Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Chiarimenti per interruttore nuova linea piastra induzione

Progettazione, esercizio, manutenzione, sicurezza, leggi, normative...

Moderatori: Foto UtenteMASSIMO-G, Foto Utentesebago, Foto Utentelillo, Foto UtenteMike

0
voti

[1] Chiarimenti per interruttore nuova linea piastra induzione

Messaggioda Foto UtenteRaishin496 » 29 feb 2024, 16:15

Buongiorno a Tutti,
Vorrei chiedervi un parere, allego foto con evidenziato schema del mio quadro di casa.
Il quadro e l impianto sono stati appena realizzati, la linea che arriva al generale proviene da locale tecnico con altro quadro, inverter pannelli, batterie ecc.
PEr ragioni che ignoro la linea per la piastra elettrica era mancante, ho provveduto io a tirare dei cavi da 6mmq nei tubi predisposti.
Nel quadro però manca l interruttore per la stessa dato che quelli in più come "scorta" sono c10 o c16.. avendo una piastra Candy 7.2KW (con possibilità di limitatore) chiaramente sono piccini.
Ora al di là di recuperare un interruttore correttamente dimensionato.. vedo che le 3fasi sono state divise.. dove conviene mettere il suddetto interruttore?
Come si può immaginare dalla mia domanda.. il lavoro di chi ha fatto questo impianto ha fatto emergere diverse problematiche e sinceramente non voglio avere più a che fare con questa persona.
Ho pensato di scrivere qui per avere un parere disinteressato e obbiettivo che magari mi desse modo di capire meglio la cosa e imparare qualcosa di nuovo.
Grazie a tutti per la collaborazione.
IMG-20240130-WA0002.jpg
Avatar utente
Foto UtenteRaishin496
0 3
 
Messaggi: 6
Iscritto il: 30 gen 2024, 12:45

0
voti

[2] Re: Chiarimenti per interruttore nuova linea piastra induzio

Messaggioda Foto Utenteguzz » 29 feb 2024, 16:19

Ma ha messo un magnetotermico per ogni presa/punto luce?
Un po' esagerato...

Detto questo, devi individuare la fase meno caricata.
Anche se comunque è bastanza ininfluente...

Ovviamente, il lavoro non dovresti farlo tu.
Soprattutto in presenza di un impianto nuovo, è un peccato "rovinarlo" manomettendolo... Fai fare il lavoro da un altro elettricista e fatti rilasciare una dichiarazione di conformità per l'intervento
Almeno l'itagliano sallo...
Avatar utente
Foto Utenteguzz
5.473 3 5 7
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 3010
Iscritto il: 8 set 2011, 19:14
Località: Possagno (TV)

0
voti

[3] Re: Chiarimenti per interruttore nuova linea piastra induzio

Messaggioda Foto UtenteRaishin496 » 29 feb 2024, 16:58

Purtroppo si.. poi mi ritrovo cose (tipo una tapparella) attaccata alla linea luce perché boh, forse si era dimenticato..
Il generale ora é un c32. In origine era un c16 e scattava spesso (ci sono sempre attivi caldaia, umc, frigo e un piccolo montacarichi.. tutte cose previste fin dall'origine tengo a precisare) col c32 funziona tutto alla grande, niente più blackout.

Posso domandarti lumi sulla questione della fase più/meno caricata?
Hai perfettamente ragione, ma io ora Più che altro vorrei capire, comprendere.. non vorrei trovare un'altra persona come la prima che mi "condisce via" e fa altri pasticci.
Già tante cose le ho sistemate io.. però qui si entra in un ambito più delicato dove vedo i miei limiti a livello di conoscenza tecnica.
Specifico che la mia piastra aveva la possibilità di essere collegata monofase o bifase. Al momento (per questioni di passaggi nei tubi) l'ho collegata ai cavi da 6mmq che ho tirato
In modalità monofase.
Una volta collegata posso anche attivare il limitatore (mi pare a 4.5kw) tanto non userò mai tutti e 4 i "fuochi" alla massima potenza contemporaneamente.
Avatar utente
Foto UtenteRaishin496
0 3
 
Messaggi: 6
Iscritto il: 30 gen 2024, 12:45

0
voti

[4] Re: Chiarimenti per interruttore nuova linea piastra induzio

Messaggioda Foto Utenteguzz » 29 feb 2024, 23:13

Raishin496 ha scritto:Il generale ora é un c32. In origine era un c16 e scattava spesso [...]

Giusto per scrupolo...
Il contatore che potenza ha?
Il cavo dal contatore al C32 di che sezione è? Quanto è distante?

Raishin496 ha scritto:Posso domandarti lumi sulla questione della fase più/meno caricata?

Ma in realtà è abbastanza semplice come concetto.
Devi fare una stima dei carichi, individuando quale è la fase che ha collegati i carichi meno potenti. A quella andrai a collegare il carico.

In realtà nel tuo caso è abbastanza ininfluente... Anche perché è abbastanza difficile stimare l'uso che fai degli elettrodomestici, cosa che è abbastanza soggettiva.
Tenderei ad escludere la fase dove è installato il condizionatore e quella dove hai installato la lavatrice e l'asciugatrice... Comunque dipende sempre da quanto e quando li usi...
Almeno l'itagliano sallo...
Avatar utente
Foto Utenteguzz
5.473 3 5 7
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 3010
Iscritto il: 8 set 2011, 19:14
Località: Possagno (TV)

2
voti

[5] Re: Chiarimenti per interruttore nuova linea piastra induzio

Messaggioda Foto UtenteThEnGi » 1 mar 2024, 8:52

sarò io ma: troppi MT e pochi MTD.. Addirittura con un rapporto 13:1 (circa)
Voglio vederti quando hai una dispersione andare a cercarla :ok:
Si poteva usare la metà degli MT e comunque avere una buona suddivisione anche perché avere un MT dedicato al "router"... a meno di non avere una stazione telefonica in casa direi che si poteva evitare

Per il resto il consiglio di Foto Utenteguzz è correttissimo, fase più scarica (anche in caso di contemporaneità) e si mette sotto li

la piastra da 7KW è monofase o bifase ?

O_/
Avatar utente
Foto UtenteThEnGi
1.332 2 6 8
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 1477
Iscritto il: 6 ott 2022, 18:43

0
voti

[6] Re: Chiarimenti per interruttore nuova linea piastra induzio

Messaggioda Foto Utentesisu70 » 1 mar 2024, 12:06

Non mettere il piano ad induzione sulla fase su cui hai il differenziale puro (gli altri due sono MT-D C25), in quanto questo già ora molto probabilmente (dipende da cosa c'e' a monte del quadro in foto) non e' correttamente protetto (C32 vs 25A vs 3xC16+6xC10).
Per risolvere potresti
- o sostituire il C32 quadripolare con un C25 quadripolare
- o sostituire il differenziale puro con un MTD uguale agli altri due
In ogni caso per il piano ad induzione avrai a disposizione 25A (>5 kW) per fase, condivisi con gli altri carichi della/e stessa/e fase/i.
Avatar utente
Foto Utentesisu70
105 2 4
Stabilizzato
Stabilizzato
 
Messaggi: 373
Iscritto il: 20 apr 2023, 22:13

0
voti

[7] Re: Chiarimenti per interruttore nuova linea piastra induzio

Messaggioda Foto UtenteGioArca67 » 1 mar 2024, 12:09

Chi ha cambiato il generale per portarlo da 16 a 32 A nominali?

Prima l'impianto era presumibilmente a norma (insensato, ma a norma), ma ora no: l'F202 da 25A (spero 0,03mA) è un differenziale puro e va protetto dai sovraccarichi, prima lo era (dal 16A in testa) ora no...
Con 16A avevi circa 10 kW, presumibilmente il generale scattava perché i carichi erano mal distribuiti sulle fasi.
Ora magari va tutto bene perché nuovo, ma se fra alcuni anni il differenziale non apre con chi te la prendi?
Da cambiare con uno da 40A.

Per quanto riguarda la piastra induzione, segui i consigli precedenti, soprattutto per quanto riguarda monofase o bifase, e per il fatto che deve esserci un installatore abilitato... ma a quanto sembra serve anche un adeguamento al progetto poiché la fornitura è presumibilmente oltre i 6 kW.
Avatar utente
Foto UtenteGioArca67
3.426 4 5 9
Master
Master
 
Messaggi: 3312
Iscritto il: 12 mar 2021, 9:36

0
voti

[8] Re: Chiarimenti per interruttore nuova linea piastra induzio

Messaggioda Foto UtenteRaishin496 » 3 mar 2024, 10:09

Buongiorno e grazie a tutti per le risposte che mi stanno facendo capire decisamente meglio come stanno le cose.
Rispondo a tutti sperando di fornire i dati necessari per continuare questo discorso costruttivo e per me davvero importante.

guzz ha scritto:Giusto per scrupolo...
Il contatore che potenza ha?
Il cavo dal contatore al C32 di che sezione è? Quanto è distante?


GioArca67 ha scritto:Chi ha cambiato il generale per portarlo da 16 a 32 A nominali?

Prima l'impianto era presumibilmente a norma (insensato, ma a norma), ma ora no: l'F202 da 25A (spero 0,03mA) è un differenziale puro e va protetto dai sovraccarichi, prima lo era (dal 16A in testa) ora no...
Con 16A avevi circa 10 kW, presumibilmente il generale scattava perché i carichi erano mal distribuiti sulle fasi.
Ora magari va tutto bene perché nuovo, ma se fra alcuni anni il differenziale non apre con chi te la prendi?
Da cambiare con uno da 40A.


sisu70 ha scritto:Non mettere il piano ad induzione sulla fase su cui hai il differenziale puro (gli altri due sono MT-D C25), in quanto questo già ora molto probabilmente (dipende da cosa c'e' a monte del quadro in foto) non e' correttamente protetto (C32 vs 25A vs 3xC16+6xC10).
Per risolvere potresti
- o sostituire il C32 quadripolare con un C25 quadripolare
- o sostituire il differenziale puro con un MTD uguale agli altri due
In ogni caso per il piano ad induzione avrai a disposizione 25A (>5 kW) per fase, condivisi con gli altri carichi della/e stessa/e fase/i.


Il contatore e' un 15Kw 380 V trifase. Era stato richiesto per via dei pannelli solari.
I cavi che si vedono nella foto che vanno dal C32 fino al locale tecnico dove stanno gli altri quadri (di cui allego foto) e l'inverter/batterie pannelli sono dei 6mmq.Come lunghezza considerate che l'appartamento e' al secondo piano di una bifamiliare, il locale tecnico e' al piano terra. Dal locale tecnico al contatore saranno a occhio 6..7m pero' ci sono cavi molto piu' grossi. Non posso azzardare non avendoli visti spellati, ma esternamente come guaina a occhio siamo sui 7mm abbondanti di diametro.
Vedo inoltre che il mio quadro.. sotto nel locale tecnico e' attaccato a un mt quadripolare C25.
Confermo il differenziale e' 0.03mA
Quindi sarebbe piu' opportuno rimpiazzare il c32 con un c25 oppure sostituire il differenziale con un 40A?
Comunque riguardo al c32, siccome c'erano questi continui stacchi avevo domandato all'elettricista attuale se poteva centrare il mt magari troppo basso (il c16), mi disse di si e mi procuro' il c32 attuale.
Probabilmente senza fare le opportune considerazioni che voi mi avete invece chiaramente esposto. Il che come immaginate mi fa di nuovo vacillare sul discorso fiducia.


ThEnGi ha scritto:sarò io ma: troppi MT e pochi MTD.. Addirittura con un rapporto 13:1 (circa)
Voglio vederti quando hai una dispersione andare a cercarla :ok:
Si poteva usare la metà degli MT e comunque avere una buona suddivisione anche perché avere un MT dedicato al "router"... a meno di non avere una stazione telefonica in casa direi che si poteva evitare

Per il resto il consiglio di Foto Utenteguzz è correttissimo, fase più scarica (anche in caso di contemporaneità) e si mette sotto li

la piastra da 7KW è monofase o bifase ?

O_/


hehe no no, niente stazione telefonica. c'e' attaccato il router, uno switch, un paio di scatolini USB di quelli per la domotica e un mini PC(per il multimedia) ma sono tutte cose con assorbimenti ridicoli.
ok, in base alle cose collegate credo di averla individuata. Per proteggerla sarebbe dunque opportuno mettere un c25 magari inserendo il limitatore nella piastra?

Grazie ancora a tutti e buona domenica

p.s. allego due foto dei quadri nel locale tecnico. quello con la scatolina comelit e' relativo grossomodo al piano terra/cortile e utenze comuni. L'altro ha i generali dei due appartamenti ecc. per capirci quello a cui e' collegato il mio appartamento e' nella fila in basso il secondo da sx..il quadripolare ABB c25
Allegati
IMG_20240301_184711.jpg
IMG_20240301_184755.jpg
Avatar utente
Foto UtenteRaishin496
0 3
 
Messaggi: 6
Iscritto il: 30 gen 2024, 12:45

0
voti

[9] Re: Chiarimenti per interruttore nuova linea piastra induzio

Messaggioda Foto UtenteSediciAmpere » 3 mar 2024, 17:06

l'ascensore e il condizionatore sono monofase?
Avatar utente
Foto UtenteSediciAmpere
3.353 4 5 8
Master
Master
 
Messaggi: 3928
Iscritto il: 31 ott 2013, 15:00

0
voti

[10] Re: Chiarimenti per interruttore nuova linea piastra induzio

Messaggioda Foto UtenteGoofy » 3 mar 2024, 18:01

Io fare le modifiche necessarie all'impianto per alimentare il piano con due o tre fasi, visto che hai già una fornitura trifase.
Avatar utente
Foto UtenteGoofy
12,4k 4 5 9
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 4888
Iscritto il: 10 dic 2014, 20:16

Prossimo

Torna a Impianti, sicurezza e quadristica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 65 ospiti