Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Francesco Gaiani
32
voti

Rimappatura della centralina

Rimappare un sistema di iniezione, se la casa produttrice non mette a disposizione dei suoi clienti un certo numero di kit di trasformazione già omologati, è illegale.

Detto questo vediamo cosa vuol dire ‘rimappare' una centralina di iniezione automobilistica.

Immaginate, con il vostro computer da casa, di aprire un foglio word e scrivere la seguente frase: ‘voglio che l'anticipo di accensione sia di quarantacinque gradi prima del punto morto superiore a quattromila giri al minuto quando tengo premuto il pedale del gas al trenta percento'.

Immaginate adesso che questo foglio word che avete scritto possa essere convertito, da un altro software, in un file che possa essere inserito all'interno della memoria della centralina che altro non è che un secondo computer.

Una volta inserito il file, quando la centralina verrà informata da un sensore che il motore si trova a quattromila giri al minuto e che avete premuto il pedale dell'acceleratore al trenta percento, sceglierà l'anticipo di accensione uguale a quarantacinque gradi.

Immaginate adesso di ripetere questo discorso per qualsiasi regime di rotazione del motore (da zero al fondo scala) e per qualsiasi posizione del pedale dell'acceleratore (chiamato anche carico, da posizione zero a cento per cento).

Ovviamente per ogni diverso regime o carico andrete a scegliere un anticipo differente dal precedente.

Se supponiamo che sedici siano i valori di carico e sedici i valori dei giri, avremo un totale di duecentocinquantasei possibili valori dell'anticipo di accensione, corrispondenti ad altrettante combinazioni di carico e giri e, quindi ad altrettante frasi scritte sul nostro foglio word.

Ripetendo lo stesso discorso per i tempi di iniezione (quanta benzina deve essere iniettata all'interno della camera di combustione) avremo cinquecentododici valori totali che servono per condurre la centralina a fornire al motore la giusta dose di carburante e di anticipo per funzionare in maniera corretta.

Se il motore non funzionerà o funzionerà male, vorrà dire che abbiamo dato valori errati alla memoria della centralina, che lavora solo in base a ciò per cui è stata programmata.

Se i cinquecentododici valori che avete scelto sono in qualche modo diversi da quelli che erano stati scelti dalla casa madre, produttrice della centralina di iniezione, avete ‘rimappato' la centralina elettronica.

L'unico modo per sapere se tali modifiche hanno avuto l'effetto sperato è quello di mettere la macchina su un banco prova potenza (banco a rulli) e fare una comparazione tra ‘mappatura' di serie e ‘mappatura' ‘rimappata'.

Bisogna infatti sempre ricordare che la centralina, come qualsiasi altra macchina, fa quello che l'uomo gli dice di fare e non ha la benché minima consapevolezza di come si faccia ad ottimizzare al massimo le prestazioni di un determinato motore.

A meno di vistosissimi effetti di miglioramento che capitano assai raramente, è impossibile basarsi sulle sensazioni nel giudicare se una rimappatura abbia funzionato oppure no.

In fabbrica, il programma che serve per scrivere in linguaggio umano i dati che poi verranno riversati nella memoria della centralina, non è certo un word processor, ma non è che il processo sia particolarmente complicato, perché comunque gli operatori devono poter inserire tutte le istruzioni per la centralina in maniera chiara e leggibile assolutamente prima che queste istruzioni vengano tradotte in un file gestibile dalla centralina e quindi illeggibile per l'uomo.

Questo processo di trasformazione a mezzo di uno o più softwares dedicati è anche noto come processo di Data Preparation.

Nelle nostre auto perviene quindi il file ‘illeggibile', esadecimale, che anche ove sia possibile ‘leggerlo' dalla memoria, una volta editato e visualizzato sul nostro schermo, ad esempio con un qualsiasi software di editing per file binari o esadecimali, sarà ai nostri occhi unicamente una serie di numeri su righe e colonne che sono per noi assolutamente senza senso.

Eccone un esempio:

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

37

10

5

A

7

8

7

A

D

C

D

C

D

C

D

C

51

4B

10

4

4

4

4

6

6

8

8

8

A

A

A

A

C

80

18

18

1B

1B

1E

20

21

1E

1B

14

B

B

B

B

B

18

18

1B

21

23

25

23

23

1E

18

12

12

12

12

12

1C

1F

23

29

2B

2C

2A

27

23

20

1F

1F

1F

1F

1F

22

28

2C

2E

30

30

2E

2C

28

23

21

21

21

21

21

25

2E

33

34

35

34

32

30

2A

28

28

28

28

28

28

2A

31

37

38

36

35

34

32

2F

2A

2A

2A

29

29

29

2E

36

3A

3B

3C

3A

38

36

33

2C

2A

2A

29

29

29

33

39

3E

3E

40

40

3D

3B

35

2F

2E

2C

2C

2C

2C

3B

3D

41

42

45

45

42

40

38

32

2D

2C

2A

2A

2A

44

4D

4D

4D

4D

4C

49

43

3B

34

2F

2D

25

25

25

4A

4D

4D

4D

4D

4D

4A

44

40

37

32

31

26

26

26

4D

4D

4D

4D

4D

4D

4D

4A

46

40

36

32

2B

27

27

4D

4D

4D

4D

4D

4D

4D

4D

45

40

39

32

2C

25

25

4E

4E

4E

4E

4E

4E

4E

4E

4D

42

3C

33

2D

26

26

4E

4E

4E

4E

4E

4E

4E

4E

4E

42

3E

36

2F

2D

2D

4E

4E

4E

4E

4E

4E

4E

4E

4E

43

3E

37

33

31

31

Questo insieme di numeri sono la traduzione di tutte le istruzioni fornite dagli operatori per il corretto funzionamento del motore, nella fattispecie le correzioni di anticipo a freddo e provengono da un sistema di iniezione di una ventina di anni fa.

Ogni riga della tabella corrisponde ad una diversa condizione di carico, mentre ogni colonna ad un diverso regime del motore.

In particolare i numeri evidenziati in giallo indicano da quale sensore di riferimento la centralina dovrà prendere l'informazione: nel nostro caso il sensore ‘37' ed il sensore ‘4B'.

I valori celesti, invece, indicano il numero di elementi che andranno a comporre la scala dei valori accettata dalla centralina e provenienti da quel particolare sensore, in questo caso dieci valori per entrambi, cioè, tradotto in decimale, sedici valori complessivi per ognuno dei due sensori.

Inoltre il valore massimo della lettura del sensore ‘37' sarà ‘51' e gli altri sedici valori saranno separati da intervalli della dimensione specificata dai valori in rosso, per un totale di quindici spazi.

Stessa cosa vale per il sensore ‘4B' il cui valore massimo sarà ‘80'.

Per ogni combinazione di due valori tra i sedici del sensore ‘4B' e del sensore ‘37', verrà selezionato un unico valore di anticipo di accensione, ad esempio il ‘40' evidenziato all'interno della tabella.

Gli anticipi a caldo, i tempi di iniezione, le correzioni sulla lettura dei vari sensori e via dicendo sono memorizzate in altre tabelle che hanno tutte lo stesso aspetto della precedente.

Più l'auto è dotata di sensori, trasduttori e servizi in generale, cioè più è ‘computerizzata', più queste istruzioni saranno in numero maggiore e i relativi algoritmi complessi.

Ma allora come si fa, a partire dalla centralina e dalla sua memoria, a comprendere le istruzioni in essa racchiuse?

E' semplice, bisogna avere un software che le traduce nuovamente in un linguaggio comprensibile o, in alternativa, che ti fornisca, contemporaneamente, i valori e la spiegazione degli stessi, cioè come gli stessi numeri vadano interpretati.

Sarà quindi sufficiente collegare un computer portatile alla centralina della nostra auto (in qualche modo: dalla presa diagnosi o direttamente) e il software sarà in grado di permettere la visualizzazione di alcuni dei dati che è stato programmato per ‘decriptare', lasciandoci liberi di agire sugli stessi.

Questo è esattamente uno dei metodi che vengono usati dai cosiddetti ‘rimappatori' (eprom tuners).

Il software viene dai medesimi pagato a caro prezzo e prodotto da società che hanno una conoscenza molto approfondita sia dell'elettronica nascosta nelle centraline che delle informazioni in essa contenute.

Ferma restando l'onestà del tuner, non è quindi insensato il prezzo che viene richiesto per una singola ‘rimappatura' (che può durare anche pochi secondi), visti gli altissimi costi dei software necessari per dialogare con la centralina dell'autoveicolo.

In realtà, quando non si possa disporre dei software usati in fabbrica per la programmazione (coperti ovviamente da segreto industriale e via dicendo) le società produttrici di software adatti al tuning elettronico dell'autoveicolo, devono operare una vera e propria opera di reverse engineering sui sistemi di iniezione in studio.

Quanto questo processo sia aiutato da conoscenze delle stesse società all'interno delle case produttrici non è dato sapere.

E' ovvio che se conosci in fabbrica qualche operatore che ti spiega cosa significano i numeri senza senso di cui parlavamo prima e gli algoritmi che lavorano su tali numeri, la centralina è del tutto aperta alle tue modifiche.

Più si è andati avanti con gli anni più le case produttrici hanno reso complicata l'operazione di reverse engineering alle società produttrici di software per il tuning elettronico delle autovetture, ad esempio con l'aggiunta di passi intermedi al processo di Data Preparation, cioè con l'uso di softwares che aumentano il livello di criptazione delle informazioni.

Più nel dettaglio, invece di operare semplicemente nel senso:


il processo di Data Preparation diventa:

 

il che rende certamente più complicato il processo di Reverse engineering.

A questo punto si può discutere se rimappare un motore di serie possa portare benefici o meno.

Immaginando di rivolgersi a un tuner esperto, che fornisce la prova al banco in tempo reale mentre vi riprogramma la centralina con il suo software da migliaia di euro, si può affermare che  nell'ottanta percento dei casi le prestazioni dell'auto aumentano, soprattutto su modelli turbocompressi benzina e diesel, impossibile azzardare ipotesi sulla quantificazione del miglioramento senza la prova al banco (la famosa ‘rullata').

Quello che pagate, oltre alla questione del costo dell'operazione, è sfruttare il motore in zone che non sono state ‘invase' in fase di progettazione per motivi di usura, emissioni inquinanti e omologazioni varie, spesso a vostro rischio e pericolo.

Questo nel caso in cui l'auto di serie sia già stata concepita per avere una buona mappatura.

A volte capita, però, soprattutto dopo l'avvento dell'elettronica, di notare che due modelli di motore uguali che magari equipaggiano macchine diverse, abbiano una sostanziale differenza di potenza.

Una nota casa europea ha, ad esempio, prodotto due motori sostanzialmente identici con una quindicina di cavalli di differenza semplicemente adottando mappature di iniezione diverse.

Più in particolare, nella versione meno spinta, obbligando la centralina a trascurare gran parte del carico durante il calcolo dell'iniezione.

In questo caso la rimappatura della centralina comporta solo benefici, ma come dicevo all'inizio è illegale.

D'altra parte, poter produrre due vetture identiche chiamandole in maniera diversa con venti cavalli di differenza solo con una ritoccata alla memoria della centralina, per una casa automobilistica, non ha prezzo. Questo perché è come se sdoppiasse la produzione a costo zero.

Inutile dire che, salvo che non abbiate una macchina con un sistema di iniezione molto vecchio e abbiate voglia di passare ore a istruirvi su internet, fidandovi di persone sconosciute che dicono di aver capito cosa sono i numeri senza senso e che abbiate voglia di rischiare di tasca vostra, cercare di capire da soli cosa c'è in una centralina è un'operazione inutile e rischiosa.

30

Commenti e note

Inserisci un commento

di ,

Salve a tutti Vorrei sapere se posso cambiare l'acceleratore della mia ford focus 1800 td anno 2000 senza dover rimappare la centralina grazie

Rispondi

di ,

Mi sono stufato di sentire certe baggianate allora ho deciso di scrivere..ATTENZIONE A QUELLO CHE DICO: oggi lunedì 27 giugno 2011 ore 1:10 (ebbene? non ho un azz da fare e allora?) Posseggo una VW golf modello 4 del 1998 modello 5 porte "90 CAVALLI" 1.9 tdi SONO IL TERZO PROPRIETARIO!!!!!!!!!! LO COMPRATA CHE AVEVA 83MILA KM!!!! accendendo l'aria condizionata i sorpassi la rendevano veramente una lumaca poi aggiungendo che la macchina pesa 1355 kg fate un pò voi..nell'estate del 2007 ho avuto una rottura al supporto motore della macchina e da li lo portata a farla aggiustare ad un elaboratore della zona che non faccio nomi e li ho fatto tarare la centralina..ora siamo nel 2011 e la macchina ha 213mila km!! ora penserete che la macchina sia spompata invece vi dò torto xkè la macchina da quel giorno è sempre stata un missile ed è ancora tutt'ora un missile!! mi regala tante soddisfazioni che ancora il mio rettilineo di 2 km prendo i miei 190 km/H saranno pochi di velocità massima ma la coppia spinge forte ed era quello che volevo prima marcia- 45 km/H ---seconda-83 km/h----- terza- 121km/h--- quarta-165km/H---quinta- 190 km/h tengo a precisare che la macchina ha solo la centralina rimmappata ed è cambiata da quella volta dal giorno alla notte. una volta ho fatto una accelerazione contro un mio amico con un'altro golf 130 cv Originali e di accelerazione ero davanti a lui ma arrivato alla quarta marcia è stato lui a bruciarmi ma considerando ke è stata elaborata sui 106 cv dichiarati dal pc della officina x me è + che sufficente

Rispondi

di ,

Buon giorno, innanzitutto complimenti per l'articolo, perchè è stato scritto in modo molto chiaro. Vorrei fare solo una piccola precisazione con riferimento ai vantaggi o meno che derivano da una rimappatura della centralina. Per la mia esperienza, se le operazioni di rimappatura vengono effettuate da un team di ingegneri esperti, la quasi totalità delle operazioni di rimappatura o modifica delle centraline si concludono con esito positivo, non solo per l'aumento prestazionale della macchina, ma anche dei consumi. Certo la differenza tra consumo iniziale e finale non è elevatissima, ma riuscire ad aumentare le prestazioni e, contemporaneamente, ridurre i consumi non è cosa da poco. Buona giornata.

Rispondi

di di Giovanni dall'Emilia,

Salve a tutti sono un impiegato e lavoro in un azienda che progetta, produce centraline elettroniche per auto per varie case automobilistiche. Sconsiglio vivamente a tutti di modificare le centraline controllo motore. I costruttori di auto cercano di ottimizzare sempre emissioni/consumi/prestazioni (l'ordine non è cauale). Difficilmente un costruttore produce due auto con potenza diversa fatta solo di "mappa", ma di fatto viene modificato collettore di aspirazione, iniettori, incrocio delle valvole a parità di cilindrata motore. Per esempio parliamo di due auto attualissime: MITO 135CV e MITO 170CV Multiair. Sono entrambe 1400 cc di cilindrata. Per cambiare da una all'altra occorre sostituire: mappatura centralina, turbina, iniettori e valvole. Eppure ci siamo spostati di 35CV. Comunque senza una attrezzatura di banco ben specifica, sfido chiunque di calcolare precisamente i cavalli che vengono promessi prima del lavoro. Seconda cosa, ogni qualvolta viene messo mano alla centralina, rimane sempre una traccia di chi è entrato e che VI fa perdere "la garanzia" in caso di guasti. In caso di incidente dovuti ad un anomalia della vettura (p.e. freno o sterzo in avaria) non potete chiedere danni se la casa scopre che avete alterato la vettura rispetto all'omologazione. State attenti ai venditori di "FUMO", vi fregano !! Potere prediligere una vettura più brillante a bassi giri piuttosto che una prestazione migliore ad alti giri. Tutto qui. Il vero risparmio lo fate andando piano...

Rispondi

di ,

Per Prima cs ti voglio ringraziare x i chiarimenti ke mi hai dato. volevo kiederti se questo ragionamento è valido anke x le centraline dei motori dei scooter 50 ad iniezione 2 T cm il mio NRG pure-jet. un meccanico ke rimappa la centralina di una macchina può rimappare anke la mia. cordiali saluti aspetto una risposta grazie.

Rispondi

di dj_look@hotmail.it Mario,

NDR:Domande da porre nel forum

Buongiorno, ho una new beetle cabrio del 2004 di seconda mano. Non parte. La porto a un centro volkswagen e mi dicono che ha l'immobilaizer e' baipassato e le chiavi sono seza chip. Prendono un chip lo inseriscono e fanno partire l'auto d'avanti i miei occhi. mi domando: se la centralina ha l'immobilaizer baipassato il chip alla chiave cosa centra? dovrebbe sempre partire. 2) mi dicono che devo sostituire la centralina motore e del cruscotto in quanto la centalina istallata non rispecchia quel telaio, percio' va sostituita. Mi chiedo se la centralina e' buona perche' sostituirla? basta riprogrammare il chip della chiave.... lo hanno fatto d'avanti hai miei occhi? quindi non la vedo chiara, mi hanno chiesto per la riparazione 2000 euro. A voi chiedo gentilmente la soluzione e che prezzo all'incirca viene, dando per certo che la centralina istallata e' ottima come nuova, non rispecchia il mio telaio ma da quando lo acquistata e' andata sempre bene.

Rispondi

di FEDERICO,

Ciao Ragazzi chi sa dirmi dove potrei rivolgermi per fare dei corsi.... voglio imparare a rimappare le centraline...e vorrei sapere che attrezzature ci vorrebbero...se qualcuno sa darmi informazioni in merito sarei contento... scrivetemi per email.. l'indirizzo è: ( gasper82@gmail.com ) grazie ..... bye bye

Rispondi

di ALFONSO_MATRELLA@LIBERO.IT,

CIAO A TUTTI HO PER LE MANI UN OCCASIONE FIAT STILO JTD 12/2003 REGALATA HA SOLO POCHI CHILOMETRI MA E' 80 CV. POSSO AUMENTARE LA SUA POTENZA SENZA AVERE PROBLEMI ? LE MIE ESIGENZE SONO SOLO PER I SORPASSI SICURI.

Rispondi

di ford focus 1600cc 100cv ,

non scatta come pensavo e apena aumenta il peso della vettura ne risente parecchio ma se modifico la centralina risolvo il problema? e aumento di quanti cavalli?

Rispondi

di Banks,

Ciao a tutti, ho letto tra i vostri commenti cose davvero interessanti, e c'è anke qualcuno ben informato...Veniamo al dunque; vorrei fare intorno ai 10000km una rimappa sulla mia auto bravo 1.9 multijet 150CV, non perchè intendo correre, giocarmi la patente, e pagare inutili multe, ma bensì per ottimizzare l'andamento dell'auto, in particolare i consumi. Ovviamente ci sono stati casi, in cui rimappare la centralina ha provocato l'avvenimento di strane vibrazioni al volano, io sono sicuro ke le case prodruttici limitano le prestazioni di un auto, per garantirne chilometraggio elevato, e sono sicuro ke un lavoro fatto a regola d'arte nn dovrebbe comportare "nessun" tipo di problema...spero ke il mio messaggio abbia colpito qualke utente informato sul caso in questione. Con l'augurio di ricevere info dettagliate vi auguro una buona rimappata a tutti... mail: newtec86@yahoo.it

Rispondi

di Aldosavona,

Ho fatto elaborare nel tempo una audi a 4, una bmw, una volvo v40 una golg gtd, naturalmenbte da persona esperta nel settore, non ho mai avuto problemi, il consumo a velocità costnte era persino diminuito, certo non usavo la macchina per fare le gare al semaforo, ma per girare per lavoro e diletto, se chi ti rimappa la cpu lo fa con cognizione, e la persona che ho i nterpellato io è stata più che i gamba, non avrai nessun tipo di danno, in particolare ho fatto Audi A4 120.000 km BMW 55.000 KM GOLF 170.000 KM VOLVO 40 35.000 KM Tutte le vetture erano diesel, certo è illegale, ma alla fine usando la testa consumavo anche meno... e poi certamente ogni tanto qualche tirata in autostrada me le sono fatta..

Rispondi

di Andrea,

Ciao io vorrei imparare a rimappare le centraline delle auto, dove vivo io (Viterbo) non cè nessuno che lo fa, bisogna per forza andare a Roma.Ma sono tanto costosi questi programmi? e una volta acquistati ti devi mettere a settare più di 500 parametri? gallaghan@hotmail.it

Rispondi

di sergio,

sarei curioso di sapere che strumento hai utilizzato x appurare che sfiori i 140cv!!

Rispondi

di Federico,

Io ho fatto modificare la centralina della mia Fofo 115 cv 3 mesi fa e ora sfioro i 140cv, mi consuma uguale e ho quello che volevo cio� ripresa ..di correre non me ne importa nulla, tengo alla vita e ai punti. vorrei precisare che non mi fa nemmeno tutto il fumo nero di prima alla faccia della concessionaria ford che mi diceva che era normale...

Rispondi

di Schizzoice,

Ragazzi io ho fatto rimappare la centralina della mia bmw 320d da un mio amico aggiungendo 24 CV e vi assicuro che si sente la differenza. Non ho fatto la rimappatura perché voglio fare il buffone a correre ma perché la mia macchina era proprio un chiodo, ora è + scattante e soprattutto non consuma di + anzi il motore sforza meno e quindi mi sa che consuma anche meno

Rispondi

di gimmybello,

interessantissimo il discorso centralina...complimenti vivissimi...ho rimappato la centralina alla mia focus 1.6 110 cv tdci....è diventata 1 missile anzi era......ma poi piano piano il motore andava sempre meno...e tutt'oggi il motore non è come prima...ora spinge meno in tutte le marce e in tutti i giri del motore..prima bastava che sfiorasse l'acceleratore x sentire immediata potenza e vigorosa spinta....ora invece ho 1 turbo lag..che prima era inesistente e la risposta all'acceleratore è pigra cioè schiaccio tutto il pedale e il motore riprende dopo 1 bel po...spingendo quando va in coppia ma la cosa che mi da piu fastidio è il fatto che ogni volta che cambio marcia e accellero non parte subito ma tira indietro il motore x poi partire con 1 po di pigrizia...quando stò in quinta ad 80 km/h e schiaccio tutto arrivando sui 110 a volte mi si accende anche la spia avaria motore...ma succede questo solo se stò in quarta o in quinta da bassi giri andando su...sempre col pedale schiacciato a fondo...il debimetro l'ho cambiato pensando fosse quello...ma niente...potrebbe essere il filtro del gasolio sporco,visto che ho 52000 kilometri e non l'ho mai cambiato?qualche sensore? qualche tubo che sfiatta? anche perchè il motore delle volte ma raramente tira come prima tipo missile ma x poi andare ancora con il turbo lag e la spinta inferiore...avverto che quando accendo il clima il motore va piu forte non dovrebbe essere l'incontrario?grazie cmq...cordiali saluti

Rispondi

di xxx,

snettila marco

Rispondi

di Marco,

Salve a tutti, chiedo un piccolo chiarimento relativamente alla rimappatura delle centraline. Sono proprietario di un Opel Astra 1.7 CDTI da 101 CV e stavo pensando alla rimappatura della centralina per ottenere, a detta di alcuni, un minor consumo di carburante. Questo dovrebbe avvenire in quanto il motore viene sottoposto ad uno sforzo minore per spostare lo stesso peso (quello della vettura). Sempre da voci di corridoio ho saputo che una modifica di questo tipo non comporta gravi ripercussioni sul motore proprio perch� come nel caso della mia astra l'aumento si aggirerebbe intorno ai 15-20 CV. Gradire il vostri pareri e consigli. Grazie

Rispondi

di marco,

Guarda che quando si preme il piede sull'acceleratore non aumenta la quantita di benzina che si miscela con l'aria, ma è proprio la quantità di aria che viene immessa all'interno che fa aumentare la combustione. La benzina è sempre la stessa cambia solo la quantità di aria che viene immessa. E se avete dubbi basta pensare alla turbina o al NOS... varia solo la quantità di ossigeno(aria) che alimenta la combustione.
Spero di essere stato chiaro. Ciaociao

Rispondi

di lucaroma,

ciao francesco ho una grande punto 1.3 mj 16v 90 cv con l'ausilio di qualche componente sulla centralina,e un aumento previsto di 15cv,quali sono i problemi che potro recare al motore essendo appunto un 1.270 cm cubi

Rispondi

di Francesco Gaiani,

Scusate se non rispondo direttamente, ma vengo qui di rado e come dice giustamente il gestore, le domande andrebbero postate nel forum nella sezione "motori ed elettronica" dove a parte me ci sono tecnici molto esperti sui vari modelli di auto. Per quanto mi riguarda sconsiglio vivamente qualsiasi modifica su sensori / attuatori che magari possono avere un qualche effetto, ma che la centralina, tarata con i parametri di serie, non può conoscere.

Rispondi

di piero,

ciao, anche se non è una rimappatura ma sempre una modifica pe migliorare le prestazioni, cosa mi dici riguardo la resistenza posta sul sensore gsolio nei TDI? l'ho provata e noto un sensibile aumento di coppia in basso, ho una leon tdi 130cv. può causare danni alla lunga? grazie

Rispondi

di enzochef@hotmail.it,

ciao. Sono un ragazzo di Palermo, possiedo una bmw 316 coupé;praticamente non si muove ha 100 CV ma è pesantissima. Mi consigliano di rimappare la centralina, ed aggiungere 35 CV con un costo di 300 €. E' un professionista serio e rinomato. Mi dice che oltre a trovare più spunto, se non esagero a bassi regimi riesco anche a mantenere i consumi. Io sono molto propositivo. Ci tengo a dire che non lo faccio per divertimento: ho 32 anno e son sposato con figli. Ciao grazie

Rispondi

di Francesco,

Spiegazione molto chiara e utile. Io sono uno di quelli che voga contro corrente, posseggo una moto e voglio limitare la sua potenza in partenza.

La moto e' una Ducati S4R e vista la rinomata coppia del bicilindrico italiano, non riesco a sfruttare la potenza in partenza perche' s'impenna, anche in seconda, ma in seconda e' governabile, in prima ti capotta.

La mia email e' frances4r@hotmail.com.

Quel che cerco da te e' sapere se Ducati usa il CANBUS come protocollo/tipo di comunicazione e se sei a conoscenza di software atti a gestire proprio questo tipo di motoveicoli. Ti ringrazio e ringrazio tutti coloro che mi scriveranno. Non ho occasione di passare di qua molto spesso, vogliate utilizzare la mia email, Ciao, Francesco.

Rispondi

di memmo54,

E' pensabile realizzare un programma che interpreti le situazioni in cui si trova il veicolo ( in coda su una salita, in una discesa, su un'autostrada ecc.) per adeguare automaticamente la mappa della centralina, estraendo la coppia a seconda delle situazioni e passando da una configurazione all'altra? Saluto

Rispondi

di Francesco Gaiani,

Caro Antonio scusa il ritardo nella risposta ma sono stato fuori per lavoro.

Se mi avessi lasciato la email avrei trovato il tempo per risponderti prima.

Se la stessa domanda che hai fatto a me la posti sul forum di electroportal alla voce 'MOTORI ED ELETTRONICA', troverai Davide che è perito elettronico e si occupa da anni delle problematiche che ti riguardano direttamente. Per quanto mi riguarda posso suggerirti di leggere l'articolo sulla centralina elettronica che è già presente su electroportal, http://www.electroportal.net/vis_resource.php?section=RP&id=10, in cui si entra un po' più nel dettaglio della logica.

Rispondi

di Antonio,

Ciao Francesco, mi chiamo Antonio, sono uno studente di quinto anno delle superiori, e mi chiedevo se potevi aiutarmi con le tue conoscenze, dato che per la tesina dell'esame di stato ho deciso di portare il funzionamento di una centralina elettronica, volendo parlare anche dei componenti circuitali che si trovano al suo interno ( tipo comparatori, flip-flop....illuminami tu!!! :)  )e dei parametri ( tipo carico, regime, anticipo di iniezione, eccetera...) che dalla centralina stessa vengono gestiti e tenuti sotto controllo. Se tu fossi in grado di darmi una dritta, magari fornendomi fotografie dei componenti circuitali, (ripeto...specialmente il funzionamento di essi... ) e schemi di questi ultimi, ti sarei immensamente grato!!

Ti ringrazio in anticipo per la tua collaborazione !!!!

Antonio

Rispondi

di Cap-br,

Ma vale la pena per una sgasata in più consumare un secchio di benzina, con quello che costa.

Rispondi

di Gennaro,

Complimenti! Sei riuscito, con parole semplici, a spiegare il funzionamento della centralina elettronica e la rimappatura. Sarà molto utile per quelli che sperano di ottenere vistosi incrementi di potenza, ma che purtroppo resteranno in molti casi delusi. Inoltre potrebbero mettere a repentaglio la durata e l'affidabilità del motore e peggiorare la situazione per quanto riguarda emissioni e consumi.

Rispondi

di Sandro,

Ti ringrazio per questa delucidazione, spinto dalla moda del momento stavo per rivolgermi anche io ad un esperto che mi rimappasse la centralina con la speranza di qualche cv in più . Mi pare di aver capito che la progettazione della casa madre, al di là dell'aspetto legale, alla fine è la cosa più equilibrata. Grazie ancora.

Rispondi

Inserisci un commento

Per inserire commenti è necessario iscriversi ad ElectroYou. Se sei già iscritto, effettua il login.