Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Differenziali a valle del contatore Enel

Progettazione, esercizio, manutenzione, sicurezza, leggi, normative...

Moderatori: Foto UtenteMASSIMO-G, Foto Utentesebago, Foto UtenteMike, Foto Utentelillo

0
voti

[1] Differenziali a valle del contatore Enel

Messaggioda Foto Utentesietsu » 23 apr 2012, 13:30

Buongiorno a tutti, premetto che ho letto diverse discussioni sull'argomento in questione ma come sempre succede con tante informazioni alla fine si confondono le idee.
La situazione è questa:

Contatore Enel, linee in tubi corrugati con cordine da 6mmq che vanno ai singoli quadri ( di plastica ) degli appartamenti.
In un tubo corrugato ci sono più linee, non c'è un tubo per ogni appartamento, e la separazione è all'interno di scatole di derivazione classiche.

Non ci sono masse tra i contatori e il quadro degli appartamenti

Ho pensato ad un paio di soluzioni, essendo il differenziale interno agli appartamenti da 30mA:

1) magnetotermico da 25A e un differenziale da 300mA

2) magnetotermico da 25A e un differenziale da 300mA selettivo

La mia domanda è : per evitare di scendere e riarmare il differenziale esterno, visto che sarà nell'armadio posto nella rampa che porta ai garage, può bastare la prima soluzione o per forza devo usare la seconda ?

C'è anche la trifase dell'ascensore ma ancora non sono riuscito a parlare con l'ascensorista per avere qualche dettaglio per la scelta dei componenti da usare.

Grazie e tutti ciao
Avatar utente
Foto Utentesietsu
0 3
 
Messaggi: 24
Iscritto il: 15 lug 2011, 15:14

0
voti

[2] Re: Differenziali a valle del contatore Enel

Messaggioda Foto Utentemarco61 » 23 apr 2012, 13:36

Se a monte non metti a monte un selettivo, ogni volta che ti scatta quello del centralino ti scatta anche quello a monte.
Avatar utente
Foto Utentemarco61
540 1 6
Master
Master
 
Messaggi: 482
Iscritto il: 13 feb 2006, 15:17
Località: Lecco

0
voti

[3] Re: Differenziali a valle del contatore Enel

Messaggioda Foto Utentemarco61 » 23 apr 2012, 13:37

marco61 ha scritto:Se a monte non metti a monte un selettivo
Avatar utente
Foto Utentemarco61
540 1 6
Master
Master
 
Messaggi: 482
Iscritto il: 13 feb 2006, 15:17
Località: Lecco

0
voti

[4] Re: Differenziali a valle del contatore Enel

Messaggioda Foto Utentesietsu » 23 apr 2012, 15:02

Ho capito, quindi la Id più alta non è determinante per non scattare, ci vuole comunque il ritardo del selettivo.


Grazie ciao
Avatar utente
Foto Utentesietsu
0 3
 
Messaggi: 24
Iscritto il: 15 lug 2011, 15:14

0
voti

[5] Re: Differenziali a valle del contatore Enel

Messaggioda Foto Utentemarco61 » 23 apr 2012, 16:55

Si, perché ammettendo una resistenza del circuito di guasto pari a 10 ohm, avresti una corrente verso terra in caso di guasto pari a 230/10 = 23 A. Occorre perciò, per ottenere selettività delle protezione, un dispositivo a monte con corrente differenziale superiore almeno a tre volte quella del dispositivo a valle e con un tempo di ritardo che la norma, per i circuiti di distribuzione (sistema TT), ammette fino a 1 s.
Avatar utente
Foto Utentemarco61
540 1 6
Master
Master
 
Messaggi: 482
Iscritto il: 13 feb 2006, 15:17
Località: Lecco

0
voti

[6] Re: Differenziali a valle del contatore Enel

Messaggioda Foto Utente6367 » 23 apr 2012, 18:10

la norma, per i circuiti di distribuzione (sistema TT), ammette fino a 1 s.


Vero.
E se si trattasse di un circuito terminale sarebbe 0,2 s (TT) che pure si ripettano con un interruttore differenziale selettivo (perché nn mi sono maila reale corrente di guasto è molto superiore a Idn).
Avatar utente
Foto Utente6367
18,8k 5 9 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 6065
Iscritto il: 9 set 2005, 0:00

0
voti

[7] Re: Differenziali a valle del contatore Enel

Messaggioda Foto Utenteelettropoggi » 23 apr 2012, 18:54

Se non ci sono masse potresti al limite eliminarlo. per l'ascensore dipende che c'è a valle.
Avatar utente
Foto Utenteelettropoggi
0 3
 
Messaggi: 30
Iscritto il: 2 feb 2012, 23:56

0
voti

[8] Re: Differenziali a valle del contatore Enel

Messaggioda Foto Utenteelettro » 23 apr 2012, 20:45

Riguardo il famigerato differenziale a vale del misuratore, io sono favorevole alla installazione del medesimo, in virtù della probabilità che venga danneggiata la colonna montante in relazione a lavori edili o simili..

E' capitato in molte occasioni, + di quanto si pensi...non è il caso di rendere futile questo tipo di protezione...

Questa è la mia perizia,.,.spero possa essere condivisa con altri...ne ho sentiti di installatori che, in fase di alvorazione, hanno danneggiato la linea montante, anzi tranciata ....
Avatar utente
Foto Utenteelettro
903 3 5 9
Expert
Expert
 
Messaggi: 2775
Iscritto il: 9 mar 2005, 19:23

0
voti

[9] Re: Differenziali a valle del contatore Enel

Messaggioda Foto Utente6367 » 23 apr 2012, 21:36

in virtù della probabilità che venga danneggiata la colonna montante in relazione a lavori edili o simili.


In questo caso il differenziale servirebbe a poco o a niente.
Sarebbe necessario realizzare i montanti con Ground Fault Forced Cables, cioé cavi schermati che trasformano ogni danneggiamento in un guasto a terra. Ogni tanto se ne parla, prima o poi qualcuno proporrà questa tecnologia, di per sè banale ma l'unica veramente efficace. Se ritieni probabile il danneggiamento del cavo - per coerenza - dovresti adottare una soluzione simile.
Avatar utente
Foto Utente6367
18,8k 5 9 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 6065
Iscritto il: 9 set 2005, 0:00

0
voti

[10] Re: Differenziali a valle del contatore Enel

Messaggioda Foto Utentesietsu » 24 apr 2012, 0:37

Tecnicamente secondo il tipo di posa che hanno i fili il differenziale potrebbe essere superfluo è vero, a questo punto potrei installare solo il magnetotermico.
Ma non credo di fare un errore montando anche un differenziale. Giusto ?
L'unica cosa è quella che con più preventivi prevalga più un discorso economico che tecnico, anche spiegando nei dettagli il perché della scelta.
Per l'ascensore, dovrei avere il tipo di dispositivo da montare e con quale curva direttamente dal manutentore, in questo caso dovrei avere poca scelta.



grazie ciao
Avatar utente
Foto Utentesietsu
0 3
 
Messaggi: 24
Iscritto il: 15 lug 2011, 15:14

Prossimo

Torna a Impianti, sicurezza e quadristica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti