Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Benvenuti al blog elettrico di IsidoroKZ. Visita il suo
Foto Utente

Un gatto tra gli elettroni

Perché l'elettronica è una cosa seria e morbida :)


Gli ultimi articoli di IsidoroKZ

pubblicato 8 anni fa, 14.446 visualizzazioni

In questo articolo provo a raccogliere le varie indicazioni bibliografiche che compaiono di tanto in tanto sul forum di EY. I libri sono suddivisi per argomento, per livello, con una piccola recensione se disponibile.

Di mano in mano che vi saranno segnalazioni interessanti, saranno aggiunte all'articolo, che e` sempre da considerarsi un work in progress.

Praticamente tutti i libri si possono sfogliare su Amazon o su Googlebooks.

Charles Platt - Electronics (Learning by Discovery), 2009 O'Reilly Media

Un libro che parte da zero, con tanti esperimenti, ben spiegati. Adatto ai principianti seri. Consigliato anche da Camenzind, il papa` del 555!

Filella - Elettronica. Sapere e saper fare, 2008 Ed. Sandit [...]

pubblicato 8 anni fa, 1.716 visualizzazioni

Questo articolo e` la prosecuzione del precedente [1]. La suddivisione e` per semplici motivi pratici, in modo da mantenere accettabile la lunghezza degli articoli.

In questa parte saranno analizzati i casi di regolazione della corrente a resistenza, con alimentazioe dei led a corrente praticamente costante, e poi i due casi di regolazione della corrente a condensatore, quindi con meno perdite, sia nella versione a corrente di led impulsiva che costante.

Voglio ricordare (repetita iuvant!) che non essendoci isolamento galvanico fra rete e uscita (pessima idea!), se si toccano i conduttori di uscita, i reofori dei led... SI PRENDE LA SCOSSA!

Un'altra idea che potrebbe venire per alimentare direttamente da rete lunghe catene di led, catene che richiedano tensioni elevate, e` di costruire un normale alimentatore in continua alimentato direttamente da rete. In pratica si tratta di prendere la tensione di rete, raddrizzarla con un ponte di diodi, livellare la tensione di uscita che quindi andra` dalle parti di [Formula], e con questa tensione alimentare i led.

[...]

pubblicato 8 anni fa, 5.010 visualizzazioni

Questi articoli nascono da alcune richieste che periodicamente si riaffacciano, specie nel periodo natalizio, richieste miranti a sapere come montare lunghe stringhe di led e alimentarle direttamente da rete. Poiche' si dice che l'assassino torni sempre sul luogo del delitto, dopo gli articoli sulle stringhe di led [1] e sugli alimentatori transformerless [2], torno a riprendere questi argomenti.

Ho sentito domandare "se metto 63 led da 3.5V in serie, posso collegarli direttamente alla 220? In fondo 63x3.5=220.5". Per evitare danni (probabili) a cose e persone, meglio chiarire le idee, e invitare a non fare di questi circuiti!

Alimentare un circuito direttamente da rete, senza un trasformatore in mezzo, e` quasi sempre una pessima idea. Innanzi tutto il circuito NON E` ISOLATO!, il che vuol dire che toccando i conduttori si prende la scossa! Se poi le lunghe stringhe di led sono addobbi natalizi messi all'aperto, oppure in casa ci sono animali che giocano con i fili e li mordono o rosicchiano, il pericolo e` clear and present!

[...]

pubblicato 8 anni fa, 1.708 visualizzazioni

In quest'ultimo articolo dedicato alle NTC e alla misura della temperatura, si continuera` a trattare il problema della linearizzazione, gia` iniziato due articoli fa [1], dove era stata mostrata una linearizzazione fatta quasi a buon senso, senza sapere a quali errori si poteva andare incontro, notando solo che sembravano aumentare con il cubo dell'ampiezza dell'intervallo di temperatura.

In questo articolo invece sara` analizzato matematicamente il problema della linearizzazione, vale a dire progettata a tavolino, in modo da ottenere sia un circuito "ottimo" che una stima degli errori. Il risultato non sara` tanto diverso da quella fatta in modo "ingenuo".

Tutte le soluzioni descritte in letteratura cercano di ottenere da un componente con caratteristica non lineare, che ha una resistenza dipendente esponenzialmente dalla temperatura [2][3], una tensione piu` o meno lineare in modo da poter realizzare un termometro con l'uso di un semplice voltmetro. L'idea base e` quella di sfruttare il flesso del rapporto di partizione, e lavorare in quell'intorno.

[...]

pubblicato 8 anni fa, 806 visualizzazioni

Questo e` un articolo di rassegna in cui sara` fatta una rapida carrellata sui circuiti proposti nel passato per la linearizzazione di un NTC per mezzo di circuiti lineari.

Il problema della linearizzazione e` stato affrontato nel passato in svariatissimi modi, con l'uso di reti resistive lineari, incluse soluzioni "ad occhio" [1], reti con due o piu` NTC, reti con moltiplicatori e amplificatori logaritmici, convertitori analogico digitali non lineari, oppure ancora con oscillatori che forniscono una frequenza linearmente proporzionale alla temperatura o addirittura con reti neurali. Oltre a queste soluzioni circuitali, ultimamente sono divenute di moda le linearizzazioni con un microcontrollore oppure con un PC e programmi quali LABVIEW [6].

[...]

pubblicato 8 anni fa, 3.445 visualizzazioni

In questi ultimi articoli dedicati alle NTC e alla misura della temperatura, sara` analizzato il problema della linearizzazione, cioe` come ottenere da un componente con caratteristica non lineare, che ha una resistenza dipendente esponenzialmente dalla temperatura [1][2], una tensione piu` o meno lineare in funzione della temperatura, in modo da poter realizzare un termometro con l'uso di un semplice voltmetro.

Al giorno d'oggi un qualunque microcontrollore con un convertitore A/D puo` eseguire una eccellente linearizzazione e lettura della temperatura, e spesso e` il modo piu` semplice per realizzare un termometro. In alcuni casi tuttavia l'uso di un microcontrollore potrebbe non essere conveniente, pur desiderando avere una di tensione linearmente proporzionale alla temperatura. In altri casi, pur avendo a disposizione un microcontrollore, si vogliono evitare conti con aritmetica trascendente (funzioni esponenziale e logaritmica) e si cerca di ottere direttamente una tensione lineare con la temperatura.

[...]

pubblicato 8 anni fa, 2.070 visualizzazioni

In questo quarto, ma non ultimo, articolo della serie verranno esaminati gli effetti delle approssimazioni dei modelli e delle tolleranze delle NTC sulla misura della temperatura. Si usera` il modello di Steinart e Hart [3] (abbreviato SH) come valore di riferimento, e rispetto a questo si confronteranno il modello esponenziale [1][2], quello di Fraden [4] e di Bosson, Gutmann e Simmons [5] (abbreviato BGS).

La scelta del modello di SH come riferimento, vale a dire come modello che fornisce "i valori giusti" e` giustificato dal fatto che le relazioni di SH hanno un errore complessivo di pochi millikelvin. Tutti gli altri modelli sono molto piu` imprecisi, e l'errore di SH puo` essere trascurato quando si valutano gli altri modelli.

[...]

pubblicato 8 anni fa, 3.656 visualizzazioni

In questa sezione si faranno i calcoli preliminari per il dimensionamento del termostato, basati sulle relazioni ricavate nel precedente articolo [1]

Si useranno componenti commerciali con tolleranze del 5% o in caso di necessita` 1%. Quasi necessariamente per termostati a temperatura fissa si usera` un potenziometro o di un trimmer per la taratura del termostato. Per termostati regolabili in un intervallo di temperatura, il potenziometro di settaggio e` invece una parte della specifica. In questo caso potrebbe essere necessario usare degli altri trim per fissare il campo di regolazione del potenziometro. Nel progetto che segue ci si limitera` a garantire che il potenziometro copra l'intervallo di temperatura desiderato.

[...]

pubblicato 8 anni fa, 2.830 visualizzazioni

Dopo aver esaminato le caratteristiche dei sensori NTC [1], in questo articolo vengono descritti i blocchi base che formeranno il termostato, ovvero circuito sensore NTC, comparatore con isteresi e pilotaggio del carico ricavando le equazioni di progetto.

In realta` questo articolo e il successivo sono solo una scusa per fare un po' di elettronica analogica, di quella semplice che so fare anch'io, e per mostrare come si puo` impostare un progetto di un circuito semplice, tenendo conto di qualche fattore che di solito si tende a dimenticare, quali ad esempio le tolleranze dei componenti.

A causa della limitazione della lunghezza articoli, i dettagli del calcolo vero e proprio dei componenti sono mostrati nell'articolo successivo [4]

[...]

pubblicato 8 anni fa, 4.568 visualizzazioni

Questa serie di articoli deriva da due richieste capitate sul forum a poca distanza di tempo, riguardanti il progetto di un semplice termostato con sensore NTC, richieste per le quali ho riciclato lo stesso schema utilizzante un operazionale e pochi altri componenti.

Al giorno d'oggi il modo piu` semplice per realizzare un termostato consiste nell'usare un microcontrollore, un sensore di temperatura e poco piu`. In alcuni casi pero` si preferisce ancora utilizzare un circuito analogico, il piu` delle volte un semplice comparatore con isteresi che aziona un rele`. Per questa ragione ho messo in pulito quanto avevo scritto gia` sul forum, integrandolo con informazioni generali che avevo lasciato da parte.

[...]

Chi sono

IsidoroKZ - profilo

Nome: Isidoro KZ

Reputation: 103.985 8 12 13

Bio: Professione: piccione viaggiatore sulla tratta Francoforte - Los Angeles, qualche volta anche Monaco-LA. Interessi: linguistica, fonetica, musica barocca, elettronica analogica. Specializzato nella legge di Grimm e in quella Ohm, ma solo in continua!

I miei ultimi post dal forum

  • Nuovo compleanno per...

    Auguri Andrea! 00:09

  • calcolare le correnti del circuito

    Il suggerimento di duplicare il generatore di tensione e` questo [FIDOCAD] FJC B 0.5 MC 75 75 0 0 470 MC 105 75 0 0 470 LI 75 95 135 95 0 MC 75... 12:52

  • Congratulazioni a...

    ... markymark . Grande giornata oggi. Vi dira` lui la ragione! 15:46

  • Filtro Sallen-Key

    Per avere una risposta alla Butterworth (quasi), mantenendo la stessa frequenza, bisognerebbe aumentare C2 a 560pF e ridurre C1 a 1.2nF 20:45

  • accendere dei led uno dietro l'altro

    Fa la funzione che vuoi, ma deve essere alimentato a 12V. 19:01

  • Filtro Sallen-Key

    Ho provato a montare il circuito e a simularlo con i valori effettivi dei componenti e ho ottenuto questi risultati. Misura da 1kHz a 50kHz con... 20:45

  • Trasformatori di altissima potenza

    Materiale 3F3, N49... pero` non credo si trovi con quelle dimensioni, probabilmente ci sarebbero dei problemi di risonanza dell'onda... 14:02

  • accendere dei led uno dietro l'altro

    Se lo trovi gia` fatto, tutto di guadagnato, altrimenti diventa un circuito "complicato" con un paio di integrati almento, shift... 19:01

  • Princ. funz. sfasatore VHF Minicircuits ?

    Varicap e accoppiatori, probabilmente a 100MHz fatti con trasformatorini. Qui trovi qualcosa di principio, specie a frequenze piu` alte. Se ti... 13:36

  • Tanti auguri

    Acc! Anch'io in ritardo :( AUGURI clavicordo ! 11:15

Vai al Forum


Cerca nel blog di IsidoroKZ