combatterli." — Ayn Rand
Avatar utente
Foto UtenteMike
53,8k 7 10 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 15634
Iscritto il: 1 ott 2004, 18:25
Località: Conegliano (TV)

Prossimo

Torna a Impianti, sicurezza e quadristica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot], Google Adsense [Bot] e 61 ospiti