Pagina 1 di 7

Progetto__Nuovo Alimentatore 1.2-18 V 5-6 A

MessaggioInviato: 10 set 2011, 18:35
da uboss
Innanzitutto sono contento di far parte di questa nuova comunità.
Dovrei realizzare il circuito in questione.
A breve disporrò di un trasformatore 220-18 V AC 150VA
L'intenzione è utilizzare come stabilizzatore di tensione un LM338 o in alternativa un LM317.
Realizzerò il circuito su basetta millefori e vedrò se il tutto entra in un vecchio contenitore per ATX.
Ovviamente un dissipatore adeguato agganciato all'esterno della scatola.
Elenco componenti in possesso.


4 condensatori elettrolitici 63 V 4700 uF
Amperometro da pannello analogico 0-5.5 A
Voltmetro da pannello analogico 0-35 V
2xPonte 35 A MB356


Ecco la bozza.
Immagine

poiché gli integrati in questione erogano massimo 1.5 A (LM317) e 5 A(LM338) vorrei utilizzzare BJT di bypass per tirare un po su la corrente.
Inoltre di solito i datasheet sono un po' bombati, dubito fortemente che l'LM338 raggiunga i 5 A "tranquillamente".
Reputo importante dirvi che nei miei circuitini (piuttosto elementari) fatti finora non ho mai usato BJT e quindi non so dimensionare così ad occhio il tutto.
Le conoscenze teoriche le possiedo (fin troppe ;-) ) ma per quanto riguarda la pratica.. :?
Spero che qualcuno di voi abbia la pazienza di darmi un aiuto.
Vi ringrazio anticipatamente.

Re: Progetto__Nuovo Alimentatore 1.2-18 V 5-6 A

MessaggioInviato: 10 set 2011, 18:55
da simo85
Ciao, benvenuto sul forum.
Se non sbaglio la domanda è rivolta all' implementazione dei transistori esterni, corretto? Ovviamente è da tenere in conto la dissipazione di potenza, e sicuramente anche il/i transistore/i deve/ono disporre di un dissipatore.
Il datasheet dell' LM317 a pagina 18 riporta uno schema che potrebbe esserti molto utile, ma ne ho visti altri su datasheet differenti se non ricordo male.
Segnalo anche l' articolo di Foto Utentemarco438, molto interessante.

Re: Progetto__Nuovo Alimentatore 1.2-18 V 5-6 A

MessaggioInviato: 10 set 2011, 19:02
da TONYSTARK
Ti consiglio di modificare l'immagina e postarla direttamente nel forum, ti suggerisco come sempre nel forum l'utilizzo di fidocadj

Re: Progetto__Nuovo Alimentatore 1.2-18 V 5-6 A

MessaggioInviato: 10 set 2011, 19:04
da IsidoroKZ
Qual e` l'applicazione dell'alimentatore? Se e` per alimentatore da banco, sconsiglio di mettere dei transistori esterni, a meno che non ci sia nel circuito una protezione da cortocircuito, altrimenti al primo cortocircuito i transistori muoiono.

Con quel trasformatore al massimo riesci a tirare fuori in modo continuativo circa 4.5A, anche se il 338, a causa di una insufficiente dissipazione non riuscisse ad erogare 5A, direi che non sia un grosso guaio.

Considera anche che il 338 puo` erogare 5A solo se la differenza di potenziale fra ingresso e uscita e` di 10V o meno. Se questa tensione aumenta la corrente erogabile scende. Probabilmente avrai in ingresso 22V circa, il che vuol dire che a 5V di uscita probabilmente hai 3A circa.

E questo e` un bene, perche' limita la potenza dissipata: con un dissipatore messo dietro la scatola di un alimentatore ATX non e` che possa dissipare tanta potenza.

Se guardi il datasheet tutta questa roba e` riportata, e se hai buone conoscenze teoriche, dovresti riuscire a leggerlo e a capire esattamente che cosa dice.

Che cosa hai studiato/stai studiando?

Re: Progetto__Nuovo Alimentatore 1.2-18 V 5-6 A

MessaggioInviato: 10 set 2011, 19:07
da marco438
Ringrazio Foto Utentesimo85 per averti indirizzato al mio articolo dove, penso, troverai tutto quello che stai cercando.
Viste le tensioni e le correnti in gioco, mi sento anche di segnalarti lo schema che segue che ho, per anni, personalmente sperimentato.



Per eventuali chiarimenti, non hai che da chiedere.
O_/

Re: Progetto__Nuovo Alimentatore 1.2-18 V 5-6 A

MessaggioInviato: 10 set 2011, 19:11
da uboss
Usa il tasto RISPONDI, non CITA, a meno che non voglia citare qualche pezzo del messaggio

Politecnico di Torino.
Ing. Elettrica
3°anno.
Non capisco il discorso sul Trasformatore.
150 VA a 18 V significa una corrente teorica di 8.33 A.
E' un lineare (fornetto) :ok: però.. :shock:

Re: Progetto__Nuovo Alimentatore 1.2-18 V 5-6 A

MessaggioInviato: 10 set 2011, 19:14
da uboss
Usa il tasto RISPONDI, non CITA, a meno che non voglia citare qualche pezzo del messaggio

Ciao questo circuito che corrente può erogare?

Re: Progetto__Nuovo Alimentatore 1.2-18 V 5-6 A

MessaggioInviato: 10 set 2011, 19:23
da IsidoroKZ
Il discorso sul trasformatore e` presto fatto: la corrente che hai giustamente calcolato di 8.33A e` quella efficace che il trasformatore puo` erogare senza surriscaldare. Di solito ci si riferisce a carichi resistivi e correnti sinusoidali, e in questo caso nel carico passa una corrente che e` proprio quella massima.

Nel caso invece di un ponte raddrizzatore piu` condensatore di livellamento, la corrente assorbita e` a picchi stretti e alti: il valore efficace sale rapidamente, mentre oltre i diodi hai a disposizione solo il valore medio del valore assoluto della corrente di secondario. Con correnti impulsive il rapporto corrente efficace/|corrente media| sale rapidamente, e come regola pratica si usa un fattore 1.8. Quindi con una corrente efficace di 8.33A erogabili, la continua che riesci a sfruttare e` di circa 4.5A. Ero convinto di aver gia` scritto un altro messaggio del genere, con dei link in proposito, ma non lo trovo.

Per quanto riguarda il fornetto, considera la superficie che hai a disposizione sulla scatola, e guarda quanta potenza puo` dissipare un dissipatore di quelle dimensioni.

Re: Progetto__Nuovo Alimentatore 1.2-18 V 5-6 A

MessaggioInviato: 10 set 2011, 19:33
da marco438
Quando ho scritto il primo messaggio non avevo notato le caratteristiche del trasformatore.
Per quanto attiene la potenza ed il dissipatore da impiegare, non posso che concordare con quanto scritto da Foto UtenteIsidoroKZ.
Per quanto riguarda lo schema postato, puo' senz'altro erogare la corrente che richiedi a patto che i transistor siano "generosamente" dissipati.

Re: Progetto__Nuovo Alimentatore 1.2-18 V 5-6 A

MessaggioInviato: 10 set 2011, 19:35
da uboss
Allora per ora non possiedo un dissipatore.
La superficie della scatola non conta perché è necessario considerare la superficie affacciata da cui si genera scambio convettivo con l'ambiente esterno.
Quindi è necessario conoscere il numero di alette, dimensioni ecc.
Lo farò non appena ne disporrò uno.
Questa cosa del fattore 1.8 non la conoscevo.
Grazie mille =D>