Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Benvenuto in ElectroYou,

la comunità dei professionisti e degli appassionati del settore elettrico. Scopri di più

Crea il tuo Blog

Pubblica le tue idee, le tue riflessioni ed i tuoi progetti nel tuo blog personale
Scopri come

Partecipa al Forum

Trova le risposte alle tue domande grazie agli altri utenti di ElectroYou
Vai al forum


I migliori articoli dai blog degli utenti

Foto Utente iosolo35, pubblicato 7 giorni fa, 450 visualizzazioni

Ho sempre pensato, e penso ancora, che il sistema migliore per garantire l'efficienza dell'impianto elettrico in maniera tale che possa "proteggere" le persone ed i beni da un guasto sia, oltre che costruito a regola d'arte, un'attenta manutenzione. Di solito nei luoghi di lavoro la manutenzione dell'impianto elettrico è vista come una perdita di tempo, come uno spreco di denaro che non porta a niente, i datori di lavoro o i loro preposti non capisco l'importanta che invece riserva questa attività di lavoro. Anche nelle aziende attente alla manutenzione in generale vi è poca sensibilità verso l'impianto elettrico, eseguono la manutenzione sulle singole macchine, sui singoli impianti, sulle apparecchiature, l'impianto elettrico viene visto come un'entità che c'è e che ognitanto si guasta ed è lì che interviene il mautentore. Dobbiamo però far capire ai datori di lavori, ai proprietari di strutture che certe parti degli impianti elettrici non possono essere gestiti in questa maniera con l'intervento in caso di guasto (detta manutenzione a chiamata), ma devono essere gestiti in modo diverso.

[...]

Foto Utente m_dalpra, pubblicato 22 giorni fa, 590 visualizzazioni

Questo articolo è l'ultimo di una serie di 7 articoli che ho scritto per capire se l'adozione su larga scala dei veicoli elettrici possa costituire un problema per la rete elettrica. Nei primi due articoli ho affrontato il problema a livello nazionale, concludendo che, a grandi linee, già oggi la rete nazionale può sostenere la ricarica notturna di oltre 2 Milioni di auto elettriche. Ma che succede se dal livello “macro” scendiamo nel livello "micro" ? Cosa accade cioè sulla rete urbana di distribuzione di Bassa Tensione? Rispondere non è facile perché le informazioni in proposito scarseggiano, ma scavando in rete sono riuscito a trovare qualche dato che mi ha permesso di arrivare ad un risultato a dir poco sorprendente che smentisce i tanti pessimisti. Vediamo con questo ultimo articolo fino dove sono riuscito ad arrivare e soprattutto quali sono i "numeri" che ho trovato.

[...]

Foto Utente Max2433BO, pubblicato 24 giorni fa, 173 visualizzazioni

Riprendiamo il discorso interrotto in LogicBignami XI sull'esecuzione delle operazioni matematiche principali nel sistema numerico binario, analizzando anche il concetto di overflow.

L'overflow (o traboccamento) si presenta quando, in una macchina di calcolo, a seguito di un'operazione, si supera il massimo numero manipolabile della macchina stessa.

Supponiamo di avere un dispositivo che manipoli numeri binari naturali a [Formula]bit, e supponiamo di voler eseguire la somma tra i numeri e [Formula]:

Il risultato, considerando anche l'ultimo riporto (indicato in blu), è giustamente pari a [Formula] c'è però un problema: abbiamo detto che il nostro circuito può manipolare solo bit, quindi potrà "vedere" soltanto i primi [Formula]bit del risultato e, per tanto, otterremo un risultato errato.

[...]

Foto Utente m_dalpra, pubblicato 29 giorni fa, 197 visualizzazioni

Ultima puntata del nostro esame delle reti elettriche di distribuzione in Bassa Tensione alla ricerca dei possibili margini per una adozione di massa di auto elettriche, pompe di calore, piastre a induzione, ecc., senza avviare piani di potenziamento o ristrutturazione delle stesse. Nei precedenti articoli abbiamo visto alcuni grafici su base oraria dell'andamento dei consumi sia a livello nazionale che in ambito locale per farci un'idea di quello che succede, grazie soprattutto ad una Tesi di Laurea elaborata presso l'Università di Padova. Con questo ultimo articolo entreremo ancora più nel dettaglio per tirare le somme e formulare delle ipotesi più realistiche possibili.

Prima di partire vorrei riportare un paio di segnalazioni che mi sono gentilmente arrivate nelle puntate precedenti dai lettori di Electroyou. In particolare, MSilvano, con esperienza proprio in una società di distribuzione, mi ha fatto notare che in Italia c'è il turismo, un elemento che incide in modo importante nei consumi elettrici locali. Nelle città turistiche infatti, i consumi della rete BT hanno comportamenti completamente diversi rispetto alle città più tradizionali.

[...]

Foto Utente m_dalpra, pubblicato 1 mese fa, 196 visualizzazioni

Prosegue la disamina delle reti elettriche di distribuzione in Bassa Tensione, in particolare nelle aree urbane, per cercare o quantomeno ipotizzare i possibili margini che ci consentano una adozione di massa di utilizzatori rilevanti (auto elettriche, pompe di calore, piastre ad induzione, ecc), senza intervenire sugli elementi strutturali delle reti stesse. Mi perdonino i lettori se non siamo arrivati ancora alla fine (pensavo di cavarmela con un articolo, invece sono già al terzo), ma l'argomento si è dimostrato più ostico del previsto e vorrei evitare articoli troppo lunghi, anche perché così ho il tempo per recuperare qualche altra informazione.

Il miglior sistema per affrontare il problema, sarebbe quello di analizzare gli standard per la costruzione delle reti BT dei vari distributori ma, ammesso che questi documenti fossero disponibili, dato che si tratta di un centinaio di aziende, la mole di lavoro esula dallo scopo dei presenti articoli. Abbiamo comunque visto come molti dati possono essere tratti o dedotti da una importante Tesi di Laurea tenuta nel dall'ing. Gianluca Pavoni nel Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria dell’Energia Elettrica. La tesi contiene:

[...]

Foto Utente nicsergio, pubblicato 1 mese fa, 178 visualizzazioni

Questo articolo nasce per raccogliere spunti ed informazioni elementari riguardo ad una delle funzionalità tra le più apprezzate in ambiente domestico, da chi ha la casa con tapparelle elettriche, ovvero la possibilità di centralizzare i comandi di salita e discesa.

Qui non si vuole mettere a disposizione una guida DIY, né tantomeno consigliare una soluzione o un prodotto particolare, ma fornire delle indicazioni sugli approcci più diffusi e su alcune problematiche da tenere in considerazione nella centralizzazione. Ora, per chi è del settore potranno apparire considerazioni banali, ma ad altri magari saranno utili per avere una visione d'insieme. Tenete presente che ogni modifica dell'impianto elettrico va fatta da personale qualificato.

[...]

Foto Utente m_dalpra, pubblicato 1 mese fa, 164 visualizzazioni

Prosegue con questo artcolo la mia disamina sulle reti elettriche di distribuzione in Bassa Tensione alla ricerca di quali potrebbero essere i margini a disposizione per un aumento generalizzato dei consumi e/o delle potenze impegnate nelle zone residenziali. Ricordo infatti che in Italia la situazione delle reti di distribuzione di Bassa Tensione è molto diversa da quasi tutti gli altri altri paesi europei, dove il contatore più piccolo è quello da 6kW, mentre in Italia è quello da 1,5 kW, quindi è logico pensare che anche le reti siano dimensionate per un minore impegno di potenza. Con questo secondo articolo cercherò di andare ancora più nel dettaglio, perchè le line di Bassa Tensione, vedono la contemporanea presenza molti tipi di utenze, oltre a quelle residenziali, cosa che riduce ulteriormente i fattori di utilizzazione e di contemporaneità. Lo scopo di questo lavoro è di verificare se ci sono margini per aggiungere ulteriori carichi quali ad esempio pompe di calore, ricarica auto elettriche, piastre ad induzione, ecc..., senza che siano necessari interventi di potenziamento delle stesse linee bt.

[...]

Foto Utente m_dalpra, pubblicato 1 mese fa, 469 visualizzazioni

Avete mai pensato cosa succederebbe se tutte le famiglie italiane accendessero tutti gli elettrodomestici contemporaneamente? Cercare una risposta a questa domanda può essere un esercizio anche divertente, ma è interessante affrontare questo tema perché è strettamente collegato con la ricarica su larga scala dei veicoli elettrici, di cui ho parlato su alcuni precedenti articoli. Utilizziamo quindi questa domanda per cercare di determinare quale sia la percentuale di utilizzazione della propria fornitura elettrica da parte degli utenti di bassa tensione, perché il numero risultante può essere utile per capire quali sono i margini per future adozioni di nuove tecnologie come ad esempio la ricarica delle auto elettriche.

[...]

Foto Utente clavicordo, pubblicato 1 mese fa, 245 visualizzazioni

Da tempo avevo in mente di fare un po’ di luce sul mio soprannome, che a molti sarà parso un po’ strano. Allora mi sono deciso a descrivere sommariamente questo oggetto da cui l'ho tratto, uno strumento musicale poco conosciuto ma molto importante nella storia della musica occidentale. Cosa c’entra la musica con EY? Niente, viene subito da dire. Ma, forse, niente è un po’ troppo poco. Potremmo dire che la musica condivide alcuni aspetti con gli oggetti di EY? Ben poco, mi pare, con impiantistica, automazione industriale, costruzione, veicoli e motori; forse qualcosa di più con elettrotecnica, elettronica, matematica, fisica (specialmente acustica), informatica… C’entra qualcosa, in sostanza, solo per i fenomeni ondulatori. Oppure ci sono altri motivi? Non lo so, ma visto che Admin in passato mi ha sollecitato a scrivere sulla musica, accolgo di nuovo il suo gentile invito.

[...]

Foto Utente m_dalpra, pubblicato 2 mesi fa, 469 visualizzazioni

A seguito delle osservazioni di molti lettori sull'articolo "Quante auto elettriche può caricare la rete nazionale?", che avevo pubblicato nei giorni scorsi, ho deciso di scrivere questo secondo articolo per chiarire alcuni aspetti che non avevo approfondito o alcuni "numeri" che avevo utilizzato senza darne motivazione. Torniamo quindi alle domande della volta scorsa: Cosa succede se "troppe" macchine si allacciano alla rete per ricaricarsi? Le nostre infrastrutture sono dimensionate per sopportare una simile "rivoluzione"? Vediamo assieme quali sono i punti critici e gli elementi da tenere in considerazione.

Nel precedente articolo ho fatto alcuni semplici calcoli sulla base delle curve di carico della rete elettrica nazionale, trovando che la potenza di generazione che abbiamo a disposizione oggi, potrebbe tranquillamente caricare più di 2,5 Milioni di autovetture elettriche (BEV) che siano in carica lenta durante la notte. Questo quantitativo di auto "full electric" richiederà comunque non meno di 5 anni per essere immesso sul mercato, periodo che potrebbe permettere azioni di potenziamento della rete elettrica o l'attuazione dei protocolli di comunicazione tra rete elettrica e stazioni di ricarica. L'articolo precedente lo potete trovare a questo Link Quante auto elettriche può caricare la rete nazionale?

[...]

Foto Utente m_dalpra, pubblicato 2 mesi fa, 487 visualizzazioni

Questo breve articolo vuole porre alcune riflessioni sulla compatibilità tra la rete elettrica nazionale e la ricarica contemporanea di numerosi veicoli elettrici. Quanti ne possiamo caricare? E soprattutto, quanti ne possiamo caricare durante le ore notturne? Vediamo qualche dato e cerchiamo di trarne qualche conclusione.

Prima di iniziare mi sembra indispensabile fare una precisazione: lo scrivente non possiede un'auto elettrica né si occupa di auto elettriche; questo articolo è solamente un esercizio di natura tecnica sull'impatto che potrebbe avere sulla rete elettrica nazionale un utilizzo su larga scala di veicoli a batteria (BEV o Ibridi). Non farò inoltre considerazioni di tipo ambientale o di tipo economico, nè disquisizioni per sostenere una tecnologia a dispetto di altre. Infine, ho cercato di tenermi a debita distanza dalle ipotesi "giornalistiche" palesemente irrealizzabili, come quelle che prevedono la sostituzione istantanea o in tempi brevissimi di tutto il parco circolante di automobili con veicoli BEV. Le trasformazioni sociali e tecnologiche richiedono sempre decenni per essere portate avanti, con percorsi popolati di ulteriori cambiamenti e miglioramenti tecnologici, quindi cerchiamo di rimanere... con i piedi per terra.

[...]

Foto Utente nicsergio, pubblicato 2 mesi fa, 351 visualizzazioni

In questo articolo vi condivido una libreria di simboli elettrici per schemi multifilari (funzionali e di potenza), visto che sempre più spesso mi capitava di modificare simboli pre-esistenti per adattarli o per crearne di nuovi, ho deciso di realizzare una mia libreria. Certo la collezione "Simboli Elettrotecnica" è molto ben fornita e più volte sono andato in sovrapposizione con i simboli, ma a mio avviso la dimensione dei contatti è sproporzionata rispetto agli altri segni, ad esempio componendo un selettore rotativo si ottiene questo:

Prima di partire ho riaperto (con un po' di nostalgia) vecchi appunti di scuola, sfogliato schemi di automazione industriale e fatto un po' di ricerche in rete. A fine articolo ho inserito i riferimenti più interessanti.

[...]

Foto Utente carlopavana, pubblicato 2 mesi fa, 522 visualizzazioni

Io, a Milano, non posseggo una automobile; con questa scusa sono riuscito a convertire il box in un locale che pomposamente chiamo laboratorio. Purtroppo la struttura in cemento armato del complesso non permette di usare all'interno del box il cellulare, cosi', molto tempo fa, mi ero costruito di un ripetitore passivo, ma un SUV, durante una manovra, mi ha distrutto l'antenna esterna. Ne ho approfittato per riprogettare e ricostruire l'intero apparato e descriverlo brevemente, potrebbero esserci delle situazioni logistiche simili alla mia. Inoltre ho notato che nel sito non e' descritto alcun dispositivo analogo, o perlomeno io non lo ho trovato.

L'idea di base di un ripetitore passivo mi e' nota da moltissimo tempo.

[...]

Foto Utente admin, pubblicato 2 mesi fa, 320 visualizzazioni

Alcuni mesi fa, Clavicordo, dopo la lettura dell'articolo sulla formula fisica più famosa, mi aveva invitato a scrivere qualcosa sui fotoni. Io non sono fisico esperto, leggo solo qualche libro divulgativo, ma dopo avergli risposto che non mi sentivo all'altezza del compito, ho cercato di saperne qualcosa di più. Quanto segue sono un paio di appunti del mio tentativo di capire: non sono andato oltre. Li pubblico nel blog sperando che qualche lettore sia in grado di proporre approfondimenti per i frequentatori di EY.

La formula di Einstein, E = mc2, stabilisce l'equivalenza tra massa ed energia.

Quali conseguenze comporta sulla nostra conoscenza della realtà fisica? Ha senso continuare a distinguere tra massa ed energia?

[...]

Foto Utente carlopavana, pubblicato 2 mesi fa, 262 visualizzazioni

Il 30 marzo 2046, un venerdì, esattamente alle 17 e 52, Sebastian si alzò dalla sua poltrona, chiuse il cassetto di destra della scrivania, dal cassetto di sinistra estrasse una borsa ove mise alcuni fogli che aveva sul piano di lavoro, chiuse a chiave anche questo cassetto, controllò che non fossero rimasti sulla scrivania oggetti personali, ordinò al computer di spegnersi e di cancellare ogni riferimento alla sua persona, chiese al robot-maggiordomo di aiutarlo ad indossare il leggero 3/4 di pura lana sintetica e si avviò versa la festa di commiato.

Esattamente 78 passi dopo, nella sala riunioni, un gruppo di impiegati della Atlantic INC, collegati dalle loro postazioni remote sparse in tutto il mondo, applaudì il Capo Settore Conti e Riscontri(CS-CR) che aveva terminato il suo impegno professionale. Un torta servita da automi volanti assieme ad una abbondante misura di autentico prosecco italiano erano il segnale di inizio della festa di addio a Sebastian dalla azienda da lui servita con grande dedizione negli ultimi 26 anni.

[...]
1234567...>>

(109 pagine)


Utenti con più Reputation

  1. 1stefanopc +4193

    4.193 2 5 12

  2. 2Etemenanki +453

    453 3 4

  3. 3IsidoroKZ +13050

    112,7k 8 12 13

  4. 4markthecat +10

    10 2

  5. 5claudiocedrone +4554

    17,2k 4 7 9

  6. 6nicsergio +2120

    2.120 1 6 13

  7. 7PietroBaima +11282

    82,8k 7 12 13

  8. 8elektronik +3757

    6.215 4 6 7

  9. 9drGremi +900

    900 4 9

  10. 10abusivo +6943

    13,1k 4 7 10

  11. 11Max2433BO +8500

    14,2k 4 10 13

  12. 12GioArca67 +257

    257 2 5

  13. 13DarwinNE +3529

    27,9k 7 11 13

  14. 14WALTERmwp +4772

    25,0k 4 8 13

  15. 15MarcoD +3809

    8.815 4 9 13

  16. 16Alan18 +309

    309 1 2 6

  17. 17pusillus +1486

    2.552 2 5 11

  18. 18xyz +1548

    6.350 2 4 5

  19. 19JAndrea +1544

    3.512 3 5 9

  20. 20elfo +2793

    4.542 2 5 7

  1. 1IsidoroKZ +13050

    112,7k 8 12 13

  2. 2PietroBaima +11282

    82,8k 7 12 13

  3. 3iosolo35 +9528

    47,0k 7 11 12

  4. 4Max2433BO +8500

    14,2k 4 10 13

  5. 5mir +7779

    63,2k 9 12 13

  6. 6abusivo +6943

    13,1k 4 7 10

  7. 7richiurci +6854

    30,6k 7 11 13

  8. 8fpalone +6326

    14,9k 5 7 11

  9. 9EdmondDantes +6103

    11,0k 8 11 13

  10. 10boiler +5497

    18,4k 5 7 13

  11. 11BrunoValente +5388

    34,3k 7 10 13

  12. 12brabus +5002

    21,0k 4 11 13

  13. 13m_dalpra +4991

    33,3k 6 10 12

  14. 14setteali +4778

    8.195 5 5 8

  15. 15WALTERmwp +4772

    25,0k 4 8 13

  16. 16claudiocedrone +4554

    17,2k 4 7 9

  17. 17g.schgor +4329

    56,2k 9 12 13

  18. 18clavicordo +4323

    18,5k 6 11 12

  19. 19stefanopc +4193

    4.193 2 5 12

  20. 20attilio +4125

    60,9k 8 12 13

  1. 1IsidoroKZ

    112,7k 8 12 13

  2. 2PietroBaima

    82,8k 7 12 13

  3. 3TardoFreak

    73,8k 8 12 13

  4. 4mir

    63,2k 9 12 13

  5. 5attilio

    60,9k 8 12 13

  6. 6carlomariamanenti

    59,1k 5 11 13

  7. 7g.schgor

    56,2k 9 12 13

  8. 8DirtyDeeds

    55,9k 7 11 13

  9. 9RenzoDF

    54,4k 8 12 13

  10. 10Mike

    52,1k 7 10 12

  11. 11iosolo35

    47,0k 7 11 12

  12. 12marco438

    37,0k 7 11 13

  13. 13Guerra

    34,9k 7 11 13

  14. 14BrunoValente

    34,3k 7 10 13

  15. 15carloc

    33,5k 6 11 13

  16. 16m_dalpra

    33,3k 6 10 12

  17. 17Paolino

    32,5k 8 12 13

  18. 18Candy

    32,5k 7 10 13

  19. 19simo85

    30,8k 7 12 13

  20. 20richiurci

    30,6k 7 11 13

Ultimi topics dal forum

Vai al Forum

Altri articoli degli utenti

Vedi tutti gli articoli degli utenti

Ultime attività degli utenti

Oggi

Erasmos ha aggiunto una risposta all'argomento Larghezza di banda_DMM 2 ore fa

Un utente ha votato positivamente il post Re: Test su diodo schottky 2 ore fa

2 utenti hanno votato positivamente il post Re: Riparazione alimentatore switching 12V - 6,5A 3 ore fa

xyz, IsidoroKZ e massimoxl hanno aggiunto una risposta all'argomento DAC - differenza 8bit e 10bit 4 ore fa

Ieri

Un utente ha votato positivamente l'articolo Conversione PWM -> Tensione II alle 23.37

Un utente ha votato positivamente l'articolo Conversione PWM->Tensione I alle 23.37

Un utente ha votato positivamente il post Re: DAC - differenza 8bit e 10bit alle 23.36

+5drGremi ha guadagnato 5 punti Reputation per un voto positivo al suo post Re: Test su diodo schottky alle 23.18

Un utente ha votato positivamente il post Re: Test su diodo schottky alle 23.18

Un utente ha votato positivamente il post Re: Test su diodo schottky alle 23.17

Etemenanki e francesco900 hanno aggiunto una risposta all'argomento acquisto computer fisso alle 22.54

claudiocedrone, caesar753 e abusivo hanno aggiunto una risposta all'argomento Led che non si accendono alle 22.33

Un utente ha votato positivamente il post Re: Elogio della bellezza alle 22.30

francesco900 ha taggato drGremi nel post Re: acquisto computer fisso alle 22.18

+5WALTERmwp ha guadagnato 5 punti Reputation per un voto positivo al suo post Re: Perseverance è su Marte alle 22.06

Un utente ha votato positivamente il post Re: Perseverance è su Marte alle 22.06

abusivo e pusillus hanno aggiunto una risposta all'argomento Salve a tutti! alle 21.33

Un utente ha cancellato il suo voto positivo al post Re: Valore codice resistenza SMD misterioso alle 21.22

Un utente ha cancellato il suo voto positivo al post Re: alcol da grappa alle 21.22

Un utente ha cancellato il suo voto positivo al post Re: Dispositivi anti-furbo per impianti in condominio alle 21.22