Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Programma per presentazioni

Linguaggi e sistemi

Moderatori: Foto UtentePaolino, Foto UtenteMassimoB

0
voti

[1] Programma per presentazioni

Messaggioda Foto UtenteTONYSTARK » 4 mag 2011, 19:38

Mi servirebbe un buon programma per fare delle tesi e delle presentazioni, mi hanno consigliato il Latex. Vi viene in mente niente? Ovviamente free :D

Grazie a tutti
C. America: Sei grosso con l'armatura; senza quella cosa sei?
Tony Stark: Un genio, miliardario playboy filantropo

Sfodera un autocompiacimento da manuale... Concordo

Se i miei calcoli non sono errati, e non lo sono mai, 3 Giga Joule al secondo
Avatar utente
Foto UtenteTONYSTARK
3.750 5 11 13
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 2024
Iscritto il: 24 mag 2010, 21:00
Località: Roma

0
voti

[2] Re: Programma per presentazioni

Messaggioda Foto UtenteDirtyDeeds » 4 mag 2011, 20:51

LaTeX, indeed.

Come distribuzione io uso MikTex; Come editor, Texmaker. Tutto free.

Per le presentazioni, uso LaTeX con il package beamer.

Per il disegno di circuiti da inserire in documenti LaTeX uso il pacchetto Circuit macros (qui un po' di esempi).

Per il disegno di grafici tecnici uso Asymptote.
It's a sin to write sin instead of \sin (Anonimo).
...'cos you know that cos ain't \cos, right?
You won't get a sexy tan if you write tan in lieu of \tan.
Take a log for a fireplace, but don't take log for \logarithm.
Avatar utente
Foto UtenteDirtyDeeds
55,4k 7 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 7008
Iscritto il: 13 apr 2010, 16:13
Località: Somewhere in nowhere

1
voti

[3] Re: Programma per presentazioni

Messaggioda Foto UtenteDarwinNE » 4 mag 2011, 23:58

TONYSTARK ha scritto:Mi servirebbe un buon programma per fare delle tesi e delle presentazioni, mi hanno consigliato il Latex.


Io sono un fan incondizionato di LaTeX da parecchi anni per i testi di una certa importanza (diciamo più lunghi di tre o quattro pagine).
Tuttavia, non lo trovo molto adatto a fare presentazioni perché preferisco uno stile molto più improntato all'impatto visuale che alla perfetta coerenza dello stile. Per esempio, utilizzo quasi sempre lucidi abbastanza vuoti con pochissimo testo. E' certamente una questione di stile, ma sono molto più a mio agio con il solito PowerPoint (nient'affatto gratuito, però) oppure in qualche caso anche OpenOffice.
Per le equazioni però non si scherza, finora non ho mai visto niente di comparabile a LaTeX. Su MacOSX c'è un meraviglioso programmino gratuito che si chiama LaTeXit che permette di includere equazioni LaTeX in una presentazione in maniera immediata.

Se si è a digiuno di LaTeX, consiglierei di iniziare dalle guide di Lorenzo Pantieri:

http://www.lorenzopantieri.net/LaTeX.html

Soprattutto questa, che è molto ben scritta, coerente ed aggiornata:

http://www.lorenzopantieri.net/LaTeX_fi ... eLaTeX.pdf
Follow FidoCadJ development on Twitter: https://twitter.com/davbucci
Avatar utente
Foto UtenteDarwinNE
24,6k 5 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 3411
Iscritto il: 18 apr 2010, 9:32
Località: Grenoble - France

3
voti

[4] Re: Programma per presentazioni

Messaggioda Foto UtenteDarwinNE » 5 mag 2011, 0:03

DirtyDeeds ha scritto:Per il disegno di circuiti da inserire in documenti LaTeX uso il pacchetto Circuit macros (qui un po' di esempi).


Colgo al volo l'occasione: hai mai provato ad utilizzare FidoCadJ? Si può esportare il disegno in uno script interpretabile da PGF/TikZ. Alcuni ritocchini sono da fare a mano, ma riesco ad ottenere risultati simpatici con relativamente molto poco sforzo.
Dato che regolarmente lavoro su documenti legati all'elettronica, questa è una delle ragioni principali per cui sviluppo FidoCadJ.
Follow FidoCadJ development on Twitter: https://twitter.com/davbucci
Avatar utente
Foto UtenteDarwinNE
24,6k 5 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 3411
Iscritto il: 18 apr 2010, 9:32
Località: Grenoble - France

0
voti

[5] Re: Programma per presentazioni

Messaggioda Foto UtenteDirtyDeeds » 5 mag 2011, 10:54

Uh, non avevo notato questa funzionalità! :oops:

In realtà, FidocadJ ho iniziato a utilizzarlo solo da settembre scorso, quando ho cominciato a partecipare attivamente al forum, e in questi mesi non ho avuto molte occasioni di integrare schemi in latex.

Per il momento, in generale, priviligerei ancora circuit macros per due motivi:

1) Ho già molti circuiti disegnati: per quelli nuovi, ne prendo uno vecchio e modifico.
2) Non ho mai usato direttamente PGF/TikZ e non avevo molta voglia di impararlo (preferisco decisamente Asymptote), per cui avrei forse qualche problema a fare i ritocchi. Con circuit macros, includo il PGF/TikZ ma non ho mai avuto bisogno di ritoccarlo.

Comunque, proverò sicuramente anche il tuo ottimo FidocadJ e ti farò sapere i risultati.
It's a sin to write sin instead of \sin (Anonimo).
...'cos you know that cos ain't \cos, right?
You won't get a sexy tan if you write tan in lieu of \tan.
Take a log for a fireplace, but don't take log for \logarithm.
Avatar utente
Foto UtenteDirtyDeeds
55,4k 7 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 7008
Iscritto il: 13 apr 2010, 16:13
Località: Somewhere in nowhere

0
voti

[6] Re: Programma per presentazioni

Messaggioda Foto UtenteDarwinNE » 6 mag 2011, 18:32

DirtyDeeds ha scritto:2) Non ho mai usato direttamente PGF/TikZ e non avevo molta voglia di impararlo (preferisco decisamente Asymptote), per cui avrei forse qualche problema a fare i ritocchi. Con circuit macros, includo il PGF/TikZ ma non ho mai avuto bisogno di ritoccarlo.


Oh, non si tratta poi di un granché, neppure molto curato perché da quanto ne so fino ad adesso sono l'unico ad utilizzare questa tecnica... Non sapevo utilizzare circuit macros, avevo in fieri un programmino per disegnare circuiti ed ho fatto 1+1 :-)
Follow FidoCadJ development on Twitter: https://twitter.com/davbucci
Avatar utente
Foto UtenteDarwinNE
24,6k 5 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 3411
Iscritto il: 18 apr 2010, 9:32
Località: Grenoble - France

0
voti

[7] Re: Programma per presentazioni

Messaggioda Foto UtenteTONYSTARK » 10 mag 2011, 11:40

Ottimo! ho scaricato i programmi e comincio a gattonare

PS hai mica una specie di manualino di come importare gli schemi in fidocad? vorrei usare fidocad per gli schemi, cosa che già faccio e non dover imparare in nuovo programma

Grazie
C. America: Sei grosso con l'armatura; senza quella cosa sei?
Tony Stark: Un genio, miliardario playboy filantropo

Sfodera un autocompiacimento da manuale... Concordo

Se i miei calcoli non sono errati, e non lo sono mai, 3 Giga Joule al secondo
Avatar utente
Foto UtenteTONYSTARK
3.750 5 11 13
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 2024
Iscritto il: 24 mag 2010, 21:00
Località: Roma

6
voti

[8] Re: Programma per presentazioni

Messaggioda Foto UtenteDarwinNE » 10 mag 2011, 13:05

TONYSTARK ha scritto:PS hai mica una specie di manualino di come importare gli schemi in fidocad? vorrei usare fidocad per gli schemi, cosa che già faccio e non dover imparare in nuovo programma


No, il manualino non c'è :oops:
Prima di tutto, c'è una cosa da mettere ben in chiaro: purtroppo, con FidoCAD per Windows non è possibile. Questo programma non esporta in vettoriale se non in formato EMF.
Con FidoCadJ le cose sono invece molto diverse ed altri formati sono disponibili. Quello che ti serve con LaTeX è lo script pgf, che è uno dei diversi formati vettoriali che sono disponibili (altri sono l'SVN, il Postscript ed il PDF).
Per esempio, consideriamo questo disegno:


Vedremo tra poco il perché dei "dollari" nelle varie etichette.
Il disegno precedente viene esportato come segue:
Codice: Seleziona tutto
\begin{pgfpicture}{0cm}{0cm}{146pt}{94pt}
% Created by FidoCadJ ver. 0.23.5, export filter by Davide Bucci
\pgfsetxvec{\pgfpoint{2pt}{0pt}}
\pgfsetyvec{\pgfpoint{0pt}{2pt}}
\pgfsetroundjoin
\pgfsetroundcap
\pgftranslateto{\pgfxy(0,47)}
\begin{pgfmagnify}{1}{-1}
% Layer color definitions
\definecolor{layer0}{rgb}{0.0,0.0,0.0}
\definecolor{layer1}{rgb}{0.0,0.0,0.5}
\definecolor{layer2}{rgb}{1.0,0.0,0.0}
\definecolor{layer3}{rgb}{0.0,0.5,0.5}
\definecolor{layer4}{rgb}{1.0,0.78,0.0}
\definecolor{layer5}{rgb}{1.0,0.78,0.0}
\definecolor{layer6}{rgb}{1.0,0.78,0.0}
\definecolor{layer7}{rgb}{1.0,0.78,0.0}
\definecolor{layer8}{rgb}{1.0,0.78,0.0}
\definecolor{layer9}{rgb}{1.0,0.78,0.0}
\definecolor{layer10}{rgb}{1.0,0.78,0.0}
\definecolor{layer11}{rgb}{1.0,0.78,0.0}
\definecolor{layer12}{rgb}{1.0,0.78,0.0}
\definecolor{layer13}{rgb}{1.0,0.78,0.0}
\definecolor{layer14}{rgb}{0.0,0.0,0.0}
\definecolor{layer15}{rgb}{0.0,0.0,0.0}
% End of color definitions
\color{layer0}
\pgfsetlinewidth{0.7pt}
\pgfline{\pgfxy(50,32)}{\pgfxy(55,35)}
\pgfline{\pgfxy(40,30)}{\pgfxy(50,30)}
\pgfline{\pgfxy(50,25)}{\pgfxy(50,35)}
\pgfline{\pgfxy(55,25)}{\pgfxy(55,20)}
\pgfline{\pgfxy(50,28)}{\pgfxy(55,25)}
\pgfline{\pgfxy(55,35)}{\pgfxy(55,40)}
\pgfmoveto{\pgfxy(53,35)}
\pgflineto{\pgfxy(54,33)}
\pgflineto{\pgfxy(55,35)}
\pgfclosepath
\pgffill
\begin{pgfmagnify}{1}{-1}
\pgfputat{\pgfxy(55,-25)}{\pgfbox[left,top]{$Q_2$}}
\end{pgfmagnify}
\pgfline{\pgfxy(20,32)}{\pgfxy(15,35)}
\pgfline{\pgfxy(30,30)}{\pgfxy(20,30)}
\pgfline{\pgfxy(20,25)}{\pgfxy(20,35)}
\pgfline{\pgfxy(15,25)}{\pgfxy(15,20)}
\pgfline{\pgfxy(20,28)}{\pgfxy(15,25)}
\pgfline{\pgfxy(15,35)}{\pgfxy(15,40)}
\pgfmoveto{\pgfxy(17,35)}
\pgflineto{\pgfxy(16,33)}
\pgflineto{\pgfxy(15,35)}
\pgfclosepath
\pgffill
\begin{pgfmagnify}{1}{-1}
\pgfputat{\pgfxy(10,-25)}{\pgfbox[left,top]{$Q_1$}}
\end{pgfmagnify}
\pgfline{\pgfxy(55,40)}{\pgfxy(55,45)}
\pgfline{\pgfxy(53,45)}{\pgfxy(52,46)}
\pgfline{\pgfxy(55,45)}{\pgfxy(54,46)}
\pgfline{\pgfxy(57,45)}{\pgfxy(56,46)}
\pgfline{\pgfxy(53,45)}{\pgfxy(57,45)}
\pgfline{\pgfxy(15,40)}{\pgfxy(15,45)}
\pgfline{\pgfxy(13,45)}{\pgfxy(12,46)}
\pgfline{\pgfxy(15,45)}{\pgfxy(14,46)}
\pgfline{\pgfxy(17,45)}{\pgfxy(16,46)}
\pgfline{\pgfxy(13,45)}{\pgfxy(17,45)}
\pgfline{\pgfxy(30,30)}{\pgfxy(40,30)}
\pgfline{\pgfxy(15,10)}{\pgfxy(15,20)}
\pgfline{\pgfxy(15,15)}{\pgfxy(35,15)}
\pgfline{\pgfxy(35,15)}{\pgfxy(35,30)}
\pgfsetlinewidth{0.66pt}
\pgfcircle[fill]{\pgfxy(35,30)}{1.5pt}\pgfcircle[fill]{\pgfxy(15,15)}{1.5pt}\pgfsetlinewidth{0.7pt}
\pgfline{\pgfxy(55,20)}{\pgfxy(55,10)}
\pgfmoveto{\pgfxy(55,10)}
\pgflineto{\pgfxy(54,8)}
\pgflineto{\pgfxy(56,8)}
\pgfclosepath
\pgffill
\pgfline{\pgfxy(55,10)}{\pgfxy(55,5)}
\begin{pgfmagnify}{1}{-1}
\pgfputat{\pgfxy(60,-5)}{\pgfbox[left,top]{$I_2$}}
\end{pgfmagnify}
\pgfmoveto{\pgfxy(15,10)}
\pgflineto{\pgfxy(14,8)}
\pgflineto{\pgfxy(16,8)}
\pgfclosepath
\pgffill
\pgfline{\pgfxy(15,10)}{\pgfxy(15,5)}
\begin{pgfmagnify}{1}{-1}
\pgfputat{\pgfxy(20,-5)}{\pgfbox[left,top]{$I_1$}}
\end{pgfmagnify}
\end{pgfmagnify}
\end{pgfpicture}


Si tratta di codice contenente il disegno fatto con i comandi di medio livello del pacchetto PGF/TikZ.
La cosa più importante da tenere a mente se uno vuole modificare per esempio le dimensioni del disegno sono le prime linee:
Codice: Seleziona tutto
\begin{pgfpicture}{0cm}{0cm}{146pt}{94pt}
% Created by FidoCadJ ver. 0.23.5, export filter by Davide Bucci
\pgfsetxvec{\pgfpoint{2pt}{0pt}}
\pgfsetyvec{\pgfpoint{0pt}{2pt}}

Modificando i parametri dei due comandi \pgfsetxvec si può ingrandire o ridurre la dimensione totale del disegno, avendo cura di aggiustare poi le informazioni fornite in \begin{pgfpicture}
Se durante l'esportazione salviamo il codice in un file di nome, che ne so, pippo.pgf, possiamo poi servircene all'interno del documento LaTeX principale. Ecco un esempio molto minimalista:

Codice: Seleziona tutto
\documentclass[a4paper, twoside]{article}
\usepackage[english]{babel}

\usepackage[latin1]{inputenc}   % Encodage ISO-8859-1.
\usepackage{pgf}


\begin{document}

\begin{figure}[h]
\centering
{
\small
\input{prova.pgf}
}
\caption{This is a current mirror.}
\label{fig_test}
\end{figure}

\end{document}


Si noti l'utilizzo del comando \input per introdurre il file contenente i comandi grafici. Naturalmente, il package pgf viene caricato nel preambolo del documento ed il file prova.pgf dev'essere disponibile nella directory corrente. In allegato, trovi il file pdf che si ottiene, in cui noterai come i nomi dei transistor e delle correnti sono resi con il font corretto, in modo matematico (ecco il significato dei "dollari"), dato che nelle etichette di testo ho usato i comandi LaTeX.
Uno dei vantaggi di PGF/TikZ è che il codice può funzionare senza modifiche con pdfLaTeX, nella versione tradizionale con uscita in Postscript ed anche nella versione con output direttamente in PDF, ottenendo il file che ho allegato a questo messaggio.

prova.pdf
(12.79 KiB) Scaricato 80 volte
Ultima modifica di Foto UtenteDarwinNE il 10 mag 2011, 13:14, modificato 1 volta in totale.
Follow FidoCadJ development on Twitter: https://twitter.com/davbucci
Avatar utente
Foto UtenteDarwinNE
24,6k 5 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 3411
Iscritto il: 18 apr 2010, 9:32
Località: Grenoble - France

0
voti

[9] Re: Programma per presentazioni

Messaggioda Foto UtenteTONYSTARK » 10 mag 2011, 13:14

Ottimo, tento di provare le modifiche di cui sopra.
Spero di non fare troppi casini.

PS ho visto che sei un utente di linux con molte competenze; io ho un asus eee PC 1001HA, ad un convegno su linux alla sapienza mi hanno installato ubuntu 9.non ricordo; il problema è che risulta incredibilmente lento sul PC; alcuni mi hanno detto che il problema è che non è stato compilato sul PC, altri che serve una versione più recente visto il mio modello ecc... in somma gira che rigira non uso linux che mi ero prefisso di imparare ad usare... se hai una risposta al volo altrimenti apro un nuovo post
C. America: Sei grosso con l'armatura; senza quella cosa sei?
Tony Stark: Un genio, miliardario playboy filantropo

Sfodera un autocompiacimento da manuale... Concordo

Se i miei calcoli non sono errati, e non lo sono mai, 3 Giga Joule al secondo
Avatar utente
Foto UtenteTONYSTARK
3.750 5 11 13
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 2024
Iscritto il: 24 mag 2010, 21:00
Località: Roma

1
voti

[10] Re: Programma per presentazioni

Messaggioda Foto UtenteDarwinNE » 10 mag 2011, 13:35

TONYSTARK ha scritto:PS ho visto che sei un utente di linux con molte competenze; io ho un asus eee PC 1001HA, ad un convegno su linux alla sapienza mi hanno installato ubuntu 9.non ricordo; il problema è che risulta incredibilmente lento sul PC;


Beh, qui è decisamente OT, anche perché io non sono affatto un esperto di questi problemi, nonostante usi quotidianamente sistemi Unix da più di dieci anni... Ti consiglierei di aprire una nuova discussione, di sicuro troverai più facilmente persone disposte ad aiutarti.
Follow FidoCadJ development on Twitter: https://twitter.com/davbucci
Avatar utente
Foto UtenteDarwinNE
24,6k 5 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 3411
Iscritto il: 18 apr 2010, 9:32
Località: Grenoble - France

Prossimo

Torna a PC e informatica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 9 ospiti