Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Dati di targa contenitore trasformatore

Progettazione, esercizio, manutenzione, sicurezza, leggi, normative...

Moderatori: Foto UtenteMike, Foto UtenteMASSIMO-G, Foto Utentelillo, Foto Utentesebago

0
voti

[1] Dati di targa contenitore trasformatore

Messaggioda Foto Utentebettu » 11 lug 2021, 14:07

Buongiorno a tutti, un cliente mi ha mandato un trasformatore BT (circa 100 kVA) chiedendomi di piazzarlo entro una specie di "gabbia" dotata di ruote, per poterselo trainare qua e là per il suo capannone, dove deve fare prove di non so che tipo su macchinari che produce lui.

Gli abbiamo costruito questa gabbia, con grado di protezione IP20, ma ora che devo attaccare la targa CE su questo assieme non so a quale norma fare riferimento: un quadro elettrico non è, è solamente un componente isolato racchiuso in una struttura che impedisce il contatto diretto con le parti in tensione.

Se volessi fare riferimento alle norme degli involucri (casse, quadri da parete, scatole elettriche, di derivazione ecc...) dovrei eseguire anche le prove per determinare, ad esempio, la resistenza meccanica dell'involucro stesso, il grado IK, ecc... una spesa di tempo che eviterei, soprattutto perché non so nemmeno se sia la strada giusta.

Non credo che sia una situazione così inusuale, ma non mi ci sono mai trovato e non so come comportarmi: qualcuno mi può aiutare?
Grazie mille
Avatar utente
Foto Utentebettu
15 3
 
Messaggi: 27
Iscritto il: 30 giu 2012, 7:17

0
voti

[2] Re: Dati di targa contenitore trasformatore

Messaggioda Foto UtenteMarcoD » 11 lug 2021, 17:29

Non saprei, pongo delle domande:

Hai modificato le connessioni elettriche al trasformatore ?
La " gabbia" IP20 peggiora il raffreddamento del trasformatore ?
Se avessi solo montato le ruote al trasformatore di saresti preoccupato della certificazione ?
quanto pesa il trasformatore?
come hai dimensionato ruote e assale in funzione del peso?
Esiste il rischio che rompendosi una ruota/perno/assale, il tutto possa sfortunatamente schiacciare un piede messo sconsideratamente sotto il carrello ?

Con le "ruote" c'è un maggiore pericolo che il trasformatore si ribalti e schiacci qualcuno?

Hai scritto le istruzioni su come si adopera/movimenta/si minimizzano i rischi?

Forse, se è un esemplare unico per un cliente esperto, non serve la certificazione CE.

O_/
Avatar utente
Foto UtenteMarcoD
9.422 5 9 13
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 4504
Iscritto il: 9 lug 2015, 16:58
Località: Torino

0
voti

[3] Re: Dati di targa contenitore trasformatore

Messaggioda Foto Utentebettu » 15 lug 2021, 15:02

Ciao MarcoD, grazie per il tuo intervento.
Senza stare ad annoiare nessuno con una descrizione dettagliata delle scelte progettuali, riassumiamo dicendo che il trasformatore non è stato toccato, la gabbia garantisce una completa circolazione di aria, ruote e struttura sono state calcolate e dimensionate con un buon margine di sicurezza. Anche il manuale di istruzioni è stato compilato e vi è stato evidenziato anche il rischio residuo del ribaltamento.
Insomma, non dovrebbe mancare niente, salvo... capire "se" e "cosa" scrivere sui dati di targa #-o
Avatar utente
Foto Utentebettu
15 3
 
Messaggi: 27
Iscritto il: 30 giu 2012, 7:17

0
voti

[4] Re: Dati di targa contenitore trasformatore

Messaggioda Foto UtenteMarcoFry » 15 lug 2021, 15:08

Ciao,
per esperienza personale: la targa del trasformatore deve essere riportata in modo identico anche sul box di protezione, con l'aggiunta del livello di protezione stesso, ad esempio IP31.

Consiglio inoltre l'aggiunta di qualche adesivo tipo "fulmine" e "non toccare".

Ciao
Marco
Avatar utente
Foto UtenteMarcoFry
155 2
New entry
New entry
 
Messaggi: 50
Iscritto il: 6 feb 2019, 15:27

0
voti

[5] Re: Dati di targa contenitore trasformatore

Messaggioda Foto Utentebettu » 16 lug 2021, 9:02

MarcoFry ha scritto:Ciao,
per esperienza personale: la targa del trasformatore deve essere riportata in modo identico anche sul box di protezione, con l'aggiunta del livello di protezione stesso, ad esempio IP31.


Grazie, ottimo consiglio. Infatti anche qui un mezzo dubbio ce l'avevo :ok:
Avatar utente
Foto Utentebettu
15 3
 
Messaggi: 27
Iscritto il: 30 giu 2012, 7:17


Torna a Impianti, sicurezza e quadristica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 43 ospiti