Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

0
voti

Regolare la velocità di un ventilatore

Domanda:

E' possibile variare la velocità di un ventilatore azionato da un asincrono, variando la tensione di alimentazione? Non c'è il pericolo, come ho letto su una D&R, che per l'aumento dello scorrimento la corrente aumenti in modo eccessivo?

Risponde admin

La coppia massima erogata da un asincrono (decresce:errore, vedi nota di raffaele) cresce con il quadrato della tensione. Variando la tensione si può variare indirettamente la velocità di un asincrono a carico, poiché, a parità di coppia richiesta, se si diminuisce la tensione il motore deve rallentare, cioè aumentare lo scorrimento, per poter assorbire la corrente necessaria. Se il carico è a coppia costante, la regolazione è praticamente inefficace, perché la corrente richiesta è eccessiva, anche per variazioni di velocità percentualmente piccole rispetto alla nominale.
Per il ventilatore la coppia non è costante al variare della velocità ma cresce con questa secondo una legge del tipo: C=A+B*w2 con w velocità angolare con A e B costanti che dipendono dal ventilatore e dal fluido movimentato. E' quindi adottata,la variazione di velocità per variazione di tensione: a scorrimenti eventualmente elevati per ottenere velocità basse corrispondono coppie basse quindi correnti che possono essere mantenute sempre al di sotto della corrente nominale.
Nel grafico sono tracciate le caratteristiche di un motore per tre tensioni: U1>U3>U2. Se il carico richiede una coppia costante C1, diminuendo la tensione, non si può scendere sotto la velocità n3. Se la coppia richiesta non è costante, si può ottenere la velocità n2.

Zeno Martini

7

Commenti e note

Inserisci un commento

di ,

No, non si può ottenere una simile regolazione di velocità variando la tensione. Meglio comunque se poni le domande nel forum, dove parecchi vedono e possono rispondere. Questo spazio serve per commenti agli articoli, non per quesiti come il tuo.

Rispondi

di ,

Salve, ho un motore asincrono monofase preso proprio da un ventilatore, con relativi bottoni per la scelta della 3 velocità più il bottone per lo stop. Mi servirebbe poter mantenere tutti e 3, o almeno 2 di questi bottoni (1-2+stop), diminuendo però la velocità complessiva con un fattore proporzionale per tutti i bottoni. Esempio: bottone 1 ---> 60-70 giri al minuto, bottone 2 ---> 700-800 giri al minuto. Dalla recensione non mi è chiaro se basta regolare la tensione o se si rischia la probabile rottura facendo solo questo. Grazie.

Rispondi

di cliven,

Egregio ing.Martini,vorrei chiederle se il motore asincrono funzionando a velocità ridotta tramite l'abbassamento della tensione puo' subire surriscaldamenti malgrado la coppia resistente del ventilatore cali al calo della velocità.Non aumentando la corrente per l'aumento della coppia motrice l'avvolgimento non dovrebbe surriscaldarsi.Il motore puo' funzionare a vendo scorrimenti elevati o con l'andare del tempo si possono produrre inconvenienti?Quindi puo' lavorare anche con tensioni prossime allo zero?

Rispondi

di ,

E' vero. Il grafico comunque in un certo senso metteva le cose a posto. Comunque provvedo a correggere anche il testo. Ti ringrazio della segnalazione, Raf.

Rispondi

di raffaele,

volendo modulare il num di giri facendo considerazioni sullo scorrimento, sappiamo che lo Smax si ha quando la resistenza rotorica eguaglia la reattanza calcolata secondo thevenin, quindi credo che il modo mogliore per modulare la coppia sia agire sulla R di rotore tramite le resistenze di avviamento in modo da tenere sotto controllo il valore della coppia ed il valore della corrente di spunto

Rispondi

di raf,

attenzione la coppia max non decresce con il quadrato della tensione ma al contrario aumenta con quest'ultima
cmax=3(p/omega)*(1/2)*(k^2*Vs^2)/Xeq
dove k*Vs rappresenta la tensione equivalente studiata tramite thevenin e la Xeq l'impedenza equivalente calcolata anch'essa tramite thevenin.
diminuendo la V rischiamo a seconda della coppia resistente che dobbiamo vincere di non far avviare il motore con la probabile rottura

Rispondi

di ?,

la variazione della velocità al variare della tensione applicata è valida solo per i ventilatori ?

Rispondi

Inserisci un commento

Per inserire commenti è necessario iscriversi ad ElectroYou. Se sei già iscritto, effettua il login.