Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Manutenzione straordinaria

Progettazione, esercizio, manutenzione, sicurezza, leggi, normative...

Moderatori: Foto Utentelillo, Foto UtenteMASSIMO-G, Foto UtenteMike, Foto Utentesebago

6
voti

[1] Manutenzione straordinaria

Messaggioda Foto Utenteiosolo35 » 28 ago 2020, 11:55

Mi trovo spesse volte a chiarire agli installatori il concetto di manutenzione straordinaria, è importante capirlo in quanto, a fine lavori, si deve redigere la dichiarazione di conformità ma senza progetto.
Allego definizione tratta dalla guida CEI 0-3.
manutstraordinaria.jpg
non ci sono problemi, ma solo soluzioni
Avatar utente
Foto Utenteiosolo35
44,9k 7 11 12
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 3624
Iscritto il: 15 mar 2012, 15:34
Località: Trento

0
voti

[2] Re: Manutenzione straordinaria

Messaggioda Foto UtenteGoofy » 28 ago 2020, 12:59

Secondo me bisogna intendersi su "sostituzione di un componente dell'impianto con un altro avente caratteristiche diverse"
Ritengo che se le caratteristiche sono diverse da quelle indicate nel progetto (esempio metto un interruttore da 20 A al posto di quello da 16 A che era indicato) si debba aggiornare il progetto, più che manutenzione straordinaria direi che si ricada nella "trasformazione"
Se le caratteristiche diverse non sono fra quelle indicate nel progetto invece è manutenzione straordinaria (esempio installo una presa UNEL al posto di una presa italiana, e sul progetto era indicato solo "presa 16 A", oppure sostituisco un interruttore con 4500 A con uno da 6000 A quando sul progetto è indicato "Icn almeno 4500 A)
Avatar utente
Foto UtenteGoofy
7.566 4 4 8
Master
Master
 
Messaggi: 2649
Iscritto il: 10 dic 2014, 20:16

4
voti

[3] Re: Manutenzione straordinaria

Messaggioda Foto Utenteiosolo35 » 28 ago 2020, 13:34

Direi che la sostituzione di un MT da 16A con uno da 20A (mantenendo la stessa sezione dei cavi) non rientra nel campo di applicazione del D.M.37/08 quindi non si applica la guida CEI 0-3.
Concordo che manutenzione straordinaria è proprio la sostituzione, per esempio, di una presa 16A con una UNEL.
non ci sono problemi, ma solo soluzioni
Avatar utente
Foto Utenteiosolo35
44,9k 7 11 12
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 3624
Iscritto il: 15 mar 2012, 15:34
Località: Trento

0
voti

[4] Re: Manutenzione straordinaria

Messaggioda Foto UtenteGoofy » 28 ago 2020, 15:08

iosolo35 ha scritto:la sostituzione di un MT da 16A con uno da 20A (mantenendo la stessa sezione dei cavi) non rientra nel campo di applicazione del D.M.37/08

perché?
Avatar utente
Foto UtenteGoofy
7.566 4 4 8
Master
Master
 
Messaggi: 2649
Iscritto il: 10 dic 2014, 20:16

2
voti

[5] Re: Manutenzione straordinaria

Messaggioda Foto Utenteiosolo35 » 28 ago 2020, 16:37

perché un quadro elettrico non è soggetto al D.M.37/08 essendo un componente dell'impianto.
non ci sono problemi, ma solo soluzioni
Avatar utente
Foto Utenteiosolo35
44,9k 7 11 12
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 3624
Iscritto il: 15 mar 2012, 15:34
Località: Trento

0
voti

[6] Re: Manutenzione straordinaria

Messaggioda Foto UtenteDanielex » 28 ago 2020, 17:27

D'accordo in parte....

Sostituendo l'interruttore citato cambiano le condizioni a valle del quadro, quindi c'è un evidente impatto che va considerato e si porta dietro l'eventuale necessità di altri interventi.
Avatar utente
Foto UtenteDanielex
3.230 3 4 8
Master
Master
 
Messaggi: 2575
Iscritto il: 21 feb 2008, 18:18

1
voti

[7] Re: Manutenzione straordinaria

Messaggioda Foto Utentesebago » 29 ago 2020, 8:20

la sostituzione di un MT da 16A con uno da 20A (mantenendo la stessa sezione dei cavi) non rientra nel campo di applicazione del D.M.37/08 quindi non si applica la guida CEI 0-3

perché un quadro elettrico non è soggetto al D.M.37/08 essendo un componente dell'impianto.


Mi pare che ci sia un corto circuito normativo: è la stessa CEI 0-3 che parla di "componenti dell'impianto" e per essi affianca la DdC per manutenzione straordinaria di cui al DM 37/08.
E se è pur vero che quest'ultimo si occupa di impianti e non di componenti, se la sostituzione/modifica di uno di essi non garantisce più la protezione delle condutture (p.e. un MT da 32 al posto di uno da 16) allora gli impianti - fatti fuori dalla finestra - rientrano dalla porta.
A margine, giova ricordare che (al di là dei riferimenti a leggi, DM, ecc.) tutte le DdC riportano la dicitura di "conformità alla regola dell'arte", la quale abbraccia tanto gli impianti quanto i componenti.
Sebastiano
________________________________________________________________
"Eo bos issettaìa, avanzade e non timedas / sas ben'ennidas siedas, rundinas, a domo mia" (P. Mossa)
Avatar utente
Foto Utentesebago
15,6k 4 10 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 2141
Iscritto il: 1 apr 2005, 19:59
Località: Orune (NU)

1
voti

[8] Re: Manutenzione straordinaria

Messaggioda Foto UtenteGoofy » 29 ago 2020, 9:15

Vero che il DM 37/2008 si applica alla installazione di impianti e non ai componenti, ma oltre ai quadri sono componenti dell'impianto tutte le sue parti.
Il costruttore dei componenti (quadri, cavi, interruttori, prese,...) non deve avere riconosciuta "la lettera a" dalla camera di commercio e non deve rilasciare la dichiarazione di conformità 37/2008, ma ha altri obblighi.

Chi installa il quadro deve farlo nel rispetto del progetto: se è indicata una protezione da 16 A non può mettere un quadro con un interruttore da 20 A altrimenti l'impianto è diverso da quello documentato dal progetto.

Sarebbe come sostituire un cavo con uno diverso da quello indicato.
Avatar utente
Foto UtenteGoofy
7.566 4 4 8
Master
Master
 
Messaggi: 2649
Iscritto il: 10 dic 2014, 20:16

0
voti

[9] Re: Manutenzione straordinaria

Messaggioda Foto Utentespeedyant » 29 ago 2020, 10:33

Da "utente profano" seguo con interesse.
Son quello delle domande strane!
Avatar utente
Foto Utentespeedyant
3.884 3 6 8
Master
Master
 
Messaggi: 2730
Iscritto il: 9 lug 2013, 18:29
Località: Torino

4
voti

[10] Re: Manutenzione straordinaria

Messaggioda Foto Utenteiosolo35 » 29 ago 2020, 10:55

L'installatore che possiede la lettera a del D.M.37/08 è responsabile della rispondenza dei prodotti/apparecchi che installa alle normative tecniche di riferimento (prodotto). Il quadro elettrico è un componente dell'impianto al quale non si applica il D.M.37/08, il quadro elettrico può essere costruito da una figura diversa dall'installatore dell'impianto, il costruttore del quadro deve fornire tutta la documentazione imposta dalle normative di riferimento CEI EN 61439-1/2 ecc. (targa sul quadro, marcatura CE, dichiarazione CE, ecc).
Se successivamente un installatore modifica il quadro (aggiunge un componente) non serve che ricertifichi il quadro o che rediga una nuova dichiarazione CE basta che dichiari che le modifiche che ha eseguito rispettano la regola dell'arte e che non alterano la sicurezza del quadro stesso, dovrà, chiaramente, redigere la dichiarazione di conformità ai sensi del D.M.37/08 per la parte a valle del quadro (esempio aggiunta linee).
non ci sono problemi, ma solo soluzioni
Avatar utente
Foto Utenteiosolo35
44,9k 7 11 12
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 3624
Iscritto il: 15 mar 2012, 15:34
Località: Trento

Prossimo

Torna a Impianti, sicurezza e quadristica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 48 ospiti