Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Volfango Furgani
0
voti

Amplificatore a FET

Domanda:

Dato che in un amplificatore a Fet la presenza della resistenza Rd sul terminale di Drain fa sì che il punto di lavoro appartenga alla retta di carico con pendenza -1/Rd mi chiedo quale vantaggio possa dare la presenza di Rd stessa; se infatti togliamo la resistenza Rd, il punto di lavoro è determinato dalla sola tensione presente sul Gate e la possibilità che il punto di lavoro si sposti nella zona di triodo è minore (infatti nel grafico
che rappresenta le caratteristiche tensione Vds e corrente Ids ci spostiamo verticalmente al variare di Vgs, mentre se è presente la resistenza Rd mi muovo verso sinistra, e quindi verso la regione di triodo, a causa della presenza della stessa retta di carico).

Risponde Volfango Furgani

Lei vuole togliere la Rd da un amplificatore a Jfet. E' possibile purchè la interessi un inseguitore con guadagno inferiore all'unità. Non mi pare che questo sia il nocciolo della domanda. La situazione del Jfet è questa: la corrente di drain è regolata dalla Vgs. Fissata la Id, abbiamo Vdd = RdId + Vds + RkId. La  caduta su Rd + Rk fissa il valore di Vds e non può essere eliminata. Lei giustamente non vuole entrare nella zona triodo dove, per altro, il Jfet funziona come resistenza variabile comandata da Vgs. Se vuole una amplificazione, che come valore numerico, sarà generalmente inferiore a quella di un Bjt, si può evitare la zona triodo polarizzando opportunamente
il Jfet.
Le propongo un esempio. Sia Vdd = 12 V e  che la zona da evitare sia di 3 V. L'ampiezza  massima disponibile per il segnale è quindi di 9 V da picco a picco e di 4,5 V per    ogni semionda. Per evitare la distorsione Vds deve valere 4.5 + 3 V = 7,5 V. Questo valore garantisce la massima ampiezza del segnale di uscita ed evita distorsioni eccessive introdotte da un segnale superiore a 4,5 volt che farebbe entrare il Jfet nella zona triodo.
0

Commenti e note

Inserisci un commento

Inserisci un commento

Per inserire commenti è necessario iscriversi ad ElectroYou. Se sei già iscritto, effettua il login.