Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Problema rifasamento

Progettazione, esercizio, manutenzione, sicurezza, leggi, normative...

Moderatori: Foto UtenteMASSIMO-G, Foto Utentesebago, Foto UtenteMike, Foto Utentelillo

0
voti

[1] Problema rifasamento

Messaggioda Foto Utenteserting » 17 mag 2012, 22:08

Ciao a Tutti , sarà la stanchezza (oppure mi sono arrugginito), devo risolve il seguente esercizio per un collega ( che ha pensato bene di passarmi questa rogna ) per la preparazione all'esame di stato

Abbiamo due trafo in parallelo con due carichi in due sbarre differenti . Sbarra A un carico pari a 132kW cos fi iniziale 0,91 da portare a 0,95 . Sbarra B connessa alla sbarra A mediante , conduttore trifase un altro carico 100kW con cos fi iniziale paria a 0,80 da portare a 0,95 . L'esercizio chiede di determinare le capacità di un banco di condensatori da collegare in parallelo al carico (nello schema c'è il solo simbolo del condensatore sulla sbarra B. Io ho fatto un calcolo separato per ogni carico essendo potenze diverse e soprattutto fattori di potenza iniziali differenti , per cui mi ritrovo per rifasare il carico pari a 132kW , una potenza reattiva Qr= 17,42 P( tag fi iniziale - tag finale), mentre per rifasare il carico da 100kW una potenza reattiva Qr= 42KVAR . il dubbio sta nel fatto che dallo schema della traccia, l'inserzione delle batterie di condensatori è solo sulla sbarra B (carico 100kW), mentre nella sbarra A non vi è nessun simbolo del condensatore , quindi le due batterie di condensatori dove rappresentarli graficamente? E' giusto rispondere che bosOgna inserire nell'impianto un banco di condensatori di capacità pari a 17,42+42 kvar? Forse è una domanda banale ma sto andando in crisi :evil: , c'è qualche "anima pia" che può aiutarmi , grazie.
Allegati
TRACCIA ESERCIZIO.pdf
(172.02 KiB) Scaricato 157 volte
Ultima modifica di Foto UtenteRenzoDF il 17 mag 2012, 23:18, modificato 2 volte in totale.
Motivazione: Rivisitazione titolo
Avatar utente
Foto Utenteserting
1.115 4 11
Expert
Expert
 
Messaggi: 74
Iscritto il: 2 feb 2011, 20:49

1
voti

[2] Re: Problema rifasamento

Messaggioda Foto UtenteCandy » 17 mag 2012, 22:40

Ormai sai che gli schemi si postano con FidocadJ.

L'esercizio è un poco più complesso. Hai omesso di considerare un fattore molto importante: la linea che collega le due sbarre.
Avatar utente
Foto UtenteCandy
32,4k 7 10 13
CRU - Account cancellato su Richiesta utente
 
Messaggi: 10132
Iscritto il: 14 giu 2010, 22:54

1
voti

[3] Re: Problema rifasamento

Messaggioda Foto Utenteadmin » 17 mag 2012, 23:01

A parte l'errore della traccia che dice che C2 è collegato alla sbarra B mentre nel disegno è nella A, io direi che ciò che essa chiede è di rifasare a 0,95 solo il carico C1. Il carico C2 resta com'è. Rifasato C1 si dimensiona la linea, che deve alimentarlo, quindi si determinano le potenze erogate dai trasformatori.
Avatar utente
Foto Utenteadmin
181,0k 9 12 17
Manager
Manager
 
Messaggi: 11162
Iscritto il: 6 ago 2004, 13:14

0
voti

[4] Re: Problema rifasamento

Messaggioda Foto Utenteserting » 18 mag 2012, 10:03

candy ha scritto:Ormai sai che gli schemi si postano con FidocadJ.

L'esercizio è un poco più complesso. Hai omesso di considerare un fattore molto importante: la linea che collega le due sbarre.


si lo so ma era un'esercizio non un circuito effettuato da me comunque per la prossima volta seguirò la regola , la prima domandqa era di calcolare la capicità del banco dei condensatori la linea che collega le due sbarre non risolve il quesito in qaunto il carico C2 sta nella prima sbarra argo il problema rimane
Avatar utente
Foto Utenteserting
1.115 4 11
Expert
Expert
 
Messaggi: 74
Iscritto il: 2 feb 2011, 20:49

0
voti

[5] Re: Problema rifasamento

Messaggioda Foto Utenteserting » 18 mag 2012, 10:07

admin ha scritto:A parte l'errore della traccia che dice che C2 è collegato alla sbarra B mentre nel disegno è nella A, io direi che ciò che essa chiede è di rifasare a 0,95 solo il carico C1. Il carico C2 resta com'è. Rifasato C1 si dimensiona la linea, che deve alimentarlo, quindi si determinano le potenze erogate dai trasformatori.


effettivamente protrebbe essere così ma la traccia mi è stata confermata (a parte l'errore che indichi ) si vuole sapere il banco di condensatori per rifasare ma io ho due carichi con con fattori di potenza diverse non posso mettere un unico condensatore infatti nel quesito parla di "le capicità di un banco di consensatori da collegare in parallelo al carico , hanno omesso il simbolo del condesatore nel carico affarente alla sbarra A ,che ne pensi ?
Avatar utente
Foto Utenteserting
1.115 4 11
Expert
Expert
 
Messaggi: 74
Iscritto il: 2 feb 2011, 20:49

2
voti

[6] Re: Problema rifasamento

Messaggioda Foto Utenteadmin » 18 mag 2012, 10:16

Io continuo a pensare quello che ho scritto: il testo chiede di portare a 0,95 il carico c1 e rifasato quello fare tutti i calcoli mantenendo c2 com'è.
Avatar utente
Foto Utenteadmin
181,0k 9 12 17
Manager
Manager
 
Messaggi: 11162
Iscritto il: 6 ago 2004, 13:14

0
voti

[7] Re: Problema rifasamento altro esercizio simile

Messaggioda Foto Utenteserting » 18 mag 2012, 10:18

a campletamento vi indico un altro esercizio simile
Dalla sbarra BT di cabina (QGBT) vengono alimentati carichi trifase equilibrati ai quadri di distribuzione Ql, Q2, Q3, tramite le linee in cavo L l, L2, L3.
a) Si scelga tipo e sezione commerciale i suddetti cavi imponendo una caduta di tensione dal QGBT a ciascun quadro non superiore a l ,6% e tenendo presente che le linee, posate in passerella metallica, seguono percorsi diversi. Si richiede l'impiego di cavi a bassissima emissione di fumi e gas tossici.
b) Si dimensioni il banco di condensatori "Cap" in modo da assicurare un fattore di potenza
non inferiore a 0,92 alle sbarre QGBT. Si trascurino le perdite dei cavi.
Un=400 V per tutti i carichi
Linea L 1: lunghezza 25m; carico Q1: Pn=190 kW, cos n=0,83 rit. Linea L2: lunghezza 45 m; carico Q2: Pn=105 kW, cos n=0,90 rit. Linea L3: lunghezza 65 m; carico Q3: Pn=llO kW, cos n=0,86 rit.




spero di avre fatto bene è la prima volta che uso fidocadJ
In questo caso sulla sbarra del quadro QBT ho un unico simbolo del condensatore le linee sono tre ognuna da rifasare con fattori di potenza iniziali differenti, anche in questo caso ho calcolato la potenza della batterie Qr per ogni carico ma come rappresento tre batterie diverse su un'unica barra , in sintesi è giusto il mio procedimento (calcolare la potenza Qr per ogni linea ) ? anche se mi sfugge come queste tre potenze Qr si rappresentino si un'unica sbarra (mica posso fare una semplice somma ? I fattori di potenza iniziale sono differenti .
Ultima modifica di Foto Utenteadmin il 18 mag 2012, 10:20, modificato 1 volta in totale.
Motivazione: il codice fidocad deve essere racchiuso tra i tag fcd
Avatar utente
Foto Utenteserting
1.115 4 11
Expert
Expert
 
Messaggi: 74
Iscritto il: 2 feb 2011, 20:49

2
voti

[8] Re: Problema rifasamento

Messaggioda Foto Utenteadmin » 18 mag 2012, 10:53

In questo caso si richiede un rifasamento globale. Quindi si calcola il fattore di potenza globale dei tre carichi e si porta quello al valore richiesto.
\[\begin{array}{l}
{P_T} = {P_1} + {P_2} + {P_3}\\
{Q_{Ti}} = {Q_1} + {Q_2} + {Q_3}\\
\tan {\varphi _i} = \frac{{{Q_{Ti}}}}{{P{}_T}}\\
\left| {{Q_C}} \right| = {P_T}\left( {\tan {\varphi _i} - \tan {\varphi _f}} \right)
\end{array}\]
Avatar utente
Foto Utenteadmin
181,0k 9 12 17
Manager
Manager
 
Messaggi: 11162
Iscritto il: 6 ago 2004, 13:14

0
voti

[9] Re: Problema rifasamento

Messaggioda Foto Utenteserting » 18 mag 2012, 11:57

quindi prima devo calcolarmi la corrente per ogni carico: esempio per il primo carico I=190.000/1.73x400x0,83

DOPO mi calcolo la potenza reattiva per ogni carico. Per il primo carico Q1= VxIx sen fi = 400x330,80x sen0,83
somma delle tre potenze reattive Q1+Q2+Q3 E mi ricavo la potenza reattiva totale iniziale
mi trovo tanfi iniz. dividendo QTi /PT e quindi la potenza reattiva totale Qc . Quindi un unico rifasamento centralizzato automatico , dico bene? Ho un dubbio forse la corrente per il calcolo della potenza reattiva Ir la devo calcolare medinate la formula Ir=Ixsen fi. Aiutami nei passaggi da te indicati sto andando in "palla" . GRazie
Ultima modifica di Foto Utenteadmin il 18 mag 2012, 12:12, modificato 1 volta in totale.
Motivazione: eliminata citazione integrale inutile del messaggio che precede. Si deve usare il tasto Rispondi per non duplicare il forum!
Avatar utente
Foto Utenteserting
1.115 4 11
Expert
Expert
 
Messaggi: 74
Iscritto il: 2 feb 2011, 20:49

2
voti

[10] Re: Problema rifasamento

Messaggioda Foto Utenteadmin » 18 mag 2012, 12:11

Si, va bene. Ad ogni modo per calcolare la reattiva di ogni carico non c'è bisogno di calcolarne la corrente:
{Q_r} = {P_r}\tan \left( {\arccos {\varphi _r} \right)
Avatar utente
Foto Utenteadmin
181,0k 9 12 17
Manager
Manager
 
Messaggi: 11162
Iscritto il: 6 ago 2004, 13:14

Prossimo

Torna a Impianti, sicurezza e quadristica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 39 ospiti