Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

componenti elettrodomestici

Elettronica lineare e digitale: didattica ed applicazioni

Moderatori: Foto Utentecarloc, Foto UtenteDirtyDeeds, Foto UtenteIsidoroKZ, Foto Utenteg.schgor, Foto UtenteBrunoValente

0
voti

[1] componenti elettrodomestici

Messaggioda Foto UtenteTheSnatch » 13 mag 2009, 13:25

Salve,
devo avere elettrodomestici che funzionano in continua,sul mercato non ci sono,quindi dovrei prendere quelli funzionanti in corrente alternata e vedere cosa posso smontare,modificare,aggiungere affinche funzionino in continua.Ho scelto gli elettrodomestici,ma non riesco a trovare notizie riguardanti le componenti interne.Conoscete di siti che danno queste informazioni o forum di smanettoni del fai da te elettrodomestico?
grazie
Avatar utente
Foto UtenteTheSnatch
0 2
 
Messaggi: 6
Iscritto il: 13 mag 2009, 12:11

0
voti

[2] Re: componenti elettrodomestici

Messaggioda Foto Utentescalor » 13 mag 2009, 13:38

? in continua ? ma a che tensione ?
usa un inverter senza smanettare nulla.
Avatar utente
Foto Utentescalor
15 1 2 6
Stabilizzato
Stabilizzato
 
Messaggi: 369
Iscritto il: 2 dic 2004, 19:33
Località: VR

0
voti

[3] Re: componenti elettrodomestici

Messaggioda Foto UtenteLayer » 13 mag 2009, 14:07

Scusa la domanda, ma... di che tipo di elettrodomestici sarebbero?? No, perché se fosse una lavatrice... :shock:
In senso generale quoto per l'inverter, almeno se si tratta di cose che non consumano kW di corrente. Anche perché molti motori elettrici credo non funzionerebbero proprio in continua! E poi avranno avvolgimenti calcolati per i 220 di rete...
Avatar utente
Foto UtenteLayer
205 3 8
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 537
Iscritto il: 14 dic 2008, 20:19
Località: Milano

0
voti

[4] Re: componenti elettrodomestici

Messaggioda Foto UtenteTheSnatch » 13 mag 2009, 15:22

allora,è una tesi di laurea.E' un progetto che studia come potrebbero cambiare i consumi ed i costi se si avessero solo elettrodomestici in continua nelle abitazioni.QUesto perché si pensa di avere delle "isole" autosufficienti dal punto di vista energetico;celle a combustibile,pannelli fotovoltaici ecc ecc danno corrente continua,non alternata,quindi se gli elettrodomestici fossero progettati direttamente in azienda per funzionare in corrente continua ci sarebbe un risparmio per l'inverter ed inoltre non ci sarebbe il 2/3% di perdite sulla linea per questo componente.
Ripeto,è uno studio,non applicabile adesso nella vita reale,quindi è troppo facile dire metti un inverter o perderai la garanzia(in altri forum l'hanno detto).......
Come detto non ho trovato elettrodomestici in continua,però ho letto che non è raro avere elettrodomestici che funzionano in continua,ma al loro interno hanno l'inverter montato.Quindi per la mia tesi io dovrei studiare questo,cioè come modificare un elettrodomestico affinche funzioni in continua,cosa togliere,cosa montare ecc ecc.
Per ora ho scelto gli elettrodomestici,ora li devo modificare,è qui il problema,dove posso trovare gli schemi tecnici degli elettrodomestici,le case dubito che li rilascino
per forza centri assistenza...
Avatar utente
Foto UtenteTheSnatch
0 2
 
Messaggi: 6
Iscritto il: 13 mag 2009, 12:11

0
voti

[5] Re: componenti elettrodomestici

Messaggioda Foto Utentescalor » 13 mag 2009, 15:52

TheSnatch ha scritto:allora,è una tesi di laurea.E' un progetto che studia come potrebbero cambiare i consumi ed i costi se si avessero solo elettrodomestici in continua nelle abitazioni.QUesto perché si pensa di avere delle "isole" autosufficienti dal punto di vista energetico;celle a combustibile,pannelli fotovoltaici ecc ecc danno corrente continua,non alternata,quindi se gli elettrodomestici fossero progettati direttamente in azienda per funzionare in corrente continua ci sarebbe un risparmio per l'inverter ed inoltre non ci sarebbe il 2/3% di perdite sulla linea per questo componente.
Ripeto,è uno studio,non applicabile adesso nella vita reale,quindi è troppo facile dire metti un inverter o perderai la garanzia(in altri forum l'hanno detto).......

ho capito, ma in corrente continua a bassa tensione cioè 12, 24 o 48 v direttamente come esce dai pannelli solari o continua 220 ? no, perché se in continua bassa tensione.... te l'ha percaso consigliato un produttore di cavi ? :mrgreen:
TheSnatch ha scritto:Come detto non ho trovato elettrodomestici in continua,però ho letto che non è raro avere elettrodomestici che funzionano in continua,ma al loro interno hanno l'inverter montato.Quindi per la mia tesi io dovrei studiare questo,cioè come modificare un elettrodomestico affinche funzioni in continua,cosa togliere,cosa montare ecc ecc.
Per ora ho scelto gli elettrodomestici,ora li devo modificare,è qui il problema,dove posso trovare gli schemi tecnici degli elettrodomestici,le case dubito che li rilascino
per forza centri assistenza...


e quali sarebbero gli elettrodomestici che lavorano in continua con l'inverter montato ? ti riferisci alle lavatrici coi motori multipoli ? agli alimentatori switching interni....
modificare ? cioè intendi modificare solo gli schemi o .... far girare la lavatrice in continua ?
se vuoi solo gli schemi prova a cercare qui qualcuno dovesti trovarlo.

http://www.eserviceinfo.com
Avatar utente
Foto Utentescalor
15 1 2 6
Stabilizzato
Stabilizzato
 
Messaggi: 369
Iscritto il: 2 dic 2004, 19:33
Località: VR

0
voti

[6] Re: componenti elettrodomestici

Messaggioda Foto Utentephylum » 13 mag 2009, 16:10

http://en.wikipedia.org/wiki/War_of_Currents :-k

^_^

ma se l'interesse e' accademico nn ti serve (proprio) sapere "come modificare" etc. etc. semmai puo porti domande come:

e' possibile avere un %tipo_di_macchina% in DC ?
ci sono vantaggi ?
ci sono svantaggi ?

E se percaso dimostrerai che Edison aveva ragione, non sara' necessario nemmeno sapere "come funziona una lavatrice in ac" si potra' pensare a "costruire una lavatrice in DC"

;)
\int_{}tella
Immagine
Avatar utente
Foto Utentephylum
6.186 5 7 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 3217
Iscritto il: 9 ott 2007, 12:40

0
voti

[7] Re: componenti elettrodomestici

Messaggioda Foto Utente6367 » 13 mag 2009, 16:39

allora,è una tesi di laurea.E' un progetto che studia come potrebbero cambiare i consumi ed i costi se si avessero solo elettrodomestici in continua nelle abitazioni.


Il problema, messo in questi termini, è incredibilmente ASSURDO!


La questione non è del tutto campata per aria.
Da anni è un argomento molto dibattuto e studiato. Probabilmente di tesi sull'argomento ne hanno già scritte a bizzeffe (io stesso fui consultato per dare il mio contributo...).

A livello IEC sono attivi gruppi di lavoro con l'obiettivo di stabilire norme di un "ritorno" della DC per uso "domestico e similare": prese, interruttori, etc
Salvo ripensamenti si dovrebbe utilzzare una tensione di 400 V: +200, -200 e mediano messo a terra.

Siamo tuttavia tutti consapevoli che sono attività che richiederanno parecchi anni di sviluppo, se non decenni.

Uso "domestico e similare" non deve trarre in inganno. L'obiettivo non è sostituire la corrente alternata con la continua nella abitazioni per far funzionare tv ed aspirapolvere, magari nel medesimo impanto esistente!

L'idea è quella di realizzare distribuzioni in DC, in aggiunta a quelle AC, con cavi e prese distinti, in ambienti particolari, ove la DC sarebbe particolarmente desiderata dai costruttori di apparecchiature del settore. Ambienti particolari ma sempre rientranti, da un punto di vista normativo nel "domestico e similare". Sarebbero i centri informatici e gli ambienti medici...
Avatar utente
Foto Utente6367
18,8k 5 9 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 6064
Iscritto il: 9 set 2005, 0:00

0
voti

[8] Re: componenti elettrodomestici

Messaggioda Foto UtenteTheSnatch » 13 mag 2009, 16:42

Non so che tipo di tensione mettere,quella è una cosa secondaria,nel senso che prima si scelgono gli elettrodomestici,si vedono le tensioni di funzionamento,si dividono in gruppi in base alla tensione e poi si vede quale tensione sia piu conveniente....comunque l'idea era proprio quella di dividere in gruppi di 12/24/48V
Per quanto riguarda gli elettrodomestici con inverter montato mi riferisco a lampadine,lavatrici,PC e altro...come detto non ci capisco nulla di questa roba,e visto che sono ancora all'inizio mi devo documentare,comunque ho letto cosi
Avatar utente
Foto UtenteTheSnatch
0 2
 
Messaggi: 6
Iscritto il: 13 mag 2009, 12:11

0
voti

[9] Re: componenti elettrodomestici

Messaggioda Foto Utente6367 » 13 mag 2009, 16:49

phylum ha scritto:E se percaso dimostrerai che Edison aveva ragione, non sara' necessario nemmeno sapere "come funziona una lavatrice in ac" si potra' pensare a "costruire una lavatrice in DC"


Edison aveva torto perché allora non esitevano "trasformatori" in DC. Indipensabili per minimizzare le perdite sulle linee.
Con l'invenzione della valvola a mercurio prima, e con quella del tiristore poi, tali trasformatori esistono eccome.

Quindi cambia il contesto.

Attenzione però: esistono varie altre controindicazioni per la DC. Interrompere la DC è molto più difficile (=costoso) appena si va oltre una tensione di 60-100 V circa. Anche un interruttore per accendere la luce sarebbe più costoso....
Per non parlare dei magnetotermici o dei differenziali.
Avatar utente
Foto Utente6367
18,8k 5 9 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 6064
Iscritto il: 9 set 2005, 0:00

0
voti

[10] Re: componenti elettrodomestici

Messaggioda Foto UtenteTheSnatch » 13 mag 2009, 21:30

intendo dire che in ogni forum c'è sempre stato qualcuno che mi ha detto che la cosa era impossibile.....quindi me so stufato de spiegà
Avatar utente
Foto UtenteTheSnatch
0 2
 
Messaggi: 6
Iscritto il: 13 mag 2009, 12:11

Prossimo

Torna a Elettronica generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google Adsense [Bot] e 28 ospiti