Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Quesito sugli apparecchi multi-tensione

Elettronica lineare e digitale: didattica ed applicazioni

Moderatori: Foto Utentecarloc, Foto UtenteDirtyDeeds, Foto Utenteg.schgor, Foto UtenteBrunoValente, Foto UtenteIsidoroKZ

0
voti

[1] Quesito sugli apparecchi multi-tensione

Messaggioda Foto UtenteSpiderman1991 » 19 set 2018, 20:35

Buonasera a tutti, avrei una domanda a bruciapelo riguardante nello specifico la portata degli apparecchi multitensione all’interno dei vari sistemi elettrici (EU-230/50 o USA & co 120/60, ecc.).
Nello specifico volevo sapere se ad esempio i caricabatterie degli smartphone, che per definizione sono multitensione (100-240V / 50-60h) sono comunque progettati diversamente tra paesi che adottano un sistema elettrico rispetto all’altro.
Faccio questa domanda perché (da quanto ne so, correggetemi se sbaglio) se attacchiamo un caricabatterie multitensione “europeo” ad una presa negli USA (120-60), l’apparecchio dovrebbe impiegare più tempo per ricaricarsi completamente rispetto all'ipotesi in cui fosse attaccato ad una presa 230-50, ed io onestamente dubito che gli americani possano accettare che la ricarica dei loro apparecchi sia più lenta rispetto a quella dei loro cugini europei.
Sapete dirmi se questa affermazione è vera, oppure se i dispositivi multitensione sono progettati per adattarsi al sistema elettrico, e siano pertanto in grado di erogare, in ogni caso, la medesima corrente di uscita?
Grazie mille. :D
Avatar utente
Foto UtenteSpiderman1991
0 2
 
Messaggi: 5
Iscritto il: 19 set 2018, 8:13

0
voti

[2] Re: Quesito sugli apparecchi multi-tensione

Messaggioda Foto Utentevenexian » 19 set 2018, 23:02

Gli alimentatori e i caricabatteria a tensione universale forniscono in uscita la stessa tensione/corrente, indipendentemente dalla tensione e dalla frequenza di ingresso, sempre che le stesse rientrino nei limiti indicati sull'apparecchio.

I tempi di ricarica e le prestazioni dei dispositivi connessi restano pertanto invariati.
Immagine
Avatar utente
Foto Utentevenexian
5.633 2 4 7
Master
Master
 
Messaggi: 2016
Iscritto il: 13 mag 2017, 10:07
Località: Venezia (ma va?)

1
voti

[3] Re: Quesito sugli apparecchi multi-tensione

Messaggioda Foto Utenteclaudiocedrone » 19 set 2018, 23:08

Spiderman1991 ha scritto: ...che per definizione sono multitensione... (100-240 V / 50-60 Hz)...

Risposta a bruciapelo; le specifiche citate stanno ad indicare che tali dispositivi sono in grado di funzionare esattamente allo stesso modo, ovvero erogando corrente continua in bassa tensione,
se alimentati da corrente alternata con qualsiasi tensione compresa tra i 100 V e i 240 V con una frequenza compresa tra i 50 Hz e i 60 Hz, in quanto sono dispositivi alimentatori a commutazione (switching) progettati e realizzati appositamente a tale scopo.
O_/
"Non farei mai parte di un club che accettasse la mia iscrizione" (G. Marx)
Avatar utente
Foto Utenteclaudiocedrone
13,5k 4 6 9
Master
Master
 
Messaggi: 9270
Iscritto il: 18 gen 2012, 13:36

0
voti

[4] Re: Quesito sugli apparecchi multi-tensione

Messaggioda Foto UtenteSpiderman1991 » 20 set 2018, 21:09

Grazie mille, siete stati gentilissimi ed ultra-esaustivi. O_/ O_/
Avatar utente
Foto UtenteSpiderman1991
0 2
 
Messaggi: 5
Iscritto il: 19 set 2018, 8:13

1
voti

[5] Re: Quesito sugli apparecchi multi-tensione

Messaggioda Foto Utentemarioursino » 24 set 2018, 21:49

Quello che succede con i 110 V USA è che viene assorbita una corrente maggiore dalla rete, in quanto stai caricando il cellulare a potenza costante.
Avatar utente
Foto Utentemarioursino
2.841 3 9 12
Master
Master
 
Messaggi: 1220
Iscritto il: 5 dic 2009, 4:32


Torna a Elettronica generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 25 ospiti